Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20101118-mago_otelma_big

Mercoledì nero per il traffico a Monza e l'Assessore Villa si appella alla sfiga. I democratici ironizzano e confidano nel "Divino"

Riceviamo e pubblichiamo

 

Il 17 novembre 2010 rimarrà nella storia di Monza come il giorno in cui il traffico ha completamente paralizzato per alcune ore tutta la città.
Il motivo? Per l’assessore leghista alla Viabilità Simone Villa la colpa è della cabala. Sì perché, come recita testualmente il titolo del comunicato stampa diramato alla 17.33 “ Il giorno 17 non porta bene al traffico monzese”.
Non è uno scherzo, ma la tragica realtà.

Riportiamo integralmente il testo del comunicato:

Quanto si è verificato questa mattina in città è frutto di sfortunata coincidenza che ha fatto diventare il 17 giorno nero per il traffico monzese, letteralmente bloccato per qualche ora da causa di una serie di incidenti verificatisi con un’incredibile concomitanza – commenta l’Assessore alla Viabilità Simone Villa – Tutto comunque è rientrato nella norma intorno alle 11.30 e dobbiamo ringraziare la Polizia Locale per il grande lavoro svolto con tempestività e spirito di servizio. Avevamo previsto due interventi: uno tra viale delle Industrie, dove nella notte, a causa delle forti piogge, si erano aperte pericolose buche sul manto stradale, e l’altro per garantire la viabilità in Largo Mazzini per un corteo studentesco. Poi alcuni incidenti hanno mandato in tilt la viabilità in varie zone cittadine. Fortunatamente tutto si è risolto nel giro di poco più di tre ore”.

Dopo di che il comunicato descrive minuziosamente quella che viene definita “l’incredibile cronologia dei fatti”:

A partire dalle ore 8.00, è stata chiusa una corsia su viale Fermi (direzione Buonarroti-San Rocco) per garantire il ripristino d’urgenza del manto stradale danneggiato dalle forti piogge degli ultimi giorni.
Bugia. Il manto stradale su viale Fermi è pieno di buche da mesi, ed è falso che durante la notte sia  caduta la pioggia, perché le precipitazioni sono terminate fin dal primo pomeriggio.
La verità è che questi lavori devono essere eseguiti in orari notturni, mai in pieno giorno e mai durante le ore di punta.
E che dire della forza lavoro messa in campo. Tutti gli automobilisti, dopo ore e ore di coda, hanno potuto vedere con i loro occhi che la squadretta al lavoro per rappezzare le buche era costituita da pochissime unità.

Dalle 7.45 le due pattuglie della Polizia Locale in servizio sono state impegnate in due incidenti stradali con feriti in via Borgazzi 38 e all’intersezione di via Battisti/Giusti, dove una persona coinvolta nell’impatto è in prognosi riservata.
Nel contempo sono subentrati problemi di viabilità nel piazzale del Cimitero urbano a causa di un ulteriore incidente poi rilevato da una pattuglia dei Carabinieri.

Bugia. Cosa significa “le due pattuglie”? Il parco macchine della polizia Locale può contare su decine e decine di vetture e motociclette. E’ incredibile affermare che non ci fossero altre pattuglie disponibili a regolare il traffico e soprattutto a deviarlo dalle zone di maggior intasamento. Se così è significa che siamo letteralmente allo sbando e la causa sono le lotte di potere tra Lega e Pdl per la nomina del nuovo Comandante che deve sostituire quello che se ne è andato.

Dalle ore 8.00 alle ore 9.00 il traffico in largo Mazzini è stato rallentato da un corteo di studenti che si recava in stazione per raggiungere Milano dove era in programma una manifestazione nazionale.
Bugia. Il rallentamento è durato pochi minuti e ha coinvolto soltanto l’attraversamento di Largo Mazzini.

Alle 9.30, a causa lavori stradali difformi dall’autorizzazione concessa dai competenti uffici comunali, gli agenti sono intervenuti in via Ghilini- angolo via Mentana per ripristinare la circolazione bloccata, sanzionando conseguentemente l’impresa esecutrice delle opere non autorizzate.
Ridicolo. Via Ghilini- angolo via Mentana dista pochi metri dalla sede della Polizia locale ed è il colmo che ci siano volute ore per rendersi conto di quello che stava accadendo.

Alle 9.50 infine, per il crollo di una gru in un cantiere, caduta su di un’autovettura,  il traffico ha subito forti rallentamenti anche in viale Lombardia: l’incidente è stato poi rilevato dalla Polizia Stradale di Seregno.
Intorno alle 10.30, a supporto degli agenti della Polstrada è intervenuta una pattuglia del Comando di via Mentana, che si era liberata nel frattempo, al fine di garantire il servizio di viabilità.

Vero. Dopo due ore di caos totale per i lavori su via Fermi, si è aggiunto anche il problema di Viale Lombardia che, come è noto, è permanentemente in condizioni di traffico bloccato. L’amministrazione comunale ha gettato la spugna ormai da mesi. Anas e Impregilo dettano legge e non c’è la capacità di imporre soluzioni in grado almeno di mitigare il disagio. Comunque è significativo  che anche la pattuglia dei vigili di Monza sia riuscita, dopo 40 minuti, ad arrivare sul posto.

Che dire? Se il problema per la Giunta di Monza è solo dovuto alla sfortunata coincidenza astrale, diamo loro una notizia che li getterà nello sconforto: il prossimo 17 Dicembre cadrà di venerdì.

Vale la pena di pensare ad un rimpastino di giunta e ingaggiare il Divino Mago Otelma.

Almeno lui di qualcosa se ne intende.