La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

Comunicati stampa.

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da La rivista che Vorrei. Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

LiberoLibro Macherio - Matilde Gaddi "L'umanità dentro le mura" - mercoledì 8 ottobre

Vi invitiamo ufficialmente ed invitiamo la cittadinanza al nostro prossimo evento: ''L'umanità dentro le mura'', presentazione del romanzo omonimo di Matilde Gaddi, tra le poche laiche ad essere nate e vissute all'interno dello Stato del Vaticano, che con questo libro ci racconta la sua esperienza in merito.

Evento a cura di LiberoLibro Macherio, la presentazione si svolgerà in Biblioteca Civica, dalle ore 21, mercoledì 8 ottobre.

Col patrocinio del Comune di Macherio.

LiberoLibro Macherio

sCambiamo al Monza Eco Fest

Sabato 4 e Domenica 5 Ottobre, presso l'Urban Center (Binario 7)

torna sCambiamo! la Festa del Baratto e del Riuso

in occasione di Monza EcoFest

.... Nella sala F dell'Urban Center di Monza, dalle 10 alle 19 per tutta la durata dell'Ecofest (sabato 4 e domenica 5 ottobre) sarà possibile scambiare abbigliamento, accessori (scarpe/borse), bigiotteria, giochi e articoli per l’infanzia, libri e cd/dvd. E non solo: grazie alla disponibilità dei Professionisti Solidali si potranno anche barattare prestazioni professionali: da un  intervento sul PC ad una consulenza sul riscaldamento domestico,  dalla gestione del verde in casa a informazioni sull'impianto elettrico e i risparmi in bolletta, per concludere con consigli su lombalgie e cervicalgie, che in autunno normalmente peggiorano ....

Qui per avere più informazioni su sCambiamo

Qui per avere per il programma completo del Monza Eco Fest

Pro loco e Officine samovar il 3/4/5 ottobre a Villasanta

3 - 4 - 5 ottobre

PRO LOCO di Villasanta in collaborazione con OFFICINE SAMOVAR 

presenta il nuovo evento

OFFICINE SAMOVAR VOL.1

Siete tutti invitati a partecipare al primo e UNICO weekend

OUTDOOR in autunno!!!

Cucina, bar, birra artigianale,

tanta musica, teatro e associazioni, 

animeranno il trittico di ottobre a partire 

dalla sera di VENERDI 3

e dai pomeriggi di SABATO 4 e DOMENICA 5

SABATO e DOMENICA BAR APERTO

e STAND ASSOCIAZIONI DALLE 16.00

CUCINA TUTTI I GIORNI DALLE 19.00

VI ASPETTIAMO NUMEROSISSIMI!!!

Mostra e convegno in Ottobre e Novembre all'ISA di Monza ora Liceo Artistico Nanni Valentini

Un Convegno e una mostra si terrà all'ISA di Monza, ora divenuto Liceo Artistico Nanni Valentini. Il titolo della mostra convegno è Storicità e attualità della sperimentazione all’ISA di Monza. La mostra convegno durerà 6 settimane e vuole essere un momento particolarmente significativo di lettura critica di quanto l'attuale riforma, che ha convertito gli Istituti d'Arte in Licei Artistici, abbia da apprendere dall'esperienza dagli anni della sperimentazione per una scuola adeguata alle reali esigenze di oggi.

Nel corso della mostra ci saranno quattro giornate,18/10  8/11 15/11 29/11 dedicate a:

  • illustrazione sintetica di quanto necessita a costituire una mentalità e una cultura progettuale

  • il contributo e l’interazione dei laboratori nella didattica

  • il contributo delle materie “comuni”

  • proposte e ipotesi di sperimentazione di forme di didattica più efficace, sul piano culturale e metodologico

Per il comitato organizzativo.

