Vorrei | Rivista non profit

 

L'ANPI di Limbiate 

esprime la sua soddisfazione per l'esito positivo che ha avuto la Mozione, presentata al Consiglio comunale e approvata nella seduta del 23 Aprile scorso. Purtroppo il dibattito ha mostrato la incapacità di alcuni consiglieri di sapersi collocare nel solco della Democrazia e della Costituzione repubblicana e Antifascista facendo prevalere anacronistici e incomprensibili pregiudizi oltre che profonda non conoscenza storica della Resistenza e delle sua varie e unitarie componenti.

 Il dibattito consiliare ha avuto una eco nella Manifestazione cittadina del XXV Aprile disertata dai partiti della Opposizione consiliare ai quali ci permettiamo di ricordare che il 25 Aprile è Festa Nazionale  (ed è appunto il giorno in cui si festeggia la fine della dittatura fascista e la liberazione dall'occupante tedesco), ma che ha visto comunque la partecipazione al corteo di un centinaio di cittadini e sicuramente quasi il doppio nei comizi conclusivi.

 Si riporta un passaggio del discorso pronunciato  dal Presidente ANPI di Limbiate, prof. Rosario Traina a conclusione della Manifestazione del 25 Aprile in cui si stigmatizza quanto accaduto in Consiglio comunale:

 "(....) Ho ancora, mi sia consentita una breve parentesi sulla politica locale, davanti agli occhi e nelle orecchie, il triste spettacolo che è andato in scena due sere fa in Consiglio comunale. Tristissima serata. Il Consiglio comunale, proprio alla vigilia di questa Giornata di Festa e di Liberazione è stato chiamato a votare una deliberazione atta ad impedire che, nella nostra città, possano attecchire idee e atteggiamenti razzistici e xenofobi che si richiamano a quel lugubre passato di cui oggi festeggiamo la Liberazione. Chiedo scusa ai presenti se cito me stesso per dire che, sarò pure un illuso ed un sognatore se, presentando quella mozione, avevo auspicato una condivisione unanime. Aldilà di Centro, di Destra e di Sinistra, uniti in un unico, e magari per una sola volta, Valore condiviso così come si era Uniti nel CLN , Comitato di Liberazione Nazionale (monarchici, popolari, socialisti, cattolici, repubblicani, comunisti, liberali ec..)  per ottenere Libertà, Democrazia e Giustizia..

Certo la Mozione è stata approvata con soli 5 voti contrari, ma che tristezza sentire citare gerarchi nazisti e irridere quel bell'inno di Libertà che è -Bella ciao- Certo 5 consiglieri su 24 non potevano modificare l'esito positivo della Mozione, ma è il loro argomentare che ferisce profondamente le coscienze democratiche (......)".

 E bene ha fatto anche il Sindaco, nel concludere, la Manifestazione del 25 Aprile ad affermare con risoluta determinazione: "Viva Limbiate Antifascista".

 ANPI LIMBIATE

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?