Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

Come previsto dalla legge è pubblicato il bando per l’aggiornamento dell’albo dei presidenti di seggio elettorale e degli scrutatori. Albo dei Presidenti di seggio Per gli elettori che desiderano essere iscritti nell’albo delle persone idonee all’ufficio di presidente di seggio elettorale, istituito presso la cancelleria della Corte d’Appello, dovranno presentare domanda entro il giorno 31 ottobre. Per l'iscrizione è necessario essere in possesso del titolo di studio non inferiore al diploma d’istruzione secondaria di secondo grado. Inoltre sono esclusi: a) Coloro che, alla data delle elezioni, abbiano superato il settantesimo anno di età; b) I dipendenti dei Ministeri dell’interno, delle poste e telecomunicazioni e dei trasporti; c) Gli appartenenti a Forze Armate in servizio; d) I medici provinciali, gli ufficiali sanitari ed i medici condotti; e) I segretari comunali ed i dipendenti dei comuni addetti o comandati a prestare servizio presso gli uffici elettorali comunali; f) I candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione. Le domande vanno presentate presso Spazio Città entro il 31 ottobre. Il modulo è disponibile sul sito internet comunale (servizi>>modulistica>> moduli on line) Scrutatori di seggio: I cittadini che desiderano essere inseriti nell’albo degli scrutatori di seggio elettorale possono farne richiesta entro il 30 novembre. Per accedere all'albo è necessario: a) essere elettori del comune; b) avere assolto gli obblighi scolastici. Sono esclusi i dipendenti del Ministero dell’Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti; chi appartiene alle Forze Armate in servizio, gli ufficiali sanitario o medico condotto, i segretari comunali, dipendente comunale addetto, anche temporaneamente, a prestare servizio presso l’ufficio elettorale comunale e infine essere candidato alle elezioni per le quali si svolge la votazione. Le domande vanno presentate presso Spazio Città entro il 30 novembre. Il modulo è disponibile sul sito internet comunale (servizi>>modulistica>> moduli on line) Inoltre invitiamo tutti i cittadini che già fanno parte dei due albi e che avessero intenzione di essere cancellati di presentarsi a Spazio Città per compilare la richiesta di eliminazione dall’albo.

Vimercate, 5 settembre 2018

 

Print Friendly, PDF & Email

Festa dei Popoli a Lissone: il 22 e 23 settembre al via la prima edizione

Un Torneo di calcio interculturale con squadre degli oratori e delle Cooperative sociali, stand e testimonianze sui percorsi di integrazione ed inclusione, una Tavolata dell’amicizia per cenare insieme e condividere il momento del pasto.

Saranno questi alcuni dei momenti principali della prima edizione della Festa dei Popoli a Lissone, al via il 22 e 23 settembre ospitata negli spazi dell’Oratorio San Giuseppe Artigiano di via Fermi.

A promuovere l’iniziativa sono state le associazioni e gli Enti aderenti al Parlamento dei Popoli, il tavolo di dialogo istituzionale che si è posto fra gli obiettivi quello di organizzare momenti di dialogo e confronto per sviluppare condivisione fra persone e gruppi di varie provenienze che vivono sullo stesso territorio.

L’evento, patrocinato dal Comune di Lissone, è organizzato in collaborazione con le tre Cooperative Sociali attive sul territorio comunale nell’ambito dell’accoglienza (RTI Bonvena, Intesa Sociale e Ubuntu), la Comunità pastorale, l’oratorio San Giuseppe Artigiano, Caritas e le associazioni (Ass. Monza Solidale, L’Annaffiatoio, Musicoltura, Q Donna, Centro Giovani Lissone) che contribuiranno a rendere il weekend un’autentica «festa».  

Il calendario delle iniziative si aprirà già da martedì 18 settembre con le prime partite del Torneo di calcio che vedranno coinvolte le squadre oratoriane e delle cooperative sociali. Il clou della manifestazione si terrà nel weekend di sabato 22 e domenica 23 settembre.

