Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

Sulla questione passaggi a livello interviene direttamente il Sindaco Marco Mariani per chiarire la posizione dell’Amministrazione Comunale a seguito delle polemiche generate dai due incidenti mortali che si sono verificati alla fine della scorsa settimana nel giro di 48 ore sulla linea ferroviaria che attraversa la città.

In primo luogo – ricorda il Sindaco Mariani – va ricordato che si tratta di incauti attraversamenti da parte di due sfortunati pedoni che hanno disatteso i divieti con i risultati che purtroppo sappiamo.

Quella dei passaggi a livello è una questione vecchia della quale mi sono occupato fin dai tempi del mio primo mandato quando avevamo dato il via al sottopasso tra via Buonarroti e via Grassi. Nel 1997 mancava soltanto il progetto definitivo del sottopasso tra via Amati e via Bergamo mentre era già stato appaltato quello tra le vie Ovidio e Messa.

Oggi con il nuovo PGT prevediamo la realizzazione dei due sottopassi. Abbiamo già preso accordi con RFI per un tunnel ciclo pedonale in via Bergamo largo circa 5,5 metri per un costo complessivo di 3.6 milioni di euro. Il progetto e la gara d’appalto sono a cura di RFI. I lavori dovrebbero essere aggiudicati entro fine anno.

Come Comune abbiamo coinvolto l’Alsi per il necessario spostamento dei sottoservizi per i quali stiamo procedendo con l’approvazione degli atti amministrativi e il finanziamento delle opere per un totale di 700 mila euro. Intanto verranno installate delle griglie di protezione su entrambi i passaggi a livello nella speranza che la gente rispetti i divieti perché la vita vale ben più di mezz’ora di attesa”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Il progetto della summer school “Musica Viva!” proposto dal Corpo Musicale Santa Cecilia di Triuggio è alla seconda edizione. Dal suggestivo titolo “Dall’Oscurità alla Luce … Musica per comprendere e non dimenticare”, si avvale della sponsorizzazione di CANALI, patrocinato dalla Regione Lombardia – Cultura, della Provincia di Monza e Brianza e vede inoltre la collaborazione del Comune di Triuggio. La scuola inizierà mercoledì 15 Giugno e terminerà con la Prova generale del concerto giovedì 23 Giugno. Seguiranno i concerti che verranno eseguiti in luoghi caratteristici della nostra provincia.

La Direzione artistica del Progetto anche quest’anno è affidata al Maestro Armando Saldarini attualmente Graduate Assistant e Guest Conductor presso la St. Cloud State University, Minnesota (U.S.A.) che sarà coadiuvato dal Maestro Flavio Brunati e dal Maestro Mauro Ciccarese.

Le iscrizioni sono aperte fino al 20 maggio e si possono effettuare accedendo direttamente al sito www.summerwindband.org, inoltre vi potrete trovare il dettaglio del programma e i recapiti della segreteria.

La Summer school è rivolta a tutti i giovani fino ai 25 anni di età compiuti con una buona preparazione tecnico-strumentale. La Summer School si articolerà in una intensa settimana di lavoro dove si alterneranno prove di sezione e prove di insieme. Summer Wind Band è il nome della formazione del gruppo strumentale che nasce durante la settimana di lavoro, formato da elementi provenienti dalle diverse associazioni musicali presenti in Brianza e zone limitrofe.

Il coordinatore del progetto ci ha trasmesso l’apprezzamento che il progetto ha ricevuto sia in Regione che in Provincia, dove in particolare l’Assessore alla Cultura Enrico Elli si è mostrato positivamente impressionato dai risultati ottenuti nella scorsa edizione. Proprio con la Provincia di Monza e Brianza è allo studio la programmazione dei concerti che concluderanno i lavori della Summer School: nei giorni 24, 25, 28 e 29 giugno. In tal senso sono state messe a disposizione Ville prestigiose della Brianza, forse la Villa Reale di Monza. Il primo dei concerti è stato definito per venerdì 24 giugno alle ore 21,00 in Villa Jacini a Triuggio.

 

Print Friendly, PDF & Email

Al mattino lo sciopero con la Cgil, alle 21 si parla di acqua, nucleare e referendum con Mario Agostinelli, Ascrizzi, Cassanmagnago e Catena

Sarà un’intensa giornata quella di domani, venerdì 6 maggio, per Sinistra Ecologia Libertà di Monza e Brianza.

