Vorrei | Rivista non profit

Rivista di cultura, ambiente e politica.

 

Lotta alla corruzione e integrità, le azioni del Comune di Monza nel 2013: introdotti nuovi sistemi di valutazione, rotazione dei funzionari, controlli su procedimenti e delibere.

Monza, 12 maggio 2014 - Un nuovo sistema di controllo di gestione e valutazione delle performances per verificare la correttezza e la rispondenza degli atti del Comune ai nuovi obblighi normativi introdotti dal legislatore per prevenire la corruzione. Rotazione triennale per i funzionari responsabili di procedimento, a cominciare da quelli impiegati nei settori a maggior rischio corruttivo, e, in seguito a valutazione specifica, rotazione quinquennale per i dirigenti. Controlli a campione sui procedimenti, che in alcuni casi hanno già comportato la segnalazione di anomalie alla magistratura ordinaria e contabile. Un piano della trasparenza che prevede la pubblicazione pressoché immediata sul sito istituzionale di un notevole numero di provvedimenti. Formazione del personale sui temi dell'integrità e della lotta alla corruzione attraverso la partecipazione a 8 eventi formativi.

Queste in sintesi alcune delle azioni attuate nel 2013 dal Comune di Monza nell'ambito del Piano di integrità e anticorruzione approvato dalla Giunta comunale e contenute nella prima relazione annuale predisposta dal Segretario generale.

Il documento sottolinea come durante il primo anno, anche in seguito alla riorganizzazione dell'ente, sia stata elaborata una mappa dei rischi associati a ogni singola ripartizione organizzativa e costituito un team specifico per assicurare il raggiungimento dei risultati. Nel corso del 2013 la giunta comunale ha anche approvato il Codice di comportamento dei dipendenti, provvedimento che fa seguito al Codice etico varato dal Consiglio comunale nel 2012.  

Per quel che riguarda i controlli, oltre a essere stati condotti sui procedimenti (che hanno determinato, oltre alle segnalazioni alla magistratura, anche la sospensione del pagamento di alcune fatture), essi hanno riguardato le decisioni degli organi politici: nel corso del 2013 sono state verificate il 90% delle proposte di delibera di giunta e tutte le delibere adottate dal Consiglio comunale, esame che ha prodotto in alcuni casi un intervento correttivo da parte degli uffici.

Controlli sono stati condotti anche sulle presenze in servizio del personale, da cui sono emerse alcune anomalie, e sui comportamenti che in questo caso hanno prodotto l'avvio di alcuni provvedimenti disciplinari; controlli sono stati effettuati anche sull'uso dei mezzi e delle dotazioni affidate a dipendenti in servizio e sui compensi degli amministratori delle partecipate. In questi casi le verifiche non hanno rilevato anomalie.

Per quel che riguarda ancora i dipendenti, dal gennaio 2014 è stata attivata una casella di posta elettronica tramite la quale gli impiegati del Comune potranno segnalare, sempre in condizioni di massima riservatezza, comportamenti anomali da parte dell'organizzazione. 

Ufficio stampa del Comune

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?