A Vorrei tifiamo per la pace. Vorrei per una Europa dei popoli, non delle banche.

Vorrei - Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

 testata vorrei 500px

Comunicati stampa.

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da La rivista che Vorrei. Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Secondo Round: album e eventi al carcere di Monza

In free download il secondo album rap dalla Casa Circondariale di Monza.

frutto del workshop “Potere alle Parole Lab” con Mirko Kiave.

 Da oggi qui bit.ly/SecondRoundPAP sono disponibili all’ascolto e al freedownload le undici tracce registrate all’interno della struttura monzese dai ragazzi detenuti che hanno seguito il laboratorio con il rapper Mirko Kiave (mirkokiave.com).

Sono stato sempre convinto che ogni uomo abbia diritto a una seconda opportunità. L’Hip Hop l’ha data a me e ora io cerco solo di trasmettere quello che questa cultura è destinata a fare: proiettare le persone verso qualcosa di più, di migliore (Kiave).

La prima edizione di “Potere alle Parole Lab*” in carcere realizzata nell’ambito del progetto La Biblioteca è una bella storia (bibliotecabellastoria.it) ha dato come esito un album (bit.ly/AlbumPAPLab ) e un concerto in esterna (alla libreria laFeltrinelli di Piazza Piemonte a Milano): a questo link bit.ly/PAPconcerto il video dell’evento.

Dopo il successo di questa edizione e vista la potenza delle storie dei ragazzi, il CSV Monza e Brianza ha finanziato una seconda edizione che si concluderà con il live il 29 maggio all’interno della Casa Circondariale di Monza.

Un assaggio di quello che trovate nell'album:

Nella mente roba divertente

basta solo un attimo e diventi dipendente

questo è niente

musica che prende

impronta rilasciata dalla voce dell’ambiente 

(Manolo - Nella mente)

Tutti i testi e le traduzioni su razzismobruttastoria.net

 

Scuola di Agraria del Parco di Monza - Giardiniere per hobby - corso intensivo 27- 31 luglio

Giardiniere per hobby
Imparare il giardinaggio alla Scuola Agraria del Parco di Monza

Pollici verdi si diventa!

Un corso amatoriale dedicato a chi ama “il verde” e ha voglia di imparare nozioni e tecniche per cimentarsi, con un approccio corretto, all’impostazione e alla cura del proprio terrazzo e giardino.

Tutte le mattine, dal 27 al 31 luglio, guidati da esperti di giardinaggio, si scoprirà come funziona una pianta e di cosa necessita, come fare un corretto rinvaso, le proprietà dei terreni, la concimazione, le malattie e i principali rimedi. I “giardinieri per passione” avranno altresì tutte le risposte a dubbi e curiosità.

Info e dettagli http://www.monzaflora.it/it/dettaglio_corso.php?id=669

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Comunicazione Scuola Agraria del Parco di Monza
t 039-2302979 (int 2/3)
f 039-325309
e-mail comunicazione@monzaflora.it
sito web www.monzaflora.it

 
     
 

 

Food Economy a Brugherio - 27 maggio 2015 ore 21

il 27 maggio 205 alle 21, presso la Biblioteca Civica di Brugherio (Via Italia, 27), il GAS “Cent Co Cent Crap” e il gruppo di lettura “Buono da pensare” (*) ha organizzato la presentazione del libro Food Economy, con la partecipazione dell’autore Antonio Belloni.

Inutile dire che l’occasione è… ghiotta!

Giuseppe Vergani

GAS “CCCC” Brugherio

(*) Il gruppo di lettura “Buono da pensare” altro non è che una iniziativa del nostro GAS che, una volta al mese, invece che nella consueta riunione si incontra in Biblioteca per confrontarsi su una serie di letture in materia di “cibo” (in senso lato ma non troppo). L’iniziativa è aperta a tutti e si inserisce nella rete dei gruppi di lettura promossa dalla Biblioteca Civica. Se volete saperne di più scrivetemi.

