A Vorrei tifiamo per la pace. Vorrei per una Europa dei popoli, non delle banche.

testata vorrei 500pxVorrei - Registrazione Tribunale di Monza n. 1927 del 24/9/2008 N° ROC 17857 ISSN 2283-3269 Colophon completo

Paolo Bonfanti e Opez. Tra Italia e America

Culture ~ Fabio Pozzi e Massimo Pirotta

Paolo Bonfanti e Opez. Tra Italia e America

Bandautori 5. In questo numero viaggio tra Italia e America grazie al blues di Paolo Bonfanti e al suono desertico degli Opez. Con "Libri che suonano" torniamo invece all'inizio degli anni '90 a Milano con i Ritmo Tribale.

Ricordati che devi morire. Perché la prossima legge di stabilità sarà durissima e controproducente

Lavori ~ Ivan Commisso

Ricordati che devi morire. Perché la prossima legge di stabilità sarà durissima e controproducente

Ci aspetta una manovra finanziaria, l’ennesima, lacrime e sangue. Mettiamo in fila qualche statistica per capire il perchè. E perchè finirà molto male.

Il lavoro: un'araba fenice?

Lavori ~ Giacomo Correale Santacroce

Il lavoro: un'araba fenice?

Sul finire del secolo scorso si è ritenuto di dover passare dal sistema  del “Welfare state”, considerato troppo assistenziale e insostenibile,   a un nuovo sistema,   definito come “Workfare state”, orientato a promuovere l’occupazione. E’ forse venuto il momento di pensare a un nuovo sistema, che potremmo definire di “Lifefare state”!

Sestomarelli e I Traditori. Freschezza folk e indie

Culture ~ Fabio Pozzi e Massimo Pirotta

Sestomarelli e I Traditori. Freschezza folk e indie

Bandautori 4. Il folk dei Sestomarelli e l'indie rock/pop de I Traditori sono i protagonisti del nuovo appuntamento della rubrica. Spazio a ricordi radiofonici per i "Libri che suonano".

Gianni Maroccolo, un cane randagio alla ricerca di un branco

Culture ~ Fabio Pozzi

Gianni Maroccolo, un cane randagio alla ricerca di un branco

Intervista al musicista toscano a pochi mesi dall'uscita di Breviario Partigiano, il progetto portato avanti con gli ex compagni dei CSI. Uno sguardo sulla sua carriera, sul mondo musicale di ieri e di oggi e sulle sfide che lo attendono in futuro

Quattro passi con Zygmunt Bauman

Culture ~ Silvia Giacon

Quattro passi con Zygmunt Bauman

Silvia Giacon racconta la sua esperienza di collaboratrice alla Milanesiana, dove ha accompagnato il sociologo e filosofo polacco.

Le Canzoni Da Marciapiede e Antonio Fiabane. Folk e pop d'autore

Culture ~ Fabio Pozzi e Massimo Pirotta

Le Canzoni Da Marciapiede e Antonio Fiabane. Folk e pop d'autore

BandAutori 3. Nel nuovo episodio spazio alle contaminazioni del cantautorato: con il folk di ogni epoca per Le Canzoni Da Marciapiede, con il pop per Antonio Fiabane. Da questo episodio anche un consiglio letterario-musicale con "Libri che suonano"

Persone, non numeri. La società è pronta per il diritto al migrare?

Lab Redazione Mondo ~ Rossana Currà

Persone, non numeri. La società è pronta per il diritto al migrare?

Ne hanno parlato il 12 luglio associazioni e politici alla tavola rotonda su diritti umani e processi migratori organizzata dal festival dei circoli arci brianzoli

Il giro del Mondo in 80 orti

Persone ~ Pino Timpani

Il giro del Mondo in 80 orti

Al progetto, con il patrocinio della Camera di Commercio di Monza e Brianza, si è aggiunto Vamos, un kit di micro orto mobile. Nei ristoranti aderenti si possono già gustare i prodotti maturati nella terra di Brianza

Il libro bianco dei comitati di quartiere di Monza

Ambiente ~ Vorrei

Il libro bianco dei comitati di quartiere di Monza

   «Questo libro è rivolto ai cittadini monzesi, cioè a coloro che hanno sempre considerato le questioni urbanistiche un argomento troppo tecnico e specifico per avere un'opinione personale.»

Home

20101209-cura

Integrare le cure ospedaliere e migliorare lo stato di benessere psicofisico.

