Vorrei | Rivista non profit

Rivista non profit di cultura, ambiente e politica.

Incontro dedicato al mais locale

Segnaliamo l'iniziativa seguente organizzata da DesBRI (Distretto di Economia Solidale della Brianza) invitando gli interessati a partecipare.

L’agricoltura moderna basa il proprio sviluppo sull’industrializzazione del sistema rurale, un sistema ad alto impatto ambientale dove chimica, finanza e manipolazione genetica minacciano saperi millenari e biodiversità.

Economie di scala, razionalizzazione, standardizzazione della produzione sono le parole chiave della "modernizzazione" di un mondo agricolo sempre più dipendente dal sistema di trasformazione e distribuzione del cibo e sempre meno legato alle necessità dei contadini, della terra e dei cittadini.

Di questa degenerazione (che molti denominano "progresso") la filiera agroindustriale del mais è da decenni il simbolo più evidente.

Proprio a partire dal mais da polenta, dalle nostre esperienze e dai bisogni concreti, vogliamo:

 
  • promuovere il dibattito per una definizione normativa del diritto dell'agricoltore all'uso e moltiplicazione delle sementi;
  • identificare un modello di selezione vegetale alternativa che valorizzi i principi dell'agricoltura biologica e che si adatti alle evoluzioni delle abitudini alimentari quotidiane;
  • identificare gli elementi pratici e agrotecnici per la corretta produzione e conservazione del prodotto e delle sementi;
  • avviare in Brianza una filiera del mais locale biologico da polenta sostenuta inizialmente dalla rete di economia solidale.

 Ci incontriamo per parlarne il 22 febbraio 2014 dalle ore 11 (alle ore 16 circa) presso C.na Nibai di Cernusco S/N.

Saranno presenti alcuni contadini del Consorzio di Tutela del Mais Marano dell'alto vicentino: porteranno le loro farine che a pranzo trasformeremo in polenta.

Siete invitati a portare le vostre farine e sementi, per realizzare un primo piccolo scambio di "varietà" locali e da conservazione.

Per il pranzo è richiesto un contributo di 7 € a persona (oppure potete portare vostri prodotti da condividere a pranzo).

Vi chiediamo di confermare la vostra presenza a presidenza@desbri.org e di aiutarci a diffondere la notizia dell’incontro a contadini e trasformatori interessati.

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?