La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

Comunicati stampa.

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da La rivista che Vorrei. Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Monza - Movimento Difesa del Cittadino - La giornata del consumatore informato


Diritti. E tu che consumatore sei? MDC in piazza per promuovere il Campus Consumatori, la prima università online dedicata ai diritti dei consumatori!

Vieni a trovarci a MONZA in viale libertà 33 c/o circolo Libertà

Sono aperte le iscrizioni al Campus Consumatori, la prima università online completamente gratuita dedicata ai diritti dei consumatori! venerdì 28 novembre 2014 la sede locale del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) di Monza sarà presente con uno stand in viale Libertà, 33 dalle 17 alle 19 per fornire informazioni sulle nuove opportunità offerte dal 2.0 in campo formativo e il sito www.campusconsumatori.it e distribuire i materiali e gadget dell’iniziativa. La Giornata, promossa in 10 piazze italiane e realizzata nell’ambito del progetto “Consumatori 2.0: radicamento e interattività”, si propone di rafforzare la conoscenza e l’uso consapevole delle nuove tecnologie come supporto e integrazione ai servizi tradizionali. In particolare il Campus, previa registrazione, consentirà ai cittadini di formarsi sulle principali tematiche consumereste raggiungendo una preparazione sufficiente per una autotutela adeguata dei propri diritti, correlata all’assistenza fornita dall’associazione. I materiali dei 14 corsi, costituiti da video, articoli e programmi e-learning, possono essere consultati e scaricati più volte.

Alla fine di ogni percorso, da quello sulla sicurezza alimentare a quello sull’e-commerce, è data la possibilità all’utente di verificare le conoscenze apprese attraverso un mini test che dà accesso all’attestato di Master Consumatore. Ogni utente potrà così collezionare più attestati e diventare un esperto in materia. A disposizione dei cittadini anche un tutor che risponderà a eventuali richieste e suggerimenti sulla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.. In piazza sarà distribuita anche una cartolina che consentirà, previa compilazione, di ottenere l’iscrizione ai corsi direttamente dai nostri esperti. Maggiori dettagli e informazioni sui siti www.difesadelcittadino.it/www.campusconsumatori.it e sulle pagine facebook “Movimento Difesa del Cittadino” e “Campus Consumatori”. Ricordiamo che attraverso l’App Cittadini Connessi, scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play, e la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. è possibile monitorare e denunciare l'efficienza e la qualità dei servizi all’infanzia, sanitari e di trasporto della propria città. Le segnalazioni saranno utili per avanzare proposte e interventi diretti al miglioramento della fruibilità da parte dei cittadini.

Comunicato Fiom Cgil di MB su Alcatel

Ieri sera, al Ministero dello Sviluppo Economico, è stata siglata l'ipotesi d'accordo per la cessione del ramo optics OMSN e NM di Alcatel Lucent a Sm Optics, azienda del gruppo Siae Microelettronica. "Dopo mesi di discussioni e mobilitazioni significative delle lavoratrici e dei lavoratori una parte degli esuberi dichiarati da Alcatel  Lucent nel suo piano di ristrutturazione trova una soluzione  di continuità occupazionale e d'impiego nella  ricerca  e sviluppo. Ora occorre capire come stabilizzare l'occupazione per i colleghi  in cassa integrazione, e come consolidare  la presenza della multinazionale  in Italia", dichiara il Segretario generale della Fiom Cgil Monza e Brianza. Nella serata di ieri è  stato anche presentato il piano industriale della nuova società che si insedierà nell'area ex celestica. Il piano industriale prevede, oltre alla continuità  di sviluppo per gli apparati di Alcatel Lucent, lo sviluppo di prodotti di nuova generazione  e di convergenza fisso mobile, produzioni che consentiranno di mantenere la capacità innovativa del gruppo e le competenze oggi presenti. L'obiettivo dichiarato da SM OPTICS è la crescita occupazionale attraverso nuove assunzioni, le quali includeranno il possibile utilizzo del personale Alcatel Lucent attualmente in Cigs.  "Seguiremo  con attenzione  lo sviluppo della nuova azienda in sede di Ministero  dello sviluppo  economico, il quale si è  impegnato a sostenere questo nuovo progetto industriale", conclude il Segretario generale della Fiom Cgil Mb Angela Mondellini.

