Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Print Friendly, PDF & Email

20080922-monza-soccorso.jpg

Il Comune di Monza si aggiundica il primo round con i ricorrenti contro l'assegnazione del servizio di sorveglianza stradale ai volontari di Monza Soccorso. Con grande giubilo dell'Assessore Romeo - che di quella decisione è il primo sostenitore - il TAR ha respinto l'istanza cautelare che chiedeva la sospensiva perchè ha dei dubbi sulla legittimità ad agire dei ricorrenti. Cioè non è entrato nel merito della questione ma si è fermato alla valutazione della richiesta. Roba da azzeccagarbugli. Seguirà il pronunciamento sul ricorso vero e proprio. Qui di seguito il trafiletto de Il Giorno di oggi.

20080922-ronde-tar.gif

Ne approfittiamo per allargare il discorso alle tante ordinanze creative che nell'estate appena trascorsa hanno rallegrato le città italiane, con sindaci scatenati nel'inventarsi multe e divieti di ogni tipo: da Novara dove è vietato incontrarsi in più di tre di notte, a Padova dove è vietato il gioco delle tre carte. Immaginiamo solo per strada. A Parma l'accattonaggio molesto viene punito con multe da 25 a 500 euro, quante volte bisognerà mai dire "dare moneta signore" per arrivare al massimo della pena?
È il Sole 24 ore di oggi ad occuparsene, ecco una tabella delle ordinanze nelle città con più di 100.000 abitanti.

20080922-sole-divieti02.jpg

20080922-sole-divieti03.jpg