Vorrei | Rivista non profit

Rivista non profit di cultura, ambiente e politica.

Culture ~ Fabio Pozzi & Massimo Pirotta

Dirotta Su Cuba e Carlo Martinelli. Nuove vite musicali

BandAutori 38. In questo numero il ritorno dei Dirotta Su Cuba e l'esordio solista di Carlo Martinelli dei Luminal. Per "Libri che suonano" il rapporto tra partiti di destra e musica.

Persone ~ Luigi Dionisio

Le storie di Annagiò per uno stile di vita sano

Un progetto degli studenti del liceo “Nanni Valentini” di Monza per promuovere la Dieta Mediterranea e prevenire l’obesità, le patologie cardiovascolari, i tumori e le epidemie più diffuse. Il 4 ottobre al Binario 7

Culture ~ Pino Timpani

Per ville e monasteri in Brianza

Il nostro tour in Ville Aperte 2016 prosegue nella splendida Villa Gallarati Scotti di Oreno e nel poco noto, ma prezioso, ex Monastero Benedettino di Brugora a Besana Brianza

Ambiente ~ Giacomo Correale Santacroce

I confini del diritto di costruire

«Io credo che, al giorno d’oggi, costruire sulle poche aree libere da costruzioni dovrebbe essere vietato in assoluto»

Culture ~ Caterina Guerrieri

Dietro il muro di Gaza

«A Gaza anche il mare è un confine, quello che per noi rappresenta il massimo concetto di libertà, qui è un confine, e ai pescatori sparano tutte le notti». “Be filmaker a Gaza” di Valerio Nicolosi

Culture ~ Pino Timpani

La delizia dei Rasini

Tra le iniziative collegate a Ville Aperte, un nuovo appuntamento con il Prof. Graziano Vergani alla scoperta delle bellezze di Palazzo Rasini, attuale sede del Comune di Cavenago Brianza

Persone ~ Sergio Civati

Saharawi: tra accoglienza, muri nel deserto, sorrisi monzesi

Il racconto di un'esperienza di volontariato che apre spunti di riflessione su una tragedia di cui spesso, o sempre, il mondo occidentale si dimentica. O finge di dimenticarsi

Culture ~ Fabio Pozzi & Massimo Pirotta

Mimes Of Wine e Messina Signorile. Qualità internazionale

BandAutori 37. Il folk-rock a tinte scure dei Mimes Of Wine e l'elettronica jazz di Messina Signorile sfidano i recinti e i confini italici. Per "Libri che suonano" il Festival di Licola del 1975

Culture ~ Vorrei

Libritudine 2016, tutti gli appuntamenti

Parte il 29 settembre l'ottava edizione della rassegna diffusa promossa dal Comune di Lissone. Fra gli ospiti Massimo Zamboni, Giancarlo Caselli,Giuseppe Culicchia, Alessandro Robecchi e Vincenzo Zitello. In anteprima il programma completo data per data

Culture ~ Juri Casati

L'intramontabile Brera

Il Saggiatore ha pubblicato un’antologia di articoli (sportivi e non) del grande Gianni Brera, il principe della zolla: grandi partite, corse in bicicletta, nebbie padane.

Culture ~ Pino Timpani

Ville Aperte in Brianza si quadruplica

Gianpiero Bocca, responsabile del progetto strategico Distretto culturale di Monza e Brianza, ci parla dell'edizione 2016. Alle tre province di Monza, Como e Lecco si aggiungono altri tre comuni del Milanese. 

Culture ~ Vorrei

La Squadra. Portrait Project

   Il progetto fotografico di Marco Pittaluga sulla squadra di calcio della FOA Boccaccio «La provenienza dei calciatori? Lissone, Monza, Milano, Siciilia, Ukraina, Nigeria, Gambia, Ghana... Ogni componente un giocatore ed insieme sono una squadra».

Culture ~ Fabio Pozzi & Massimo Pirotta

Il Complesso di Tadà! e Stella Burns and The Lonesome Rabbits. Classici da fine estate

BandAutori 36. Finisce l'estate con la nostalgia Sixties de Il Complesso di Tadà! e con le cover blues morriconiane di Stella Burns and The Lonesome Rabbits. Per "Libri che suonano" Gianco e Manfredi nella Milano di fine Settanta-inizio Ottanta.