Luciano Morabito

Reportage sull'incontro Presso Amici del Verde di martedì 23 settembre

23 Settembre, martedì

 Plinio Il Vecchio e la sua Naturalis Historia

Dr.  Attilio Menin

È con grande interesse che gli affezionati soci del Gruppo botanico Amici del Verde hanno seguito, martedì scorso, la conferenza che ha riaperto gli incontri presso la sede di Via Correggio, 59.

Tema della serata è stato "Plinio il Vecchio e la sua Naturalis Historia".

L'esposizione precisa e simpaticamente ricca di aneddoti che il dottor Attilio Menin ha tracciato sulla figura eclettica di questo incredibile personaggio della storia, ha piacevolmente attirato l'attenzione dei presenti che hanno appreso del vasto interesse di Plinio il Vecchio verso tutto lo scibile.

La Naturalis Historia, consta di ben 37 volumi che spaziano tra cosmologia, geografia, antropologia, zoologia, sostanze medicinali, metallurgia e mineralogia.

Possiamo considerare Gaio Plinio Secondo, meglio noto come Plinio il Vecchio, un perfetto giornalista-scrittore che quotidianamente annotava le sue molteplici osservazioni che nel tempo lo avrebbero portato a compilare quest'incredibile enciclopedia.

La sua morte avvenne il terzo giorno della grande eruzione del Vesuvio, nell'agosto del 79 d.C. La sua insaziabile curiosità l'aveva spinto nel golfo di Napoli per assistere a questo strano fenomeno che da qualche giorno, con una strane nube nera aveva oscurato tutta la zona. Non avrebbe certo immaginato quello che sarebbe stata l'eruzione del vulcano che avrebbe sepolto, con la sua cenere e, di lì a poco con la colata lavica, le meravigliose città di Pompei, Ercolano e Stabia, tramandandocene intatta nel tempo la loro storia.

FIPAV MB: l'appello del Presidente alla Istituzioni

FIPAV MONZA BRIANZA: L’APPELLO DEL PRESIDENTE ALLE ISTITUZIONI

In occasione dell’annuale Riunione Plenaria della Federazione,

Massimo Sala si rivolge alle amministrazioni locali perché non facciano mancare

Il loro supporto ad associazioni e volontari dello sport

Agrate Brianza (MB), 26 settembre 2014. “Non lasciateci soli”. È questo, in estrema sintesi, l’appello lanciato dal Presidente FIPAV Monza Brianza Massimo Sala alle Amministrazioni Comunali in occasione dell’annuale Riunione Plenaria, l’incontro che all’inizio di ogni stagione raduna le società pallavolistiche brianzole, che si è tenuta lo scorso weekend ad Agrate Brianza.

Un momento importante per la vita del volley del territorio, in cui Sala ha voluto trovare spazio per parlare alle Istituzioni, troppo spesso lontane dai bisogni del mondo dello sport non professionista.

“La forza e il valore dello sport come potenziale strumento di aggregazione e di coesione sociale, come occasione per porre in contatto e dialogo diversità culturali, religiose e ideologiche, è sempre più affermato e riconosciuto” esordisce Sala, sottolineando l’importante ruolo di collante sociale che lo sport, con il proprio linguaggio universale, è in grado di ricoprire.

Un ruolo fondamentale in realtà sempre più multietniche, che le istituzioni non devono e non possono trascurare.

Questo importante valore aggiunto non deve essere sottovalutato: non c’è crisi che possa giustificare una politica sorda ai bisogni delle associazioni sportive.

“Ben comprendendo le esigenze economiche e le difficoltà che ogni Comune deve quotidianamente affrontare per far fronte ai continui tagli imposti dallo Stato – prosegue il Presidente – non posso comunque accettare che il volontariato ed il contributo sociale messi in campo con l’attività sportiva non professionistica vengano depauperati da politiche poco lungimiranti, che mirano solamente a fare cassa nell’immediato perdendo di vista il vero obiettivo”.

Il rischio, insomma, è che questo tipo di politica non solo contrasti, ma possa addirittura vanificare gli sforzi e il tanto lavoro di volontari e associazioni, attivi ogni giorno sul campo per portare il proprio un contributo in ambito sportivo, ma non solo.

