La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza
n. 1927 del 24/9/2008
N° ROC 17857
ISSN 2283-3269

Colophon completo

Comunicati stampa.

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da La rivista che Vorrei. Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Difesa dei Beni Comuni, della trasparenza e della legalita'

 

DIFESA DEI BENI COMUNI DELLA TRASPARENZA E DELLA LEGALITA'

Venerdì 18 aprile 2014 ore 10:30 il Comitato Beni Comuni e l'Osservatorio Antimafia hanno depositato  esposto presso la Procura di Monza e Brianza. L'esposto costituito daun corposo fascicolo con ben n°10 allegati,In relazione alle:

1) ombre sulla legittimità della gestione del Servizio affidato a Brianzacque

2) agli interrogativi sulla convenienza del progetto di incorporazione delle società Idra e ALSI in Brianzacque.

Abbiamo chiesto alla procura di valutare le eventuali responsabilità penalmente rilevanti degli Amministratori della società Brianzacque srl e delle società ALSI Spa e Idra Patrimonio Spa e di chiunque altro ha o sta adottando detti provvedimenti finalizzati all’incorporazione (sindaci, assessori, consiglieri comunali e funzionari nonché amministratori delle società Brianzacque srl e delle società ALSI Spa e Idra Patrimonio Spa e l’ufficio d’ambito territoriale di Monza e Brianza).

Noi ci abbiamo messo ancora la faccia e gli amministratori cosa faranno, le solite spallucce e continuare con la legalità di facciata?

 

Giovannini d'oro Monza, presentazione candidature entro il 31 maggio

 

Giovannini d'oro Monza, presentazione candidature entro il 31 maggio

Monza, 18 aprile 2014 - Scadrà il 31 maggio del 2014 il termine per la presentazione delle candidature ai Giovannini d'oro, il riconoscimento civico conferito ogni anno dal Comune di Monza il 24 giugno in occasione della celebrazione di San Giovanni, patrono cittadino, a cittadini e enti che si sono contraddistinti con azioni e iniziative in campo sociale e assistenziale, economico, culturale, sportivo che "abbiano onorato Monza rendendone più alto il prestigio".

In particolare, recita la delibera di istituzione del civico riconoscimento da parte del Consiglio comunale, i soggetti candidati devono aver realizzato "opere concrete nel campo delle scienze, delle lettere, della cultura, delle arti, dell'industria, del lavoro, della scuola, dello sport"; oppure essere stati promotori di "iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico, di collaborazione con le attività della pubblica amministrazione"; oppure ancora protagonisti di "atti di coraggio e di abnegazione civica".

Possono essere premiati persone ed enti, le prime con la medaglia d'oro con l'effigie di San Giovanni (il Giovannino), i secondi con la Corona Ferrea. Chiunque può presentare le candidature, che dovranno essere recapitate entro il 31 maggio all'Ufficio cerimoniale del Comune. E' necessario indicare la motivazione e fornire tutti gli elementi utili per la valutazione, che sarà effettuata da un'apposita commissione istituita dal Comune.

Gli ambiti per l'assegnazione delle civiche benemerenze sono: scienze, lettere, arti e culture; mondo del lavoro, della scuola e dello sport; attività sociali e assistenziali, atti di coraggio e abnegazione civica.  La commissione si riserva la possibilità di assegnare un Giovannino alla memoria, per persone scomparse nel corso degli ultimi 12 mesi. La Corona Ferrea è invece conferita a un ente, istituto o azienda che si sia particolarmente distinta nelle suddette attività

Ufficio stampa del Comune

Passerella ciclo pedonale di via Medici: i lavori non partono, Comune Monza rescinde contratto

 

Passerella ciclo pedonale di via Medici di Monza: i lavori non partono. Comune rescinde contratto con azienda selezionata.