Il buono e il bello ~ Gianni Miglionico

Ode al cibo (buono e bello)

La preziosità dei beni enogastronomici estivi esaltata attraverso la tradizione, le immagini e la poesia di Pablo Neruda 

Culture ~ Simone Camassa

Non mi ha fatto ridere

Charlie Hebdo e la diatriba satira sì satira no(n riuscita). Un po' di storia e riflessioni a mente fredda sulla satira e sul suo ruolo nella società moderna

Persone ~ Rosalba Favale

Simone Tangolo. Vivere il teatro

Andare al teatro vuol dire una medesima vibrazione con l’attore, ovvero abitare un posto, accorgermi del mio vicino, della testa di fronte, di quello dietro, della collettività che c’è intorno a me fino in fondo, all’ultimo tecnico dietro al palco, o al bigliettaio dell’ingresso, e semmai mi fossi accorta del suo gesto, del suo sguardo. 

20090318-scuola.jpg

In Piazza San Paolo a Monza, organizza il Comitato per la difesa della scuola pubblica

 

Riceviamo e pubblichiamo

COMUNICATO STAMPA (18 marzo 2009)

Il Coordinamento per la Difesa della Scuola Pubblica di Monza – con l’adesione del Coordinamento Difesa Scuola Pubblica Milano Est e Brianza - organizza una

FESTA PER LA SCUOLA DI QUALITA’ in piazza San Paolo, sabato 28 marzo.

Annunciando l’alta adesione alle Campagne per la Buona Scuola (tempo pieno con le compresenze e la contitolarità dei docenti), dice no ai tagli finanziari operati a livello nazionale e comunale, e chiede maggiori risorse per gli organici, per le attività didattiche ed educative, e per la manutenzione degli edifici scolastici cittadini

La Campagna per la Buona Scuola, lanciata dal Coordinamento per la Difesa della Scuola Pubblica di Monza nel mese di febbraio, in concomitanza con le iscrizioni alle scuole primarie cittadine, si sta concludendo in questi giorni, con la consegna dei dati raccolti agli organi competenti (Uffici Scolastici Regionali e Provinciali, Ministero della Pubblica Istruzione, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e Assessorato all’Istruzione della nostra città). Il Coordinamento invierà un’informativa anche a tutti i Consigli di Istituto e di Circolo, e ai Collegi Docenti delle Scuole Primarie e dell'Infanzia Statali monzesi.

“Abbiamo spiegato alle famiglie che la scomparsa delle ore di compresenza (quelle che prevedono la presenza di due insegnanti, sia in classe che in sede di programmazione) e della contitolarità (due maestre titolari su ogni classe, per il tempo pieno) potrebbero provocare un profondo scadimento del tempo pieno nella nostra Scuola Primaria”, ricordano Simonetta Agostoni e Barbara Cestari, a nome del Coordinamento.

La reazione è stata immediata: in tanti, tantissimi hanno dato la loro adesione.

Qualche numero. La campagna era divisa in due parti: campagna 1 (nuove iscrizioni alla Primaria), campagna 2 (a chi ha bambini che già frequentano la Primaria). La prima ha avuto 615 adesioni (su 945 iscrizioni ufficiali a tutti e quattro i modelli di tempo-scuola proposti dalla Gelmini). Il risultato è significativo, soprattutto se si considera che per raccogliere le adesioni delle famiglie, i genitori e gli insegnanti del Coordinamento hanno lavorato molto, partecipando alle assemblee di presentazione dell’offerta formativa organizzate dalle scuole o attendendo i genitori al di fuori dei plessi. La seconda Campagna ha totalizzato la quota di 1844 adesioni, raggiungendo punte di oltre il 90% dei genitori degli alunni frequentanti, in tre direzioni didattiche sulle sei, in cui è stata realizzata. Per quanto riguarda il tempo pieno (il Coordinamento ha raccolto i dati delle scuole monzesi), è stato scelto praticamente da tutti, così come emerge in via maggioritaria, la richiesta di contitolarità e compresenze (n.b.: vedi foglio excel allegato che riassume i dati raccolti dal Coordinamento a livello monzese).

“Le Campagne hanno permesso al Coordinamento di allacciare rapporti anche con le scuole in cui non esistevano contatti e che, pur non riuscendo ad organizzarsi per raccogliere adesioni, hanno fornito supporto e collaborazione in varie forme. Nuovi genitori e insegnanti si sono aggregati al Coordinamento” – conclude Simonetta Agostoni.

“Il taglio dei finanziamenti, e quindi degli organici, difficilmente permetterà di garantire compresenza e contitolarità nel tempo pieno, così come è stato richiesto dalla maggioranza dei genitori e sta rivelando i suoi effetti negativi sulla scuola. Per annunciare pubblicamente i dati della campagna, ringraziando tutti coloro che hanno voluto aderire, e per ribadire il nostro dissenso ai tagli del Governo, abbiamo organizzato un evento in piazza San Paolo, sabato 28 marzo dalle ore 15:30”, dice Barbara Cestari. “Questa iniziativa sarà anche un’importante occasione per riportare l'attenzione sulla scuola di ogni ordine e grado e sugli innumerevoli problemi a cui la scuola pubblica va incontro quotidianamente, aggravati dalle politiche del Governo”.