 

CGIL MB su apertura presso la sede di Monza dello sportello “Salute e sicurezza”

Inaugurazione sportello Salute e Sicurezza della Camera del Lavoro di Monza e Brianza

La Camera del Lavoro di Monza e Brianza inaugura il prossimo 15 giungo alle ore 15.30 (presso il salone Bruno Trentin) lo sportello salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Parteciperanno all'inaugurazione Eliana Schiadà della segreteria della Camera del lavoro responsabile delle politiche salute e sicurezza del territorio, Dott.sa Elisa Mancini consulente e formatrice di Serteced (società di tecnologia ed impresa gestisce e promuove salute e sicurezza) per , Perego Luisa CGIL Monza, il Dott. Roberto Cecchetti Direttore del servizio prevenzione e sicurezza Ambienti Lavoro della ASL di Monza, Maurizio Paltan direttore INCA, Giovanna Piccoli Coordinatrice ufficio Vertenze e Maurizio Laini Segretario Generale della Camera del Lavoro di Monza e Brianza.

Lo Sportello Salute e Sicurezza è un servizio rivolto in particolare agli RLS (rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza), ma disponibile anche ai delegati sindacali ed ai lavoratori tutti;

-         per continuare ad affermare la cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro, fornendo supporti ed orientamenti agli operatori;

-         per consolidare la presenza degli RLS  e diffonderla in tutti i luoghi di lavoro, intercettando quindi anche realtà non sindacalizzate;

-         per consentire quindi una maggior conoscenza e consapevolezza dei problemi del territorio inerenti il lavoro e la sua tutela.

Il tema della salute e sicurezza sul lavoro è sempre stato oggetto del  costante impegno della Camera del Lavoro di Monza e Brianza, per una piena tutela della salute, dell'integrità e della dignità della persona in ogni ambiente di lavoro.

Oggi si aggiunge una  motivazione ulteriore. È facilmente prevedibile che AI TEMPI DEL JOBS ACT, per i lavoratori,  SARÀ PIÙ DIFFICILE RIVENDICARE SICUREZZA.

 Il contratto a tutele crescenti farà si che i lavoratori saranno più deboli e più timorosi di perdere il posto di lavoro e quindi  più disponibili ad accettare condizioni di lavoro meno sicure, o meno disponibili a rivendicare miglioramenti. Generando un possibile aumento degli infortuni e delle malattie professionali.

Per questo motivo, mentre diciamo che occorre RIVENDICARE UN RUOLO PIENO PER GLI RLS, al tempo stesso vogliamo rafforzarne le competenze e l'autorevolezza attraverso un investimento in formazione e in consulenza.

Da qui nasce il progetto come riorganizzazione di un servizio non più lasciato alla gestione delle singole categorie ma con una regia confederale e con un apposito funzionario ad esso dedicato, promuovendo  attività formative  a carattere seminariale , iniziative specifiche sui posti di lavoro , avvalendosi di competenze interne ed esterne , tenendo conto delle varie specificità dei luoghi di lavoro.

Lo sportello sarà anche un importante snodo tra categorie, patronato inca e ufficio vertenze per un intervento laddove necessario trasversale e sinergico, in un' ottica partecipata, per una azione efficace anche in tema di denunce.

 

Domenica 31 maggio 2015 escursione presso il Parco Naturale Regionale Bosco delle querce di Seveso e Meda

ALLA SCOPERTA DI ERBE ED ERBACCE BUONE IN CUCINA NEL BOSCO DELLE QUERCE DI SEVESO E MEDA

Introduzione al tema dell’uso delle piante spontanee in cucina e riconoscimento delle specie più comuni della tradizione alimentare che crescono intorno a noi con gli esperti di piantespontaneeincucina.info

Riteniamo importante cercare e riconoscere, assieme a degli esperti, erbe spontanee buone in cucina (di cui non si farà la raccolta durante l'escursione) in un'area che ha subito una radicale trasformazione dopo uno dei più gravi incidenti ambientali riconosciuti come tale in Italia ma sopratutto dove si è compiuta una “vera” bonifica ambientale. Potrebbe essere un'occasione in più per apprezzare, in un'area così “drammatica”, anche degli aspetti di vita quotidiana legata alle nostre cucine e al nostro passato contadino ormai sempre più relegato al ricordo di pochi....