Monza, 18 aprile 2014 - Il Comune di Monza ha rescisso il contratto con la società incaricata nel 2012 di realizzare la passerella ciclo pedonale di via Medici per l'attraversamento della sede ferroviaria della linea Milano-Chiasso. L'ammontare dei lavori era di circa 450 mila euro. Secondo quanto pattuito i lavori avrebbero dovuto concludersi entro l'aprile del 2013, dopo il recepimento da parte dell'azienda delle prescrizioni introdotte da Rfi per la messa in sicurezza della linea ferroviaria e della linea elettrica. Prescrizioni che però, nonostante le richieste più volte avanzate dal Comune, la società si è rifiutata di accogliere e osservare, se non a fronte del riconoscimento da parte dell'amministrazione comunale di maggiori richieste economiche. Il Comune si è detto disponibile a sostenere la maggiorazione dei costi secondo le tariffe stabilite dalla Camera di Commercio, disponibilità giudicata insufficiente dall'azienda. Nel febbraio di quest'anno l'amministrazione comunale ha quindi comunicato l'avvio delle procedure per la rescissione del contratto e dopo tre richiami formali per l'avvio dei lavori ha provveduto a chiudere il rapporto, rimborsando all'azienda i costi sostenuti per l'avvio del cantiere che comunque non è mai stato operativo. "La realizzazione della passerella - commenta l'assessore ai Lavori pubblici Antonio Marrazzo – è un impegno che l'amministrazione si è assunta ma che non siamo disposti a realizzare a ogni costo. Le prescrizioni di Rfi sono obbligatorie per motivi di sicurezza, era naturale e più che prevedibile che ci fossero e devono essere osservate. Da parte nostra c'è stata tutta la disponibilità ad andare incontro alle richieste del soggetto secondo criteri oggettivi. L'amministrazione valuterà ora come procedere".

Ufficio stampa del Comune

Comunicato sindacale unitario mobilitazione lavoratori del commercio il 25 aprile e il 1 maggio

 

SCIOPERO 25 APRILE e 1° MAGGIO 2014

Le Feste sono preziose per tutti anche per i lavoratori del commercio.

Le segreterie nazionali FILCAMS FISASCAT UILTUCS dichiarano e ribadiscono la propria  contrarietà  al  sistema  deregolamentato  e  spinto  all’estremo  delle  aperture  commerciali derivanti dal Decreto Liberalizzazioni.

Dopo oltre due anni di liberalizzazioni degli orari e delle aperture domenicali e festive  previste  dal  decreto  “Salva  Italia”  gli  effetti  reali  e  riscontrabili  sono  completamente  negativi.  Le  liberalizzazioni  non  hanno  portato  nessun  aumento  dell’occupazione,  nessun aumento dei consumi ma hanno peggiorato le condizioni di lavoro, impattando  sulla vita delle lavoratrici e dei lavoratori.

Pensiamo  che  in  una  situazione  di  crisi  del  nostro  paese,  di  crisi  dei  consumi,  in  cui  molte  famiglie  e  lavoratori  vivono  sempre  più  un  forte  disagio,  è  fuorviante  quanto  inopportuno  porre  al  centro  la  scelta  di  mantenere  i  negozi  aperti  nelle  festività  pasquali, il 25 Aprile e il 1° Maggio.

FILCAMS  FISASCAT  UILTUCS  confermano  la  necessità  di  cancellare  il  Decreto  sulle  Liberalizzazioni e riscrivere un sistema diverso di regole per il settore. Ribadiamo la  necessità  di  affidare  la  materia  delle  aperture  domenicali  e  festive  e  delle  aperture  commerciali  alla  competenza  delle  Regioni  e  dei  Comuni,  ricercando  una  loro  equilibrata definizione attraverso il confronto con le parti sociali nel territorio.

Crediamo  e  restiamo  convinti  che  si  possa  lavorare  per  un  commercio  che  faccia  convivere  servizi,  sviluppo,  crescita  e  corretta  concorrenza  in  una  dimensione  meno  frenetica, più umana, più rispettosa delle esigenze delle lavoratrici e dei lavoratori. Sostenere  questo  obiettivo  significa  anche  rispettare  e  valorizzare  il  significato  ed  il  valore sociale delle festività.

Per Garantire a tutte le lavoratrici e lavoratori la possibilità di celebrare la Festa del Lavoro e il 25 aprile, FILCAMS CGIL  FISASCAT CISL UILTuCS UIL  per la provincia di Monza Brianza proclamano,

LO SCIOPERO PER L’INTERO TURNO DI LAVORO

nella giornata di VENERDI’ 25 APRILE e GIOVEDI’ 1° MAGGIO,

per  tutti i lavoratori che hanno in lettera d’assunzione l’obbligo del lavoro festivo o domenicale.

Incitiamo lavoratrici e lavoratori  che non hanno in lettera d’assunzione l’obbligo del lavoro festivo  o domenicale a negare la propria disponibilità al lavoro nelle giornate  del 25 aprile e 1° maggio, aderendo  alle manifestazioni e cortei che si terranno come da tradizione, per un occasione di festa.

Monza, 18 aprile 2014

Filcams CGIL Brianza      Fisascat CISL Monza Brianza Lecco          Uiltucs UIL Brianza

CORSO DANZE POPOLARI - dal 28 aprile al 26 maggio a Villasanta

 

dal 28 aprile al 26 maggio - ore 21,00

corso di danze popolari

"IN VIAGGIO FRA EST E OVEST"

Sono aperte le iscrizioni

martedi' dalle 21,00 alle 22,30 

presso sede proloco in Villa Camperio 

tel.3703074302

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

lunedi dalle 20,30 alle 22,00

presso la base Scout.

