La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

Comunicati stampa.

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da La rivista che Vorrei. Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Amore e Psiche di Corrado Accordino a VilleAperte domenica 28 settembre

VILLE APERTE: LA BELLA E LA BESTIA
ovvero la storia d’Amore e Psiche

Il 28 settembre la compagnia La Danza Immobile/Teatro Binario 7 è in scena

al Teatrino di corte della Villa Reale nell’ambito della rassegna Ville Aperte in Brianza

Monza, 18 settembre 2014. Nell’ambito dell’appuntamento con Ville Aperte in Brianza promosso dalla Provincia di Monza e della Brianza,  domenica 28 settembre, alle ore 21.00, al Teatrino di corte della Villa Reale, la compagnia La Danza Immobile/Teatro Binario 7 di Corrado Accordino porta in scena il racconto di una delle fiabe più conosciute di tutti i tempi, La Bella e la Bestia, che è una delle tante forme date nei secoli dalla tradizione popolare al mito di Amore e Psiche.

VILLE APERTE

Con Ville Aperte la Provincia mette in vetrina i suoi gioielli, quelli che meglio raccontano le pregevolezze della Brianza, anche in vista dell’appuntamento con Expo 2015, ormai alle porte: un’occasione unica e straordinaria per condividere col resto del mondo l’identità, il valore, l’arte e la cultura targati MB. L’intero patrimonio artistico e architettonico del territorio spalanca le porte al grande pubblico per nove giorni, dal 20 al 28 settembre.

LA BELLA E LA BESTIA

Prigioniera in una splendida reggia, la bellissima Psiche passa le giornate da sola, aspettando le visite notturne di un misterioso e invisibile amante. Teme che sia l'orrenda bestia alla quale è stata promessa, e non sa che è invece il Dio dell'Amore, che la vuole per sé e ogni notte le racconta le storie della Villa, una fiaba, uno sprazzo di futuro. La felicità è a portata di mano: basta che lei obbedisca e non faccia domande. Ma Psiche vuole sapere, a costo di perdere tutto e rinnegare la propria bellezza.

Le storie di Psiche sono il tema degli affreschi della Sala Rotonda della Villa, commissionati ad Andrea Appiani dall’arciduca Ferdinando come regalo d’anniversario alla moglie. Era il 1791 e rappresentare quelle immagini in una sala adibita all’intrattenimento degli ospiti significava celebrare pubblicamente il trionfo dell’amore. Pochi decenni prima, nel 1756, la scrittrice e pedagoga Leprince de Beaumont dava alle stampe la sua versione definitiva della Bella e la Bestia. Sono passati più di due secoli, ma quella storia, nelle sue varie forme, ci invita ancora a interrogarci sul rapporto tra amore e bellezza, tra anima e corpo, tra bellezza e bontà, e a chiederci se possa avere ancora un significato nella società contemporanea l’antica idea dell’unione del bello e del buono.

Uno spettacolo a più voci che vuole narrare, esplorare, rivivere e riportare alla luce una magia nella magia. La magia della storia raccontata e tramandata dalla tradizione popolare fino ai nostri giorni; e la magia del Teatrino di corte della Villa Reale che vorremmo ospitasse questo nostro tributo alla bellezza e alla memoria.

La drammaturgia è affidata a Michela Tilli, una scrittrice monzese recentemente scoperta anche dalla grande editoria - non a caso il suo prossimo romanzo è tra le uscite di punta dell'anno prossimo della casa editrice Garzanti - che da qualche anno si sta cimentando nella scrittura teatrale con molto interesse e versatilità. In scena, oltre a Corrado Accodino, Valeria Perdonò, che ha recitato, tra gli altri, per Paolo Bosisio, Sonja Blagojevich, Eleonora d’Urso, Antonio Zanoletti, Serena Sinigaglia. La regia è affidata a Corrado Accordino, regista del Teatro Binario 7 di Monza e direttore artistico de La Danza Immobile e de La Scuola Delle Arti, che già da diversi anni collaborano con la Provincia di Monza e Brianza nell'intento di creare sinergie concrete tra progettualità e arte scenica.  

