A Vorrei tifiamo per la pace. Vorrei per una Europa dei popoli, non delle banche.

La rivista che Vorrei - Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

 testata vorrei 500px

Dai Visconti agli Sforza. L'arte, il potere, la storia

Culture ~ Antonio Cornacchia

Dai Visconti agli Sforza. L'arte, il potere, la storia

   La mostra in corso a Palazzo Reale testimonia l'eredità artistica di un periodo fondamentale per Milano e la Lombardia. Lontano dalla spettacolarizzazione della cultura ma con opere spettacolari

Roberto Leydi, il Piccolo, la musica e la cultura popolare di "Sentite buona gente"

Culture ~ Diego Carpitella e Roberto Leydi

Roberto Leydi, il Piccolo, la musica e la cultura popolare di "Sentite buona gente"

   Il libro di Domenico Ferraro per Squilibri ricostruisce l'esperienza dello spettacolo promosso da Roberto Leydi per la stagione 1966-’67 del Piccolo Teatro di Milano, con la consulenza di Diego Carpitella e la regia di Alberto Negrin, il Sentite buona gente intendeva attestare l’esistenza di una cultura musicale ‘altra’ attraverso la viva voce dei suoi testimoni. Una strepitosa antologia del canto...

Libera un libro. Il bookcrossing targato Monza è esploso

Culture ~ Vorrei

Libera un libro. Il bookcrossing targato Monza è esploso

L'iniziativa raccoglie molte adesioni. Un album fotografico delle prime liberazioni per le strade della città, libri lasciati e libri trovati

Renato Sarti e la cultura come antidoto ai fascismi di ieri e di oggi

Culture ~ Antonio Cornacchia

Renato Sarti e la cultura come antidoto ai fascismi di ieri e di oggi

   Speciale 70° della Liberazione. Intervista al drammaturgo autore di Mai morti, La nave fantasma, Nome di battaglia Lia. Il teatro e l'arte per combattere razzismo e xenofobia

Il liscio ambrosiano della Banda Putiferio

Culture ~ Luca Crovi

Il liscio ambrosiano della Banda Putiferio

  La nuova produzione del gruppo di Daniele Manini e Gianluca Mercadante «Insomma la Banda Putiferio ha fatto del suo meglio per raccogliere un suo speciale museo degli orrori, collezionando casi e storie singolari che, anche se riraccontate con ironia, non possono che inorridirci e spaventarci». Musica, racconti, versi in un libro CD edito da Zona

Desio: governare il territorio, salvare il paesaggio

Ambiente ~ Pino Timpani

Desio: governare il territorio, salvare il paesaggio

Giorgio Gerosa ci parla del seminario che si terrà sabato 28 a Desio con la partecipazione di politici, tecnici e ambientalisti locali

Cristiano Minellono: “In Brianza pensano solo a costruire capannoni”

Culture ~ Pino Timpani

Cristiano Minellono: “In Brianza pensano solo a costruire capannoni”

Il celebre paroliere italiano, residente a Triuggio, a margine della rassegna Parole e Musica ci parla della scarna relazione della Brianza con l'arte e la cultura

Libera un libro. Il bookcrossing targato Monza

Culture ~ Marco Cacciatore

Libera un libro. Il bookcrossing targato Monza

Il 28 e 29 marzo via al bookcrossing, che tradotto sta per “condivisione” o “passaggio” di libri. “Un momento di socializzazione e condivisione, che coinvolge tutti i luoghi della città. Speriamo soprattutto nella partecipazione dei più giovani e dei bambini con le loro famiglie”.

I racconti di Adamo. Lettere dal fondo dell'inverno

La valigia dei libri ~ Adamo Calabrese

I racconti di Adamo. Lettere dal fondo dell'inverno

Le sue dita scorrevano sui fogli, ne percepivano la scrittura esitante, come una risacca che sfocia sulla riva ma subito si ritrae e, poco per volta, ne decifravano il senso.