Villasanta - via Toti.

Serata allo SportingClub di Monza della Croce Rossa Italiana

 

Proteggi i bambini costruisci il futuro!
 (Manovre Salvavita Pediatriche a cura degli istruttori della Croce Rossa)
Monza, aprile 2014

Una serata, quella di mercoledì 15 aprile, con gli istruttori della Croce Rossa Italiana per parlare di Manovre Salvavita Pediatriche assieme a Carlo Maria Teruzzi, presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Monza e Brianza. L’evento, organizzato da Massimo Bonomi, segretario dell’Ordine dei Medici della Provincia di Monza e Brianza, ha visto la partecipazione di 50 pediatri che operano sul territorio brianzolo riuniti per l’occasione nei saloni dello Sporting Club Monza. La lezione informativa è stata tenuta dal Referente Nazionale CRI per il Nord Italia Marco Guernelli. Il progetto della diffusione delle Manovre Salvavita Pediatriche ha come finalità la diffusione della cultura della rianimazione cardiopolmonare e delle competenze necessarie ad intervenire su soggetti in età pediatrica vittime di arresto cardiaco improvviso o di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo. Incidenti assai frequenti nei bambini.

La statistica con i dati riportati dall’ISTAT dice che il 27% delle morti classificate come “accidentali”, nei bambini da 0 a 4 anni, avviene per soffocamento causato dall’inalazione di un “corpo estraneo” e/o cibo. Passando nelle fasce di età successive, la percentuale diminuisce progressivamente, ma rimane tra le più significative tra le varie cause accidentali di morte. L’emergenza se non prontamente trattata, in pochi minuti potrebbe infatti evolvere in arresto respiratorio al quale segue l’arresto cardiaco.

Per questo motivo la Croce Rossa Italiana, Comitato locale di Monza ha deciso una serie di iniziative in collaborazione con le realtà operanti sul territorio con l’obiettivo di informare e rendere partecipe, ma soprattutto prevenire, questo tipo di problematica. La serata di ieri, fortemente voluta da Orazio Nelson De Lutio, Commissario della Croce Rossa di Monza, da Daniela Bramati, Ispettrice Infermiere Volontarie di Monza e da Donatella Lodetti, Referente Disostruzione Pediatrica Monza, era rivolta ai pediatri per mostrare loro il tipo di lezione che gli operatori della Croce Rossa normalmente svolgono durante gli incontri informativi rivolti alla popolazione. A corollario dell’incontro di mercoledì sera allo Sporting Club Monza, i consigli di Daniela Carzaniga, referente per la Provincia di Monza e Brianza del Progetto “Sonno Sicuro” che mostra il corretto modo di posizionare i neonati nella culla.
 
PROTEGGI I BAMBINI, COSTRUISCI IL LORO FUTURO!
 
Croce Rossa Italiana, Comitato Locale di Monza.

I MONACI DEL DECANATO DI DESIO INCONTRANO I RAGAZZI DEL CO.DE.BRI

 

I MONACI DEL DECANATO DI DESIO INCONTRANO I RAGAZZI DEL CO.DE.BRI.

Protagonisti i giovani della scuola professionale e dei percorsi personalizzati per allievi disabili

Si sono svolte in questi giorni le giornate dedicate dal decanato di Desio alla “Missione giovani” e il Co.De.Bri. vi ha partecipato con entusiasmo. Lo scopo era quello di cercare delle occasioni di incontro tra alcuni monaci e i ragazzi del territorio, per creare dei momenti di scambio e riflessione su tematiche di ampia portata, trascendenti il qui ed ora. Ottenuta l’approvazione da parte della direzione, i religiosi hanno incontrato gli iscritti alla scuola professionale del Consorzio Desio-Brianza e ai percorsi personalizzati per allievi disabili.

Questi ultimi sono interventi formativi per ragazzi disabili di durata compresa tra uno e tre anni, che hanno lo scopo di sostenere la formazione di giovani disabili, svilupparne le competenze professionali e le possibilità di inserimento socio-lavorativo attraverso una proposta mirata, coerente con le risorse e le esigenze dell’allievo, che contribuisca a rafforzare la sua identità e a favorirne una conoscenza più completa.

Durante l’incontro si sono alternati momenti di divertimento collettivo ad altri di riflessione, grazie alle testimonianze riportate dai religiosi. C’è stato poi anche lo spazio per le domande, rivolte sia ai monaci, sia agli studenti. In particolare, l’obiettivo è stato quello di stimolare una presa di coscienza del proprio “io”, attraverso domande tanto semplici quanto profonde riguardanti la felicità, la condizione presente e le speranze ed aspettative per il futuro.