 LA BELLA E LA BESTIA
ovvero la storia d’Amore e Psiche

drammaturgia originale Michela Tilli

lettura scenica a cura di Corrado Accordino

con Corrado Accordino e Valeria Perdonò

costumi MariaChiara Vitali

regia Corrado Accordino


produzione La Danza Immobile/Teatro Binario 7

in collaborazione con Radio Binario 7

presso il Teatro di Corte della Villa Reale

 Data spettacolo:

sabato 28 settembre, ore 21.00

INGRESSO GRATUITO
FINO AD ESAURIMENTO POSTI

Prenotazione non necessaria

 Per informazioni:

VILLE APERTE

www.villeaperte.info

tel. 039 9752251

TEATRO BINARIO 7

www.teatrobinario7.it

tel. 039 2027002

La sede provinciale LAV di Monza e Brianza organizza un apericena vegano sabato 27 settembre a Lentate sul Seveso

La Sede Provinciale LAV di Monza e Brianza organizza un apericena vegano sabato 27 settembre a Lentate sul Seveso. Il Garden Cafè The Lounge Club, in via Trilussa, 11 a Seveso ci ospiterà per la realizzazione di questo evento, che abbiamo progettato per promuovere una raccolta fondi volta al sostentamento di una colonia felina che stiamo seguendo a Paderno Dugnano. La colonia è composta da una ventina di gatti e la Sede LAV di Monza e Brianza sta sostenendo sia le spese veterinarie, per la sterilizzazione, le cure necessarie per i gatti malati, che quelle per il cibo, che serve per il mantenimento della colonia. Quindi i tutti i fondi che deriveranno dall’apericena saranno devoluti al sostentamento della colonia. Il costo è di 20 euro e comprende: aperitivo con cocktail e buffet a scelta. L'evento si terrà presso Garden Cafè The Lounge Club alle ore 20, sabato 27 settembre a Lentate sul Seveso. Chi vuole aiutare i gatti della colonia di Paderno si può prenotare per l'evento telefonando al numero 3294234827 (LAV Monza e Brianza) oppure mandando un e-mail all’ indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LAV Sede di Monza e Brianza
e.mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sito web http://www.lav.it/sedi/monza-e-brianza

Manifestazione No Pedemontana il 21 Settembre a Lentate sul Seveso

 IL 21 SETTEMBRE SI AVVICINA, INVITIAMO TUTTI A PARTECIPARE ANCHE PERCHE' IN CONTEMPORANEA CON LA NOSTRA MANIFESTAZIONE  TERRITORIALE,  SI TERRA' UN EVENTO MOLTO IMPORTANTE A ROMA.

LA NOSTRA MANIFESTAZIONE SI INSERISCE MOLTO BENE CON I TEMI PROPOSTI NELL'EVENTO DI ROMA. MANIFESTAZIONE POPOLARE A LENTATE SUL SEVESO 21 SETTEMBRE 2014 CONCENTRAMENTO IN PIAZZA SAN VITO ORE 14.30 PER CHIEDERE CHE SI RINUNCI DEFINITIVAMENTE A PEDEMONTANA !

People's Climate March, il 21 settembre il mondo manifesta contro i cambiamenti climatici

Una giornata mondiale di mobilitazione contro i cambiamenti climatici per chiedere ai leader mondiali di definire urgentemente accordi globali, nazionali e locali per arrivare al 100% di energie pulite entro il 2050. A Roma la marcia parte alle 15 da via dei Fori Imperiali.

Per cambiare tutto abbiamo bisogno di tutti”. Questo è lo slogan che il 21 settembre 2014 accompagnerà la People's Climate March, giornata mondiale di mobilitazione contro i cambiamenti climatici proposta da Avaaz.org, e-community internazionale composta da 38.856.323 membri in tutto il mondo.

L'iniziativa in Italia ha visto l’adesione di più di 20 organizzazioni che hanno già risposto all’appello per il clima, tra queste il Coordinamento Power Shift Italia, l’Italian Climate Network, Legambiente, Kyoto Club e il Coordinamento FREE, che si uniranno alla marcia manifestando a Roma dalle 15 in via dei Fori Imperiali.