Un monito importante, che Massimo Sala rivolge alle amministrazioni nella speranza che il loro contributo, economico e non, alle associazioni non venga meno, seppur in tempi non facili.

Anche perché, conclude il Presidente FIPAV nel suo vibrante discorso: “La storia recente ci insegna che questa politica è sbagliata e non produce risultati”.

CCR Monza - L'ambiente urbano e le prospettive future - Tre incontri in ottobre

Progetto “Uomo dove vai?”

edizione 2014

L’ambiente urbano e le prospettive future

Anche quest’anno il Centro Culturale Ricerca in collaborazione con il Comune di Monza prosegue con la serie di  incontri culturali  “Uomo dove vai?” sui principali interrogativi della società contemporanea aprendo una riflessione collettiva sulla crisi dell’ambiente urbano, mettendone in luce le criticità e al contempo alcune ipotesi di fuoriuscita dal contesto della crisi stessa..

Partendo da una riflessione filosofica di carattere generale sulle ricadute culturali e politiche della progettazione architettonica e urbanistica si seguiranno le linee portanti dei grandi cambiamenti che investono la vita urbana di oggi: migrazioni, sicurezza, appartenenza, spostamenti di popolazioni e nuove povertà. Verrà illustrato infine come oggi le nuove tecnologie prospettino la possibilità di soluzioni ai mali e alle inefficienze della città, potendo essere applicate soprattutto, ma non solo, per la ricerca di un nuovo modello energetico.

Il programma è articolato in una serie di tre  incontri con relatori impegnati nel campo della filosofia della scienza, della sociologia e della tecnologia per lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili e dell’efficienza energetica.

L’appuntamento è alle ore 20,45 al Binario 7, in Piazza Castello, con il calendario:

 

Mercoledì 8 Ottobre

Stefano Moriggi, storico e filosofo della scienza,

"Cosa significa abitare? Note per una epistemologia del progetto”

 

Mercoledì 15 Ottobre

Agostino Petrillo, sociologo e docente al Politecnico di Milano,

"Identità urbane in trasformazione”

 

Mercoledì 22 Ottobre

Giorgio Schultze, architetto ed esperto di pianificazione energetica e urbana,

"Scienza, tecnologia e cultura urbanistica”

 

Coordinatore Sergio Premoli, psicoanalista

CCR

Via Ambrogiolo 6  20900 Monza (MB)

 

Corsi Aquilone a Monza

Cari amici dell'associazione Aquilone, l'amministrazione comunale di Monza ha approvato la nostra proposta di effettuare i corsi Aquilone all'interno del pacchetto di Corsi Civici offerti alla cittadinanza.
A tale proposito, sabato 27 settembre dalle 9.30 alle 18.30, a Monza presso il Centro Civico di via Lecco 12 si terrà l'open day all'interno del quale presenteremo la nostra proposta formativa. 
Nei giorni di venerdì 3 ottobre e venerdì 10 ottobre, dalle 21.00 alle 22.30, a Monza presso la sede del Centro Civico di via Lecco 12 si terranno degli incontri di presentazione del Metodo Aquilone. 
I corsi Aquilone si terranno in quattro incontri, in orario serale, nella sede del Centro Civico di Monza in via Lecco 12, a cadenza settimanale a partire da venerdì 7 novembre dalle 21.00 alle 23.00.
Ulteriori informazioni su costi e condizioni del corso sono disponibili  sulla locandina scaricabile dal sito.

