Vorrei | Rivista non profit

Rivista di cultura, ambiente e politica.

Ambiente ~ Giacomo Correale Santacroce

Cartelli nel Parco di Monza: una storia infinita. Male.

  Si è buttato via l'occasione di realizzare un sistema prezioso per comunicare una immagine dell’Imperial Regia Villa e Parco corrispondente alla identità sua e della stessa città di Monza.

Persone ~ Elisabetta Raimondi

A Filadelfia nei giorni della National Convention del Partito Democratico

Una emozionante settimana di full immersion nell'eterogeneo movimento cui il senatore del Vermont Bernie "Birdie" Sanders ha dato vita senza velleità di  protagonismo paternalistico e populista ma con e per la gente.

Lavori ~ Ivan Commisso

Brexit... eppur si muove

Come le statistiche smontano le bufale sulle conseguenze della Brexit e sull’Italia che spende troppo in sanità. Ed anche qualche indicazione di lettura a tema economia & finanza, con molte avvertenze. 

Persone ~ Francesco Achille

E Dio creò la donna... e poi se ne dimenticò

Cominciamo col dire che Dio è maschio, altrimenti l’avremmo chiamato Dea… Considerazioni semiserie alla luce delle stelle

Lavori ~ Giacomo Correale Santacroce

Rifkin. Una possibile utopia

“La società a costo marginale zero” Se la prima rivoluzione industriale era basata su vapore-telegrafo-ferrovie, e la seconda su petrolio-telefono/radio/TV-autoveicoli, la terza è caratterizzata da energie rinnovabili-internet-logistica digitalizzata. 

Culture ~ Fabio Pozzi & Massimo Pirotta

Med Free Orkestra e I Camillas. Fuori dagli schemi

BandAutori 33. Nel numero pre-vacanziero analizziamo la world music della Med Free Orkestra e l'indie demenziale de I Camillas. Per "Libri che suonano" andiamo negli anni Sessanta del beat italiano.

Ambiente ~ Pino Timpani

Da Spiga & Madia a Spighe Sostenibili

Ha compiuto dieci anni il progetto di filiera del pane creato da Desbri. Sarà rinnovato con un progetto più ambizioso e verrà sperimentato a Caponago e Agrate Brianza. “Chi Semina Raccoglie”, il documentario di Franca Roiatti e Alice Barrese

Culture ~ Antonio Cornacchia

La produzione culturale a Monza

  Il sistema culturale del capoluogo brianteo. Dopo il patrimonio tangibile, ripercorriamo le attività: dall'arte al teatro, dalla poesia alle performance. Una città che produce abbastanza cultura o che si limita al consumo? 

Culture ~ Marta Abbà

Anatomia di un populista. Salvini secondo Pucciarelli

Intervista all'autore de “La vera storia di Matteo Salvini”, scritto dopo mesi di osservazione e racconto del fenomeno leghista, Il personaggio, la persona, il politico e lo stratega, il comunicatore e l'amministratore di partito. 

Ambiente ~ Alfio Sironi

Torneranno le colline?

Nelle scorse settimane ho attraversato l'Italia andando a piedi dal Conero all'Argentario sulle tracce di un vecchio libro di Enrico Brizzi; non ho potuto che fare i conti con l'anima collinare di questo paese.

Culture ~ Fabio Pozzi & Massimo Pirotta

Mau Mau e Claudia Crabuzza. Sincretismi musicali

BandAutori 32. In questo numero il gran ritorno dei Mau Mau e l'esordio della catalana di Alghero Claudia Crabuzza. Per "Libri che suonano" un riepilogo del folk made in Italy.

Culture ~ Juri Casati

La Torino degli anni Cinquanta

Aldo Cazzullo tratteggia i contorni di una Torino lontanissima da quella che di recente ha visto sfidarsi Fassino e Appendino per la carica di sindaco. I ragazzi di via Po. 1950-1961 quando e perché Torino ritornò Capitale.

Culture ~ Antonio Cornacchia

Monza candidata a capitale italiana della cultura

   La candidatura sarebbe un espediente per valutare lo stato delle cose e capire se la città avrebbe le carte in regola. È tempo infatti di fare il salto di qualità: ci sono tutti i fattori per fare del capoluogo brianteo una città d’arte. O manca qualcosa?

Il buono e il bello ~ Gianni Miglionico

Crostata ai fichi di Poppea

Frutti dolcissimi di stagione, associati ad una testimonianza archeologica pregevole, in una delle sontuose ville residenziali dedicate all’otium dell’aristocrazia romana

Blog ~ Vorrei

Vorrei cerca nuovi compagni di viaggio

I collaboratori volontari della nostra rivista dal 2008 osservano quello che accade intorno e lo raccontano scrivendo, fotografando e disegnando. Chi vuole salire a bordo e partecipare alle attività di redazione?

