La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza
n. 1927 del 24/9/2008
N° ROC 17857
ISSN 2283-3269

Colophon completo

Comunicati stampa.

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da La rivista che Vorrei. Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Bando di concorso: "Progetta il nuovo Bloom"

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

BANDO DI CONCORSO “Let’s Blooming in the Bloom”

“Progetta il nuovo shop di Bloom”
Presentazione delle domande
DAL 1 APRILE AL 10 GIUGNO 2012


OBBIETTIVO DEL CONCORSO
Il bando si propone di ripensare e ristrutturare completamente lo spazio shop di Bloom. Raccogliere e selezionare idee che sappiano incorporare in modo armonico, estetico e funzionale le varie merceologie in piena coerenza con il resto del locale e delle sue attività.
Ogni partecipante è tenuto a controllare scrupolosamente i requisiti necessari alla partecipazione.
I progettisti si assumono ogni responsabilità in merito all’originalità dei propri progetti.

SOGGETTI AMMISSIBILI
Il concorso è aperto a tutti, professionisti e studenti, di architettura, design e dintorni ma anche a chi pensa di avere delle idee, a chi trova Bloom un posto interessante da frequentare, a chi pensa di poterlo migliorare, a chi cerca un posto dove sviluppare le proprie idee e progetti. Si può partecipare anche collettivamente.

SITUAZIONE ATTUALE
Lo spazio shop di Bloom esiste praticamente dalla fondazione del locale.
E’ parte integrante delle nostre attività. Non è una semplice libreria, ma esercita varie funzioni tra le quali:

1 punto vendita per libri ma anche merci diverse, soprattutto del mercato equo.

2 punto di informazione e aggregazione per le varie attività di Bloom, tra cui corsi ecc.

3 prevendita per concerti.

Inoltre contiene la postazione di lavoro del gestore e dei vari librai volontari che lo gestiscono tutte le sere.
Attualmente lo spazio, già di per sé ridotto, ha molti limiti tra i quali:

lo spazio non è utilizzato in modo del tutto funzionale, la presenza di una grande tavolo/esposizione al centro rende lo spazio poco navigabile.
Attualmente ci sono alcune merceologie che sospenderemo (la parte detersivi, cosmetica e giocattoli, mantenendone il catalogo virtuale).

Illuminazione obsoleta e poco idonea

Il punto vendita è in pratica cresciuto in modo disordinato, accumulando molta mercanzia con interventi sporadici senza un progetto generale. Anche decori e segnaletica non sono più adeguati.

In allegato foto con le indicazioni della disposizione attuale.

COSA DOVRA’ CONTENERE LO SPAZIO BLOOM SHOP E IN CHE MODO

1 esposizione libri, organizzata e esposta tematicamente: musica, fumetti, cinema, narrativa, saggi, gialli, ambiente, bambini, libri usati. Lo spazio dedicato sarà pari a 9 x 1,50 metri lineari.

2 possibilità di evidenziare gli ultimi arrivi, o titoli significativi legati alla programmazione del locale, pari a 0,80 x 0.80 metri lineari.

3 esposizione merci del mercato equo. Lo spazio dedicato sarà pari a 3 x 1.5 metri lineari.

4 piccola esposizione dischi vinile. pari a 0,50 x 0,50 metri lineari.

5 esposizione selezionata di gadget, oggettistica, pari a 1 x 1,50 metri lineari.

6 esposizione selezionata di t-shirt, pari a 1 x 1,50 metri lineari.

7 magazzino per libri e prodotti del commercio equo 0,50 x 5 metri lineari.

8 Postazione libraio, deve occupare uno spazio funzionale. Si dovrà prevedere lo spazio per computer e stampante, registratore di cassa, pos, telefono, un minimo di burocrazia.

9 bacheca/spazio informativo verticale per prevendite, novità eccetera.

Le misure sono indicative.

BUDGET A DISPOSIZIONE

4000 Euro base d’asta, da intendersi al netto dell’iva.

Dei costi sostenuti dovranno essere presentati giustificativi altrimenti non verranno rimborsati.

Devono esser coperti dal budget tutti i costi necessari per la ristrutturazione, tra i quali:

1 Spese per la progettazione, disegni, rendering eccetera.

2 Tutti i mobili, nuovi o recuperati, modifiche del materiale già esistenti in loco, strutture varie, inclusa la postazione del libraio.

3 Pitture e vernici.

4 Sistemi di illuminazione.

5 Decori di qualsiasi tipo.

6 Eventuale rimborso spese e compenso del progettista.

Il materiale utilizzato, mobili, scaffalature eccetera potrà avere provenienza diversa, per esempio nuovo, usato, di riciclo, autocostruito eccetera.

Potranno essere utilizzati in parte o totalmente le strutture, scaffali presenti attualmente in loco.

Dal budget sono esclusi i costi di risistemazione di muri, intonaco e simili, che verranno effettuati prima dei lavori di ristrutturazione.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE

Ogni progetto dovrà essere presentato con una delle seguenti modalità:

1. Materiale su supporto cartaceo: - Tavole illustrative (min 3, max 5) stampate in formato A3 che illustrino adeguatamente il prodotto proposto.

2. Materiale su supporto informatico (cd, dvd, pen-drive):

- una relazione di accompagnamento - in formato A4.

