La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza
n. 1927 del 24/9/2008
N° ROC 17857
ISSN 2283-3269

Colophon completo

Comunicati stampa.

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da La rivista che Vorrei. Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Comunicato USB della Fomas di Osnago

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

BASTA CON LA SOLIDARIETÀ È ORA DI RESISTERE!

La Brianza era terra di lavoro, di ricchezza, cha attirava "manodopera" da ogni parte del mondo, con gli anni 60 e 70 le conquiste sindacali dei nostri padri, facevano della Brianza un buon terreno fertile dove insediarsi, lavorare e campare dignitosamente.

Ma un bel giorno il "progresso" consigliò di fare dei ritocchini a tutte queste condizioni e allora si aprì la fase della "concertazione", parolone difficile per non far capire che c'è dietro, e allora qualcuno ci convinse che era meglio eliminare quel sistema automatico che incrementava le buste paga, si chiamava "scala mobile", i sindacati confederali si adeguarono sempre alle "nuove logiche", concedendo anno dopo anno, pezzi di conquiste pagate a caro prezzo, l'importante era "mediare", "concertare", e allora via con il "Patto per l'Italia", gli attacchi "all'articolo 18", fino ad arrivare ad oggi con le deroghe ai Contratti Nazionali, la flessibilità con la vergognosa "Legge Biagi" che ci rende schiavi moderni senza il diritto di progettare niente.

Il problema è che "concedi oggi, concedi domani" un bel giorno ti svegli di colpo e ti trovi ricattabile, con un misero stipendio, e con delle tutele depotenziate dalla "concertazione", un tessuto devastato da migliaia di posti di lavoro persi (ultimo es. la Alcatel-Lucent di Vimercate), una zona "violentata" dalla "concertazione", quello che sembrava un terreno fertile, trasformato in terreno arido e desertificato.

Evitiamo di fare il solito comunicato di solidarietà ai Lavoratori di Alcatel-Lucent di Vimercate, per lavarci la coscienza, magari scoppiazzato da altre fabbriche poi chiuse, senza un minimo di reazione, no, noi siamo si, solidali e sensibili alla causa, ma vi invitiamo a riflettere sulle cause di questa situazione "generalizzata", vi invitiamo a ribellarvi ed a non accettare mai la logica del "compromesso", rivendicate con forza il diritto al lavoro, il diritto ad una retribuzione giusta, diffidate da chi vorrebbe ammaestrare ogni forma di protesta, diffidate da ogni partito che si avvicini per "propria convenienza", autorganizzatevi dal basso, tra pari e rifiutate la logica "democratica" del "meno peggio" oppure del "non tocca a me", marciate uniti per una vera pratica di resistenza! che non si apra la "guerra dei poveri", resistere significa non concedere nemmeno un esubero, questo è l'unico buon accordo da votare!

s.i.p. 06.03.12 -Operai USB della Fomas di Osnago LC-

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Leggi anche:
  • Video: piazza Cambiaghi Monza e Milano-Chiasso
    Nuovi video su due problemi importanti di Monza: http://www.mbreporter.it/component/hwdvideoshare/visualizzavideo/766/fatti/monza-il-lato-oscuro http://www.mbreporter.it/component/hwdvideoshare/visualizzavideo/765/fatti/piu-treni-di-notte...
  • SOVICO: INAUGURATA LA PRIMA CASA DELL'ACQUA
      SOVICO: INAUGURATA LA PRIMA CASA DELL'ACQUA INSTALLATA DA BRIANZACQUE Monza, 16 aprile 2014 – E' stata inaugurata questa mattina a Sovico la prima casa dell'acqua installata nella Provincia di Monza da Brianzacque in collaborazio...

monzaxmandela-banner

sostieni-vorrei-banner

Dossier. Il consumo consapevole

ebook-banner

20140201-copertina-dossie-r

Portfolio. Illustratori, fotografi e artisti visivi selezionati da Vorrei

WALLSOUND

I commenti

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

Abbonati ai Feed RSS di Vorrei

Copertina