A Vorrei tifiamo per la pace. Vorrei per una Europa dei popoli, non delle banche.

Vorrei - Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

 testata vorrei 500px

20120608-kernel-a

Annunciati i giovani artisti emergenti e degli ospiti internazionali che parteciperanno al Festival


 Riceviamo e pubblichiamo

Sono finalmente ufficiali i nomi dei giovani talenti e degli ospiti di fama internazionale che prenderanno parte al Kernel Festival /012.

Dal 29 giugno all' 1 luglio, in Villa Tittoni Traversi a Desio, 67 artisti provenienti da 16 diverse nazioni, si esibiranno con i loro progetti alternandosi ad artisti di livello mondiale, condividendo la scena all'insegna del confronto, dello scambio e della sperimentazione.

 

 

Per il secondo anno consecutivo la manifestazione catalizzerà personaggi di rilievo del panorama artistico e musicale. Gli artisti emergenti avranno la possibilità di esibirsi sui palchi del Kernel Festival accanto a perfomance live e dj set di artisti come Floating Points, Onur Ozer, Mass Prod, Jahcoozi, Aquarius Heaven, The Analog Session e Spektrum.

Anche la sezione di Temporary Architecture, quest'anno presentata in una mostra collettiva, ospiterà, insieme ai progetti dei giovani selezionati, quelli di artisti e architetti interazionali quali, Adam Nathaniel Furman, Basurama, Electroland LLC, Luca Diffuse, NL Architects, Plastique Fantastique.

Tra le 250 proposte giunte attraverso le open calls, i Comitati di selezione hanno individuato i progetti più interessanti ed originali che parteciperanno all'evento nelle quattro aree della kermesse:

Electronic Sound & Music: Borinots tqt [ES], Fannullare [IT], Good cop/Naughty cop [NL/AU], Kid Meets Cougar [US], Simone Pappalardo e Diego Manfreda [IT], The Last Place (Left) [CH/DE].

Audiovisual Mapping: Ambientartlab [AT], Andrea Giansanti [IT], K137 [IT], João Beira [PT],

LuckyAssembler [IT], IndefiniteVj [PE/CH], Mike Todd/King Britt [US], Seve [FR], Sinoca [ES], Space F!ght [PL/UK], StereoChrome [IT], Thetis [GR], Welovecode/Tigrelab [ES].

Interactive & Digital Art: Interindisciplinate [IT], Lustix [CO/US], Nuno Serrão [PT], Tviga

Vasilyeva [RU] Xex Grp. [RC].

Temporary Architecture: Corg [IT], Miro [IT].

 

Nell'ambito del Festival saranno presentati anche i progetti dei vincitori della prima edizione di Kernel Lab _011/012: Angelo Ferrara [Electronic Sound & Music], Roberta Orlando [Audiovisual Mapping], Matteo Riva [Interactive & Digital Art], Mirko Quarzo [Temporary Architecture].

L'ingresso alla manifestazione sarà gratuito dalle 11:00 alle 20:00, con mostre, installazioni, incontri, performance. Per seguire invece le performance e i concerti serali dalle 21:00 alle 3:30sarà necessario acquistare il biglietto. Sono disponibili on-line le prevendite a €16 al giorno o €26 per i due giorni. Nei giorni del Festival, sarà possibile acquistare i biglietti direttamente all'ingresso per €18 al giorno o €30 per i due giorni.

Kernel Festival /012, sostenuto da Comune di Desio, Provincia di Monza e della Brianza, Fondazione di Comunità di Monza e della Brianza, e Banca Popolare di Milano, ha ricevuto il patrocinio del Ministero ai Beni e Attività Culturali e della Regione Lombardia.

///

http://www.kernelfestival.net/festival-012/ 

KERNEL NETWORK:

Progetto di: AreaOdeon - Partner istituzionale: Città di Desio

Patrocinio di: Ministero per in Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia

Contributo di: Provincia di Monza e della Brianza, Fondazione della Comunità di Monza e Brianza

Sponsor: Banca Popolare di Milano - In collaborazione con: Shining Production

Media Partner: Centostazioni s.p.a., Digicult, InSound, 2night, CreateDigitalMotion

Partner Accademici: Conservatorio di Como, IED, NABA, SAIC

Sponsor tecnici: Galotto s.r.l., Live Music Service, N!03

 

sostieni-vorrei-banner

ebook-banner

 

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

cover-portfolio

La matita di
Fulvio Fontana
» Guarda tutte le vignette

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Rispettiamo la privacy, le leggi e le buone maniere. Per continuare a leggerci, accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.