A partire dal sostegno allo sciopero generale della Cgil. “In mattinata – spiega infatti il coordinatore provinciale Daniele Cassanmagnago – saremo in corteo e in piazza a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori, per combattere insieme a loro la disuguaglianza sociale, la precarietà, la crisi economica e produttiva, per la democrazia dentro e fuori i luoghi di lavoro, per uno stato sociale inclusivo, che dia un futuro ai giovani, senza dimenticare anziani e migranti”.

Nel pomeriggio Sel parteciperà all’iniziativa che si terrà sempre in piazza San Paolo con concerti di gruppi musicali della provincia e interventi sulle politiche giovanili da parte del costituendo coordinamento territoriale su questo tema, cui aderisce.

E infine, in serata, si farà promotrice di un dibattito sull’importanza dei referndum di giugno per la difesa dei beni comuni.

“La battaglia contro la privatizzazione dell’acqua – afferma Cassanmagnago – è una battaglia di civiltà, che vuole salvaguardare un diritto fondamentale per la vita sottraendolo a chi è già pronto a farne un business. Con tre sì i cittadini potranno finalmente sancire che l’acqua è di tutti e non si svende al mercato. Come ugualmente potranno esprimersi, con un altro sì, contro il progetto scellerato di riattivare in Italia un programma atomico per la realizzazione di nuove centrali, con una tecnologia costosissima e ormai sorpassata e con tutti i pericoli che ne potrebbero derivare per la salute e l’ambiente. In un Paese dove le energie rinnovabili hanno una potenzialità di sviluppo enorme. Il referendum è uno strumento straordinario di democrazia e Sinistra Ecologia Libertà è convintamente e fortemente impegnata per il superamento del quorum e la vittoria dei sì”.

Sull’argomento interverranno Mario Agostinelli, portavoce del contratto mondiale per l’energia e il clima, Vincenzo Ascrizzi, capogruppo comunale Sel Monza, lo stesso Cassanmagnago e Biagio Catena, portavoce provinciale del Comitato referendario per l’acqua pubblica e contro il nucleare.

L’appuntamento è per le 21 presso la Camera del Lavoro di Monza, in viale Premuda 17.

Monza, 5 maggio 2011

 

Print Friendly, PDF & Email

Marco Gotti octet & delleAli
150 ANNI SEMPRE VERDI
Marco Gotti, sax tenore, clarinetto e arrangiamenti
Lello Cassinotti, voce narrante
Giancarlo Porro, sax baritono e clarinetto
Umberto Marcandalli, tromba
Sergio Orlandi, tromba
Rudy Migliardi, trombone
Lorenzo Erra, pianoforte
Sandro Massazza, contrabbasso
Tony Arco, batteria

Intendiamo questa sera affermare, con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e con il Maestro Riccardo Muti, lo stretto legame tra il teatro d’opera, il Risorgimento e l’identità nazionale italiana, nell’opera di Giuseppe Verdi: “Sottolineiamo il ruolo del melodramma dell’Ottocento, quale s’incarnò nei capolavori verdiani e segnatamente nel Nabucco. Quella musica e quei testi rimangono nobili veicoli di trasmissione degli ideali del Risorgimento”. Intendiamo indicare il melodramma ed il teatro d’opera come elemento di diffusione della lingua italiana, primo fattore unificante della nazione, ma anche come fonte documentale per la storia del Risorgimento, attraverso il quale consentire agli italiani di riconoscersi nel patrimonio storico e culturale della nazione.
Non troverete l’opera di Verdi così come l’avete sempre ascoltata ma riconoscerete l’emozione di arie e romanze famose nell’interpretazione jazz; le parole che ascolterete non vi narreranno la storia del Risorgimento ma, con brani tratti da “Da Quarto al Volturno” di Giuseppe Cesare
Abba cercheranno di comunicare lo spirito rivoluzionario che infiammò i cuori dei giovani patrioti; con poesie tratte da “Ellis Island” di Robert Viscusi, nel dramma dell’emigrazione verso le Americhe, riaffermeranno la fatica, la forza, la dignità, la bellezza, nonostante tutto, dell’identità nazionale, di sentirsi italiani.

