La rivista che vorrei

Registrazione Tribunale di Monza
n. 1927 del 24/9/2008
N° ROC 17857
ISSN 2283-3269

Colophon completo
«La rete dei musei è già nel Piano Generale di Sviluppo»

Culture ~ Antonio Cornacchia

«La rete dei musei è già nel Piano Generale di Sviluppo»

Verso una rete dei musei del territorio. Intervista a Francesca Dell'Aquila, assessore alle politiche culturali di Monza: «Questo è un anno particolarmente importante: la fine dei restauri e l’apertura al pubblico della Villa Reale, l’apertura del nuovo Museo, la fine dei lavori di restauro della Cappella di Teodolinda».

Medulla nel paese delle meraviglie

WallSound ~ Ilaria Dambrosio

Medulla nel paese delle meraviglie

WallSound. Una band milanese che sceglie location brianzole per la realizzazione dei propri video. Un gruppo di introspezione e di immaginario: i Medulla.

Edoardo Ribatto e il dovere dell'artista

Culture ~ Maria G. Mansi

Edoardo Ribatto e il dovere dell'artista

Intervista all'attore teatrale protagonista di “Angels in America, “La discesa di Orfeo” e del suo “Io sono il proiettile”: «L'artista è colui che si ferma, deve farlo: ha delle antenne più sensibili di chi gli sta intorno, ha deciso di ricoprire quel ruolo, e allora deve farlo. Deve restituire, con la sua arte, una riflessione sulla società, sull’umano.»

“Gramsci & Caruso” di Stephen Watts

Culture ~ Vorrei

“Gramsci & Caruso” di Stephen Watts

Il nuovo libro edito da Mille Gru raccoglie le composizioni del poeta inglese e le traduzioni di Cristina Viti. Su Vorrei l'estratto “Birds Of East London” e le foto della presentazione al Binario7 di Monza

Salviamo il Museo della fotografia di Cinisello

Culture ~ Antonio Cornacchia

Salviamo il Museo della fotografia di Cinisello

  Verso una rete dei musei del territorio. Intervista a Andrea Catania, assessore alla cultura di Cinisello Balsamo: «È difficile sostenere i costi del Museo per un comune come il nostro, serve l'intervento di Milano, Regione e Ministero. La rete può essere una risposta intelligente alla fase di crisi che gli enti locali stanno attraversando.

Parco delle Culture: una filiera culturale per impresa e territorio

Culture ~ Marco Caruso

Parco delle Culture: una filiera culturale per impresa e territorio

Iniziativa del Comune di Desio: un progetto triennale per creare una filiera culturale tra soggetti del territorio. Intervista a Cristina Redi, assessore alla Cultura del Comune di Desio

Orti, frutteti e sperimentazione

Ambiente ~ Giacomo Correale Santacroce

Orti, frutteti e sperimentazione

La nuova tendenza: il recupero e la diffusione degli orti ovunque, nel cuore delle città e perfino sui balconi, come reazione e barriera all’avanzata del cemento. Dall'orto della Casa Bianca a quello di Versailles, fino al frutteto matematico nel Parco di Monza

Home

L’albero di mele rosse

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

20100213-mele-rosse

I bambini dell’Ematologia Pediatrica dell’Ospedale San Gerardo di Monza

 

 

 

Vorrei essere un albero dai rami lunghi
un albero di mele rosse
che ospita tutti gli animali.

Vorrei tra i miei rami gli uccellini che fanno il loro nido
gli scoiattoli che vivono nel mio tronco
e il mio amico Ciak che vive nel cespuglio.

Un albero di mele rosse in un bosco fiorito
con l’aria dal profumo di mille fiori
di tutti i colori.

Sono un albero felice perché ho tanti amici.

(Patrik, 14 anni)

 

L’albero di mele rosse è stata scritta da Patrik. L’amico Ciak è un pupazzo di stoffa colorato, tutto testa, con grandi occhi e un cappello a righe.

Con il laboratorio poetico La musica delle parole, ogni settimana incontro i bambini dell’Ematologia Pediatrica dell’Ospedale San Gerardo di Monza. Gian Paolo, Luca, Salma, Giulia, Andrea, Josef, Patrik, Alessandra… bambini che stanno vivendo l’esperienza della leucemia.

In questi mesi la poesia è diventata la nostra compagna di avventura . “Non so quanto grande sarà il beneficio terapeutico prodotto dalla poesia, ma vedo la grande allegria che crea quando la ascoltano e, ancora di più, quando la scrivono loro stessi... tutte queste poesie riunite sono come un inno alla bellezza della creazione” (Ernesto Cardenal)

L’entusiasmo dei bambini per la poesia ha sorpreso tutti e soprattutto me: non ci aspettavamo un tale coinvolgimento. E così, questo viaggio con la poesia è diventato a volte il sogno che ha nutrito la fantasia dei bambini con la piacevolezza delle immagini, con il ritmo, con le rime.

È diventato incantesimo grazie al quale le cose più comuni si sono trasformate in oggetti fantastici in cui i significati sono stati il contrario dell’altro e hanno reso la realtà una sorta di favola.