 

“Di fronte ad una cultura che spinge a considerare l’intero sistema sanità
come una qualsiasi azienda e la salute come un prodotto e il malato
come un cliente, è urgente e necessario riaffermare la centralità della persona”

Card. Montini 1959

 

« Venne a fare un concerto da noi. Era il 1999. Aveva un’idea precisa: la cura per lui era anche quella. Fu tale il successo che con il dottor Pietro Brie, docente alla Cattolica di igiene mentale, pensammo che avesse ragione» racconta così Andrea Cambieri, il direttore sanitario del Policlinico Gemelli di Roma, ricordando Giuseppe Sinopoli, medico e direttore d’orchestra. « Oggi, oltre ai concerti, abbiamo una biblioteca, la “libreria dell’anima”, per le donne ospitate in ginecologia ed ha appena preso il via un percorso di ippoterapia per curare la depressione negli anziani» (Repubblica, martedì 7 dicembre 2010)

Da allora in Italia si è allargato il fronte delle cure oltre la cura. Musica, shiatsu, libri, film, il paziente si cura anche così.

Al Policlinico Gemelli giovani musicisti del conservatorio di musica A.Casella di L’Aquila e del conservatorio Licino Recife di Frosinone, realizzano concerti nella hall del nosocomio ogni settimana. Dal prossimo anno all’ospedale San Luigi di Orbassano di Torino, lezioni di rilassamento; all’Istituto dei tumori Pascale di Napoli si praticano già i massaggi shiatsu per i pazienti oncologici. Al Niguarda di Milano è stata appena inaugurata la prima shopping gallery di lusso con oltre 1000mq con 13 negozi a pochi metri di distanza dagli sportelli delle prenotazioni.

A Firenze, presso l’ospedale pediatrico Meyer, un orto terapeutico per curare le malattie mentali e diverse iniziative teatrali con il progetto “Su il sipario-un teatro da favola”.

Appuntamento al cinema, ogni martedì, all’Istituto dei tumori di Milano con le ultime uscite cinematografiche proiettate per malati e familiari.

E ancora la Pet Terapy al Policlinico Umberto I di Roma per i pazienti affetti da depressione: una terapia basata sull’interazione uomo-animale; la medicina estetica al Fatebenefratelli di Roma per l’oncologia: prendersi cura di sé per sentirsi ancora belle dopo il ciclo di chemioterapia. E, se un tempo ad essere coinvolte erano solo le donne operate al seno, oggi le sedute di trucco per malate oncologiche, sono aperte a tutte le pazienti.

Lezioni di Make Up presso l’ospedale Regina Elena e San Gallicano di Roma con corsi di trucco e yoga e presso l’ospedale Don Luigi di Orbassano di Torino lezioni di trucco, ogni 15 giorni, per donne operate di tumore al polmone o al seno.

Concerti, spettacoli, ludoteche, shopping centre, parrucchieri e lezioni di trucco, ma anche ippo e ortoterapia per rendere meno dolorosa l’esperienza della degenza.

E all’ospedale San Gerardo Monza?

Anche a Monza crescono offerte di servizi per i ricoverati, ma anche per i familiari: si promuove l’assistenza medica e psico-sociale più qualificata. In Ematologia Pediatrica gli interventi di stimolo sono molteplici:

-La scuola in ospedale presente dall’anno scolastico 1990/91 con una sezione di scuola secondaria di primo grado che garantisce il diritto allo studio ai bambini e ai ragazzi in cura.

-l’Abio con i suoi 210 volontari che offre il proprio sostegno ai bambini e alla famiglia.

-La Clown Therapy con i clown che portano il buon umore e l’allegria ai pazienti grandi e piccoli.

-Il laboratorio poetico con il progetto La musica delle parole: la poesia diventa una nuova componente che arricchisce la strategia terapeutica nella oncologia pediatrica.

Ritornano, con il progetto Il giardino fiorito, una varietà di appuntamenti mensili di intrattenimento, in reparto, per i pazienti e i familiari. L’iniziativa ha già visto l’alternarsi, in soli due anni, di oltre 300 artisti con eventi di musica, cabaret, danza, canto, spettacolo. Il prossimo appuntamento è con L’operetta, mercoledì 22 dicembre alle ore 19,00- 6° piano settore B.

La voce di Elena D’Angelo sarà accompagnata al piano da Stefano Nozzoli.

Iniziative che si realizzano, in diversi ospedali italiani, nel rispetto della centralità della persona, della sofferenza e a difesa della vita in ogni sua fase. Tutte con un unico obiettivo: rendere meno dolorosa l’esperienza della degenza.

 

 

 

 

 


 

Comunicati stampa

La matita di
Fulvio Fontana
» Guarda tutte le vignette

Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti, le novità e le iniziative di Vorrei

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Rispettiamo la privacy, le leggi e le buone maniere. Per continuare a leggerci, accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.