una produzione Sistema Bibliotecario Milano Est

7 SABATO - ore 21.30 - Teatro Trivulzio - piazza Risorgimento 19 - MELZO MI
ingresso libero

FARE     officina permanente del fare teatrale e performativo
condotto da Antonello Cassinotti

8 DOMENICA - Centro San Gerolamo - via Dozio 1 - VIMERCATE MB
orario: 10.00/13.00 – 14.30/18.30 (7 ore)
costo: 30 € (+ 20 € tessera associativa 2011)
iscrizione consigliata: 340 85 62 427 - laboratori@delleali.it


CONTAMINAZIONI 1011 rassegna di teatro di ricerca - visioni di teatro contemporaneo

delleAli
MONDO BIANCO teatro/radiodramma da Samuel Beckett
Nuova produzione
idea e regia delleAli
con Antonello Cassinotti e Giada Balestrini
suoni Luca De Marinis

20 VENERDÌ - 21 SABATO - 22 DOMENICA
ore 21.00 - TeatrOreno - via Madonna 14 - Oreno - VIMERCATE MB
posto unico 10 € (ridotto 8 €)

VOCIfonie     VOCIfonie      concerto per quasi voce sola a sud dell’anima
di e con ANTONELLO CASSINOTTI

26 GIOVEDÌ e 27 VENERDÌ - ore 20.45 - Teatro della Contraddizione, via della Braida 6 - MILANO
all'interno di FESTIVAL ExPolis: Le Città fuori dalla Città a cura di Marco Maria Linzi e Massimo Mazzone
ingresso €10,00


TAVOLA ROTONDA
EX-POLIS DEMOCRAZIA E INFRASTRUTTURE
28 SABATO - ore 15.00 - TRIENNALE - via Alemagna 6 - MILANO
con Abruzzese, Bonomi, Rullani, Codeluppi, Sacco, Torricelli.
a seguire performances nei giardini Antonello Cassinotti, Caporilli workshop, Llupi, Simo, Liver, Braga/Baumgartner, Nikolic “Beograd 25 Maggio”, Pirovano, Teatro della Contraddizione.



Rete Volontaria, GFCC Gruppo Famiglie Corte Crivelli, Aeris Cooperativa sociale, delleAli teatro
FABBRICANTI DI SOGNI       esito del laboratorio di teatro con i Centri Diurni per Disabili del territorio
condotto da Alessandra Anzaghi all'interno del progetto SI PUÒ ... FARE! rassegna itinerante primaverile di eventi culturali su disabilità, territorio e inclusione sociale

29 DOMENICA - ore 16.00 - TeatrOreno - via Madonna 14 - Oreno - VIMERCATE MB
ingresso libero
Walter Thompson
IN VIAGGIO #11

Walter Thompson
SOUNDPAINTING

evento speciale che vede il musicista americano Walter Thompson presentare per la prima volta in Italia il “Soundpainting, the art of live composing”, l’arte della composizione istantanea.
Dal 26 al 29 Maggio Walter Thompson dirigerà un laboratorio che culminerà la sera del 29 con il concerto nel cortile della biblioteca e che vedrà coinvolti musicisti provenienti da “Il Resto del Gruppo di
Melzo”, dalla Spio di Milano e da “Bassa definizione” di Lecco, tre gruppi che da anni si dedicano allo studio di questo linguaggio

29 DOMENICA - ore 21.30 - Cortile della Biblioteca civica, via F. Bianchi 18 - MELZO MI
all'interno di IN VIAGGIO  incontri musicali fra Jazz e musica improvvisata organizzata da delleAli e Comune di Melzo con la direzione artistica di Giancarlo Locatelli
ingresso libero


--
delleAli associazione culturale
sede legale - via Tornaghi 44 - 20062 Cassano d/A MI
sede operativa – via T. Scotti 26 – Oreno – 20059 Vimercate MB
tel/fax 039 638 93 64
cell 340 855 34 22
skype: delleali
info@delleali.it
www.delleali.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Avete mai provato a chiudere gli occhi per conoscere e ri-conoscere il mondo intorno a voi attraverso tutti gli altri sensi esclusa la vista? Un po’ come quando da bambini si annusava e si metteva in bocca tutto per conoscere le cose.