Educazione alla Pace – Visione e percorsi a Monza

Si è tenuto all’Urban Center di Monza, il 20 settembre scorso, il Convegno «Educazione alla Pace – Visione e percorsi»; l’incontro è stato seguito, in serata, dall’ormai consueta Veglia Interreligiosa di preghiera per la pace nel mondo. Un Convegno per certi aspetti unico: dal punto di vista della struttura per il gran numero dei relatori che – cosa rara – hanno rispettato i tempi previsti per i loro interventi; dal punto di vista dei contenuti per la concretezza delle proposte avanzate e delle realizzazioni concrete presentate; dal punto di vista dello spirito dell’incontro invece è stata notevole la convergenza degli interventi sugli argomenti in discussione. Pur nell’espressione di idee diverse, le parole chiave erano veramente: “convergenza”, “rispetto”, “accettazione”, “interazione”, “cooperazione”.

Dal Convegno sono rimasti fuori le ideologie precostituite, gli scontri verbali, l'intolleranza reciproca, che a volte coinvolgono anche persone con le migliori intenzioni. Ciò non significa appiattimento su una linea; significa invece che è stata compresa l'importanza dell'obiettivo comune e della necessità di unire le forze per raggiungerlo, pur provenendo da direzioni diverse. Che è poi esattamente l’obiettivo che la UPF si pone. L’incontro, che ha visto la partecipazione di un numeroso pubblico, circa 160 iscritti tra mattina e pomeriggio, è stato aperto dal Presidente della UPF Monza, Carlo Chierico, che ha espresso un desiderio straordinario e lanciato un'idea agli Amministratori monzesi: rendere Monza la Capitale della Pace; lo stesso Sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, nei suoi saluti di benvenuto, ha ripreso l'idea, confermando l'intenzione di fare di Monza, se non proprio la capitale, almeno la Città della Pace, spunto ripreso dal direttore di Mbnews, Matteo Speziali, vedi articolo on line: http://www.mbnews.it/2014/09/monza-capitale-della-pace-ecco-la-proposta-della-universal-peace-federation/

Poi si sono susseguite le 5 sessioni previste, a breve verranno pubblicati in rete i lavori del convegno. La prima sessione, sul tema Il valore della cooperazione interreligiosa, è stata presieduta dal collaboratore di CEM Mondialità Adel Jabbar, sociologo, che ha coordinato gli interventi dei sette relatori previsti. Questa sessione ha visto la presenza di una delegazione israeliana, che ha fatto riflettere su come sia possibile costruire la pace tra Israele e Palestina con progetti concreti partendo direttamente dalla popolazione, portando come esempio il loro progetto MEPI (Middle East Peace Initiative). 

Intanto alcuni punti emersi e ripresi da articoli usciti on line: "il Dr. Yousef Sbai, Vice Presidente dell’Unione Comunità Islamiche d’Italia, ci fa riflettere sul fatto che quando un innocente è ucciso dai bombardamenti, tutta l’umanità muore insieme a lui e nessuno può voltarsi dall’altra parte, perché parlare di pace significa anche interrogarsi su quello che succede nel mondo. Anche il professor don Pierluigi Borlacco  sottolinea che il concetto di pace deve essere universale, perché solo un mondo basato sul rispetto reciproco e sulla cooperazione può raggiungere questo ambizioso obiettivo. È anche una questione di responsabilità,  i diritti vanno compresi ma soprattutto messi in pratica e solo così una fede non eliminerà più l’altra...” di Veronica Miranda su Il Dialogo di Monza, per leggere l'articolo completo cliccare: http://www.ildialogodimonza.it/monza-celebra-giornata-internazionale-pace/

La seconda sessione, dal titolo Il ruolo della politica, è stata presieduta da Rosario Montalbano, Assessore all'Istruzione del Comune di Monza. Tra i politici presenti, l'ex ministro ed ora parlamentare europeo, Cécile Kyenge, che ha inquadrato il problema della pace dal punto di vista della gestione dell'immigrazione: si è parlato perciò di progetti realizzati o in corso riguardanti soprattutto l'integrazione e l'accoglienza dei migranti sul territorio nazionale. Un’integrazione che non passa certo attraverso l'assimilazione, bensì attraverso l'accettazione della pluralità delle culture e delle fedi. 

