La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

Comunicati stampa.

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da La rivista che Vorrei. Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Nasce in Italia la prima stazione di ricarica veloce e gratuita per veicoli elettrici

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Giovedì 15 marzo 2012: è stata presentata oggi la prima stazione di ricarica veloce per veicoli elettrici sul territorio nazionale, presso l’Iper , La grande i di Monza.

L’iniziativa rientra nel progetto “Green Land Mobility”, promosso dall’associazione Class Onlus, dal Ministero dell’Ambiente, dalla Regione Lombardia e dalla Provincia di Monza e Brianza - che ha attivato il progetto strategico “Moving Better” dedicato alla mobilità sostenibile.

All’evento sono intervenuti il presidente della Provincia di Monza e Brianza, Dario Allevi; l’assessore ai Sistemi verdi e paesaggio della Regione Lombardia, Alessandro Colucci; l’assessore alla Viabilità e Trasporti della Provincia di Monza e Brianza, Francesco Giordano; il presidente dell’associazione Class Onlus, Camillo Piazza; il direttore generale della catena di ipermercati Iper, La grande i, Stefano Albertazzi.

“Green Land Mobility” è stato selezionato dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas come progetto pilota per la creazione di un’infrastruttura volta a promuovere la mobilità sostenibile.

La stazione composta da 6 colonne, costruite con materiale riciclabile, interamente “Made in Italy”, é predisposta per la ricarica dei veicoli elettrici, con una potenza pari a 24 kW, ed è finalizzata alla realizzazione di un sistema di ricarica a livello nazionale. Le colonne permettono, grazie alle loro caratteristiche uniche ed innovative, di alimentare in tempi brevi tutti i veicoli elettrici presenti sul mercato.

La stazione di ricarica, appositamente studiata per consentire la ricarica del proprio veicolo durante i tempi della spesa, é costantemente connessa alla rete internet, in modo da permettere attraverso il sito www.greenlandmobility.it l’utilizzo di molteplici funzioni interattive: richiesta on-line di informazioni; calcolo della CO2 risparmiata; prenotazione di ricarica; avviso tramite sms o posta elettronica di completamento della ricarica; localizzazione georeferenziata dei punti di ricarica; notifica di eventuali malfunzionamenti; richiesta della “Green Land Card”, la tessera che consente di utilizzare le colonnine.

Per dare una prova concreta dell’utilizzo universale della colonna-stazione, carattere distintivo del progetto “Green Land Mobility”, diverse case automobilistiche presenti hanno ricaricato i loro veicoli elettrici.

La ricarica potrà essere effettuata inserendo la “Carta Regionale dei Servizi” all’interno della colonnina: la registrazione dei propri dati velocizzerà il procedimento per le successive ricariche. Da marzo, tutti i possessori di un veicolo ad alimentazione elettrica, dotato di presa e cavo conformi ai requisiti di norma per effettuare la ricarica in luogo pubblico, potranno effettuare un numero illimitato di ricariche.

Entro i primi mesi del 2012, le colonne saranno installate presso i punti vendita Iper, La grande i di Rozzano (MI) e di Milano-Portello; nei mesi successivi, è prevista la creazione di stazioni di ricarica elettrica in tutti gli altri supermercati della grande distribuzione aderenti al progetto “Green Land Mobility”.

“Siamo orgogliosi - afferma soddisfatto Camillo Piazza, Presidente di Class Onlus - di essere i promotori di un progetto che dà l’avvio al primo sistema di ricarica veloce per veicoli elettrici sul territorio nazionale. L’obiettivo della nostra associazione - aggiunge - è di creare l’infrastruttura che, permettendo ad ogni veicolo - senza distinzioni di marca o modello - di ricaricarsi rapidamente, svilupperà la mobilità elettrica ed eco-sostenibile con ripercussioni positive anche a livello economico e sociale ”.

"Questo progetto - ha sottolineato l'assessore ai Sistemi verdi e paesaggio della Regione Lombardia, Alessandro Colucci - trasformerà la Lombardia nella prima regione in Europa con un sistema di ricarica adatto a tutti i tipi di veicoli, sia auto sia moto, assolutamente gratuito e sicuro, coniugando così il risparmio per i cittadini e misure di maggiore tutela dell'ambiente. L'impegno della Regione Lombardia per i progetti di mobilità sostenibile è certificato dai dati - ha concluso Colucci - che vedono, negli ultimi dieci anni, grazie a un investimento di quasi 1 miliardo di euro, la progressiva diminuzione di importanti agenti inquinanti. I valori dei principali inquinanti atmosferici sono scesi per il biossido di zolfo (-50%), il biossido di azoto (-20%), il monossido di carbonio (-60%) e le emissioni degli ossidi di azoto (NOX) delle centrali termoelettriche sono state 'tagliate' del 40%".