Culture ~ Fabio Pozzi & Massimo Pirotta

Agnese Valle e Palazzo. Classe da vendere

BandAutori 31. In questo numero il cantautorato rock con uno sguardo ai '70 di Agnese Valle e quello più orientato agli '80 di Palazzo. Per "Libri che suonano" i Whisky-a-gogo e i Teddy Boys secondo Primo Moroni.

LA NUOVA RASSEGNA TEATRO+TEMPO ARTE

Al Binario 7 la pittura incontra il teatro

 

Monza, 25 novembre. Venerdì 4 dicembre, alle ore 20.30, il Teatro Binario 7 inaugura la nuova rassegna Teatro+Tempo Arte che, attraverso il confronto e la contaminazione tra differenti forme d’arte, si propone di creare un dialogo tra il Teatro e il mondo dell’Arte pittorica e figurativa.

La storica dell’arte Simona Bartolena guiderà il pubblico alla scoperta di una zona di confine tra i linguaggi, lì dove la pittura e le pratiche spettacolari si incontrano dando vita alla teatralizzazione dell’arte.

Dalla scena si passa quindi al dipinto attraverso tre appassionanti incontri, il primo dei quali vede come protagonista il pittore Antonio Ligabue e il profondo legame che corre tra arte e follia.

Un modo per approfondire la vita e le opere del geniale artista interpretato da Mario Perrotta in Un bès - Antonio Ligabue, in cartellone al Teatro Binario 7 sabato 28 e domenica 29 novembre.

 

IL PRIMO INCONTRO: ANTONIO LIGABUE

Antonio Ligabue è uno degli artisti italiani più famosi e apprezzati dal grande pubblico. La sua celebrità è dovuta certamente anche al suo stile inconfondibile e visionario, ma è innanzi tutto dettata dalla storia personale dell’artista, il folle per eccellenza. Raccontato da film, da documentari e dalla penna di grandi scrittori e poeti, il personaggio di Ligabue è entrato nel mito e nell’immaginario comune della pazzia che produce arte. Ma qual è davvero il rapporto tra follia e creatività? E cos’è poi la follia? Dove finisce la cosiddetta “normalità” e comincia la diversità? E soprattutto come la normalità può avere a che fare con l’arte?

La conferenza ripercorre la storia di Ligabue, partendo dalla biografia per arrivare alla sua straordinaria produzione artistica, ma allarga anche il discorso ad altri esempi di artisti catalogati come “pazzi”, uomini e donne che in manicomio hanno passato molto tempo e che talvolta hanno scoperto proprio tra le mura di una clinica psichiatrica il loro talento artistico.

Storie umane e artistiche che fanno riflettere sul profondo legame che corre tra arte e follia e il sottilissimo confine che ci tiene al sicuro nella sfera di quella normalità che tanto ossessiona “l’uomo comune”.

Simona Bartolena

SIMONA BARTOLENA

Laureata in Storia dell’arte contemporanea, ha pubblicato numerosi volumi per le più prestigiose case editrici italiane, tradotti in diverse lingue. È consulente di numerosi Comuni, associazioni culturali e gallerie, per i quali cura esposizioni d’arte ed eventi. Dal 2011 è nel comitato scientifico del MUST, Museo del territorio di Vimercate; dal 2012 in quello dell’Associazione Amici del Washington National Museum of Women in the Arts come responsabile della sezione arte contemporanea e dal 2013 è nel board del Bice Bugatti Club. Dal 2013 è anche direttore artistico degli spazi espositivi e dei progetti culturali della R&P Legal di Milano, dal 2014 consulente scientifica e curatrice per ViDi, società che organizza mostre ed eventi. Dal 2011 è presidente dell’Associazione Heart – pulsazioni culturali e direttore scientifico dello Spazio Heart di Vimercate.

Lavora attivamente con alcuni artisti contemporanei, sia già affermati che emergenti, scrivendo per loro saggi di presentazione e testi critici e curando le loro esposizioni personali.

Da anni si occupa di iconografia – collaborando come ricercatrice con le principali case editrici milanesi – e di divulgazione, tenendo corsi, conferenze e seminari di argomento storico-artistico per adulti e bambini presso biblioteche, gallerie, associazioni culturali, istituti pubblici e privati.

             

   
   

  

TEATRO BINARIO 7

   

TEATRO+TEMPO     ARTE

   

SIMONA BARTOLENA racconta     la vita e le opere di ANTONIO LIGABUE

       

Relatrice: Simona Bartolena

   

Storica dell’arte

       

Venerdì 4 dicembre, ore 20.30

   

INGRESSO LIBERO

   

Presso BINARIO 7

   

 

Per     informazioni:

   

Teatro Binario 7

   

Via Filippo Turati, 8 | Monza

   

tel. 039 2027002

   

biglietteria@teatrobinario7.it
    www.teatrobinario7.it

   
   

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?