A Vorrei tifiamo per la pace. Vorrei per una Europa dei popoli, non delle banche.

La rivista che Vorrei - Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

 testata vorrei 500px

sostienici 50

Non è un paese per Syriza?

Persone ~ Antonio Cornacchia

Non è un paese per Syriza?

  Secondo molti il successo della sinistra in Grecia non è replicabile in Italia. Non finché è “ostaggio” di partitini rissosi e vecchi, secondo Rodotà. E allora che fare? Ne parliamo con Alessandro Gerosa, ventiquattrenne consigliere comunale di Sel a Monza

Gianni Biondillo e la necessità vitale di raccontare il mutamento

Culture ~ Carmela Tandurella

Gianni Biondillo e la necessità vitale di raccontare il mutamento

Intervista allo scrittore. Dalla periferia milanese all’Africa,  con uno sguardo attento alle realtà marginali, lontano dai luoghi comuni. «La Brianza è uno dei luoghi più devastati d’Italia: è un incubo paesaggistico. La differenza col paesaggio meridionale è che qui non si vedono i mattoni senza intonaco, i tondini che fuoriescono dal cemento».

I giovani prof di politica di Alisei

Persone ~ Pino Timpani

I giovani prof di politica di Alisei

Chi sono i docenti della nuova scuola di formazione politica promossa dalla CGIL Monza e Brianza? Ce lo racconta il presidente Samuele Tieghi: «Cerchiamo di diffondere una cultura politica che contrasti l'anti politica. Perché oggi questa sembra prevalere nei giovani»

La pittura di Luigi Stradella

Culture ~ Dario Porta

La pittura di Luigi Stradella

  Dall'8 febbraio al 12 aprile 2015 i Musei Civici di Monza presentano una personale dell'artista. Dal passaggio all'astrazione alle opere più recenti

Lì dove le persone si incontrano. I CAG di Monza

Persone ~ Valentina Selini

Lì dove le persone si incontrano. I CAG di Monza

Viaggio nei luoghi di incontro. Prima tappa. La vita nei Centri di aggregazione giovanile a Monza: il Pavoni e il Frassati

Giorgio Ambrosoli, la libertà e la responsabilità

Persone ~ Giorgio Casera

Giorgio Ambrosoli, la libertà e la responsabilità

Umberto Ambrosoli, a Monza per la rassegna “Ora legale” di Novaluna, ricorda l'esempio del padre, l' “eroe borghese”

Di corsa nel Parco di Monza contro la violenza alle donne

Persone ~ Luigi Dionisio

Di corsa nel Parco di Monza contro la violenza alle donne

Women in Run: una campagna sociale nata sul web e culminata sabato 24 gennaio 2015 con una corsa

L'inaugurazione di Alisei con Susanna Camusso in diretta

Persone ~ Vorrei

L'inaugurazione di Alisei con Susanna Camusso in diretta

La diretta streaming dell'inaugurazione della scuola di formazione politica promossa dalla CIL di Monza e Brianza con la segretaria nazionale

Il girone dei bannati. Da Facebook

Culture ~ Pasquale Barbella

Il girone dei bannati. Da Facebook

   Pasquale Barbella ha un rapporto movimentato con il social network più affollato del pianeta. Bannato 3 volte — per errore o per “nudo” — ci racconta la sua storia di bandito recidivo.

La solidarietà di Stefano Rodotà

Persone ~ Giacomo Russo Spena

La solidarietà di Stefano Rodotà

«Cercare di creare una nuova soggettività assemblando quel che c’è nel mondo propriamente politico secondo me è una via perdente. Bisogna partire da quel che definisco “coalizione sociale”». Intervista al professore sul futuro della Sinistra, dell'Italia e dell'Europa. Da MicroMega

Home

"Strumenti musicali come oggetti d'arte" a Monza

20111201-Locandina-Binario7-a

 

L'evento “Strumenti musicali come oggetti d'arte”, ideato dalla Associazione Culturale Arpanetta, sotto la direzione artistica di Michele Sangineto, si terrà mercoledì 7 dicembre 2011 alle ore 21 presso il teatro Binario 7, offerto dal Comune di Monza che ha patrocinato la serata.