Brianza Rock Festival dona 10 mila euro a Progetto SLAncio

Brianza Rock Festival dona 10 mila euro a Progetto SLAncio.

Monza, 24 Novembre 2014.  Gli organizzatori di Brianza Rock Festival hanno consegnato a Roberto Mauri, direttore della Cooperativa La Meridiana e del Centro SLAncio, un assegno di 10 mila euro che servirà a coprire i costi dell’ambulatorio di Musicoterapia del Centro di viale Cesare Battisti. La consegna è avvenuta domenica sera a Rho durante il concerto in cui due band musicali, THE  ELEMENTS e SECONDCHANCE, si sono esibiti in favore di Progetto SLAncio.

“Sono rimasto favorevolmente stupito – ha commentato Roberto  auri - da come tanti giovani hanno mostrato interesse a capire cosa sia SLAncio. E’ davvero bello ed incoraggiante sapere che Brianza Rock Festival ha suscitato un vasto consenso durante la raccolta fondi per SLAncio ed è riuscito ad ottenere una cifra che offrirà un valido aiuto alla vita dei 71 malati di SLA, delle persone in Stato Vegetativo e dei ricoverati nel reparto Hospice della nostra struttura. L’impegno che i giovani hanno dimostrato va al di là dell’entità della cifra, che comunque è una somma considerevole ed importante. Ringraziamo di cuore tutti gli aderenti a Brianza Rock Festival i quali oltre ad aiutarci hanno dimostrato quanto sia utile – ha concluso il direttore di SLAncio – la collaborazione fra enti no profit, enti che molto spesso condividono valori ed hanno comuni finalità.”

L'ambulatorio di Musicoterapia del Centro SLAncio porterà il nome del Brianza Rock Festival a testimonianza del ringraziamento e della proficua collaborazione fra SLAncio ed i musicisti della Brianza. Oltre alla Associazione Monza Brianza Eventi, rappresentata da Roberto Masi che promuove il Brianza Rock Festival, ringraziamo tutti gli amici che hanno sostenuto il Progetto Slancio. Un particolare ringraziamento a Cristina Baroni e Laura Elefante.

Ai ringraziamenti si è associato Luigi Picheca, malato di SLA, testimonial del Progetto SLAncio il quale ha inviato il seguente messaggio: “desidero ringraziare a nome dei 70 malati che sono ospiti della struttura "Progetto SLAncio" e mio personale, a Cristina, Laura e Roberto che sono riusciti ad organizzare l'evento del "BRIANZA ROCK FESTIVAL", a noi dedicato nell'ottica di una raccolta fondi molto importante per farci sentire il calore del pubblico, specialmente giovanile, che oltre a divertirsi sa offrire momenti di partecipazione alla solidarietà sociale. Ho accolto con piacere che la serata è risultata proficua per la beneficenza e che, nonostante la pioggia abbia osteggiato in parte lo svolgimento delle serate, un discreto numero di persone abbiano voluto portare.

