Vorrei | Rivista non profit

20124110-pane-icona

Dossier: La Provincia di Monza e Brianza. L'Assessore di Vimercate Corrado Boccoli ci presenta in video-intervista il progetto P.A.N.E. per salvaguardare e valorizzare il territorio

 

Il

conto alla rovescia è già cominciato: nel sito ufficiale il 10 novembre 2012, la data del convegno di start-up, è accostata ad un contatore segnante il numero di giorni mancanti all'evento.

Parte così un percorso per alcuni aspetti inedito di governance territoriale. Sono coinvolti i principali attori locali: Enti Parchi, Comuni, Associazioni, Aziende e Politecnico di Milano. Tutti uniti nell'intento di dare uniformità ambientale al Vimercatese, ovvero il territorio che va dal Lambro all'Adda.

 

Un passato da correggere

Ancor prima dell'istituzione Provincia di Monza e Brianza nel territorio Brianza Est ci si era interrogati sui possibili scenari futuri. Lo sviluppo dei sistemi parchi, i parchi regionali del Lambro e dell'Adda nati negli anni '80 sulle direttrici fluviali nord-sud dei rispettivi fiumi, a cui si erano successivamente aggiunti parchi locali quale il Molgora e Rio Vallone, necessitavano di collegamenti con sistemi integrati est-ovest, in grado di costituire una adeguata continuità ambientale.

20124110-pane

Le immagini satellitari da tempo mettevano in risalto le linee fluviali quasi come segmenti superstiti nel gigantesco agglomerato urbanizzato. Lo sprawl della metropoli milanese si era espanso durante gli anni nelle direzioni nord-ovest e nord-est fino ai laghi pedemontani. Il suo proliferare verso il sud della pianura è stato evidentemente contenuto dalla istituzione del Parco Agricolo Sud Milano. La barriera parco regionale si è quindi dimostrata efficace e per questa ragione gli enti e le associazioni si sono interrogati sulla struttura amministrativa possibile e sui vincoli forti ed utili da adottare per la salvaguardia del territorio Vimercatese.

Di queste cose se ne discute da tempo: già nel 2008 a Vimercate si era svolto un importante convegno promosso dall'Associazione Parchi del Vimercatese in cui era intervenuto il prof. Giorgio Ferraresi. Il docente del politecnico aveva portato a termine uno studio complesso su mandato delle amministrazioni locali, quando alla fine degli anni '90 le stesse si erano opposte alla costruzione di Pedemontana e avevano pensato a una soluzione viabilistica alternativa. Ne era nata una bozza di progetto territoriale: uno schema a rete di collegamento tra i vari comuni che conservava e valorizzava la vocazione agricola, l'esistenza di vasti spazi aperti e altre peculiarità di trame relazionali economiche, produttive e ambientali.

In una certa misura questi schemi erano stati recepiti negli strumenti urbanisti della allora provincia di Milano, di cui il Vimercatese faceva parte. Ricordiamo il passaggio della Dorsale Verde Nord Milano, il progetto gestito dall'assessorato di Pietro Mezzi e redatto dal gruppo di lavoro guidato dal prof. Arturo Lanzani. Questo progetto però si era andato a incagliare nella transizione tra la provincia di Milano e Monza e Brianza. Nonostante le buone intenzioni dell'Amministrazione di Dario Allevi a redigere finalmente un nuovo Ptcp, questo è rimasto al palo per via delle vicissitudini giudiziarie che avevano investito la giunta provinciale e in particolare l'Assessore delegato al territorio. Il piano che doveva essere approvato nel giugno 2012 ancora non è passato al vaglio del Consiglio Provinciale di Monza e Brianza.

 

I territori in marcia

Ci sono perplessità e timori per la prospettata abolizione e un possibile accorpamento della provincia di MB con altre. In vista del riordino amministrativo delle competenze e del ruolo delle province il rischio di perdere ulteriore tempo sembra rimandare a nuovi e non meglio identificati enti territoriali la gestione della pianificazione sovra locale.

