Vorrei | Rivista non profit

Rivista non profit di cultura, ambiente e politica.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

I Sindaci della Brianza uniti per salvare il trasporto pubblico

Un documento condiviso per chiedere nuovamente risorse adeguate.

23 febbraio 2017. Dopo l’Assemblea dei Sindaci dello scorso 16 febbraio, ancora una volta dedicata alle incognite finanziarie che minacciano i servizi di trasporto pubblico locale, i primi cittadini della Brianza hanno voluto condividere con la Provincia un documento per chiedere al Presidente Gigi Ponti di “confermare la richiesta di apertura di un tavolo presso il Ministero delle infrastrutture e trasporti” dedicato a questo tema.

Al Presidente si chiede, inoltre, di “proseguire il confronto avviato con Regione Lombardia, insieme ai rappresentanti dell’Agenzia per il TPL, ai fini di eliminare la soppressione di intere linee e definire proposte di efficientamento per il 2017”.

L’invito è anche quello di compiere, congiuntamente all’Agenzia per il Trasporto, una verifica sull'intero sistema di TPL della Provincia MB e di Milano, “con l'obiettivo di individuare soluzioni sinergiche che abbiano il minor impatto possibile sui nostri concittadini e rendano il sistema nel suo complesso maggiormente sostenibile”.

L’impegno richiesto è conseguente alla critica situazione finanziaria che aveva imposto alla Provincia un severo programma di tagli sui servizi bus per il 2017: tagli che – se confermati - comporterebbero una riduzione pari al 9,4% rispetto alle percorrenze 2016, le quali assommavano complessivamente a quasi 8 milioni di Km/anno per un totale di circa 60.000 passeggeri trasportati al giorno.

I Sindaci, inoltre, ribadiscono la forte preoccupazione dei cittadini residenti nei Comuni interessati dal taglio delle linee, con particolare riferimento alla z225 e z227: sono state raccolte, infatti, più di 11 mila firme da parte degli utenti che chiedono di “non tagliare un servizio prezioso per i nostri territori”.

Il documento precisa, infine che “tutte le linee attualmente esercite con il servizio TPL sono indispensabili per la tenuta del sistema della mobilità della Provincia di Monza e Brianza, garantendo un servizio indispensabile a quanti utilizzano il trasporto pubblico locale per gli spostamenti quotidiani, prevalentemente pendolari, per raggiungere, ad esempio, scuole o luoghi di lavoro”.

Ciò assume grande rilievo soprattutto in questo periodo, quando i sistemi di rilevamento dell'inquinamento certificano che la Pianura Padana è una delle aree maggiormente interessante dalla concentrazione di polveri il potenziamento del TPL si conferma uno degli strumenti a disposizione delle istituzioni per contrastare il fenomeno, nell'interesse della salute dei cittadini.

PROVINCIA DI MB

ISOLANTE K-FLEX RONCELLO

 PRESIDIO CONTRO LA DELOCALIZZAZIONE

Saranno presenti i Sindaci della zona

con le fasce tricolori

SABATO 25 Febbraio ore 14:00

Via L. Da Vinci 36 Roncello

Invitiamo tutte le istituzioni a partire dalle Amministrazioni Comunali, la Provincia di Monza e Brianza, i Consiglieri Regionali della Lombardia e i Parlamentari e Senatori della Zona a essere presenti  insieme ai lavoratori.

I lavoratori e le lavoratrici della Isolante K-FLEX

FILCTEM CGIL MB

FEMCA CISL MBL

DOMENICHE DA FIABA AL TEATRO TRIANTE

Ultimi appuntamenti con “E un sacco di gente… soprattutto bambini”

 

La Rassegna teatrale dedicata ai più piccoli si conclude con due spettacoli a cura de “La Baracca di Monza”: domenica 5 marzo appuntamento con le strampalate cuoche di “A sgranocchiar fiabe”, spettacolo interattivo tra lupi e cappuccetti, mentre il 12 marzo Stella Frittella e Gino Panino accompagneranno gli spettatori nel loro rigoglioso giardino per parlare di crescita, ambiente e amicizia.