Festa del Liceo Artistico Statale di Monza

FESTA NATALIZIA 6 DICEMBRE 2014

La festa inizierà alle h 18 e sarà organizzata con lo stesso modalità degli ultimi 3 anni. Per la buona riuscita è necessario che le famiglie contribuiscano oltre che con la propria partecipazione anche portando i cibi che verranno poi distribuiti per la cena. La raccolta fondi di queste iniziative serve per iniziative benefiche e per poter aiutare la scuola. Negli scorsi anni abbiamo acquistato un plotter (circa 5.000 euro), il proiettore per l’aula magna (circa 1.000 euro) , con relativa installazione, sedie per le aule (circa 2.000 euro), oltre che aiutato l’associazione “Pasqua in Syria”, aiutato la comunità di “San Benedetto” di Don Gallo al porto di Genova e inviato aiuti ad una scuola africana. Quest’anno ci hanno chiesto di partecipare l’asssociazione “Insieme si può fare onlus” ex “Pasqua in Syria”, l’associazione “Maria Ausiliatrice onlus” che sta costruendo una scuola in Africa e l’associazione teatrale “Il Veliero onlus”. Alle 18 verrà aperto il mercatino di Natale in aula magna, chi vuole avere un proprio banco di vendita contatti personalmente Cesin Crippa al tel 339 1956781, o  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.. In particolare saranno presenti i banchi della scuola gestiti direttamente dagli studenti oggettistica, bigiotteria, tatoo con henne, vendita magliette ecc... Sarà anche possibile farsi fotografare nella stanza di Van Gog. Sarà presente un banchetto di scambio libri : Da martedì 25 novembre chiunque abbia libri che vuole scambiare puo portarli da Max  che rilascerà una quantità di tagliandi, a suo insindacabile giudizio, per ogni libro lasciato. Con questi coupon, la sera della festa, si potranno “acquistare” altri libri al  banchetto di “book swap” in aula magna. La distribuzione della cena inizierà alle 20, si può prenotare i tavoli per le cene di classe scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..  Il costo della cena sarà di € 5.00 per adulti e di € 3.00 per gli studenti. Alle 19 inizieranno in aula 75 le presentazioni di “Insieme si può fare onlus”,  “Il Veliero onlus”, E associazione “Maria Ausiliatrice onlus”. In cortile, tempo permettendo, ci sarà una proiezione con video e audio di Domiziano Maselli.

Per l’ottima riuscita della festa è richiesto l’attiva partecipazione delle famiglie:

  •          Le prime classi porteranno i primi piatti

  •          Le seconde classi porteranno i secondi piatti (e/o torte salate)

  •          Le terze classi porteranno i contorni (e/o torte salate)

  •          Le quarte/quinte classi porteranno frutta e dolci (per frutta si intende anche frutta secca, datteri, macedonie..)

Ma chiunque desideri portare altro, o perché sa di saperlo fare particolarmente bene

 o perché semplicemente gli piace l’idea, è libero di farlo, l’unica richiesta è che qualunque piatto sia accompagnato da un biglietto con la lista degli ingredienti.

Inoltre i genitori e gli studenti che vogliano dare un mano per la preparazione e gestione degli ambienti sono pregati di dare la loro disponibilità scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I gruppi saranno:

  •          dalle  14.30 Spostamento tavoli e sistemazione aule

  •          dalle. 16.00 Organizzazione linea in aula 19 per la distribuzione dei cibi

  •          alle 17.00  accoglimento e organizzazione banchetti

  •          Dalle 17 preparazione aula 75, cartelli esterni, service e gestione dell’avvicendarsi delle associazioni  

  •          dalle 19.45 cassa

  •          alle 24 pulizia finale

 

CHI INVITARE

La festa è aperta ad amici e parenti degli alunni e genitori oltre che dei docenti e del personale della scuola, oltre che degli ex studenti. E' quindi una pomeriggio/sera di scuola aperta in senso ampio verso la cittadinanza.E' bene quindi che invitiate tutti quelli che volete, purché siano rispettosi dei giusti limiti che una scuola media, anche se superiore, deve rispettare, ad esempio niente alcolici a scuola.

MERCATINO

Per i banchetti di vendita l'unico limite e che non possiamo superare il numero di 20, essendo la festa al chiuso data la stagione, Cesin Crippa, tel. 3391956781 mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., tiene per noi le prenotazioni, ovviamente verrà data la precedenza ai banchetti della scuola e delle associazioni. 