SEL MB - Elezioni Provinciali

Nasce Brianza Rete Comune

La riforma Delrio ha modificato l’assetto delle province, che da enti elettivi diventeranno enti locali di secondo livello con funzioni di coordinamento di area vasta dai contorni e dalle competenze ancora non totalmente definite. SEL ha fatto una battaglia parlamentare per modificare forme e contenuti delle riforme istituzionali non condividendo la totalità dell’impianto, ma come forza di sinistra di governo, siamo pronti a impegnarci nell’ambito delimitato dalla nuova legislazione in Brianza e in tutta la Lombardia. Rispetto al passato, ci attende una situazione di transizione dalla vecchia provincia alla futura “area vasta”, nella quale gli amministratori dell’ente di secondo livello saranno i sindaci e i consiglieri comunali del territorio. Saranno loro l’elettorato passivo ed attivo della tornata del prossimo 12 ottobre che eleggerà il nuovo Presidente e il nuovo Consiglio dell’ente provinciale. Sinistra Ecologia e Libertà ha lavorato per il raggiungimento di un accordo politico con le altre forze del centrosinistra che permettesse di presentare una lista unitaria, così come in questi anni abbiamo fatto con grande successo in tutte le principali città del nostro territorio. La Lista, formata da SEL, PD e Liste Civiche si chiama “Brianza Rete Comune” e candida a Presidente della Provincia Gigi Ponti, Sindaco di Cesano Maderno. Sono candidati a consiglieri del nuovo ente Sindaci e consiglieri che rappresentano le migliori esperienze di rinnovamento politico degli ultimi anni. Una Lista che immagina la futura provincia come rete di collegamento territoriale tra i Comuni del territorio.

Con Brianza Rete Comune, il centrosinistra brianzolo si pone come obiettivo concludere la stagione politica che ha portato al cambio di amministrazione dei principali centri urbani della provincia. La Brianza è oggi governata, a partire dal capoluogo Monza, da una maggioranza di coalizioni larghe di centrosinistra che hanno risanato il rapporto tra cittadino e istituzioni, introdotto pratiche di buona politica e frenato gli appetiti dei poteri forti del cemento. Ora vogliamo portare quest’esperienza in provincia, per tutelare meglio i beni comuni, rilanciare l’occupazione, progettare il futuro del nostro territorio fermando il suo consumo, per consolidare l’argine contro le infiltrazioni mafiose.

Sinistra Ecologia e Libertà sostiene Gigi Ponti presidente e, all’interno della Lista, la candidatura di Orietta Vanosi, capogruppo di Insieme per Bovisio Masciago. Orietta è il simbolo di un’esperienza vincente di costruzione dal basso e partecipata di una lista civica in grado di aggregare le altre forze del centrosinistra e di fare la differenza per battere le destre. L’esperienza di Orietta, come consigliere di opposizione e oggi di maggioranza, pensiamo sia preziosa per presidiare un ente che continuerà ad avere importanti compiti di gestione territoriale.


Esecutivo SEL MB

Rappresentazioni in teatro e nei luoghi della città per raccontare la storia della Monaca di Monza.

Rappresentazioni in teatro e nei luoghi della città per raccontare la storia di Marianna de Leyva, la Monaca di Monza. 

Monza, 18 settembre 2014 – Si terrà domani, introdotta da una breve performance teatrale di pochi minuti, la presentazione del progetto che valorizza la figura della Monaca di Monza e dei luoghi cittadini in cui uno dei personaggi più noti della letteratura, grazie ai Promessi Sposi di Alessandro Manzoni, visse la propria storia, una storia vera, che sconvolse le élite sociale ed ecclesiastica milanesi dei primi del Seicento. Un progetto che per il Comune di Monza, che lo ha promosso, è teatrale ma allo stesso tempo di valorizzazione in chiave turistico culturale dei luoghi cittadini noti e meno noti, in cui si svolse la storia di Marianna di Leyva, personaggio storico realmente esistito. L’iniziativa, in programma da venerdì 26 a domenica 28 settembre, prevede rappresentazioni teatrali al Teatro Binario 7 e nei luoghi monzesi che fecero da sfondo alla vita del personaggio, tra cui la chiesa di San Maurizio, piazza Carrobiolo e il Lambro presso il Mulino Colombo. Fondamentale per la realizzazione del progetto la collaborazione della Compagnia teatrale La Sarabanda, di Zeroconfini Onlus e della Fondazione Gaiani. La presentazione si terrà domani, venerdì 19 settembre alle ore 10.45 nella Sala del Rosone, presso la sede del Museo e Tesoro del Duomo di Monza. Saranno presenti il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, l'assessore al Turismo e spettacolo, Carlo AbbàTitti Gaiani, vicepresidente della Fondazione Gaiani, regista e attori della compagnia teatrale La Sarabanda, vincitrice, con la rappresentazione della Monaca di Monza, della V edizione del festival Teatro Nuovo di Milano, e dell’associazione Zeroconfini. 