Dopo l’intervallo per il pranzo, il coro Vocalincanto guidato da Daniela Cattaneo, ha offerto una selezione di opere molto apprezzata. Nella terza sessione dedicata al ruolo dei mass media e coordinata da Mauro Sarasso, si sono toccati molti aspetti, dalla necessità – sostenuta da Carlotta Morgana de “Il Giorno” – di “restituire dignità al mestiere del giornalista”, di “mettere al bando il pressappochismo" e di “ripartire dal giornalismo d’inchiesta basato su fonti certe, documenti e testimonianze”, all’importanza di “dare un volto e un nome alle storie che si raccontano”, rivendicata da Daniele Biella di “Vita”. Leggi il pezzo completo di Francesca Radaelli al link: http://www.ildialogodimonza.it/giornalismo-per-pace/

Nella quarta sessione, La parola alle associazioni, hanno preso la parola i rappresentanti di otto organizzazioni i cui obiettivi hanno al loro centro la promozione della pace. Tra questi i Presidenti delle Associazioni organizzatrici: Carlo Zonato, presidente nazionale dell'UPF, ed Elisabetta Nistri, presidente nazionale della Women’s Federation for World Peace. La quinta e ultima sessione, La parola ai giovani, è stata presieduta da Wesam El Husseiny, Ambasciatrice di Pace; i rappresentanti di sette associazioni giovanili hanno presentato le loro proposte e soprattutto le loro testimonianze su come si può mirare alla realizzazione della pace. 

In serata, all'aperto davanti al palazzo del Municipio si è tenuta la decima Veglia Interreligiosa di preghiera; l'anniversario del decennale ha dato in effetti spunto all’organizzazione del convegno, che ha costituito quindi il raccolto di tutti questi anni di lavoro attorno al tema della pace e dell’accoglienza. Un pubblico ancora più numeroso degli anni precedenti ha celebrato con parole, canti e preghiere la Giornata Mondiale della Pace. Concludiamo con l'invito, espresso nella riflessione di chiusura da Tommaso Bogliarino, frate dell'eremo di Betania, a operare come “artigiani di pace” ognuno nel proprio quotidiano, parole che sono entrate nel cuore di tutti i presenti. 

A tutti gli interessati che li richiederanno, faremo avere le relazioni e il materiale del convegno in nostro possesso. Grazie per l'attenzione e un cordiale saluto a tutti.

UPF Universal Peace Federation - Monza Brianza

www.italia.upf.org  

 www.trofeodellapace.org

mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il PD di Monza e Brianza scende in piazza per una nuova campagna di tesseramento.

Il PD di Monza e Brianza scende in piazza per una nuova campagna di tesseramento. Nel weekend anche l’evento “Prospettive democratiche: temi, idee, persone”. Il segretario Virtuani: “Il PD è uno strumento che permette ai cittadini di fare politica”

Monza, 25 settembre 2014 – La federazione brianzola del Partito Democratico scende in piazza per due weekend. Approfittando dell’ondata di consenso registrata alle elezioni europee e comunali dello scorso maggio, nelle giornate del 28 e 29 settembre e del 4 e 5 ottobre i circoli cittadini promuoveranno, in maniera autonoma, una campagna di tesseramento sul territorio. L’obiettivo è duplice: oltre a favorire l’adesione al partito, si punta anche a promuovere una giusta conoscenza della riforma Delrio visto che il 12 ottobre si voterà per l’elezione del consiglio provinciale e del presidente della nuova provincia brianzola, diventata ente di secondo livello. 