È quello che potrete fare visitando “Sensi”, non una semplice mostra, bensì un percorso sensoriale in cui i visitatori potranno rispondere ad alcune suggestioni, riportando alla luce ricordi legati alle stesse sensazioni tattili e olfattive provate nel corso della propria vita.

Sensi nasce circa cinque anni fa all’interno dei progetti autobiografici sperimentali attivati presso il centro di aggregazione giovanile “Sottosopra” di Muggiò. Nel corso degli anni viene perfezionato e sottoposto al giudizio del pubblico in numerose occasioni, riscuotendo grandi consensi.

L’edizione 2010 ha registrato il tutto esaurito, per questo, d’accordo con l’Amministrazione comunale di Muggiò, si è deciso di rinnovare anche quest’anno l’appuntamento tanto gradito, aumentando gli orari di apertura per consentire ad un maggior numero di persone di accedere alla mostra.

Altra novità di quest’anno sarà la possibilità di partecipare ad un workshop di formazione teorico/pratico finalizzato a formare nuove guide e a fornire strumenti per imparare ad ideare e progettare installazioni sensoriali interattive (presso C.a.G. “Sottosopra”in Via Confalonieri 23 a Muggiò).

Non possiamo svelarvi il funzionamento delle installazioni interattive per non rovinarvi la sorpresa, ma possiamo dirvi che sono cinque, tutte differenti e che, se volete sapere di cosa si tratta, non vi resta che prenotarvi (sul sito

http://sensibook.wordpress.com) e visitare il percorso che, ricordiamo, è completamente gratuito.

Tutto è pronto per offrire al pubblico un’esperienza nuova che finora ha sempre lasciato una traccia e un ricordo positivo in tutti quelli che l’hanno visitata.

Per ulteriori informazioni:

http://sensibook.wordpress.com

sensi.percorso@gmail.com

 

Print Friendly, PDF & Email

Nel loggiato dell’antico Palazzo Comunale, verrà inaugurato il Giardino Botanico ed il Green Box, elemento simbolico del festival Green Street, una quattro giorni (dal 26 al 29 maggio) eventi che si faranno di un messaggio ideale per una ‘città verde’.

Per l’occasione, la mostra Prima che il gallo canti rimarrà aperta fino alle 24.00, con visite guidate gratuite ed Happy hour.

A meno di un mese dalla sua apertura ufficiale, la macchina organizzativa di Green Street, l’iniziativa che per quattro giorni (dal 26 al 29 maggio) occuperà l’intero centro storico della città brianzola, e dove arte, natura ed architettura, saranno i promotori di un messaggio ideale per una ‘città verde’, è in piena attività.

Come ulteriore momento introduttivo, giovedì 5 maggio, dalle 18 alle 21, in piazza Roma, nel cuore di Monza, verranno inaugurati il Green Box e il Giardino botanico.

Il Green Box è un’installazione (5x5 metri) completamente rivestita di verde vegetale. Fino al 31 luglio, il cubo, già presentato in anteprima, la scorsa estate, alla Biennale di Architettura di Venezia, progettato da Assostudio, realizzato da Profilo Verde, con contributo di Restaura, CNS, Mariana Luigi, racconta, al proprio interno, i contenuti del Festival del Verde, ponendosi al centro della “green street” come elemento simbolico di tutta la manifestazione.

Il Giardino Botanico, realizzato dalla ditta Malegori di Monza, allestito fino al 29 maggio nel loggiato dell’Arengario, si sviluppa in verticale sulle colonne del Palazzo dell’Arengario. La sequenza delle colonne diventa occasione per ospitare e raccontare piante ed essenze diverse attraverso un percorso didattico. Il verde torna così a convivere con gli spazi grigi della città, suggerendo nuovi usi e nuovi immaginari.

Per l’occasione, la mostra Prima che il gallo canti, ospitata dall’Arengario fino al 29 maggio, sarà aperta fino alle 24.00. Il biglietto di ingresso (Euro 5) comprende la possibilità di usufruire di visite guidate gratuite. E per tutta la serata, si potrà partecipare all’Happy hour a cura di Enoteca Il Mulino (Euro 7, compreso ingresso e visita guidata).