CENA DI CLASSE

Si raccomanda in particolare i rappresentanti di classe di raccogliere le adesioni alla cena di classe e quindi di inviarmi, specificando la classe, la quantità di adulti e di ragazzi, così da avere il tavolo riservato, può essere sicuramente un momento conviviale in cui conoscersi tra genitori e condividere problemi ed aspettative.

Per qualsiasi dubbio, chiarimento ed informazioni siete pregati di fare riferimento al proprio rappresentante di classe o direttamente a me a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per il Comitato Genitori

Luciano Morabito

MAC Lissone - 27 NOVEMBRE - 04 E 11 dicembre - cineMAC

Il Museo d'Arte Contemporanea di Lissone schiude le sue porte all'arte cinematografica con la rassegna 

cineMAC

PRIMO APPUNTAMENTO: GIOVEDI' 27 NOVEMBRE 2014 - ORE 21.00 - DOCUMENTARE L'ARTE

Jeu d’echecs avec Marcel Duchamp
(Partita a scacchi con Marcel Duchamp)
regia di Jean-Marie Drot, Francia 1963-1964, 51’, bn
Una partita a scacchi tra Jean-Marie Drot e Marcel Duchamp.
Gioco preferito dell’artista e metafora dell’arte, gli scacchi
diventano occasione di racconto dell’esperienza vissuta, pausa
di riflessione per interessanti dichiarazioni di poetica, pretesto
originale per evocare la persona, l’opera, le influenze ricevute e
quelle esercitate. Opera di grande incisività.

A Sculpture’s Landscape – Henry Moore
(Il paesaggio di uno scultore – Henry Moore)
regia di John Read, Gran Bretagna 1958, 28’, bn
Alcune sculture realizzate da Henry Moore tra il 1952 e il 1957
riprese all’aria aperta: nel cortile dello studio dell’artista, nei
giardini pubblici, nei parchi. Cercando di trovare una chiave di
lettura, la macchina da presa gira intorno alle opere, ne rivela
differenti punti di vista, l’armonico inserimento nel paesaggio
inglese, fino ai dettagli più ravvicinati.

Fondo Cinematografico Nino Zucchelli: quando l'arte scorre su pellicola 

In collaborazione con GAMeC - Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo

rassegna a cura di Enea Brigatti e Daniela Vincenzi

MAC - Museo d'Arte Contemporanea di Lissone, sala Gino Meloni

Ingresso Gratuito - Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti - tel. 039 2145 174 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica la locandina e il programma completo

Emergenza Lambro, il bilancio della Protezione civile comunale di Monza

Emergenza Lambro, il bilancio della Protezione civile comunale. Pronti ed efficaci gli interventi predisposti. Permangono elementi di criticità in città. Servono altre risorse regionali. Entro l'estate al via i primi lavori per la messa in sicurezza dei punti più critici.

Monza, 25 novembre 2014 – Il 12 e il 15 novembre scorsi Monza è stata interessata da due situazioni di elevata criticità causata dal rapido innalzamento e dall’esondazione del Lambro, in gran parte contenuta dagli interventi predisposti dal sistema di Protezione civile comunale . Al termine della ricognizione condotta dalla Protezione civile i danni riportati in città e nel Parco di Monza ammontano, è la stima già trasmessa alla Regione, a 5,7 milioni di euro. Danneggiato soprattutto il patrimonio pubblico (strade, argini, illuminazione pubblica) e una trentina di locali privati (soprattutto box, seminterrati, cantine). La gestione dell’emergenza, partita con il monitoraggio del meteo e dei livelli Lambro l’11 novembre, ha comportato l’attivazione dell’unità di crisi – allestita presso la Sala giunta del Comune - nelle giornate di mercoledì e sabato, quando il meteo ha subito un improvviso peggioramento, non evidenziato dalle previsioni, che anzi indicavano per mercoledì 12 una piovosità moderata. Sabato sera sono poi scoppiati violenti temporali in Brianza con il Lambro già a livelli record. L’unità di crisi è diventata operativa entro 30 minuti dalla proclamazione dell’allerta, e ha visto impegnate, nell’arco dei 3 giorni, circa 160 operatori del Comune di Monza (oltre a personale della protezione civile, agenti di polizia locale, personale dell’ufficio strade, scuole, ambiente). Per proteggere persone e cose sono stati posati 2000 sacchi di sabbia, 5 "big bag" (contenitori di sabbia di grandi dimensioni), 120 mt lineari di argini rimovibili gonfiabili "NOAQ". A fronte di una portata d'acqua che sabato sera ha eguagliato quella del 2002, seppur per un tempo più breve, gli interventi hanno preservato le vie Lecco e Vittorio Emanuele dall'esondazione.