Il ritrovo è alle ore 8,45 nel piazzale di fronte alla sede del Bosco con ingresso da via Ada Negri (zona via Carducci) Seveso (MB).

Per chi vuole raggiungere il Bosco delle Querce con i mezzi pubblici consultare gli orari di Trenord stazione di Seveso linea Milano – Seveso – Asso oppure stazione di Seveso – Baruccana linea Seregno – Saronno.

Prossima escursione prevista: domenica 7 giugno 2015 "Il Romanico in Brughiera - San Martino a Mariano C.se e Sant'Adriano a Olgelasca/Brenna".


COMITATO PER IL PARCO REGIONALE DELLA BRUGHIERA
www.comitatoparcobrughiera.it

 

La volpe, l'uva...e il libro - III edizione - sabato 30 e domenica 31 maggio a Monza

SABATO 30 MAGGIO E DOMENICA 31 MAGGIO 2015 FOA BOCCACCIO 003, via Rosmini 11, Monza

LA VOLPE, L'UVA…E IL LIBRO. Critical wine - III edizione Degustazione di vini di 15 piccole aziende vitivinicole da tutta Italia, spettacoli musicali e teatrali, presentazioni e banchetti di libri.

Video di lancio: https://vimeo.com/128720061

Volantino: http://boccaccio.noblogs.org/files/2015/05/fronte.jpg

Info complete: https://boccaccio.noblogs.org/

SABATO 30 MAGGIO h.16.00 Apertura Critical Wine! h. 17.00 Proiezione di Resistenza Naturale film documentario di J.Nossiter (Italia 2014), a seguire dibattito con alcuni organizzatori de La Terra Trema sul tema del biologico h 18.30/20.30 Apericena con incursioni teatrali del Teatro Fornace h.21.30 EXPO 2015/Il Lago dei Tigli. Primo studio di Zerocomma Zero Uno h.22.00 musiche tradizionali da tutta Europa con Circo Popolare Artico

Durante tutto il pomeriggio spazio bimbi con giochi d'acqua. Porta il costumino!

DOMENICA 31 MAGGIO

h.16.00 Apertura Critical Wine! h.16.00 Laboratorio a cura di TeatroinScatola (per bambini dai 3 anni in su) iscrizioni: ladamequichantes@gmail.com h.17.00 presentazione del libro Vini Naturali Che cosa Sono?S.Cogliati, PossibiliaEditore, h 18.30/20.30 Apericena jazz. Jazz ensemble (vibrafono, contrabbasso, trombone, sax, percussioni) present Pictures of AEOC (Art Ensamble Of Chicago) h.21.00 Sull'Italia calavano le bombe del NudoeCrudo teatro
*L'evento si terrà anche in caso di pioggia *Ingresso a 5 euro con bicchiere

Produttori presenti: Isya (www.isiyavini.it), il Cerchio (www.ilcerchiobio.it/), Vinivaldi (vinivaldi.it/), Cascina Gatasso (https://it-it.facebook.com/cascina.gatasso), Pantaleone (www.pantaleonewine.com/), Cantina Cenci (http://cantinacenci.com/vini/), il Bosseto (www.ilbosseto.it/), Cascina Sant'Ubaldo, Saccoletto, Cascina Boccaccio (www.cascinaboccaccio.com/), Agrifaber (www.parmabrut.altervista.org/), Giachino Claudio (www.giachinovini.it), Alziati Giovanni, Claudio Marconi (www.montaretto.it/claudio-marconi), Gaggiarone (www.gaggiarone.it/), Bosco del Fracasso (www.boscodelfracasso.it), Birrificio Badalà (http://www.birrificiobadala.it/). **************