 

La Rassegna  è diretta e organizzata dalla cooperativa teatrale La Baracca di Monza, con la collaborazione e il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Monza presso il Teatro Triante in Via Duca d'Aosta 8/a Monza.

Il costo del biglietto è di 7 euro; è possibile prenotare senza costi aggiuntivi attraverso il sito: www.baraccadimonza.it.

 

Teatro Triante - Monza

5 MARZO 2017, ore 16.30

A SGRANOCCHIAR FIABE

La Baracca di Monza

spettacolo per bambini dai 4 anni

ingresso € 7

Dalle numerose versioni di “Cappuccetto Rosso” raccolte e trascritte in Italia nasce uno spettacolo interattivo che, cancellando la distinzione tra scena e platea, renderà gli spettatori protagonisti delle vicende narrate. Due fiabesche cuoche, alle prese con la preparazione di un cestino pieno di prelibatezze, condurranno gli spettatori attraverso la nascita ditre nuove e strabilianti versioni della notissima fiaba. Tra lupi affamati, nonne svampite e cacciatori prepotenti le attrici proporranno infatti tre differenti manipolazioni creative della vicenda, scomponendo e ricomponendo, in un susseguirsi di comici incidenti, gli ingredienti principali della fiaba per eccellenza.

Teatro d’attore con coinvolgimento del pubblico

http://www.baraccadimonza.it/eventi/sgranocchiar-fiabe-2/

 

 Teatro Triante - Monza

12 MARZO 2017, ore 16.30

NEL GIARDINO DI STELLA FRITTELLA

La Baracca di Monza

spettacolo per bambini dai 3 anni

ingresso € 7

Stella Frittella è una maga tutta da ridere ma è anche una provetta giardiniera. Con l’aiuto dell’inseparabile amico Gino Panino seminerà e accudirà due Piantine Nuove, che arricchiranno di colori e profumi il suo rigoglioso giardino. Ma per far crescere le piante ci vuole tanto tempo, e tanta pazienza! Per ingannare l’attesa Stella Frittella racconterà le storie buffe e delicate di un seme leggero portato dal vento e di una allegra famigliola di uccellini canterini; trasformerà i rifiuti dimenticati in nuovi amici e ricorderà a Gino che tutti, anche i fiori, hanno bisogno di tempo, cura e amore per crescere.

Tecnica: Teatro d’attore con pupazzi e musica

http://www.baraccadimonza.it/eventi/nel-giardino-stella-frittella-2/

 

PRENOTAZIONI DAL SITO WWW.BARACCADIMONZA.IT

Teatro Triante, via Duca d’Aosta 8/a, Monza

PER INFO

Cooperativa Teatrale La Baracca di Monza

039 463070 (dalle 10 alle 16)

info@baraccadimonza.it

www.baraccadimonza.it

Impronta Donna 2017: 9 iniziative per celebrare il mondo femminile

Lissone si tinge di rosa: in occasione della ricorrenza dell’8 marzo e per le settimane successive, torna anche quest’anno Impronta Donna, la serie di incontri e iniziative dedicate al mondo femminile sostenute dall’Amministrazione Comunale e coordinate dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con l’assessorato alle Pari Opportunità.

Inserita all’interno del progetto “BellaLì” promosso dall’Amministrazione comunale per il 2017, Impronta Donna si pone l’obiettivo di creare una rete tra le associazioni del territorio, incoraggiandole a collaborare e coordinarsi per coinvolgere la città in una serie di iniziative volte a valorizzare  e sensibilizzare l’universo femminile. Anche quest’anno, il lavoro di rete delle associazioni con la regia dell’Amministrazione ha rappresentato una condizione necessaria oltre che punto qualificante per la realizzazione delle iniziative.