La Provincia ha promosso questa iniziativa nell’ambito del piano strategico Moving Better, dedicato alla mobilità sostenibile in Brianza: “Stiamo completando il piano per installare in tutta la Brianza le colonnine di ricarica, in modo da garantire sufficiente autonomia agli automobilisti – spiegano il Presidente Dario Allevi e l’Assessore Provinciale alla Viabilità e Trasporti Francesco Giordano – La prima tranche sarà posizionata sull’asse est-ovest, con 62 colonnine da Cornate a Varedo: l’iniziativa appartiene ad un progetto integrato più vasto che comprende anche l’attivazione di navette elettriche nel Vimercatese, bike-sharing e altre azioni di supporto tutte orientate a fornire un’alternativa valida all’utilizzo dell’auto privata ”.

“Questo progetto si inserisce all’interno della filosofia che Iper, La grande i porta avanti per ridurre l’impatto ambientale di tutte le sue iniziative: dal risparmio energetico, all’aumento nell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, dallo sviluppo di linee di prodotto sostenibili, all’attenzione nei processi produttivi” – afferma Stefano Albertazzi, direttore generale di Iper, La grande i – “Stiamo, infatti, lavorando per installare le colonnine elettriche su tutti i 26 punti vendita distribuiti sul territorio nazionale per contribuire a diffondere una cultura ambientalmente sostenibile e aumentare la responsabilità individuale dei cittadini”.

Milano, 15 marzo 2012

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next
Marzo 2014

Marzo 2014

Il consumo consapevole

Febbraio 2014

Febbraio 2014

Start up, green economy, innovazione

Dicembre 2013

Dicembre 2013

Brianza che vieni. Brianza che vai.

Novembe 2013

Novembe 2013

Spiritualità vo cercando

Settembre 2013

Settembre 2013

Ecologia dell'informazione

Luglio 2013

Luglio 2013

Vecchie povertà, nuovi mestieri

Maggio 2013

Maggio 2013

Braccia ridate all'agricoltura

Aprile 2013

Aprile 2013

La verità, vi prego, sulla politica

Febbraio 2013

Febbraio 2013

Di che tribù sei?

Gennaio 2013

Gennaio 2013

Spazi comuni, luoghi di socializzazione.

Dicembre 2012

Dicembre 2012

L'amore (di questi tempi)

Novembre 2012

Novembre 2012

La Provincia di Monza e Brianza

Ottobre 2012

Ottobre 2012

Non si esce vivi dagli anni Ottanta

Primavera 2011

Primavera 2011

Ecomostri.

Inverno 2010

Inverno 2010

Il pacco di Natale del sindaco a Monza

Ottobre 2010

Ottobre 2010

Il povero Lambro

Maggio 2010

Maggio 2010

Noi siamo quel che mangiamo (e beviamo)

Marzo 2010

Marzo 2010

Elezioni regionali Lombardia 2010

Febbraio 2010

Febbraio 2010

Lavoro cercasi.

Dicembre 2009

Dicembre 2009

Casa, amara casa.

Novembre 2009

Novembre 2009

Mobilità.

Ottobre 2009

Ottobre 2009

Brianza, terra di cultura?

Luglio Agosto 2009

Luglio Agosto 2009

Anime migranti

Giugno 2009

Giugno 2009

La Brianza al voto  

Maggio 2009

Maggio 2009

Donne di Brianza

Aprile 2009

Aprile 2009

Produci, consuma, crepa.  

Marzo 2009

Marzo 2009

Allarmanti allarmi

Febbraio 2009

Febbraio 2009

Uomini sull'orlo di una crisi economica

Gennaio 2009

Gennaio 2009

  È la stampa bellezza.

Dicembre 2008

Dicembre 2008

  Vent'anni. Senza condizionale.  

Novembre 2008

Novembre 2008

  La scuola e il doposcuola.

Settembre ottobre 2008

Settembre ottobre 2008

  Il Parco e la Villa Reale di Monza

Luglio agosto 2008

Luglio agosto 2008

  Il Sessantotto e gli anni Settanta.

Giugno 2008

Giugno 2008

  La Lega.

Maggio 2008

Maggio 2008

  Monza e la Brianza, futuro prossimo.