“Purtroppo – commenta l’assessore alla Protezione civile, Paolo Confalonieri - dobbiamo abituarci a eventi sempre più estremi e per farvi fronte servono ulteriori finanziamenti regionali per interventi strutturali in grado di ridurre il più possibile i danni. Grazie alla nostra Protezione civile il quadro è chiaro e siamo già pronti a presentare i progetti a Regione Lombardia, soprattutto dopo la disponibilità manifestata dal presidente Maroni. Quanto alla gestione dell’emergenza, gli ultimi episodi hanno mostrato come sia ormai elevata la competenza tecnica della Protezione Civile. Rimangono purtroppo punti di criticità in città, dovuti sia a situazioni strutturali dell’intero bacino del Lambro a monte della città (forte urbanizzazione, conseguente impermeabilizzazione del territorio, presenza di numerosi collettori fognari, ecc…) sia a condizioni interne del tessuto cittadino, soprattutto lungo la direttrice di esondazione privilegiata, rappresentata dalla zona del Santuario delle Grazie Vecchie”.  “Proprio in quest’area – aggiunge l’assessore - è previsto l’intervento di ripristino del muro di cinta del Santuario e di miglioramento della funzionalità idraulica del ponte, per evitare l’incagliamento di rami e tronchi. Opera già in avanzata fase progettuale, i cui lavori inizieranno entro la prossima estate, grazie a un finanziamento di 1 milione di euro che il Comune ha ottenuto da Regione Lombardia. Particolare attenzione sarà posta anche agli spalti Piodo e Santa Maddalena, a via Ghilini, così come all'area attorno alle vie Lippi e Rosmini.”.

Durante l’emergenza l’attività di comunicazione del Comune ha permesso di informare i cittadini sull’evoluzione della situazione del fiume, sullo stato delle strade, sulle interruzioni di energia elettrica messe in atto da ENEL per motivi di prevenzione e sicurezza. Come prevede il protocollo è stato attivato uno speciale numero telefonico, sono stati inviati 28 SMS, pubblicate 62 news sul sito istituzionale e 119 post sulla pagina comunale di facebook, che ha consentito con parte della popolazione – che ha manifestato apprezzamento - un’interazione rapida. Ottima la collaborazione di cittadini e commercianti che, non appena diramata l’allerta, hanno allestito i sistemi di autoprotezione raccomandati dalla Protezione civile durante le riunioni e le esercitazioni, ultima quella svolta nella scorsa primavera. Il Comune di Monza intende ringraziare in particolare modo le Forze dell’Ordine, i Vigili del Fuoco, la Croce Rossa italiana, la ASL, oltre al personale del Comune e della Polizia locale. Un grazie anche ad aziende come Vivenda Spa, che si è resa disponibile a sostenere tutte le spese relative ai pasti erogati alle persone impegnate nelle attività di soccorso, e a Officine Maccaferri, che ha donato alla Protezione Civile comunale i sistemi Flex mac, da loro realizzati come barriere mobili di difesa delle sponde. Un plauso ai 154 volontari appartenenti al sistema della Protezione civile monzese e ai gruppi del territorio e a chi li ha coordinati con calma e professionalità dall’Unità di Crisi allestita in Comune.