Ha dichiarato il Presidente Mariano Piazzalunga: “Sono lieto che i nostri alunni abbiano potuto vivere un momento di confronto con una proposta di vita così importante. Le esperienze e le storie raccontate hanno toccato nel vivo molti di loro e, sono certo, avranno stimolato un momento di crescita tramite la riflessione su se stessi”.

SOVICO: INAUGURATA LA PRIMA CASA DELL'ACQUA

 

SOVICO: INAUGURATA LA PRIMA CASA DELL'ACQUA

INSTALLATA DA BRIANZACQUE

Monza, 16 aprile 2014 – E' stata inaugurata questa mattina a Sovico la prima casa dell'acqua installata nella Provincia di Monza da Brianzacque in collaborazione con l'Ato provinciale. La “fonte del sindaco”, che si trova in via De Gasperi, erogherà acqua liscia, gasata, a temperatura ambiente o, secondo i gusti, fredda a un costo di 5 centesimi il litro. Il distributore, da cui sarà spillato H20  proveniente dall'acquedotto, ulteriormente sterilizzato con lampade Uv per migliorarne il sapore conservandone le qualità organolettiche, funzionerà sia con le monete sia con le tessere ricaricabili che saranno rilasciate dall'Urp del Comune.

«L'acqua erogata – ha spiegato il vicepresidente di Brianzacque Enrico Boerci – è buona e, soprattutto, sana. Viene, infatti, controllata dai nostri tecnici e da quelli dell'Asl ogni mese con una frequenza, quindi, molto superiore rispetto a quella venduta in bottiglia. Le casette consentiranno anche di tutelare l'ambiente in quanto verrà prodotta meno plastica e sarà rilasciata nell'atmosfera meno anidride carbonica».

«I cinque centesimi al litro – ha affermato il vicepresidente di Ato Adriano Poletti – rappresentano un prezzo simbolico dato che i ricavi saranno destinati unicamente alla manutenzione delle case».

«La qualità di quest'acqua – ha detto il sindaco agli alunni delle scuole che hanno partecipato all'inaugurazione – è superiore a quella che scende dai rubinetti. Tutti dobbiamo riflettere sul fatto che è un bene di tutti, che va rispettato e non sprecato».

Nelle prossime settimane Brianzacque inaugurerà sette distributori a Seregno, Correzzana, Meda, Desio, Muggiò, Varedo e Renate e ne realizzerà venti in altri comuni nel giro di due anni.

Ufficio Stampa  BrianzAcque 

I RAGAZZI DEL CO.DE.BRI. ON AIR SU CROSSRADIO RACCONTANO UN VIAGGIO INTORNO AL MONDO

 

I RAGAZZI DEL CO.DE.BRI. ON AIR SU CROSSRADIO RACCONTANO UN VIAGGIO INTORNO AL MONDO

Protagonisti i giovani del Servizio Formazione all’Autonomia

I ragazzi del Servizio Formazione all’Autonomia (S.F.A.) del Co.De.Bri. sono i protagonisti di un interessante progetto che, una volta al mese, li trasforma in speaker della web radio Crossradio.

Affiancati dagli operatori del Consorzio Desio-Brianza e da due esperte in tecniche del suono dell’Hub di Desio, i ragazzi registreranno ogni mese, fino all’inizio dell’estate, una puntata della trasmissione “Un viaggio condiviso”, che affronta curiosità storiche, geografiche, gastronomiche e culturali di stati di continenti diversi.

Tra microfoni, mixer e cuffie, vincendo timidezza e paure, i protagonisti di questo viaggio condiviso si mettono in gioco per regalare un volo con la fantasia che, oltre ad intrattenere piacevolmente gli ascoltatori, si prefigge lo scopo di trasformare il loro impegno in una risorsa e di far vedere con i loro occhi e grazie alla loro voce la realtà di paesi diversi dal nostro.

Questo progetto, in collaborazione con l’Hub di Desio, è inserito nel modulo delle attività educative del progetto S.F.A., con le quali ragazzi “speciali”  si mettono in gioco diventando risorse sul territorio visibili e apprezzate.

Per chiunque fosse interessato a viaggiare con i ragazzi del Co.De.Bri. è possibile ascoltare le puntate registrate sul sito di Crossradio:www.crossradio.it

monzaxmandela-banner

sostieni-vorrei-banner

Dossier. Il consumo consapevole

ebook-banner

20140201-copertina-dossie-r

Portfolio. Illustratori, fotografi e artisti visivi selezionati da Vorrei

WALLSOUND

I commenti

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

Abbonati ai Feed RSS di Vorrei

Copertina