Resistenza Naturale 

Dalle Marche alla Toscana, dall’Emilia Romagna al Piemonte, quattro storie diverse unite da un unico e profondo amore: quello per la propria terra. Dieci anni dopo “Mondovino”, Jonathan Nossiter torna a raccontare la bevanda alcolica più antica del mondo, questa volta attraverso la voce di Corrado, Giovanna, Elena e Stefano, quattro vignaioli naturali che hanno deciso di ribellarsi alle regole di un ordine economico e politico che non salvaguarda la biodiversità e la tipicità ma, anzi, appiattisce e omologa la produzione agro alimentare, talvolta mettendo paradossalmente a dura prova anche la qualità e salubrità dei prodotti. Il vino diventa così un pretesto per portare l’attenzione su tutta la catena alimentare: dalla produzione alla nostra tavola. La resistenza dei vignaioli è gioiosa e incantata, non alimentata da rabbia e rancore, ma esclusivamente dal rispetto per i propri luoghi, per il proprio passato e per il futuro che stanno costruendo per i loro figli. I vignaioli naturali, avvalendosi anche della moderna tecnologia, restituiscono il sapore autentico e genuino del vino di una volta esattamente come la Cineteca di Bologna e il suo direttore Gianluca Farinelli, riportando in sala “vecchi” film restaurati, danno allo spettatore del presente l’opportunità di assaporare il gusto di un passato sempre attuale. Attraverso la potenza del linguaggio documentario si dà voce a una realtà tanto bella quanto nascosta. Cogliendo l’ironia e l’emozione di Resistenza naturale si libera il ribelle presente in ognuno di noi.

www.luckyred.it/resistenza-naturale

Vini naturali. Che cosa sono?

Biologico, biodinamico, “nudo”, “libero”... Che cos’è il vino “naturale”? Un po’ o niente di tutto questo? Ecco, in qualche pagina, un’agile guida alla sua comprensione.

“Vino naturale”: un’espressione sempre più utilizzata e diffusa, assieme alla fortuna commerciale che sta conoscendo questa tipologia. Eppure, in assenza di una legislazione in materia, molti dubbi permangono, a cominciare dalla definizione di questa dicitura non riconosciuta. Dopo l’entrata in vigore della contestata legislazione europea sul vino bio (2012) è necessaria ancora più divulgazione in materia. Quando si parla di vino non si può infatti dire che “biologico” e “naturale” siano la stessa cosa, tutt’altro! Ecco dunque una sintetica ricognizione che si prefigge lo scopo di illustrare in modo chiaro e conciso quando e perché si possa a buon diritto ritenere “naturale” un vino.

*Sull'Italia calavano le bombe

Spettacolo di NUDOECRUDOTEATRO liberamente tratto da “Bandiera rossa e borsa nera” di Gloria Chilanti.

Scrittura scenica, canti e regia di Alessandra Pasi.

Con Loredana Mazzona, Alessandra Pasi e Silvia Salamini. La guerra. La Resistenza. Una ragazzina di 13 anni. La voglia di libertà, un incontenibile bisogno di riscatto, una rocambolesca vitalità, forse un po’ di incoscienza, ma sincera ed umana. Gloria. Una come tante altre, più fortunata forse, ma anche lei bambina cresciuta in un paese in guerra.

*Circo Popolare Artico

La musica del Circo Popolare Artico è uno sturm und drang emozionale di musica popolare, sonorità gipsy, irish, balkan, ska più meno che più e per certi versi manouche, il tutto con arrangiamenti rigorosamente folk.

Una band in cui musica e circo si combinano, portando alla ribalta picchiatori di pugni e di tamburi, funamboli che suonano la fisarmonica di una vecchia zia nomade, donne lupo che ipnotizzano animali col canto (ma nelle notti di luna piena li divorano), matematici illusionisti per cui due + due fa cinque perché al suono languido del violino ogni conto torna e giganti che suonano infuocati pezzi gitani su chitarre piccolissime.

Un circo di musica folk insomma,  una carovana viandante, che attraversa il sud Italia e parte alla volta dell'Irlanda dei pub, passando sulle strade sterrate della Macedonia, le colline bosniache, salutando i caravan gitani a un unico grido: Folk All Over the World!

