Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Print Friendly, PDF & Email

Policy relativa ai commenti agli articoli
Monza, maggio 2008

Non sono ammessi commenti il cui contenuto:- costituisca una violazione delle leggi italiane
- manifesti qualsiasi forma di intolleranza e/o turpiloquio
- non sia attinente all'articolo
- includa polemiche personali

Non c'è un limite rigido alla lunghezza dei commenti, consigliamo però di essere sintetici.La rivista che vorrei si riserva il diritto di scelta e di riduzione dei commenti inviati.La rivista che vorrei non risponde dei contenuti pubblicati nei commenti né degli eventuali link segnalati dagli utenti e non si assume alcuna responsabilità per il contenuto e/o il materiale divulgato sui siti linkati.Le opinioni espresse nei commenti sono opinioni personali degli autori dei commenti e non rappresentano la posizione della redazione de La rivista che vorrei.

È consigliata l’indicazione dell'indirizzo di posta elettronica per poter verificare la correttezza della fonte.

Commenti anonimi.
Gli I.P. di ogni commento vengono salvati e resi parzialmente visibili per cui anche i commenti anonimi in realtà non lo sono, perchè eventualmente rintracciabili dalle autorità in caso di necessità.
Al di là degli aspetti legali, pensiamo siano importanti soprattutto quelli che riguardano la "credibilità" degli interventi dei lettori. In proposito riprendiamo quanto scritto da Luca De Biase:
«[...]Ma non è neppure vero che l'anonimato è garanzia di libera espressione. Perché chi si prende la responsabilità personale di ciò che dice, in contesti relativamente normali, è più credibile. E il dibattito tra persone che si firmano è più serio e profondo. Storia vecchia, visto che lo dicevano già i fondatori di The Well: hanno cominciato con i nomi e cognomi (poca gente buona qualità), hanno aperto agli anonimi (molta gente, qualità decrescente), hanno finito per richiedere di nuovo la firma[...]».
Per un approfondimento sul tema dell'anonimato in rete rimandiamo agli articoli pubblicati su Punto Informatico.

...

Invitiamo ad inviare i commenti relativi alla politica redazionale, critiche, suggerimenti, richieste, segnalazioni di errori di stampa, tecnici ed altro all’indirizzo: info (at) vorrei.org