Numerose, come ogni anno, le associazioni che hanno deciso di partecipare alla manifestazione, organizzando incontri e spettacoli per dare valore al mondo femminile nelle loro molteplici sfaccettature. Al fianco dell’Amministrazione Comunale, hanno aderito a Impronta Donna 2017 e hanno deciso di organizzare gli incontri anche: Club Natalia Ginzburg, Famiglia Artistica Lissonese, La Bottega, Casa di Riposo Agostoni, Crazylandia, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, Associazione Nuovababette Teatro, Associazione Culturale Athéna, Compagnia Teatro Instabile, Associazione QDonna, A.MUS.LI, Associazione Musicale Lissonum, Associazione Musicarte, Associazione Pantagruele Teatro delle Arti.

Impronta Donna prenderà il via con una mostra sulla bellezza, filo conduttore delle manifestazioni di quest’anno, dal titolo “Bello è”, per passare poi a un incontro sulla prevenzione del tumore al seno con la partecipazione degli specialisti dell’Istituto dei Tumori di Milano.

Nei giorni successivi sono previsti in calendario spettacoli teatrali, proiezioni di film, incontri letterari e una sfilata di moda. Nel programma sono state inserite proposte fra loro differenti proprio per imparare a conoscere, apprezzare e valorizzare la donna in ogni contesto e in ogni momento della vita.

“La data dell'8 marzo è stata scelta, un secolo fa, come giornata simbolo della battaglia delle donne per il riconoscimento dei propri diritti, un processo lungo e difficile che oggi non si è ancora concluso - dichiara il sindaco Concettina Monguzzi - con questa rassegna intendiamo accendere il faro della riflessione su quel tantissimo che rimane ancora da fare. Data l’importanza del tema, come ogni anno abbiamo ritenuto fondamentale calendarizzare numerose iniziative che abbracciano il mese di marzo ed aprile, per riaffermare la centralità degli argomenti proposti alla cittadinanza”.

Lissone, 23 Febbraio 2017

“O PER ODIO O PER AMORE”  CONCERTO PER LA FESTA DELLA DONNA

LA CONFRATERNITA DE' MUSICI

 5 MARZO - ore 17.00 | Monastero della Misericordia |  Via della Misericordia 3 | Missaglia

In occasione della Feste delle Donne, Brianza Classica dà appuntamento al suo pubblico a Missaglia, nella splendida cornice del Monastero della Misericordia, il 5 marzo, alle ore 17.00.

Il concerto si preannuncia divertente e molto teatrale ed è stato pensato per sdrammatizzare il tradizionale topos della donna vissuta come irraggiungibile “oggetto d’amore”. Il programma musicale, interpretato dall’ensemble filologico della Confraternita de’ Musici su copie di strumenti antichi, è infatti tutto costituito da vivaci cantate del Seicento in antico dialetto napoletano al tempo dei vicerè spagnoli.

Ottima musica, grandi autori e musicisti di livello per un appuntamento che riserverà grandi emozioni a tutti i presenti!

In allegato il comunicato stampa dell'iniziativa e un'immagine di Cosimo Prontera, fondatore della Confraternita.

Francesca Mariotti

Ufficio Stampa  Brianza Classica

IL MALATO IMMAGINARIO

ovvero Le Molière Imaginaire

regia, adattamento e riscrittura Teresa Ludovico

con Augusto Masiello, Marco Manchisi, Sara Bevilacqua, Ilaria Cangialosi, Paolo Summaria, Michele Cipriani, Daniele Lasorsa/Christian Di Filippo

arrangiamenti musicali Michele Di Lallo

spazio e luci Vincent Longuemare

assistente alla drammaturgia Loreta Guario

costumi Luigi Spezzacatene - Artelier Casa d’Arte

musiche Nino Rota

produzione Teatro Kismet Opera

Sabato 25 febbraio alle 21:00 al Cineteatro Duse di Agrate prosegue la stagione di prosa Binario Duse pensata da Corrado Accordino. In scena il malato immaginario ovvero Le Molière Imaginaire.