Ufficio stampa del Comune

Dal 27 settembre, mostra "GIORGIO DE CHIRICO e l'oggetto misterioso" Reggia di Monza, Serrone della Villa Reale

Dopo uno straordinario lavoro di restauro, le splendide sale della Reggia di Monza sono pronte ad accogliere un ricco programma di attività culturali. Ad inaugurare la stagione delle grandi mostre sarà “Giorgio de Chirico e l'oggetto misterioso” ospitata nel Serrone della Villa Reale dal 27 settembre 2014 fino al 1 febbraio 2015.

La mostra, promossa dal Consorzio Villa Reale e Parco di Monza in collaborazione con il Comune di Monza, è ideata, prodotta e organizzata da ViDi in collaborazione con la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico.

Giorgio de Chirico è senza dubbio la figura artistica più importante e poliedrica del panorama italiano del Novecento. Pittore, scultore, scenografo, costumista, scrittore, illustratore di opere letterarie, dal racconto mitologico ai grandi classici moderni, grande conoscitore della filosofia antica e moderna e amante della cultura classica, riporta nelle sue opere elementi di questa sconfinata conoscenza. La sua pittura metafisica è carica di suggestione, ricca di atmosfere enigmatiche in cui dominano l'immobilità e il silenzio, dove la prospettiva ha un ruolo fondamentale all'interno della composizione.

L'esposizione, a cura di Victoria Noel-Johnson con la collaborazione di Simona Bartolena, presenta oltre trenta opere della collezione della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico dagli anni Quaranta fino alla metà degli anni Settanta, con l’obiettivo di illustrare il ruolo che l’oggetto misterioso gioca nella produzione artistica del Maestro.

Il percorso della mostra sarà iconografico, per meglio approfondire il rapporto del pittore con alcune tematiche della sua ricerca, in particolare con la presenza ricorrente di alcuni oggetti.  

Il microcosmo artistico di Giorgio de Chirico, fatto di visioni, fantasie e ricordi, ci offre un punto di vista inconsueto su oggetti comuni e molto famigliari che pensiamo di conoscere, ma che all'interno dell'opera assumono un significato diverso nel momento in cui vengono combinati tra loro in modo inaspettato o illogico. Il pubblico potrà immergersi nei mondi metafisici del Maestro attraverso straordinarie tele come “Interno metafisico con pere”, “Sole sul cavalletto”, “La meditazione di Mercurio”, “Il poeta e il pittore” e molti altri.

Lungo il percorso espositivo le opere saranno accompagnate da video, racconti suggestivi e suoni per un'immersione completa nella vita e nell'opera di Giorgio de Chirico. Attraverso i suoi ricordi, le sue fantasie e le sue visioni il pubblico avrà la possibilità di scoprire la straordinaria personalità artistica e umana del Grande Metafisico che ritroviamo in tutti i suoi lavori e che ha avuto un ruolo fondamentale nello scenario artistico internazionale del Novecento.

Per tutta la durata della mostra una serie di attività didattiche, laboratori creativi e visite guidate permetteranno anche ai più piccoli di avvicinarsi all'arte del Maestro metafisico.

Villa Brivio - Nova Milanese_Una mostra realizzata dai ragazzi dei Centri Diurni Disabili

E’ in partenza, presso Villa Brivio (Nova Milanese) la mostra “Impara l’arte per non essere in disparte” realizzata dagli utenti con disabilità fruitori dei CDD di Desio, Cesano Maderno, Nova Milanese e Muggiò facenti parte del Consorzio Desio Brianza. La mostra è composta da opere realizzate con materiali di recupero, gesso, cartone e creta. Dal 20 al 28 settembre Villa Brivio sarà il contesto nel quale si potranno visionare i lavori realizzati dai protagonisti dei Centri Diurni Disabili. L’appuntamento con l’inaugurazione è sabato 20 settembre alle ore 11.00.