Saranno parte integrante del progetto:

preventivo di spesa dettagliato

tempi di realizzazione dettagliati

eventuali disegni, immagini, riferimenti, esempi.

curriculum, link, esperienze, progetti del proponente in forma chiara e sintetica

Presentazione delle domande

Dal 1 aprile 2012 al 10 giugno 2012

- Con raccomandata R.R. indirizzata a Cooperativa sociale “Il Visconte di Mezzago” via Curiel 39 20883 Mezzago (MB)

- Consegna a mano presso la libreria di Bloom Bloomsbury dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30

ITER DI VALUTAZIONE

La valutazione delle idee progettuali sarà organizzata in fasi successive, i progetti verranno sottoposti a insindacabile giudizio di una qualificata commissione di soci di Bloom, e sottoposti poi alla valutazione del consiglio di amministrazione della cooperativa.

Solo i progetti presentati in accordo alle indicazioni sopra citate saranno considerati ammissibili alla valutazione.

CRITERIO DI VALUTAZIONE PUNTEGGIO MASSIMO

Chiarezza del materiale di presentazione e coerenza con le altre attività di Bloom 5 punti

Originalità dell’idea progettuale: 25 punti

Caratteristiche estetiche e funzionali del prodotto che dovrà essere pensato per facilitare la gestione ai librai, che sono volontari.30 punti

Fattibilità tecnica della soluzione proposta, le tipologie delle merci e le funzioni devono collocarsi in uno spazio ristretto ed essere ben riconoscibile e facilmente fruibili dal pubblico: 20 punti

Etica/sostenibilità/eco-compatibilità delle soluzioni. (per esempio l’uso di materiali di riciclo, basso consumo energetico dell’impianto di illuminazione eccetera): 20 punti

Costi. Il budget è da intendersi come base d’asta, quindi verranno valutati i ribassi rispetto alla cifra indicata, ma non a discapito di qualità e coerenza del progetto: 30 punti

Il designer/progettista deve impegnarsi anche nella realizzazione pratica del progetto, eventualmente con il supporto di volontari di Bloom. In pratica è un progetto chiavi in mano.

Totale 130 punti

RESPONSABILITA’ DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E TUTELA DELLA PRIVACY

I progetti non verranno restituiti.

Bloom avrà il diritto di pubblicazione e esposizione del materiale, per esempio sul web o in mostre o in qualsiasi occasione ritenga opportuna.

E’ obbligatorio un sopralluogo con un responsabile dello shop, che potrà essere contattato al Tel. 039/623853 - 340/8591965 da lunedì a venerdì 9.00 – 13.00

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next
Marzo 2014

Marzo 2014

Il consumo consapevole

Febbraio 2014

Febbraio 2014

Start up, green economy, innovazione

Dicembre 2013

Dicembre 2013

Brianza che vieni. Brianza che vai.

Novembe 2013

Novembe 2013

Spiritualità vo cercando

Settembre 2013

Settembre 2013

Ecologia dell'informazione

Luglio 2013

Luglio 2013

Vecchie povertà, nuovi mestieri

Maggio 2013

Maggio 2013

Braccia ridate all'agricoltura

Aprile 2013

Aprile 2013

La verità, vi prego, sulla politica

Febbraio 2013

Febbraio 2013

Di che tribù sei?

Gennaio 2013

Gennaio 2013

Spazi comuni, luoghi di socializzazione.

Dicembre 2012

Dicembre 2012

L'amore (di questi tempi)

Novembre 2012

Novembre 2012

La Provincia di Monza e Brianza

Ottobre 2012

Ottobre 2012

Non si esce vivi dagli anni Ottanta

Primavera 2011

Primavera 2011

Ecomostri.

Inverno 2010

Inverno 2010

Il pacco di Natale del sindaco a Monza

Ottobre 2010

Ottobre 2010

Il povero Lambro

Maggio 2010

Maggio 2010

Noi siamo quel che mangiamo (e beviamo)

Marzo 2010

Marzo 2010

Elezioni regionali Lombardia 2010

Febbraio 2010

Febbraio 2010

Lavoro cercasi.

Dicembre 2009

Dicembre 2009

Casa, amara casa.

Novembre 2009

Novembre 2009

Mobilità.

Ottobre 2009

Ottobre 2009

Brianza, terra di cultura?

Luglio Agosto 2009

Luglio Agosto 2009

Anime migranti

Giugno 2009

Giugno 2009

La Brianza al voto  

Maggio 2009

Maggio 2009

Donne di Brianza

Aprile 2009

Aprile 2009

Produci, consuma, crepa.  

Marzo 2009

Marzo 2009

Allarmanti allarmi

Febbraio 2009

Febbraio 2009

Uomini sull'orlo di una crisi economica

Gennaio 2009

Gennaio 2009

  È la stampa bellezza.

Dicembre 2008

Dicembre 2008

  Vent'anni. Senza condizionale.  

Novembre 2008

Novembre 2008

  La scuola e il doposcuola.

Settembre ottobre 2008

Settembre ottobre 2008

  Il Parco e la Villa Reale di Monza

Luglio agosto 2008

Luglio agosto 2008

  Il Sessantotto e gli anni Settanta.

Giugno 2008

Giugno 2008

  La Lega.

Maggio 2008

Maggio 2008

  Monza e la Brianza, futuro prossimo.