La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza
n. 1927 del 24/9/2008
N° ROC 17857
ISSN 2283-3269

Colophon completo

Il design ecologico è di casa in Brianza

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Studenti e docenti dei Centri di Formazione Professionale "Pertini" di Seregno e "Terragni" di Meda hanno realizzato il progetto di una panchina ecologica progettata da un ragazzo delle scuole medie. Presentazione ufficiale venerdì primo giugno

Una panchina "verde" a Seregno. La Lega però non c'entra nulla. Si tratta di un prototipo che risponde a criteri di ecosostenibilità, costruita in legno di abete e bambù, oltre ad avere parti in alluminio. La prima bozza di progetto è nata dalla matita dello studente Davide Butticè della scuola media "Mercalli" di Seregno, vincitore della prima edizione del concorso "Ecodesign" lanciato dal CFP "Pertini", sostenuto dal Comune. Nella commissione era presente, fra gli altri, il bio architetto Massimo Duroni, i cui corsi hanno permesso agli alunni dei due CFP di familiarizzare con la progettazione ecosostenibile. Studenti e professori del "Pertini" e del "Terragni" hanno quindi steso il progetto vero e proprio e costruito la panchina, la cui presentazione ufficiale si terrà venerdì prossimo al "Pertini". L'anno venturo altre due panchine dello stesso modello saranno installate al parco "Due giugno" di Seregno.

Tutti i settori delle due scuole hanno dato il loro contributo: gli operatori delle macchine utensili hanno concretamente lavorato sui pezzi, quelli del fotovoltaico hanno progettato il sistema di illuminazione a led alimentato da pannelli solari, gli autoriparatori hanno effettuato ricerche sui materiali da utilizzare e sul loro impatto ecologico, oltre ad aver assemblato i componenti, mentre gli alunni del settore servizi alle imprese hanno steso il piano dei costi e pensato al marketing. Se al "Pertini" hanno lavorato sulle parti metalliche, al "Terragni " ci si è concentrati su quelle di legno, nelle quali sono state ricavate anche indicazioni di punti interessanti del luogo in cui sarà installata.

L'ecosostenibilità della panchina è data dal fatto che i materiali usati sono a basso impatto ambientale, perché facilmente riciclabili. Anche la progettazione risulta ecosostenibile, data la limitata presenza di viti che permette un assemblaggio agevole, con bassi consumi e costi di smaltimento. Oltre a questo, rispetto alle normali panchine, quella di "Ecodesign" è costruita senza colle, solventi o altre sostanze chimiche. Ecocompatibile, ma non solo: nel progetto degli alunni dei due CFP rientra anche la possibilità di sfruttare l'energia ottenuta dai pannelli fotovoltaici per alimentare un punto di rete wireless. La Brianza, insomma, si riappropria del design, accogliendo la sfida di questi anni: ecosostenibilità a braccetto con la tecnologia 2.0.

Gli autori di Vorrei
Author: Simone Camassa

Nato a Brindisi il 7 maggio del 1985. Laureato in Lettere, in Culture e Linguaggi per la Comunicazione e in Lettere Moderne presso l'Università degli studi di Milano. Suona la chitarra elettrica (ha militato in due gruppi rock, LUST WAVE e BLACK MAMBA), scrive poesie e ha collaborato in passato con un'altra redazione online. Appassionato di sport, ha praticato il nuoto a livello agonistico fino ai diciotto anni, per un anno ha anche giocato a pallacanestro. È innamorato della letteratura in tutti i suoi aspetti, dalla poesia fino al fumetto supereroistico statunitense. Sogna di realizzare un supercolossal hollywoodiano della Divina Commedia, ovviamente in forma di trilogia e abbondando con gli effetti speciali.

Qui trovi la sua scheda personale con l'elenco dei suoi articoli su Vorrei


Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Leggi anche:
  • Orti, frutteti e sperimentazione
    La nuova tendenza: il recupero e la diffusione degli orti ovunque, nel cuore delle città e perfino sui balconi, come reazione e barriera all’avanzata del cemento. Dall'orto della Casa Bianca a quello di Versailles, fino al frutteto matema...
  • Orti urbani, che passione!
    Dossier. Consumo consapevole. La creazione di piccoli orti è inoltre un’occasione di socializzazione e aggregazione. Il progetto della Condotta Slow Food di Monza e Brianza La tera l’è bassa, la terra è bassa, quindi faticosa e diffici...
  • “Basta costruire per la speculazione”
      L'Amministrazione Scanagatti avvia il nuovo Documento di Piano di Monza. Il futuro urbanistico della città attraverso 7 obiettivi e un percorso partecipato Nella serata di martedì 18 marzo il Sindaco di Monza Roberto Scanagatti, ...
  • Vent'anni di mercatino dei prodotti biologici a Monza
    Dossier. Il consumo consapevole. Il mercatino del biologico, promosso da Legambiente Monza fin dal 1993, si tiene in Città ogni quarta domenica del mese. Ne parliamo con Massimo Benetti, suo promotore e organizzatore che ne spiega i motiv...
  • Finalmente Venaria e Monza dialogano
    Comunicato stampa. Reggia di Venaria e Reggia di Monza: questa mattina incontro ufficiale tra i presidenti Del Noce e Scanagatti «E' logico e naturale che le due "Regge del Nord" si incontrino per ipotizzare programmi congiunti ...
  • Una giornata di Beni comuni
    Una giornata di studi sui beni comuni voluto dal Comitato di Monza e Brianza. Le testimonianze video degli interventi dei relatori.   Si è tenuto sabato 22 febbraio 2014 una giornata di studi sui beni comuni voluto dal Comitato d...
  • Un libro, la Villa Reale, il Parco e le attese della città
    Venerdì 14 febbraio al CCR di Monza il direttore e gli autori hanno presentato l’eBook che racconta gli ultimi 5 anni del grande complesso architettonico e paesaggistico. Dal dibattito arrivano le aspettative della città: serve un grande ...

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

monzaxmandela-banner

sostieni-vorrei-banner

Dossier. Il consumo consapevole

ebook-banner

20140201-copertina-dossie-r

Portfolio. Illustratori, fotografi e artisti visivi selezionati da Vorrei

WALLSOUND

I commenti

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

Abbonati ai Feed RSS di Vorrei

Copertina