Carola Dessena: voce

Carlo Amori: violino

Giuseppe Stanganello: fisarmonica

Flavio Dell'Aversana: percussioni

Andrea Martino: chitarra

*EXPO 2015/ il Lago dei Tigli

Primo studio di Zerocomma Zero Uno

con Federica D'Angelo, Daniele Pennati, Daniela Arrigoni, Eleonora Leporini.

Se credi e stringi i denti forte, se ami farti lunghe nuotate a stile libero,

se blocchi i piedi e fissi l'acqua, se impari il silenzio delle attese più grandi allora puoi quasi trasformarti in una trota.

Del lago dei Tigli, al civico 240 di via Triboniana, è rimasta solo una pozza d'acqua melmosa.

Attraverso gli occhi di una trota, la voce tuonante di Marisa

la nuvola di fumo disegnata dal Luigi con la sua ultima sigaretta MS

Si racconta la storia del lago dei Tigli e dei suoi abitanti.

A gestirlo è Marisa, insieme al suo compagno Luigi vivono nella piccola casa di legno prefabbricata a fianco del lago.

Il loro ambizioso progetto era quello di creare uno spazio fuori dal tempo un'oasi verde, dentro Milano, dove fosse possibile dimenticare lo stress della vita quotidiana.

Pian piano intorno alla loro casa cresce un cantiere Expo 2015. Le ruspe, i sorrisi di chi bussa alla porta,le mille promesse dell'evento si sviscereranno negli umori dei personaggi che dovranno prendere scelte importanti, fino a condurre le trote e gli abitanti del Lago dei Tigli ad una morte lenta e taciuta.

Zerocomma Zero Uno è un contenitore di arte e sperimentazione dissidente perchè se ne fotte di essere Zero e cerca di raccontare con strumenti nuovi la bellezza che vede intorno a sé quella vomitata senza lustrini che nessuno osserva. In Zerocomma Zero Uno si mischiano senza regole realtà e visioni. 

 

Terza edizione di sCambiamo - domenica 7 giugno 2015 a Monza

Terza edizione di “sCambiamo!”

la Festa del Baratto e del Riuso a Monza

Domenica 7 Giugno 2015

h 10.00-18.00 piazza Carrobiolo

In un nuovo coinvolgente “format” torna a Monza la Festa del Baratto e del Riuso!

Monza, 6 Maggio 2015. Dopo l’edizione di maggio 2014 (quasi mille monzesi hanno scambiato in piazza Trento e Trieste, per circa quattromila oggetti barattati in totale), torna "sCambiamo!", la festa monzese del baratto e del riuso, domenica 7 giugno in Piazza Carrobiolo.

Grandi novità: dalla nuova sezione dedicata al baratto di fumetti fino ainuovi ed intriganti laboratori tematici: pittura con fondi di caffè, riciclo di carta per biglietti di auguri, il riuso in giardino, il riuso di vecchi PC con software open source, ecc.; dall’animazione in piazza fino allamostra di opere scultoree realizzate da studenti monzesi interamente con materiali di riciclo.

Come nelle due precedenti edizioni ogni partecipante, previa iscrizione (in loco – il modulo è già scaricabile al linkhttp://www.scambiamo.org/site/partecipa.html), potrà portare i propri oggetti da sCambiare (in buono stato e per un massimo di cinque a persona)ricevendo in cambio un gettone da utilizzare per ritirare qualcosa di più utile per sé o la propria famiglia: un vestito, un buon libro, una borsa originale, un nuovo giocattolo, ecc.: "il valore del bene sta nella sua utilità: ciò che a me non serve più e giace inutilizzato nella mia cantina può essere interessante per qualcun altro e viceversa. In questo modo l'oggetto non viene gettato nella spazzatura e contribuisco alla riduzione dei rifiuti".

Capofila dell’iniziativa 2015 è ARCI Scuotivento, il primo circolo Arci di Monza, da sempre impegnato sui temi della sostenibilità e della partecipazione. ARCI ha già partecipato alle edizioni precedenti con le altre numerose associazioni coinvolte (trovate l’elenco completo in calce alla presente email). Per la prima volta partecipano Progetto Co-Scienza e AFI Associazione Famiglie milanesi e briantee.