A volte la poesia si è colorata dell’armonia della danza narrata con le parole che, legate fra di loro in movimento, hanno favorito la comunicazione allegra, spensierata, leggera; altre volte è diventata linguaggio inventato, dove la molteplicità dei significati ha offerto ai bambini la possibilità di parlare di gioia, di oggetti, di persone, di speranza e anche di sofferenza.

E poi Aria, Acqua, Terra, Fuoco, permettendo loro di avvicinarsi alla natura, per poterla osservare, ascoltarla e cogliere fino in fondo le emozioni della terra, della purezza e della fertilità dell’acqua, della disponibilità dell’aria all’apertura e della capacità creativa che il fuoco simboleggia. Questo percorso ha favorito la produzione di testi poetici bellissimi perché anche “ le più profonde parole/ del sapiente ci insegnano / quello che ci insegna il sibilo del vento/ quando soffia/ o il suono dell’acqua quando scorre .” (A. Machado)

Gian Paolo ha sedici anni: è ricoverato in ospedale dal mese di gennaio 2009. Gian Paolo ha scritto La magia dei quattro elementi. Una poesia ricca di vita, un autentico inno alla bellezza della natura.

 

È appena primavera!

 

Percorro un sentiero nel bosco

alla ricerca di un luogo di armonia e natura

dove poter continuare il mio viaggio spirituale

dentro e fuori di me

nel più profondo di me, fino al mio interiore.

 

Eccolo, l’ho trovato!

 

E’un luogo incantevole

che racchiude in sé tutti gli elementi.

 

C’è ARIA intorno a me

aria fresca, aria libera, delicata

che mi avvolge col suo velo invisibile

e mi dà tranquillità.

 

C’è ACQUA intorno a me

acqua di ruscello che scorre.

E’ una dolce melodia di suoni

è un’antica ninna nanna dove io mi lascio cullare.

 

C’è TERRA intorno a me

c’è terra che mi parla, c’è terra che mi nutre.

Ho bisogno di lei, del suo calore.

 

C’è FUOCO dentro di me

c’è il fuoco della mia energia che mi dà forza e potere.

Vorrei avvolgere il mondo con il mio sorriso

vorrei fare del Bene.

 

Le poesie dei bambini sono un inno alla bellezza della creazione. La natura si conferma la vera protagonista, l’elemento più prezioso, il rifugio, l’energia dove essi ritrovano la forza e la bellezza.

Un viaggio poetico che permette loro di “…vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si era visto in estate, vedere di giorno quel che si era visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era....

(Josè Saramago, “Viaggio in Portogallo”)


Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Leggi anche:
  • La storia d’amore di Behnam e Nahal perseguitati dal regime
    Si sono suicidati, diventando un simbolo per l’umanità. Lui torturato e violentato con l’unica colpa di essere amico di un oppositore. Lei, dopo la morte del suo amato Behnam beve una dose di veleno e dà l'addio su facebook. “Forse, se...
  • Lydia Cacho è in pericolo.
      Lydia Cacho, giornalista e attivista dei diritti umani vive a Cancùn, nel sud del Messico. Si teme per la sua incolumità. Roberto Saviano è stato il primo ad aver aderito all’appello di Amnesty International. Di lei ha dichiar...
  • A novembre uno spettacolo per Millesoli
    Serata di solidarietà in arrivo per la comunità alloggio per minori di Monza   C’è una comunità alloggio per minori a Monza, in via Torti al numero 20, che si chiama Millesoli. La parola millesoli fa pensare subito a tanti picco...
  • Nazim Hikmet e le detenute di Sanquirico
      Liene Nikitenkova, Resquin Maria e Adriana Raminez sono tutt’oggi ancora recluse a Sanquirico, nel carcere di Monza. Le loro poesie hanno partecipato alla Prima Edizione del concorso poetico “Isabella Morra, il mio mal superbo” e ha...
  • La poesia può diventare una componente della terapia
    Ad Alessandra e Giulia che si sono perse nel bosco e non sono più riuscite a tornare a casa. Quando un bambino entra in ospedale, è come se fosse portato nel bosco, lontano da casa. Ci sono bambini che si riempiono le tasche di sassoli...
  • La cura oltre la cura
    Integrare le cure ospedaliere e migliorare lo stato di benessere psicofisico.   “Di fronte ad una cultura che spinge a considerare l’intero sistema sanitàcome una qualsiasi azienda e la salute come un prodotto e il malatocome un clien...
  • Sakineh Asthiani. Qualcosa di più che uccidere
    “Perché la lapidazione? Non ci sono in Iran altri modi per uccidere? Perché è il più abominevole di tutti. Perché questo attacco contro il viso, questa pioggia di pietre su un volto innocente e nudo, questa crudeltà che codifica le d...

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Comunicati stampa

monzaxmandela-banner

sostieni-vorrei-banner

Dossier. Il consumo consapevole

ebook-banner

20140201-copertina-dossie-r

Portfolio. Illustratori, fotografi e artisti visivi selezionati da Vorrei

WALLSOUND

I commenti

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

Abbonati ai Feed RSS di Vorrei

Copertina