L'Ilva e il ricatto dell'occupazione. Giuliano Pavone e i "Venditori di fumo"

Culture ~ Azzurra Scattarella

L'Ilva e il ricatto dell'occupazione. Giuliano Pavone e i "Venditori di fumo"

Intervista al giornalista e scrittore sul suo ultimo libro Venditori di Fumo. «Taranto era una specie di terra vergine in cui non si incontravano resistenze di alcun tipo, sindacali, di associazioni civili, etiche. Potevano fare quello che volevano e l'hanno fatto!»

Home

Villa, l'assessore che non perdona!

20101019-mignotte

Mentre a Monza la ndrangheta scioglie le donne nell'acido, lui manda la polizia a "spaventare" le prostitute

 

Giusto stamattina segnalavamo la querelle del tuning fra l'assessore Villa e Elena Colombo. Nel pomeriggio ci arriva il comunicato stampa sulle nuove mirabolanti imprese condotte dall'assessore che non perdona: caccia alle prostitute e caccia all'ubriaco fra il 16 e il 17 ottobre. Peccato che proprio sabato notte in viale Lombardia un'auto (guidata da un altro ubriaco sfuggito al super assessore?) abbia abbattutto il semaforo che affianca l'edicola di via Risorgimento, mandando in tilt tutto il quartiere visto che - chissà perché poi - per tutta la giornata è stato chiuso l'attraversamento di Viale Romagna, costringendo i cittadini di San Fruttuoso a fare il giro da Cinisello per "andare a Monza". E peccato che sempre negli stessi giorni la polizia di Milano arrestava i 6 presunti responsabili dell'omicidio di una collaboratrice di giustizia del cui cadavere - a poche centinaia di metri da Viale Lombardia - è stato fatto scempio, sciogliendolo nell'acido. Chissà perché a proposito di queste altre storie l'assessore che non perdona non dirama comunicati.
Sarà il momento che qualcuno spieghi a Villa la vecchia storia della trave e della pagliuzza?

 

Due operazioni della Polizia locale in città

Nelle ultime ore la Polizia Locale è stata impegnata in un servizio antiprostituzione che ha visto l’impiego di cinque agenti che hanno accertato tre violazioni all’ordinanza contro la prostituzione in città. Il pattugliamento si è svolto nelle zone adiacenti a viale Lombardia in collaborazione con la Polizia di Stato nella notte tra il 16 e il 17 ottobre. Sono state inoltre rilevate tre violazioni al codice della strada.

La presenza del nostro personale ha svolto certamente un ruolo preventivo, tanto che nella zona la presenza di prostitute è apparsa scarsa – commenta l’Assessore alla Sicurezza Simone Villa -. Operazioni di questo genere sono ormai all’ordine del giorno su tutto il territorio cittadino in particolare nelle periferie colpite dal fenomeno della prostituzione. I risultati ottenuti ci confortano ma ci dicono anche di non abbassare la guardia”.

Nel primo pomeriggio di domenica 17 ottobre, una pattuglia della Polizia Locale è stata chiamata in via Libertà-Correggio dove era segnalato un incidente stradale con danneggiamenti degli arredi urbani. Giunti sul posto gli agenti non hanno trovato però alcun veicolo apparentemente coinvolto né l’autore del fatto. Avviata una veloce indagine e ascoltato un testimone, in breve tempo è stato rintracciato il responsabile dell’accaduto che, nascosto in una via dei dintorni, dormiva tranquillamente a bordo del veicolo incidentato in evidente stato di ebbrezza come ha poi testimoniato eloquentemente la prova con l’etilometro.

L’automobilista di nazionalità africana non era in possesso della patente di guida. Gli agenti della Polizia Locale hanno sequestrato il veicolo e hanno contestato le violazioni al codice della strada per guida pericolosa e in stato di ebbrezza senza patente.

 

Comunicati stampa

20150303 speciale liberazione

testate-moduli-piu-letti

sostieni-vorrei-banner

ebook-banner

 

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

cover-portfolio

WALLSOUND

segnalart

La matita di
Fulvio Fontana
» Guarda tutte le vignette