21 Settembre ore 18:30 al Bloom di Mezzago "GOD SAVE THE GREEN

Domenica 21 settembre ore 18.30
GOD SAVE THE GREEN
Nuove forme di socialità urbana
Introduzione a cura di MARIELLA BUSSOLATI, fondatrice del Progetto Ortodiffuso e
GIOVANNI BAZZOCCHI, Centro Studi Agricoltura Urbana e Biodiversità - Università di Bologna.
Coordina: GIUSEPPE VERGANI, Distretto di Economia Solidale della Brianza (DESBri)

Durante la serata “Green-market” con progetti
e prodotti della terra.
Aperitivo con prodotti locali e a seguire proiezione del documentario 
“God Save The Green”

In collaborazione con Distretto di Economia Solidale della Brianza.

https://www.facebook.com/events/1482611181988767/?fref=ts

Cavenago Brianza: relazione semestrale, Cem Ambiente va meglio del previsto.

Cavenago Brianza: relazione semestrale, Cem Ambiente va meglio del previsto. E taglia i costi sul secco ai Comuni

 Giro di boa di metà anno per CEM Ambiente, con un andamento contabile e finanziario positivo, superiore alle attese. E’ questo quanto affermato ieri da Virginio Pedrazzi, Amministratore unico di Cem Ambiente Spa, nel corso del Comitato ristretto che si è tenuto nella sede di Cavenago e in cui è stata presentata la Relazione semestrale della società.

Un trend positivo dei conti economici, dunque, che conferma e  migliora quanto anticipato dal Bilancio di previsione 2013 e che è dovuto a una serie di concause:

-        Il buon andamento della cessione al consorzio Conai dei rifiuti recuperati che ha consentito un beneficio economico per Cem e per i Comuni;

-        La politiche di risparmio societario, la cosiddetta spending review, su spese e servizi generali;

-        Le migliorie organizzative e contrattuali su alcuni servizi di smaltimento;

-        Il proseguimento del servizio a San Giuliano Milanese fino alla fine ottobre.

“i numeri presentati ieri sera indicano la bontà della strada intrapresa dalla società – spiega l’Amministatore unico Virginio Pedrazzi. La nostra buona gestione risulta in linea con i requisiti richiesti dalla revisione e dalla spending del Commissario Cottarelli. Viene inoltre riconosciuta e premiata la nostra politica e il nostro modello di servizio sul territorio, e infatti due nuovi Comuni hanno deciso di entrare nel circuito CEM. Tale nuovo ingresso consentirà di ottimizzare ulteriormente i costi di gestione e spalmarli su un territorio più ampio con benefici per tutti”.

E di benefici concreti ce ne saranno davvero: «Grazie ai risultati ottenuti nel primo semestre  - spiega Pedrazzi - ora potremo attuare una riduzione estemporana delle tariffe inerenti il rifiuto secco. Si tratterà di 5 euro per tonnellata in meno che i nostri Comuni risparmieranno sul costo del servizio, nell’ultimo quadrimestre dell’anno».

Un premio di fine anno che, di questi tempi, sarà certamente gradito!

neVALElapena: a Monza aperte le iscrizioni. Corsa non competitiva, domenica 5 ottobre

Domenica 5 ottobre 2014 – Monza

Con neVALElapena per le vie di Monza,

una raccolta fondi a favore della lotta contro i tumori.

Due percorsi da 5 e 10 km In ricordo di Valeria Redaelli scomparsa nel dicembre 2013

Il prossimo 5 ottobre con partenza dall’Oratorio P.G. Frassati di Monza, si terrà neVALElapena, una corsa non competitiva organizzata in memoria di Valeria Redaelli con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore di S.S. Chirurgia dei Sarcomi della Fondazione IRCCS “Istituto Nazionale dei Tumori”, struttura interamente dedicata alla cura e alla ricerca oncologica.

neVALElapena, con partenza libera tra le 8.30 e le 10.00, seguirà due percorsi, uno da 5 km ideale anche per chi preferisce effettuare una camminata e che si estende fino a via Bergamo, e un secondo da 10 km destinato ai runner, che percorrerà un tratto della suggestiva Ciclabile Villoresi prima di raggiungere il centro di Monza, regalando gli scorci più belli e un passaggio nelle piazze e davanti ai monumenti principali della città.

Ci sarà la possibilità per tutti, dai bambini alle famiglie, dai giovani ai più adulti, di scegliere il percorso e il ritmo da dare alla corsa, senza mancare l’occasione di affiancare ad un momento all’aria aperta una nobile causa.

E’ questo lo spirito con il quale nasce l’evento neVALElapena che porta, nel suo stesso nome, immediatamente alla memoria a chi avuto l’opportunità di conoscerla, il ricordo di Valeria Redaelli, scomparsa lo scorso 20 dicembre a causa di un sarcoma, e che oggi rievoca il suo impegno verso gli altri, attraverso una raccolta fondi per lo studio e la ricerca in campo oncologico.