Il Comune di Monza ringrazia: Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile di Monza; A.N.A. Monza unità di Protezione Civile (Associazione Alpini); Monza Soccorso onlus; Croce Rossa Italiana comitato locale di Monza. E ancora a chi ha aiutato Monza nella giornata del 16 novembre: Gruppo Comunale di Protezione Civile di Concorezzo; Gruppo Comunale di Protezione Civile di Seregno; Associazione Vontariato Protezione Civile di Cavenago di Brianza; Associazione Vontariato Protezione Civile di Lissone; Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile di Valgreghentino (Lecco); Gruppo Intercomunale di Protezione Civile della Comunità Montana Valtellina di Morbegno. 

Ufficio stampa del Comune

Convegno al Liceo Artistico Statale di Monza

Incontro conclusivo del convegno di riflessione sulla didattica sperimentale dell’ISA di Monza (1967 – 2014)

Il 29 di Novembre, alle 15.00, nell’aula magna dell’Liceo artistico di Monza (oggi dedicato a Nanni Valentini, anche per sottolineare la continuità con l’esperienza dell’ISA), si terrà l’incontro conclusivo della riflessione sull’esperienza sperimentale dell’Istituto Statale d’Arte di Monza. I precedenti incontri (18 ottobre, 8 novembre, 15 novembre) hanno messo a fuoco alcune delle caratteristiche più importanti dei percorsi didattici proposti dall’ISA di Monza, evidenziandone il valore e il significato. Per questo sono stati invitati a partecipare responsabili politici, rappresentanti di istituzioni scolastiche e universitarie ed esponenti delle associazioni professionali interessati all’ambito dell’Istruzione artistica. Sarà il momento in cui far sentire la voce  e la passione di chi lavora e vuole continuare a lavorare nell’Istruzione artistica, per l’Istruzione artistica o con l’Istruzione artistica: per questo è indispensabile una partecipazione consistente, appassionata e consapevole. Tutti, artisti e professionisti, imprenditori, addetti dell’informazione, genitori e studenti,  esperti e appassionati sono invitati a partecipare, perché l’investimento sulle arti, pure o applicate, la loro pratica e la loro conoscenza diventi una realtà e non rimanga solo nelle dichiarazioni d’intenti. Tra gli altri sarà presente Flaminia Giorda dirigente tecnico della direzione generale per gli ordinamenti scolastici.