A livello generale, il Coordinamento constata che i tagli previsti in Finanziaria stanno iniziando a concretizzarsi in fatti ben visibili che iniziano a destare preoccupazione e sofferenza sul personale e sugli allievi (mancato avvio e difficoltà per la realizzazione dei corsi di recupero nelle superiori, mancato pagamento delle supplenze in tutti gli ordini di scuola, mancanza di fondi per il regolare svolgimento delle attività didattiche, per fare solo alcuni esempi).

Durante l’iniziativa del 28 marzo, sarà annunciata la Campagna del Coordinamento per la Difesa della Scuola Pubblica di Monza contro i tagli finanziari a livello nazionale e comunale, che mettono a rischio il buon funzionamento delle attività didattiche ed educative, oltre alla manutenzione, all’igiene e alla sicurezza degli edifici scolastici. Allo studio, anche un’azione specifica che valorizzi il lavoro interculturale svolto nelle scuole, e contrasti la proposta delle classi ponte o del tetto del 20% per gli alunni stranieri.

Alcuni ingredienti dell'evento saranno: punti informativi e di raccolta delle segnalazioni dei problemi emersi nelle diverse scuole, musica, animazione, merenda per i bambini, i genitori e gli insegnanti; un bici-corteo del Coordinamento Brianza rigorosamente giallo, con bandiere e cartelli (la partenza è a Concorezzo, alle 15:00, in piazza della Pace, l’arrivo è in piazza San Paolo); interventi di Marta Gatti e altri insegnanti e genitori del movimento ReteScuole ...e tutto quello che la fantasia e l’impegno civile delle famiglie e degli insegnanti sapranno creare.

Al Coordinamento Monzese per la Difesa della Scuola Pubblica aderiscono docenti, genitori, personale ata, studenti e semplici cittadini che hanno a cuore la scuola della Costituzione, aperta a tutti/e, inclusiva e rispettosa delle diversità, laica e finanziata, nel suo fondamentale ruolo sociale ed educativo, da risorse adeguate all’obiettivo di promuovere il futuro delle nuove generazioni. Il Coordinamento è raggiungibile via e-mail al seguente indirizzo: difendiamolascuola@gmail.com.

 

IC/DD con plessi di scuole elementari ADESIONI CAMPAGNA 1 - NUOVI ISCRITTI DATI UFFICIALI SEGRETERIE N° TOTALE ISCRITTI a.s. 2009/10 E TEMPO PRESCELTO ADESIONI CAMPAGNA 2 - FREQUENTANTI N° TOTALE ISCRITTIa.s. 2008/2009 NELLE SCUOLE IN CUI E' STATA REALIZZATA LA CAMPAGNA 2 % DI ADESIONE CAMPAGNA 2 TOT ADESIONI ALLE DUE CAMPAGNE (PER IC/DD E TOTALE GENERALE) NOTE


40 30 27 24




IV CIRCOLO / plessi: - A. Anzani - I. Masih 136 148 0 0 0 514 556 92,45% 650
VII CIRCOLO / plessi: - Citterio - Buonarroti - Manzoni 102 120 0 1 0 487 541 90,02% 589 dal computo delle classi esistenti e dal n. degli alunni iscritti sono state escluse le attuali classi V.
IC DON MILANI / plessi: - Don Milani - Tacoli - Dante 102 136 0 1 0 177 253 69,96% 279 Campagna 2 (presso le scuole elementari Tacoli e Dante).
IC SAN FRUTTUOSO / plessi: - Alfieri 60 60 0 0 0 230 dato non ancora pervenuto
290
IC KOINE' / plessi: - Sant’Alessandro - Omero - Zara 70 112 0 0 0 366 402 91,04% 436 dal computo delle classi esistenti e dal n. degli alunni iscritti sono state escluse le attuali classi V.
IC SALVO D'ACQUISTO / plessi: - Salvo D’Acquisto - Bachelet - Volta 80 150 13 5 1 la Campagna 2 non è stata realizzata 80
III CIRCOLO / plessi: - Raiberti - Rodari - Rubinovicz - De Amicis 65 112 0 3 0 70 dato non ancora pervenuto
135
IC ANNA FRANK / plessi: - Puecher - Munari la Campagna 1 non è stata realizzata 77 0 5 1 la Campagna 2 non è stata realizzata

totale 615 915 13 15 2 1844 1752
2459











totale iscrizioni ufficiali ai 4 modelli proposti 945




% adesione nuovi iscritti alla C1


65,08




 

Coordinamento per la Difesa della Scuola Pubblica – Monza
difendiamolascuola@gmail.com

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?