Forse per questa ragione possiamo assistere compiaciuti alla competizione involontaria tra pezzi e aree territoriali della provincia di MB: sembrerebbero fare una gara a chi arriva per primo a connettere il maggior numero di aree verdi. In primavera avevamo scritto qui di un percorso per dar vita a un grande parco nella Brianza Centrale: i Comuni di Desio e Seregno hanno attivato un iter per accorpare le loro aree verdi al Parco del Grugnotorto, intravedendo la possibilità futura di dargli una dimensione strutturale di parco regionale.

 

20124110-boccoli

Corrado Boccoli

 

Ma nel Vimercatese, dove l'idea ha preso corpo un paio di mesi dopo, sembra che il progetto si sia incanalato in percorsi più solidi ed efficaci a raggiungere lo scopo, utilizzando il coinvolgimento dal basso della comunità locale. Come si può leggere nel sito ufficiale il percorso è scandito nella concretezza della specificità Vimercatese: fa leva sull'interessamento della popolazione e sulla necessità di ricreare identità territoriale per sottrarsi all'asfissia dello sprawl milanese, ma anche per prospettare un miglioramento della qualità territoriale e con esso generare una capacità competitiva nelle sfide delle economie di scala del mondo globalizzato.

Nel video l'Assessore Corrado Boccoli ci spiega i motivi e le finalità del tavolo di governance messo in movimento presso il Comune di Vimercate.

 

 

Come a voler rimarcare il forte interesse verso il territorio, la città che per prima ha creato il Must (Museo del Territorio), quale elemento propulsivo di modernità e legame identitario con il passato, ha chiamato a raccolta: il Politecnico di Milano gli Enti Comunali, il Parco Molgora, il Parco Rio Vallone, il Parco Agricolo della Cavallera, le Associazioni Assoparchi del Vimercatese, Associazione Amici della Storia della Brianza, ARCI “Antonio Banfi” Vimercate e Gas del Desbri Brianza, il progetto Aule Verdi nel Vimercatese e i ristoratori di Gusto di Brianza Est con una serie di aziende agricole ad esso legate.

 

P.A.N.E. – Parco Agricolo Nord Est

Istituzioni e territorio si confrontano

Convegno

 

Sabato 10 novembre 2012 – dalle ore 10 alle ore 16

 

Vimercate – Municipio – piazza Unità d’Italia

ore 10.00 – apertura dei lavori e saluti iniziali

ore 10.30 – apertura workshop tematici: agricoltura e paesaggio, governance, turismo e cultura

ore 12.30 – rinfresco a km zero offerto da La Fata Verde

ore 14.00 – dibattito sui temi emersi nei workshop e firma della Carta d’Intenti

ore 16.00 – chiusura dei lavori

 

La sessione pomeridiana è aperta al pubblico che vorrà intervenire

Informazioni: Ufficio Comunicazione e Cerimoniale – Comune di Vimercate - 039.6659.234

Promuovono l’iniziativa: Parco della Cavallera – Parco del Molgora – Parco del Rio Vallone – Comune di Vimercate

Con la collaborazione di: Associazione Parchi del Vimercatese – Associazione Amici della Storia della Brianza – DesBri, Distretto Economia Solidale Brianza – MUST Vimercate

Contatti

Gli autori di Vorrei
Pino Timpani
Author: Pino TimpaniWebsite: http://blog.libero.it/PinoTimpani/

"Scrivere non ha niente a che vedere con significare, ma con misurare territori, cartografare contrade a venire." (Gilles Deleuze & Felix Guattari: Rizoma, Mille piani - 1980)
Pur essendo nato in Calabria, fui trapiantato a Monza nel 1968 e qui brianzolato nel corso di molti anni. Sono impegnato in politica e nell'associazionismo ambientalista brianzolo, presidente dell'Associazione per i Parchi del Vimercatese. Ho lavorato dal 1979 fino al 2014 alla Delchi di Villasanta, industria manifatturiera fondata nel 1908 e acquistata dalla multinazionale Carrier nel 1984 (Orwell qui non c'entra nulla). Nell'adolescenza, in gioventù e poi nell'età adulta, sono stato appassionato cultore della letteratura di Italo Calvino e di James Ballard.

digilander.libero.it/pinotimpani/

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.


Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?