Una casa del sud, in un bianco e nero da pellicola neorealista, con qualche lampo di colore.

Una maschera, Pulcinella, espressione di quell’anima popolare, beffarda, liquida che pervade tutta l’opera di Molière, apre e chiude il malato immaginario che Teresa Lodovico ha firmato per il Kismet Opera. Questa celebre maschera compare anche nel corpo di una rappresentazione che è sì la messa in scena della celebre commedia, ma anche la quarta replica del suo debutto, quella in cui Molière, nel ruolo di protagonista, si accascia al suolo per poi morire dopo poche ore.

Questa interessante rilettura riesce a sintetizzare brillantemente situazioni storiche, suggestioni interpretative e diverse istanze culturali, mettendo anche in risalto il debito verso la Commedia dell’Arte che l’autore francese non nascose mai.

Un malato brontolone accudito da una serva petulante e ficcanaso, insolente e fedele come sapevano essere certe nostre donne, un po’ zie un po’ comari, un po’ tuttofare che governavano casali, masserie o palazzotti di signori o finti signori. Una figlia angelica, una moglie perfida, un fratello consigliere, un giovane innamorato e medici, tanti medici che millantano crediti, maschere farsesche in un mulinello a volte assordante, una danza grottesca di quel quotidiano stretto fra le pareti domestiche dove ogni sussurro si amplifica, dove covano intrighi, dove si fingono finzioni. E il malato? Imaginaire… Per il malato Argante, “vivere è essere malati”! Non gli interessa la guarigione, ma quel mistero che i medici, con la loro presenza, le loro cure, le loro formule in latino gli promettono. La malattia come bisogno di non esistere, di addormentarsi, finché tutta la vita sia risucchiata da quel nulla che aspira all’eternità.

Solo una malattia immaginaria può proteggere dalla disperazione di vivere. Argante è un solitario e il suo è un immenso monologo. Forse solo Molière sarebbe potuto essere il suo interlocutore; infatti, eccezionalmente, viene citato in scena cancellando così il diaframma tra il teatro e la realtà, tra la recitazione e la vita. Tra Molière e Argante c’è una relazione misteriosa e profonda, non è la malattia il loro punto di incontro ma la comune vocazione immaginaria, la loro separazione dalla realtà.

La musica, negli spettacoli di Molière era fondamentale, storica la collaborazione con Lully, compositore italiano di corte, e storica la rottura del loro rapporto in occasione della messa in scena de Il malato immaginario. Avendo Nino Rota composto Le Molière imaginaire si è “immaginato” che i due artisti si incontrino e dialoghino; tre secoli li separano ma l’arte non conosce tempo e spazio. Un Molière anche per raccontare l’artista Molière, la vita di chi professa la fede del teatro. 

BINARIO DUSE

IL MALATO IMMAGINARIO

ovvero Le Molière Imaginaire

regia, adattamento e riscrittura Teresa Ludovico

con Augusto Masiello, Marco Manchisi, Sara Bevilacqua, Ilaria Cangialosi, Paolo Summaria, Michele Cipriani, Daniele Lasorsa/Christian Di Filippo

arrangiamenti musicali Michele Di Lallo

spazio e luci Vincent Longuemare

assistente alla drammaturgia Loreta Guario

costumi Luigi Spezzacatene - Artelier Casa d’Arte

musiche Nino Rota

produzione Teatro Kismet Opera

Data spettacolo:

Sabato 25 febbraio, ore 21.00

Biglietti:

Intero € 15, ridotto € 10, (under25, over65, abbonati altre stagioni), under18 € 6

Per informazioni e prenotazioni:

Cineteatro Duse

via Marco D'Agrate 49 Agrate Brianza

Tel. 039 2027002 | biglietteria@teatrobinarionova.com

“Un futuro per Amatrice”: il progetto di Slow Food è sbarcato a Monza. Venerdì mattina i ristoratori aderenti doneranno a CRI Monza i fondi raccolti.