Sabato 22, nel pomeriggio, si concluderanno le eliminatorie del Tornei di calcio, mentre la sera è in programma una Tavolata dell’amicizia aperta alla cittadinanza. Seguirà un concerto musicale dei «RockFeller and Friends» a cui si alterneranno testimonianze e contributi sui percorsi inclusivi attivati sul territorio di Lissone e della Brianza.

Domenica 23, dalle 16.30 sarà la volta delle Finali del Torneo di calcio, cui faranno seguito le premiazioni a tutti i giocatori. La conclusione della prima Festa dei popoli è prevista alle 19 quando sarà servito a tutti i presenti un aperitivo di saluto con tè al profumo di Oriente.

"La Festa dei Popoli è il frutto di un percorso di condivisione portato avanti attraverso il Parlamento dei popoli - dichiara il Sindaco Concettina Monguzzi - rappresenta una vera occasione d'incontro, un'opportunità per incontrarsi e stare insieme. Un momento privilegiato durante il quale abbattere le barriere ideologiche e mettere in discussione i luoghi comuni. La Festa dei popoli nasce per essere un evento aperto alla cittadinanza, occasione d'integrazione e conoscenza reciproca che porta ad un arricchimento culturale per tutta la comunità".

Lissone, 6 Settembre 2018

 

Print Friendly, PDF & Email

La Reggia di Monza apre il primo piano nobile in esclusiva per Ville Aperte 2018

aperture straordinarie anche nei Musei Civici e in ben 15 luoghi storici del capoluogo

Monza, 5 settembre 2018. Il capoluogo monzese è pronto a spalancare le porte dei suoi monumenti più preziosi e ricchi di fascino ai tanti visitatori attesi in occasione di Ville Aperte in Brianza: “Unamanifestazione culturale ormai consolidata e attesa – spiega il Sindaco Dario Allevi, Presidente del Consorzio Villa Reale – che ha saputo crescere anno dopo anno e che ci consente di svelare anche volti inediti e meno conosciuti di questo magnifico territorio”.

I capolavori della Reggia in esclusiva. In occasione di Ville Aperte in Brianza 2018, in accordo con il concessionario Nuova Villa Reale, si propone, per la prima volta, una visita guidata esclusiva a tutto il Primo Piano Nobile della Reggia.

Domenica 16, 23 e 30 settembre, pertanto, sarà possibile visitare gli Appartamenti Reali con gli arredi della Corona, impreziositi quest’anno dal completamento del restauro del letto intagliato e dorato, identificato nell'inventario novecentesco del 1908. I visitatori potranno ammirare le sale di rappresentanza, testimonianza artistica del primo periodo asburgico e apprezzare gli stucchi di Giocondo Albertolli, le pavimentazioni lignee di Giuseppe Maggiolini e le decorazioni parietali di Giuliano Traballesi.

A ciò si aggiunge l’opportunità di visitare il Triennale Design Museum e il Belvedere, il grande Parco che si estende su una superficie di più di 700 ettari racchiusi da 14 km di mura perimetrali, che ospitano presenze di grande rilievo: l’Autodromo Nazionale, il famoso ‘tempio della velocità’ costruito nel 1922 e la sede di Rai Way progettata nel 1954 da Gio Ponti.

Quattro itinerari di visita in città. Altri luoghi ricchi di storia saranno meta di visite guidate in città: l’Associazione Guidarte, in particolare, propone 4 itinerari di visita nel capoluogo al costo di quattro euro: Modoetia un borgo medioevale; Storia ottocentesca di rotaie e locomotive; Percorso manzoniano e l’Itinerario liberty e déco.

 I Musei Civici e le Giornate Europee del patrimonioIl 22 e 23 settembre i Musei Civici aderiscono alle Giornate Europee del Patrimonio con visite straordinarie a 1 euro il sabato dalle ore 20 alle 23 e con ingresso unico a 3 euro nella giornata di domenica 23.

Tutti i dettagli e gli appuntamenti speciali dei percorsi guidati sono online su www.museicivicimonza.it.