Lo slogan è : divertirsi e imparare insieme, ma anche riflettere sulle nostre scelte di consumo e capire che anche con pochi accorgimenti quotidiani possiamo risparmiare e non sprecare.

Per tutta la giornata, inoltre, i volontari aspetteranno grandi e bambini con l’animazione e dei simpatici laboratori.

Come per l'edizione precedente il Comune di Monza sosterrà l'iniziativa con il patrocinio e un contributo economico: gli organizzatori desiderano rivolgere un particolare ringraziamento all’Assessorato Attività Produttive ed all’Ufficio Turismo.

In caso di pioggia l’evento si svolgerà comunque nella stessa data, al coperto, dietro Piazza Carrobiolo (ingresso da vicolo Carrobiolo 2)

Per il programma completo dell’evento e il regolamento del baratto è possibile consultare il sito internet dell’evento: www.scambiamo.org

 

Cammina il Cammino di S. Agostino 2015: terza "uscita" in Brianza, dal 30 maggio al 2 giugno

"Cammina il Cammino di S. Agostino 2015": terza “uscita” a piedi in Brianza, dal 30 Maggio al 2 Giugno.  Altri quattro giorni di splendido cammino trai i colori verde e azzurro delle colline brianzole e del parco dell’Adda, quelli che si preparano per i Pellegrini del Cammino di S. Agostino il prossimo lungo weekend del dal 30 Maggio al 2 Giugno. 

Nel seguito il calendario di questa seconda uscita, inclusiva per chi lo desideri anche di eventuale "pernottamento pellegrino":

giorno 1 – Sabato 30/05/2015:              da Airuno a Montevecchia Km 26

giorno 2 – Domenica 31/05/2015:          da Montevecchia a Imbersago Km 22

giorno 3 – Lunedì 01/06/2015:               da Imbersago a Trezzo D'Adda Km 17

giorno 4 – Martedì 02/06/2015:              da Trezzo d'Adda a Monza Km 28

Tappa 1: ritrovo ad Airuno Stazione per le ore 8.45 e partenza ore 9.00. Salita all’eremo di San Genesio e discesa alla Madonna del Sasso. Colazione al sacco prevista a Monte di Rovagnate (zona Oratorio) e arrivo al Santuario di Montevecchia in serata: pernottamento presso la foresteria Santuario (occorre prenotarsi, telefonando allo 039/9930673, oppure scrivendo a: casaincontri@santuario.parrocchiamontevecchia.it).

Tappa 2: partenza da Montevecchia alle ore 9.00: per chi si aggiungesse per la tappa singola il  ritrovo è alle ore 10.00 a Cernusco Lombardone (raggiungibile con treno) presso la torre medioevale. Visita del Santuario di Osnago, colazione al sacco all'Oratorio di Pagnano, poi visita del Santuario di Merate, arrivo al Santuario di Imbersago e pernottamento ospiti del Comune di Imbersago.

Tappa 3: Ritrovo al traghetto di Imbersago alle ore 10.00, colazione al sacco al Santuario della Rocchetta e arrivo al Santuario di  Trezzo d'Adda con sistemazione nella foresteria dei frati della Concesa

Tappa 4:           ritrovo ore 8:00 alla Concesa di Trezzo d’Adda ; visita del Santuario di Trezzano Rosa, sosta a Gessate per pranzo al sacco e/o trattoria. Arrivo al Santuario di Monza nel tardo pomeriggio                       

Altre quattro giornate a piedi, nei boschi, sui sentieri e nei luoghi d’arte e di devozione tre i più emblematici di tutta la Brianza. Chi volesse dormire nelle tappe di sosta è tenuto dotarsi di sacco a pelo o sacco lenzuolo. Le iscrizionialle camminate e agli eventuali pernottamenti delle quattro giornate sono possibili direttamente sul sito del Cammino di Sant'Agostino al seguente link: www.camminodiagostino.it/Isc.asp

Renato Ornaghi Associazione Culturale  Cammino di Sant'Agostino
per informazioni: 348.4527583

www.camminodiagostino.it info@camminodiagostino.it

 

Monza sport festival 2015

Novanta società sportive e una decina di associazioni culturali e di volontariato daranno vita alla 40a  edizione del Monza Sport Festival, un’adesione davvero lusinghiera per l’Unione Società Sportive Monza Brianza che organizza questa kermesse dal 1976 e che l’Autodromo ospita con encomiabile spirito di collaborazione.