Monza, 23 febbraio 2017 – Appuntamento domani, venerdì 24 febbraio alle 10.30, negli spazi dell’avancorte della Reggia di Monza con il comitato locale della Croce Rossa e i direttori dei quattro locali monzesi che dallo scorso settembre hanno aderito all’iniziativa promossa da Slow Food per raccogliere fondi a favore delle popolazioni terremotate del centro Italia. Nel corso dell’incontro sarà presentato il progetto “Un futuro per Amatrice” e saranno donati al presidente della Croce Rossa di Monza Oratio Nelson De Lutio i fondi fino ad ora raccolti.

Ufficio stampa

Lunedì partono lavori di riqualificazione del sottopasso tra le vie Rota e Grassi

Monza, 22 febbraio 2017 – Partiranno lunedì 27 febbraio i lavori di riqualificazione del sottopasso ciclopedonale tra via Rota e via Grassi. Gli interventi, dal costo complessivo di 180 mila euro, riguarderanno le rampe – oggi troppo scivolose – che saranno rifatte con asfalto colorato antiscivolo. Saranno inoltre risanati i muri per i quali è prevista anche la ritinteggiatura. Rifatte inoltre tutte le parti in ferro, che saranno carteggiate e riverniciate mentre l’attuale impianto di illuminazione sarà sostituito con lampade led, a minor consumo energetico. Per garantire qualità e sicurezza saranno sgrezzate le pedate delle scale e dei pianerottoli. Saranno  oggetto di riqualificazione anche le aiuole  intorno al camminamento e verranno posizionati nuovi cestini portarifiuti. I lavori dureranno 90 giorni e durante l’esecuzione sarà garantito il passaggio dei cittadini, salvo in alcune occasioni durante le quali per motivi di sicurezza si renderà necessario impedire l’attraversamento. Inoltre è prevista l’installazione dell’impianto di videosorveglianza.  L’intervento consentirà di rendere più bello e sicuro uno degli attraversamenti più utilizzati in città.

Ufficio stampa del Comune

ANDREA SALA. PITTORE, INCISORE E MAESTRO D’ARTE

Dal 26 febbraio al 26 marzo 2017 mostra al Museo Civico Casa degli Umiliati. INAUGURAZIONE sabato 25 febbraio, ORE 17. Via Teodolinda 4, Monza

Monza, 22 febbraio 2017 - Il Museo Civico di Monza Casa degli Umiliati di via Teodolinda, anche quest’anno dedica una mostra a un artista espressione della città e del territorio. In mostra dal 26 febbraio al 27 marzo, saranno le opere di Andrea Sala (1954-2015), poliedrico pittore monzese molto conosciuto per le sue qualità artistiche e per la sua lunga attività d’insegnamento delle tecniche artistiche.

Sala per quasi quattro decenni ha insegnato la tecnica pittorica dell’affresco. La Scuola di Affresco da lui istituita e diretta ha formato tanti eccellenti artisti e continua a proporsi quale riferimento per questa antica e difficile arte.

Conosciuto per i suoi affreschi, che oltre a Monza si ritrovano in significative realtà monumentali lombarde, Sala ha padroneggiato molte tecniche artistiche e ha prodotto belle prove di dipinti a olio, incisioni, disegni: un vasto repertorio presente in mostra con una significativa scelta antologica.

Da sempre interessato a scoprire il vero nella realtà delle cose, Sala, pur non avendo mai abbandonato la figurazione, nel tempo ha dato corso a una originale ricerca formale nella quale l’uso espressivo del colore e la precisione nella descrizione di un dettaglio, diventano rivelatori di sensibilità attenta a ogni aspetto vitale e aperta alle contaminazioni di linguaggio espressivo.

