A Vorrei tifiamo per la pace. Vorrei per una Europa dei popoli, non delle banche.

La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

Crisi economica e parole in libertà. Resistono alla prova dei fatti?

Lavori ~ Ivan Commisso

Crisi economica e parole in libertà. Resistono alla prova dei fatti?

Evasione fiscale concausa dell’elevato debito pubblico, bassi tassi di interesse che fanno risparmiare risorse, il salvifico piano di investimenti europeo, i giudici che lavorano poco e rallentano la macchina della giustizia. La non sottile linea tra mito e fesseria.

E Teodolinda finì sull'Espresso

Culture ~ Vorrei

E Teodolinda finì sull'Espresso

Il settimanale, nel numero in edicola inquesti giorni, dedica quattro pagine agli affreschi degli Zavattari in reastauro nella cappella dedicata alla regina longobarda nel Duomo di Monza

Caro Enrico, quanto ci manchi!

Persone ~ Romano Bonifacci

Caro Enrico, quanto ci manchi!

 A molti anni da Tangentopoli, il Paese non sembra essere cambiato. La politica che non fa più politica, l'antipolitica, la lezione di Berlinguer: Con l'intervista integrale di Scalfari del 1981

Valerio Varesi o della indispensabile testardaggine degli sconfitti

Culture ~ Carmela Tandurella

Valerio Varesi o della indispensabile testardaggine degli sconfitti

Il crimine, la politica, la letteratura: in Area Libri, a Seregno, Valerio Varesi parla dei suoi romanzi, e di un Paese costretto a ricominciare sempre da capo.

Un Altro Natale a Casatenovo

Persone ~ Valentina Selini

Un Altro Natale a Casatenovo

 Domenica 21 dicembre una giornata curata da Angologiro e Maltrensema per l'integrazione e contro il razzismo

Il Design Museum nella Villa Reale e il futuro del Parco

Culture ~ Giacomo Correale Santacroce

Il Design Museum nella Villa Reale e il futuro del Parco

Il nuovo museo del design, il rapporto con l'Isa, le intenzioni di Maroni e il disinteresse di Milano. Riflessioni intorno al futuro della Villa Reale di Monza

Il design museum della Triennale nella Villa Reale di Monza

Culture ~ Silvana Annicchiarico

Il design museum della Triennale nella Villa Reale di Monza

Inaugurato domenica 14 dicembre 2014 con una ricca collezione di pezzi che hanno fatto la storia dello stile italiano. Il testo di presentazione della curatrice Silvana Annichiarico

La vita, il tradimento, il teatro

Culture ~ Antonio Cornacchia

La vita, il tradimento, il teatro

In scena al Binario7 di Monza “La danza immobile” di Manuel Scorza. La regia di Corrado Accordino fra amore e rivoluzione

Anche Vorrei, nel suo piccolo, è green e hi-tech

Blog ~ Vorrei

Anche Vorrei, nel suo piccolo, è green e hi-tech

  Completato il processo di innovazione del sito della nostra rivista: siamo sul cloud, con un server alimentato al 100% da fonti rinnovabili. In più messa a punto la navigazione “responsive” adatta a qualsiasi dispositivo (pc, smartphone o tablet) e un sistema di gestione dal cuore open source. Abbiamo passioni antiche e un motore all'avanguardia.

70 anni di resistenza e liberazione con la cultura

Culture ~ Cristina Crippa

70 anni di resistenza e liberazione con la cultura

Lunedì 15 dicembre 2014 Cristina Crippa e Elio De Capitani leggono Beppe Fenoglio e Renata Viganò, per l'anniversario della Biblioteca e per i 70 anni della Liberazione. Per i lettori di Vorrei, la presentazione dell'attrice e regista del Teatro dell'Elfo

Home

Guerra al detersivo

Mangiate biologico ma la vostra casa è piena di detersivi e detergenti? Ecco qualche consiglio per non soffocare nella chimica

Per fortuna ho un’amica che almeno una volta a settimana mi invita a cena. Si è convertita da poco al biologico ed è sempre tutta orgogliosa del suo frigo, della sua spesa, delle sue ricette. Io pure, devo dire. Tuttavia, ieri, mentre armeggiava in cucina tra funghi e spinaci, non ho potuto fare a meno di notare il colorato e vasto assortimento sotto il suo lavandino. Flaconi fosforescenti, spray dai liquidi più variopinti: anticalcare, candeggina, sbiancante, ammorbidente, antibatterico. Per la brillantezza delle piastrelle della cucina, e per quelle del bagno; per un lucentissimo piano cottura, e per i pavimenti; per la lavatrice e per la lavastoviglie, e chi più ne ha più ne metta. Un esercito di molecole pronte a togliere qualsiasi macchia, a disintegrare i più reconditi granelli di polvere.
Così, mi è sorto un dubbio: a che serve mangiare biologico se poi laviamo gli spinaci in un tinello pretrattato col detersivo o li mangiamo in piatti con residui di brillantante?
Biologico non è il cibo che mangiamo, ma la terra che decidiamo di preservare, di non imbottire e rendere inservibile con le tonnellate dei nostri rifiuti e delle sostanze tossiche che ogni giorno facciamo finire nell’acqua di mari e fiumi. I detersivi, per lo più composti da  tensioattivi, che sono derivati petrolchimici, sono altamente inquinanti. E così candeggina, ammoniaca, trielina, pericolosi anche per la salute. Dunque occhio alla scelta davanti agli scaffali. In barba ai guru del marketing, è bene sapere infatti, che per tener pulita la casa basta molto meno delle scorte da guerra batteriologica che accumuliamo sotto i nostri lavandini. Per la cucina, per esempio, è sufficiente uno spruzzino fai da te, con una miscela di acqua distillata e bicarbonato o di acqua e aceto (anche di mele, va bene, se non sopportate l’odore di quello comune). E l’acido citrico è un ottimo sostituto di ammorbidenti, anticalcare, brillantanti e disincrostanti. Insomma, tutti preparati semplici ed efficaci, oltre che versatili, ottimi per pretrattare padelle incrostate, per sciogliere il calcare, per lucidare vetri e cucina. Persino come ammorbidenti nella lavatrice. Non c’è bisogno di altro!
A questo proposito, per chi volesse dilettarsi – oltre che vivere in maniera più sostenibile – consigliamo un agile manuale, affidabile e alla portata di tutti, consultabile e scaricabile gratuitamente su biodetersivi.altervista.org
Troverete divertenti e facilissime ricette per farvi il vostro detersivo, oltre che utilissime informazioni su tutti i pericoli occultati da magiche quanto incomprensibili diciture nelle etichette di prodotti detergenti e cosmetici.
La mia amica ha già cominciato…solo che ancora non sapeva che bicarbonato e aceto, miscelati, si annullano a vicenda. Poco male, quanto meno non sono esplosivi!


Comunicati stampa

testate-moduli-piu-letti

sostieni-vorrei-banner

ebook-banner

 

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

cover-portfolio

WALLSOUND

segnalart

La matita di Fulvio Fontana