Green Street è un festival che, dal 26 al 29 maggio 2011, animerà gli spazi del centro cittadino di Monza, attraverso una serie di eventi arte, natura ed architettura, si faranno promotori di un messaggio ideale per una città verde e a misura d’uomo.

Nata da un progetto di Michela Genghini e Ruggero Montrasio con la collaborazione di Doda Gulfi, col patrocinio e il contributo del Comune di Monza, della Provincia di Monza e Brianza, della Regione Lombardia, della Camera di Commercio di Monza e Brianza, della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, col patrocinio del Ministero dell’Ambiente, del Collegio degli Architetti di Monza, dell’Unione Commercianti di Monza, di Confindustria Monza e Brianza, Confartigianato Monza e Brianza, della Fondazione Monza e Brianza, di Coldiretti, della Confederazione Italiana Agricoltori, di Confagricoltura, di Agorà, della Fondazione Distretto Green and High Tech Monza Brianza, Green Street proporrà una riflessione critica sulla questione ambientale, affrontandola in maniera interdisciplinare. L’ecologia diverrà in questo modo non solo scienza della natura, ma fulcro attorno al quale si svilupperà il nesso che lega tra loro natura e cultura. L’evento presenterà una serie di progetti, ospitati da differenti realtà e spazi pubblici monzesi che saranno messi a confronto tra di loro, attraverso diversi approcci e modalità di riflessione.

Monza, maggio 2011

GREEN BOX + GIARDINO BOTANICO

Monza, Palazzo dell’Arengario e Piazza Roma)

Giovedì 5 maggio, dalle 18 alle 24

Segreteria Organizzativa Green Street, Silvia Gulfi

tel. +39 339.4272012, info@greenstreetmonza.com

Sito internet: www.greenstreetmonza.com

 

Print Friendly, PDF & Email

Prende il via a Monza la sperimentazione di un bus ibrido che si inserisce tra le misure a favore della mobilità sostenibile e dei trasporti pubblici a emissioni contenute che la città sta attivando nell’ambito del progetto europeo CIVITAS ARCHIMEDES.

Dopo un’indagine di mercato realizzata da TPM sulla base delle esperienze italiane ed europee e d’intesa con NET, società affidataria del servizio di trasporto pubblico urbano, è stato individuato un bus ibrido adatto alle esigenze della città di Monza: il modello CITELIS prodotto e commercializzato da IVECO Irisbus.

L’autobus ha infatti le medesime dimensioni dei mezzi attualmente circolanti in città (12 metri) che ben si adattano all’esigenza di muoversi in un centro cittadino dal disegno medievale come quello monzese.

La sperimentazione del veicolo partirà a metà maggio sulla linea Z206 (quella diretta all’Ospedale San Gerardo e quindi fra le maggiormente utilizzate dalla cittadinanza). Lungo il tragitto della Z206 si sta inoltre procedendo ad equipaggiare i semafori con un sistema di centralizzazione volto a dare la precedenza ai mezzi pubblici qualora questi siano in ritardo sulla tabella di marcia.

L’autobus ibrido – afferma l’Assessore alla Mobilità Simone Villa - verrà testato per un anno nelle diverse condizioni atmosferiche allo scopo di verificare le prestazioni del mezzo, per poi procedere alla valutazione dei risultati conseguiti, che sarà utile a NET per stabilire l’opportunità di ampliare il numero di mezzi ibridi nella flotta circolante su Monza.

Si tratta di una sperimentazione che rientra in un più ampio progetto in cui l’Amministrazione è da tempo impegnata per dotare la città degli strumenti necessari per raggiungere un alto livello di mobilità sostenibile.

Alle problematiche dell’inquinamento in città l’Amministrazione Mariani risponde con fatti concreti, innovativi e ad ampio respiro”.

I risultati della valutazione verranno trasmessi alla Commissione Europea, in modo che possano servire anche ad altre città che intendono sperimentare questa tipologia di veicoli per conoscerne anticipatamente, grazie all’esperienza di Monza, costi e benefici.

Il costo della sperimentazione è di circa 150.000 €, dei quali 113.000 € fanno parte del finanziamento concesso dalla Commissione Europea nell’ambito del progetto ARCHIMEDES.