Nel corso della mostra sono previste due interessanti iniziative: un laboratorio di affresco rivolto ai bambini e una tavola rotonda con critici, allievi e amici di Andrea Sala che ne rievocheranno il lascito artistico.

“Siamo molto lieti – commenta l’assessore alla Cultura Francesca Dell’Aquila – di dedicare una mostra a un artista che ha lasciato un’eredità culturale importante , non solo sul piano artistico ma anche di promozione e insegnamento dell’antica tecnica dell’affresco”.

Ufficio stampa del Comune

MENS SANA IN CORPORE SANO

Alimentazione e letteratura si incontrano per una serata-dibattito

Teatro Binario 7

Via F. Turati, 8 – Monza (MB)

9 marzo 2017 ore 21

 

Mens sana in corpore sano è il tema della serata-dibattito organizzata dall’agenzia letteraria Hemingway & Co, in collaborazione con MonzaBrianzaEventi, in programma giovedì 9 marzo dalle ore 21 al Teatro Binario 7 di Monza.   

Sul palco si alterneranno diversi ospiti con un tema comune: l’alimentazione in tutte le sue forme.

Red e Chiara Canzian presenteranno il loro libro Sano vegano italiano (Rizzoli) nel quale lo storico bassista dei Pooh accompagna 50 ricette della figlia – 40 stagionali e 10 dedicate esclusivamente ai dolci - con racconti del suo percorso verso l’alimentazione vegana che ha intrapreso nel 2009.

La nutrizionista e giornalista Samantha Biale affronterà il tema delle diete partendo dal suo ultimo libro Pausa pranzo perfetta. La dieta giusta quando mangi fuori casa (Mondadori) accompagnata dall’attrice e conduttrice televisiva Emanuela Folliero, con la quale conduce ogni mattina su Rete 4 la rubrica Sai cosa mangi?

Non mancherà il punto di vista medico con la Dott.ssa Martina Semeraro Bertozzi, nutrizionista e consulente dietista presso il reparto di oncologia dell’Ospedale Sacco di Milano e collaboratrice di Cancro Primo Aiuto Onlus e la Dott.ssa Cecilia Gavazzi, responsabile della Terapia Nutrizionale all’Istituto Tumori di Milano.

Siamo felici di poter sensibilizzare l'opinione pubblica su un argomento importante e molto attuale come l'alimentazione e tutto ciò che ne ruota intorno – dichiara Dario Lessa di Hemingway & Co - Per questo ringraziamo i nostri ospiti che hanno accettato l'invito e ringraziamo Red e Chiara Canzian per averci inserito nel tour "Sano Vegano Italiano", la città di Monza li accoglierà a braccia aperte. Alla fine vince sempre la cultura, o meglio la conoscenza. E' importante informarsi ed essere informati anche su quello che mangiamo, avere piena consapevolezza di quello che ingeriamo per compiere le nostre scelte. Alla fine il messaggio è sempre il medesimo: LEGGERE, INFORMARSI, COMPRENDERE”.

Hemingway & Co è più di una normale agenzia letteraria, promuove la letteratura con ogni mezzo, inserendola anche in altre forme artistiche come la musica, il cinema, la pittura e la fotografia. L’Agenzia è specializzata in eventi, ha 22 scrittori in carico e nell’ultimo anno ha presentato 150 autori in 60 eventi organizzati. Tra i progetti, oltre a Brianza Book Festival, organizza Monza e Salsomaggiore Book Fest, Il Lettino di Freud, aperitivi e cene con l’autore e Scrittori in Villa. Per ulteriori informazioni: www.hemingwayagency.it  

 

MENS SANA IN CORPORE SANO

9 marzo 2017 ore 21

Teatro Binario 7

Via F. Turati, 8 | Monza (MB)

Ingresso: 20 € | Biglietti disponibili su Liveticket www.liveticket.it/sanoeveganomonza  

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?