Per il Comitato Didattico Scientifico

Andrea Sciffo

Per informazioni www.isamonza.it

Comitato Beni Comuni su gestione del ciclo idrico in Brianza

GIUSTIZIA NEGATA

Nonostante la sentenza del TAR riponiamo la massima fiducia nell’operato della magistratura, ma ciò non toglie il diritto di critica. Lo Statuto del Comitato Beni Comuni di Monza e Brianza, all’art. 2, recita testualmente: “La gestione di ciò che è riconosciuto come bene comune deve essere attuata nel suo pieno rispetto e con la massima trasparenza; a tal fineil Comitato ripudia qualsiasi forma di illegalità e di illegittimità ad essi collegata.”Dal momento che l’affidamento del servizio idrico a Brianzacque risultava palesemente illegittimo ab originem (fu affidato nel maggio 2011 dall’allora giunta provinciale, organo che nemmeno ne aveva le competenze), il Comitato ha ritenuto doveroso opporsi a tale decisione in tutte le possibili sedi, compresa, con il supporto di tre Consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, l’impugnazione, depositata nell’estate 2013 avanti il TAR sezione Milano, dell’ultima Delibera di affidamento assunta dall’ATO provinciale.Non si tenti di svilire l’azione del Comitato a sterile polemica; essa è, invece, espressione di civiltà giuridica e di attenzione verso il bene comune per eccellenza, cioè l’Acqua. Tanto è vero che le istanze del Comitato sono state reiteratamente accolte sia dall’AGCM che dal Governo. Il Governo, anzi, non solo ha riconosciuto che quanto sostenuto dal Comitato fosse vero (mancanza dei requisiti, da parte di Brianzacque, per ottenere l’affidamento) ma ha anche affermato che il Comitato Beni Comuni di Monza e Brianza ha la piena legittimazione a far valere queste istanze.Eppure il 6 novembre scorso il TAR di Milano, senza nemmeno sfiorare il merito della questione, ha dichiarato inammissibile il ricorso per carenza di interesse ad agire sia del Comitato che dei Consiglieri comunali. Pensavamo che fosse una virtù democratica quella di segnalare, da cittadini che hanno a cuore il bene comune, una evidente prevaricazione delle norme vigenti e abbiamo creduto che un Tribunale potesse esprimersi nel merito anziché cercare, per oltre un anno, un motivo per non dare credibilità alle persone che lo hanno denunciato. Ma la sentenza del TAR Milano si inserisce purtroppo nel solco della decisione adottata dallo stesso Tribunale nell’ambito del Ricorso del Comitato Parco contro la sias, dove la questione è stata liquidata con la non legittimazione delle associazioni ambientaliste a intervenire su materie quali le gare d’appalto. Se poi volessimo ampliare il discorso potremmo citare alcune recentissime sentenze penali che hanno sconcertato l’opinione pubblica. Viene quasi da pensare che i Cittadini non siano tutelati dalle leggi di questo Stato e che gli stessi siano considerati solo come consumatori e contribuenti da depredare, come le risorse di questo Paese e del suo territorio.

Comitato Beni Comuni di Monza e Brianza

CEAS - Alluvione Lambro: lista prime necessità

Le inondazioni che hanno colpito il Ce.A.S. hanno causato gravi danni alla struttura e agli oggetti al suo interno. Noi non ci siamo arresi e stiamo lavorando per ripulire e ricostruire ma abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per questo abbiamo stilato una lista di materiali che sono andati distrutti e che sono di primaria importanza.

Ringraziando chi ci ha già aiutato e chi lo farà ricordiamo che servono volontari per ripulire e sistemare il CeAS, referente Francesco Casali: 393.9015594

Se vuoi aiutarci con una donazione

Banca prossima

IT08R0335901600100000000470

Ceas centro Ambrosiano di Solidarietà ONLUS

Causale: Esondazione lambro 2014

Ci piacerebbe rimanere in contatto con chi ci è vicino in questi giorni, scrivici il tuo indirizzo o la tua mail nel bonifico oppure contattaci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lista prime necessità:

  • armadiatura aperta

  • armadiatura chiusa per alimenti

  • 2 armadiatura in alluminio con chiusure

  • 2 armadiatura lavanderia

  • 2 congelatore a pozzetto

  • controllo accumolo  acs con sostituzione resistenza elettrica

  • controllo impianto elettrico

  • 4 frigoriferi con controllo temparutura

  • 6 lavasciuga da 8 kg

  • 3 stendibiancheria a soffitto

  • impianto elettrico strappato a seguito rottura pareti interne, da rifare in toto

  • lavaggio a secco Tendaggio ignifughi oscuranti

  • materiale di consumo e cancelleria

  • materiali di consumo

  • 1 forno elettrico

  • 1 microonde

  • 3 pc + video

  • 2 stampanti

  • 12 sedie

  • 2 divanetti

  • 2 librerie

  • 2 scrivanie + 2 sedie

  • 2 tavoli per riunioni + 12 sedie

  • 20 sedie con ruote per ufficio

  • 3 frigoriferi per uffici

  • 40 sedie sala massari

  • 48,60 mq pareti in gasbeton

  • pompa soffiante

  • revisione funghi per esterni

  • rifacimento quadro elettrico locale caldaia

  • ripristino intonaco ammalorato e tinteggiatura bianco

  • Scaffalatura 2,5*2,00

  • Scaffalatura 6*2,00

  • armadi archivio (n. 4) chiusura a chiave

  • banco lavaggio piatti ed armadi da cucina

  • boiler casette e cucina

  • sostituzione boiler HCS

  • sostituzione bruciatore boiler

  • sostituzione caldaia RIELLO

  • sostituzione 2 caldaie Sime/murelle

  • cucina industriale a gas 4 fuochi

  • porta antipanico (divelta dall’acqua)