Il bus ibrido sarà presentato in anteprima ai delegati delle città europee partecipanti al progetto ARCHIMEDES e ai funzionari della Commissione Europea che saranno ospiti a Monza dal 9 al 12 maggio in occasione del 6° Consortium Meeting del progetto.

 

Print Friendly, PDF & Email
Una serata di informazione a Vimercate (Villa Gussi) per conoscere le norme sul federalismo e saperle spiegare.
Cosa cambia per i cittadini, per i comuni, per i nostri servizi e per le nostre tasche? Tabelle, dati, numeri per svelare le tante bugie e mettere in luce le cose come stanno.

Partecipano: Enrico Brambilla - consigliere regionale PD, Paolo Brambilla - Sindaco di Vimercate

Intervento video di Vasco Errani - Presidente della Regione Emilia Romagna

 

Print Friendly, PDF & Email

Monza, 29 aprile 2011 – Bocciata dal centrodestra, ieri sera in Consiglio provinciale, la proposta del Pd che chiedeva alla giunta e al consiglio di avviare un percorso condiviso che portasse alla razionalizzazione dei consigli di amministrazione e dei costi di mantenimento di tali organismi nelle società partecipate dalla Provincia di Monza. Tra amministratori e revisori dei conti oggi i membri delle società partecipate che si occupano tra l’altro di acqua, energia, rifiuti, sono circa un centinaio per un costo di circa 1,6 milioni di euro l’anno. Pdl e Lega Nord subito dopo aver bocciato l’ordine del giorno proposto dal Pd, hanno approvato un analogo ordine del giorno proposto dalla maggioranza che chiede al Presidente Allevi di proseguire con il lavoro già avviato in tal senso.

“Una foglia di fico – commenta il capogruppo Pd Domenico Gueriero - che cerca invano di coprire lo scarso lavoro sinora fatto dalla giunta provinciale: incensare con toni quasi stucchevoli l’operato del presidente e sottolineare i pochi interventi al riguardo, vuol dire prendere in giro l’opinione pubblica. In due anni di amministrazione provinciale – continua Guerriero - e a fronte del folto numero di cda e di collegi di revisori, l’operato della Provincia è al momento pochissima cosa. L’ennesima bocciatura poi di una proposta che era solo uno spunto e che avrebbe potuto essere costruita e condivisa nell’interesse della Brianza, dimostra inoltre quanto sia sordo e supponente il centrodestra al governo della provincia, che – conclude il capogruppo Pd - fino ad oggi, almeno a giudicare dalle delibere portate in consiglio, ha prodotto ben poco”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Monza, 29 aprile 2011 – “I rigurgiti di fascismo a cui stiamo assistendo in questi giorni ci preoccupano, per questo dopo il 25 aprile e in vista del 1 maggio, festa dei lavoratori, lanciamo un appello alle forze politiche e sociali affinché nella celebrazione di domenica, oltre a rilanciare il messaggio dei sindacati per la legalità, venga rilanciata anche la necessità di respingere con forza atti e messaggi che si richiamano in modo troppo esplicito al nazifascismo”.

Lo dichiara il segretario cittadino del Pd Marco Sala in seguito all’affissione nei giorni successivi al 25 aprile di manifesti con la croce celtica e alle recenti proposte di dedicare dei giardini cittadini a Sergio Ramelli.

“Bisogna rispettare le vittime degli anni di piombo – continua Sala - e condannare gli atti che hanno purtroppo spezzato le loro giovani vite. Ma il ricordo delle vittime non deve essere occasione per riproporre simboli e messaggi che costituiscono manifesta apologia di fascismo, che oltre a essere condannata pubblicamente va perseguita. Monza è solidale e democratica e saprà respingere tali provocazioni ma tutti devono prestare la massima attenzione”.

Sala interviene anche sulla possibilità dei negozianti di tenere aperti gli esercizi commerciali domenica prossima, 1 maggio, recuperando eventualmente la chiusura in un'altra domenica dell’anno. “Mi pare positivo l’equilibrio raggiunto tra commercianti e amministrazione comunale monzese ma crediamo che sulla possibilità di lavorare o meno durante la festa dei lavoratori debbano essere proprio i lavoratori del commercio a dire se sono d’accordo o meno. Mi pare che questo passaggio non ci sia stato, a Monza come nelle altre città italiane, e questo non è per niente positivo”.