L’organizzazione metterà a disposizione, grazie a molti volontari del quartiere Cederna e ai giovani dell’oratorio P.G. Frassati che hanno accolto con entusiasmo l’invito a fare parte di questa giornata di festa, punti di ristoro e tutto il supporto necessario a chi parteciperà alla corsa.

L’evento, patrocinato oltre che dalla Fondazione IRCCS “Istituto Nazionale dei Tumori”, dall’Associazione Paola per i tumori muscolo-scheletrici onlus, dal Comune di Monza e dalla Fondazione Monza e Brianza onlus, è stato reso possibile grazie al supporto di privati e al contributo degli sponsor dell’iniziativa: in ordine alfabetico, lo studio di architettura A3 Studio Tecnico Associato, la Farmacia Cederna, la gelateria Il Ranocchio, la concessionaria Lombarda Motori e la libreria il Libraccio. Boario, acqua minerale del Gruppo Ferrarelle, sarà presente in qualità di sponsor tecnico.

Il punto di arrivo per entrambi i percorsi è l'Oratorio P.G. Frassati, in cui sarà possibile, al termine della manifestazione, pranzare e riposarsi.

Per ulteriori informazioni sul percorso e sull’evento e per procedere con una pre-iscrizione che consentirà di accedere più velocemente alla corsa è possibile consultare il sito internet www.nevalelapena.eu

Abbiamo bisogno della partecipazione di tutti, perché, neVALElapena.

 

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next
Marzo 2014

Marzo 2014

Il consumo consapevole

Febbraio 2014

Febbraio 2014

Start up, green economy, innovazione

Dicembre 2013

Dicembre 2013

Brianza che vieni. Brianza che vai.

Novembe 2013

Novembe 2013

Spiritualità vo cercando

Settembre 2013

Settembre 2013

Ecologia dell'informazione

Luglio 2013

Luglio 2013

Vecchie povertà, nuovi mestieri

Maggio 2013

Maggio 2013

Braccia ridate all'agricoltura

Aprile 2013

Aprile 2013

La verità, vi prego, sulla politica

Febbraio 2013

Febbraio 2013

Di che tribù sei?

Gennaio 2013

Gennaio 2013

Spazi comuni, luoghi di socializzazione.

Dicembre 2012

Dicembre 2012

L'amore (di questi tempi)

Novembre 2012

Novembre 2012

La Provincia di Monza e Brianza

Ottobre 2012

Ottobre 2012

Non si esce vivi dagli anni Ottanta

Primavera 2011

Primavera 2011

Ecomostri.

Inverno 2010

Inverno 2010

Il pacco di Natale del sindaco a Monza

Ottobre 2010

Ottobre 2010

Il povero Lambro

Maggio 2010

Maggio 2010

Noi siamo quel che mangiamo (e beviamo)

Marzo 2010

Marzo 2010

Elezioni regionali Lombardia 2010

Febbraio 2010

Febbraio 2010

Lavoro cercasi.

Dicembre 2009

Dicembre 2009

Casa, amara casa.

Novembre 2009

Novembre 2009

Mobilità.

Ottobre 2009

Ottobre 2009

Brianza, terra di cultura?

Luglio Agosto 2009

Luglio Agosto 2009

Anime migranti

Giugno 2009

Giugno 2009

La Brianza al voto  

Maggio 2009

Maggio 2009

Donne di Brianza

Aprile 2009

Aprile 2009

Produci, consuma, crepa.  

Marzo 2009

Marzo 2009

Allarmanti allarmi

Febbraio 2009

Febbraio 2009

Uomini sull'orlo di una crisi economica

Gennaio 2009

Gennaio 2009

  È la stampa bellezza.

Dicembre 2008

Dicembre 2008

  Vent'anni. Senza condizionale.  

Novembre 2008

Novembre 2008

  La scuola e il doposcuola.

Settembre ottobre 2008

Settembre ottobre 2008

  Il Parco e la Villa Reale di Monza

Luglio agosto 2008

Luglio agosto 2008

  Il Sessantotto e gli anni Settanta.

Giugno 2008

Giugno 2008

  La Lega.

Maggio 2008

Maggio 2008

  Monza e la Brianza, futuro prossimo.