  • sostituzione filtri e ripulitura tubazioni

  • sostituzione motore interno

  • sostituzione pompe elettrice impianto sanitario

  • porta divisoria

  • porta serramento in alluminio

  • sanitari bagno handicap rotti e accessori + sanitrit

  • sanitari rotti e accessori

  • stendibiancheria

  • tavoli e scaffali

  • tornio e forno ceramica

La matita di Fulvio Fontana

 

sostieni-vorrei-banner

ebook-banner

cover-portfolio

WALLSOUND

segnalart

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next
Maggio 2014

Maggio 2014

Le donne, ad esempio

Marzo 2014

Marzo 2014

Il consumo consapevole

Febbraio 2014

Febbraio 2014

Start up, green economy, innovazione

Dicembre 2013

Dicembre 2013

Brianza che vieni. Brianza che vai.

Novembe 2013

Novembe 2013

Spiritualità vo cercando

Settembre 2013

Settembre 2013

Ecologia dell'informazione

Luglio 2013

Luglio 2013

Vecchie povertà, nuovi mestieri

Maggio 2013

Maggio 2013

Braccia ridate all'agricoltura

Aprile 2013

Aprile 2013

La verità, vi prego, sulla politica

Febbraio 2013

Febbraio 2013

Di che tribù sei?

Gennaio 2013

Gennaio 2013

Spazi comuni, luoghi di socializzazione.

Dicembre 2012

Dicembre 2012

L'amore (di questi tempi)

Novembre 2012

Novembre 2012

La Provincia di Monza e Brianza

Ottobre 2012

Ottobre 2012

Non si esce vivi dagli anni Ottanta

Primavera 2011

Primavera 2011

Ecomostri.

Inverno 2010

Inverno 2010

Il pacco di Natale del sindaco a Monza

Ottobre 2010

Ottobre 2010

Il povero Lambro

Maggio 2010

Maggio 2010

Noi siamo quel che mangiamo (e beviamo)

Marzo 2010

Marzo 2010

Elezioni regionali Lombardia 2010

Febbraio 2010

Febbraio 2010

Lavoro cercasi.

Dicembre 2009

Dicembre 2009

Casa, amara casa.

Novembre 2009

Novembre 2009

Mobilità.

Ottobre 2009

Ottobre 2009

Brianza, terra di cultura?

Luglio Agosto 2009

Luglio Agosto 2009

Anime migranti

Giugno 2009

Giugno 2009

La Brianza al voto  

Maggio 2009

Maggio 2009

Donne di Brianza

Aprile 2009

Aprile 2009

Produci, consuma, crepa.  

Marzo 2009

Marzo 2009

Allarmanti allarmi

Febbraio 2009

Febbraio 2009

Uomini sull'orlo di una crisi economica

Gennaio 2009

Gennaio 2009

  È la stampa bellezza.

Dicembre 2008

Dicembre 2008

  Vent'anni. Senza condizionale.  

Novembre 2008

Novembre 2008

  La scuola e il doposcuola.

Settembre ottobre 2008

Settembre ottobre 2008

  Il Parco e la Villa Reale di Monza

Luglio agosto 2008

Luglio agosto 2008

  Il Sessantotto e gli anni Settanta.

Giugno 2008

Giugno 2008

  La Lega.

Maggio 2008

Maggio 2008

  Monza e la Brianza, futuro prossimo.