La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

Raymond Carver in scena per mano di Corrado Accordino, al Binario7

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Uno spettacolo di Corrado Accordino per raccontare la vita di Ramond Carver e l'occasione per creare una sinergia tra teatro e Biblioteche provinciali.


«Finito il tempo degli eroi, delle vite esemplari, delle prime pagine che impressionano... resta la vita di tutti i giorni, la Vita Sottile che ci è dentro e accanto.» La racconta così, Corrado Accordino, questa sua esperienza con il maestro americano Raymond Carver. Questo è il motivo per cui, dopo aver realizzato uno spettacolo nel 2010 su Ernest Hemingway, il regista e attore teatrale ha deciso di accostarsi a Carver e portare sulla scena la sua vita e i segreti della sua narrazione nel nuovo  Per favore niente eroi.

Lo spettacolo è una produzione La Danza Immobile / eThica, i testi sono di Corrado Accordino e ispirati ai racconti di Carver, nonché alla vita stessa dello scrittore. Una vita segnata da episodi spiacevoli e turbolenti, spesso fonte di narrazione e scrittura per Carver. In un'epoca segnata dal divismo e dal trionfio della personalizzazione e banalità, Carver adopera toni bassi e fatti quotidiani raggiungendo vette altissime della letturatura, per cui la Pivano lo descrisse come il più grande dopo Hemingway (e di qui, il vicino salto per Accordino). Per eccellenza Ramond Carver è lo scrittore americano dello short stories, in cui personaggi umili e dimessi si trovano di fronte alle loro piccolezze e inutilità, spesso grazie a un semplice oggetto giornaliero. La sua vita fu caratterizzata dalle difficoltà finanziarie e dagli eccessi dell'alcool, che gli provocò grossi problemi di saluti e infine la morte.

Accordino riprende lo stile incisivo e  i brani dell'autore per narrare la normale bellezza e bruttezza del quotidiano, il suo orrore e il suo stupore, narrando in modo autoironico e originale la vita fuori dalle righe del grande scrittore.

Questo spettacolo segna l'inizio di una bella collaborazione tra la Provincia di Monza e Brianza e il Teatro Binario 7 di Monza: per tutti gli iscritti delle biblioteche provinciali ci sarà un sensibile sconto sul prezzo del biglietto i giorni 10 e 11 maggio. E non solo: quest'iniziativa proseguirà durante la prossima stagione teatrale, favorendo l'incontro e lo scambio tra le strutture culturali della provincia.

Il 3 maggio 2012 Corrado Accordino regalerà un'assaggio dello spettacolo durante la conferenza alla Biblioteca San Gerardo di Monza (ore 18:30). Invitati anche tutti quelli che non abbiamo mai sentito parlare di Carver, per i quali c'è già pronto un elenco di libri consigliati dell'autore. E per allietare il corpo dopo la mente, a seguire ci sarà un rinfresco aperto al pubblico.

Gli autori di Vorrei
Author: Azzurra Scattarella

Anima migrante, dall'assolata Puglia si è recentemente trasferita nella pianura padana, inseguendo amori e onori dei suoi sogni. Ora si trova impantanta negli oneri che ne conseguono, cercando di pedalare al ritmo giusto. A suo ricordo, i libri l'hanno sempre appassionata più di ogni altra cosa ed ora si trova allegramente a farne il mercato, imparando ad essere una buona librivendola. Sogna un mondo senza Bruno Vespa, Stephenie Meyer e Melissa P e con premi letterari non macchinati a priori. Piccolo fiore all'occhiello della sua precaria carriera è un sito internet fondato per divertimento diventato un gratificante più-che-hobby.

Qui trovi la sua scheda personale con l'elenco dei suoi articoli su Vorrei


Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

sostieni-vorrei-banner

ebook-banner

cover-portfolio

WALLSOUND

segnalart

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next
Maggio 2014

Maggio 2014

Le donne, ad esempio

Marzo 2014

Marzo 2014

Il consumo consapevole

Febbraio 2014

Febbraio 2014

Start up, green economy, innovazione

Dicembre 2013

Dicembre 2013

Brianza che vieni. Brianza che vai.

Novembe 2013

Novembe 2013

Spiritualità vo cercando

Settembre 2013

Settembre 2013

Ecologia dell'informazione

Luglio 2013

Luglio 2013

Vecchie povertà, nuovi mestieri

Maggio 2013

Maggio 2013

Braccia ridate all'agricoltura

Aprile 2013

Aprile 2013

La verità, vi prego, sulla politica

Febbraio 2013

Febbraio 2013

Di che tribù sei?

Gennaio 2013

Gennaio 2013

Spazi comuni, luoghi di socializzazione.

Dicembre 2012

Dicembre 2012

L'amore (di questi tempi)

Novembre 2012

Novembre 2012

La Provincia di Monza e Brianza

Ottobre 2012

Ottobre 2012

Non si esce vivi dagli anni Ottanta

Primavera 2011

Primavera 2011

Ecomostri.

Inverno 2010

Inverno 2010

Il pacco di Natale del sindaco a Monza

Ottobre 2010

Ottobre 2010

Il povero Lambro

Maggio 2010

Maggio 2010

Noi siamo quel che mangiamo (e beviamo)

Marzo 2010

Marzo 2010

Elezioni regionali Lombardia 2010

Febbraio 2010

Febbraio 2010

Lavoro cercasi.

Dicembre 2009

Dicembre 2009

Casa, amara casa.

Novembre 2009

Novembre 2009

Mobilità.

Ottobre 2009

Ottobre 2009

Brianza, terra di cultura?

Luglio Agosto 2009

Luglio Agosto 2009

Anime migranti

Giugno 2009

Giugno 2009

La Brianza al voto  

Maggio 2009

Maggio 2009

Donne di Brianza

Aprile 2009

Aprile 2009

Produci, consuma, crepa.  

Marzo 2009

Marzo 2009

Allarmanti allarmi

Febbraio 2009

Febbraio 2009

Uomini sull'orlo di una crisi economica

Gennaio 2009

Gennaio 2009

  È la stampa bellezza.

Dicembre 2008

Dicembre 2008

  Vent'anni. Senza condizionale.  

Novembre 2008

Novembre 2008

  La scuola e il doposcuola.

Settembre ottobre 2008

Settembre ottobre 2008

  Il Parco e la Villa Reale di Monza

Luglio agosto 2008

Luglio agosto 2008

  Il Sessantotto e gli anni Settanta.

Giugno 2008

Giugno 2008

  La Lega.

Maggio 2008

Maggio 2008

  Monza e la Brianza, futuro prossimo.