Conducendo uno studio organologico e un'accurata ricerca di fonti iconografiche di strumenti musicali, con particolare riguardo per le fonti pittoriche del Rinascimento italiano, Michele Sangineto ha riprodotto gli strumenti a corda raffigurati nel quadro di Piero di Cosimo (1461-1522), Perseo libera Andromeda, e nel fregio delle arti liberali di Giorgione (che orna la sua casa di Castelfranco Veneto), nonché strumenti rappresentati in schizzi approssimativi di Leonardo da Vinci conservati nel Codice di Madrid.

Questi strumenti e le loro arcane sonorità verranno presentati al pubblico nel corso della serata.

Per l'evento Michele Sangineto ha voluto coinvolgere altri maestri d'arte, ricercatori e musicisti che con passione si dedicano alla liuteria, quali Mario Buono conto, maestro liutaio originario di Majano (UD),  che ha realizzato “l'Organo di carta” di Leonardo, le ghironde di Giorgione e di Gaudenzio Ferrari; Alberto Colzani, rinomato costruttore di clavicembali e spinette di Seregno, di fama europea; Federico Gabrielli, liutaio di strumenti della famiglia dei plettri come mandolini, mandole, colascioni, anch'egli molto noto presso gli esperti del settore, in Italia e all'estero e Walter Biella, ricercatore dello strumentario delle valli bergamasche e costruttore di baghèt.

Accanto a questi maestri costruttori sono stati invitati personaggi di rilievo nel mondo dell'arte figurativa e della musica, come Rodolfo Profumo, noto storico dell'arte e docente al Liceo Artistico di Monza (ex ISA); Vincenzo Zitello, arpista italiano di fama internazionale; Saule Kilaite, violinista virtuosa; Giovanna Motta, paleografa e musicologa; Stefano Ligoratti, giovane direttore d'orchestra e concertista pluridiplomato; Gloria Foresti, giovanissima violinista che si cimenterà nella lira di Leonardo; e infine Franco Brera, semiologo e musicista, che condurrà la serata, e l'Ensemble Sangineto .

Presenzierà l'evento anche una rappresentanza della Civica Scuola di Liuteria che opera a Milano ormai da molti anni e  accoglie di anno in anno un numero sempre più consistente di studenti italiani e stranieri desiderosi di apprendere i segreti di quest'arte dalla lunga e raffinata tradizione, un' istituzione che vanta un corpo docenti impeccabile e ha formato quelli che sono oggi grandi maestri liutai.

Non da ultimo sarà presente il signor   Gianpiero Rivolta, titolare della ditta di legnami da liuteria Rivolta s.n.c. di Desio, a cui dobbiamo uno speciale ringraziamento per il costante rifornimento di legni pregiati e di ottima qualità destinati a costruttori italiani e stranieri.

L'intento dell'evento, al di là dell'esplicito scopo divulgativo e culturale, è fondamentalmente aggregativo: riunire in un solo luogo esperti ricercatori, musicisti, cittadini accomunati dalla passione per le arti, ma soprattutto giovani, giovani curiosi ed entusiasti che, in una società così organizzata, sono alla ricerca di nuovi stimoli. Noi vogliamo accogliere questi giovani e incoraggiarli a espletare le proprie capacità artistiche, manuali o intellettuali, vogliamo creare per loro momenti di incontro, di approfondimento, che li stimolino a trovare un'adeguata collocazione all'interno dell'assetto sociale. 

 

20111201-Locandina-Binario7

 

Comunicati stampa

testate-moduli-piu-letti

sostieni-vorrei-banner

ebook-banner

 

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

cover-portfolio

WALLSOUND

segnalart

La matita di
Fulvio Fontana
» Guarda tutte le vignette