Il PD non si ferma qui e, nell’ottica di avvicinare sempre più le persone alla politica, ha organizzato l’evento “Prospettive democratiche: temi, idee, persone”. L’iniziativa, avviata a Desio nel 2013 per volontà del segretario del circolo cittadino Giorgio Gerosa, diventa ora patrimonio di tutta la provincia: i lavori si apriranno venerdì 26 alle 19.45 presso il Circolo Briani di via Fratelli Cervi, a Desio, ed entreranno nel vivo nella giornata di sabato. Il 27, in particolare nella Sala Pertini del palazzo comunale di Desio (piazza Don Giussani), si parlerà di come “Governare le città, governare la Brianza” con Roberto Scanagatti, sindaco di Monza e presidente Anci Lombardia, Roberto Corti, sindaco di Desio, e Roberto Rampi, deputato PD. “Il parlamento alla sfida delle riforme costituzionali è il titolo dell’incontro che si svolgerà il 28 alle 17.30, sempre in piazza Don Giussani: prevista la partecipazione del costituzionalista e deputato PD Andrea Giorgis. Seguirà, alle 21, l’intervento “Garantire il diritto, tutelare i cittadini” nel corso del quale prenderà parola Lucrezia Ricchiuti, senatrice Pd e componente della commissione parlamentare antimafia.

"Un Partito si apre davvero se riesce ad aggregare i cittadini e a essere uno strumento di partecipazione dal basso - dichiara il segretario provinciale Pietro Virtuani - Per questo serve una vera campagna di tesseramento, che abbiamo costruito come federazione provinciale, e una formazione costante degli iscritti, per mettere in circolo le idee ed essere propositivi".

Ufficio stampa PD Monza e Brianza

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next
Marzo 2014

Marzo 2014

Il consumo consapevole

Febbraio 2014

Febbraio 2014

Start up, green economy, innovazione

Dicembre 2013

Dicembre 2013

Brianza che vieni. Brianza che vai.

Novembe 2013

Novembe 2013

Spiritualità vo cercando

Settembre 2013

Settembre 2013

Ecologia dell'informazione

Luglio 2013

Luglio 2013

Vecchie povertà, nuovi mestieri

Maggio 2013

Maggio 2013

Braccia ridate all'agricoltura

Aprile 2013

Aprile 2013

La verità, vi prego, sulla politica

Febbraio 2013

Febbraio 2013

Di che tribù sei?

Gennaio 2013

Gennaio 2013

Spazi comuni, luoghi di socializzazione.

Dicembre 2012

Dicembre 2012

L'amore (di questi tempi)

Novembre 2012

Novembre 2012

La Provincia di Monza e Brianza

Ottobre 2012

Ottobre 2012

Non si esce vivi dagli anni Ottanta

Primavera 2011

Primavera 2011

Ecomostri.

Inverno 2010

Inverno 2010

Il pacco di Natale del sindaco a Monza

Ottobre 2010

Ottobre 2010

Il povero Lambro

Maggio 2010

Maggio 2010

Noi siamo quel che mangiamo (e beviamo)

Marzo 2010

Marzo 2010

Elezioni regionali Lombardia 2010

Febbraio 2010

Febbraio 2010

Lavoro cercasi.

Dicembre 2009

Dicembre 2009

Casa, amara casa.

Novembre 2009

Novembre 2009

Mobilità.

Ottobre 2009

Ottobre 2009

Brianza, terra di cultura?

Luglio Agosto 2009

Luglio Agosto 2009

Anime migranti

Giugno 2009

Giugno 2009

La Brianza al voto  

Maggio 2009

Maggio 2009

Donne di Brianza

Aprile 2009

Aprile 2009

Produci, consuma, crepa.  

Marzo 2009

Marzo 2009

Allarmanti allarmi

Febbraio 2009

Febbraio 2009

Uomini sull'orlo di una crisi economica

Gennaio 2009

Gennaio 2009

  È la stampa bellezza.

Dicembre 2008

Dicembre 2008

  Vent'anni. Senza condizionale.  

Novembre 2008

Novembre 2008

  La scuola e il doposcuola.

Settembre ottobre 2008

Settembre ottobre 2008

  Il Parco e la Villa Reale di Monza

Luglio agosto 2008

Luglio agosto 2008

  Il Sessantotto e gli anni Settanta.

Giugno 2008

Giugno 2008

  La Lega.

Maggio 2008

Maggio 2008

  Monza e la Brianza, futuro prossimo.