Davvero una voglia di partecipare molto significativa per la manifestazione che si terrà nei giorni di sabato 13 e domenica 14 giugno. Sarà una vetrina per le molteplici attività sportive e sociali che Monza e la Brianza sanno esprimere, ma anche un momento d’incontro assolutamente unico e rivolto ad un pubblico di ogni età. Sono affluenze che, nelle due giornate, non sono mai state inferiori alle 25mila unità; da sottolineare che l’ingresso è gratuito.

Il programma sarà aperto dalla sfilata di una Marching Band e dalla disputa dell’83° edizione del Medaglia d’oro Città di Monza (classica gara ciclistica regionale per dilettanti under 23 organizzata dal Pedale Monzese) seguita da una a cronometro a coppie della Velo Virtus. E poi, grazie al Brianza Scherma, una gara a coppie di fioretto e spada. Per il rotellismo, ormai nella tradizione sportiva monzese, la Rollercup battle 2015 (pattini in linea) e il pattinaggio artistico. Per le arti marziali avremo esibizioni di sei diverse discipline mentre la ginnastica sarà presente nella ritmica e nell’artistica. E poi football americano, rugby, tennis, volley, tornei di calcio a 7 per calciatori e calciatrici e il torneo di calcio a 5 per atleti Down. Per gli ardimentosi stimolante sarà cimentarsi nell’arrampicata sportiva mentre, tra gli alberi nei pressi della Parabolica, sarà ambientato il tiro con l’arco a sagome di animali, oppure il singolare lancio del telefonino. Davvero un programma molto fitto ed interessante che include il ciclismo per non vedenti, attività natatorie e sub, il badminton e il minigolf. Per i nostalgici delle gare con i tappi delle bottiglie qui ci sarà il ciclo-tappo! E, novità di quest’anno, il Subbuteo. Nei box tanto spazio per scacchisti e modellismo, e l’elenco potrebbe continuare. L’Autodromo ci parla anche di motori e quindi ecco le auto storiche che hanno partecipato alla gloriosa 1000 Miglia, le moto con il Raduno internazionale promosso dal Registro Storico Gilera  e le immancabili Ferrari. Ben più piccole ma rombanti le quattroruote dell’automodellismo. Ma anche attrazioni come la mongolfiera del mitico comandante Piero Porati, un aliante dell’Aeroclub Volovelistico Lariano e per i bambini l’ebrezza di stare in sella a un cavallo. Questa edizione del Festival sarà anche tappa del

Il Monza Sport Festival è anche un’occasione per avvicinare alla gente tante realtà sociali: l’Unicef, Brianza per il cuore, Avis, Admo, Emergency, la Fondazione SLancio. Da quasi vent’anni è presente anche il Cenacolo dei Poeti e Artisti di Monza e Brianza con una mostra che attira sempre molti visitatori. La delegazione monzese del FAI, Fondo Ambiente Italiano, ha annunciato che il FAIrun farà tappa nel Festival. Vanno anche segnalati due convegni imperniati su Sport e Alimentazione che si terranno sabato 13: uno organizzato da una ventina di Comuni della Brianza e uno dal C.A.M. di Monza.

 

 

Monza, 22 maggio 2015

 

sostieni-vorrei-banner

ebook-banner

 

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

cover-portfolio

La matita di
Fulvio Fontana
» Guarda tutte le vignette

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Rispettiamo la privacy, le leggi e le buone maniere. Per continuare a leggerci, accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.