 

Print Friendly, PDF & Email

 Adozione a distanza: tutti all'Open Day! Appuntamento al canile-gattile di Monza domenica 23 settembre

Ormai ha superato ampiamente i dieci anni di vita, ma il Progetto Famiglia a Distanza è uno dei fiori all'occhiello dell'ENPA di Monza e Brianza e il calore e l'affetto che ci hanno fatto sentire le oltre 90 persone che erano intervenute alla festa organizzata per tutte le famiglie "virtuali" lo scorso 23 giugno ce lo conferma.

Non tutti, però, sanno come funziona davvero un'adozione a distanza, oppure c'è chi ci sta pensando ma non ha ancora deciso, per questo, se vi siete persi quello di primavera, ora che l'autunno è alle porte abbiamo organizzato il secondo Open Day dell'anno domenica 23 settembre dalle 14.30 alle 17.30.

Il Progetto Famiglie a Distanza (PFD), è rivolto a tutti, single, coppie senza figli e famiglie con bambini, i più piccoli, anzi, sono sempre più numerosi perché spesso le famiglie non sono pronte ad avere un animale da compagnia soprattutto per problemi lavorativi e la soluzione migliore è proprio quella dell'adozione a distanza, una scelta che permette all'ENPA di insegnare ai bambini l'amore per gli animali e a responsabilizzarli nei loro confronti.

L'adozione a distanza non riguarda solo i cani, ma anche alcuni gatti (la banda degli A-mici) e l'allegra tribù degli erbivori: insomma avete solo l'imbarazzo della scelta!

I volontari che si occupano del progetto vi aspettano domenica 23, allora, per spiegarvi tutto ma proprio tutto sull'adozione virtuale. Ci troverete presso il canile/gattile di via San Damiano 21 a Monza.

L'evento si svolgerà anche in caso di pioggia.

 

Print Friendly, PDF & Email

70° anniversario della Costituzione italiana, riprendono le Celebrazioni lissonesi

Dodici iniziative per riscoprire i principi ed i diritti fondamentali della vita civile e democratica. Riprenderanno giovedì 20 settembre e proseguiranno sino al 18 novembre gli eventi promossi dall’Amministrazione Comunale - in collaborazione con numerose associazioni e vari istituti scolastici del territorio - in occasione del 70° anniversario della Costituzione.

Incontri, mostre, conferenze, dibattiti ed eventi a tema sono i momenti calendarizzati in “La Costituzione Italiana | 1948-2018 – Celebrazioni Lissonesi nel 70° anniversario”, il contenitore trasversale avviato lo scorso maggio che per tutto il 2018 si soffermerà su un pilastro fondamentale della Repubblica Italiana, firmata il 27 dicembre del 1947 ed entrata in vigore il primo gennaio 1948.

“L’Amministrazione quest’anno ha voluto dare risalto all’anniversario del 70° della Costituzione repubblicana per ricordare l’importanza fondamentale dei principi contenuti nella stessa – sottolinea Alessia Tremolada, assessore alla Cultura - L’intento è quello di far rivivere ed attualizzare tali principi, che sono il fondamento della nostra nazione e della crescita del nostro popolo, che sono stati condivisi quando scritti la prima volta e che devono rimanere il faro cui fare riferimento nella gestione di questi nostri tempi complessi”.

La rassegna riprenderà giovedì 20 settembre, ed i due giovedì successivi, con “La dignità dell’uomo e del lavoro”, ciclo di conferenze a cura del Circolo Culturale Sociale Don Ennio Bernasconi. Sabato 6 ottobre “Fatti e personaggi dal 1945 al 1948 a Lissone” saranno evidenziati dallo storico locale Silvano Lissoni, venerdì 12 ottobre sarà invece la volta di “We Debate: i giovani e la Costituzione italiana”, confronto diretto fra giovani per sviluppare il ruolo di cittadini consapevoli.

Ottobre ospiterà anche “La Costituzione in musica” (sabato 20) e Storie di carta (sabato 27), cinque gli appuntamenti in programma per novembre col finale previsto nel pomeriggio di domenica 18 con la conferenza-concerto “Articolo 9 della Costituzione – Il discorso di Piero Calamandrei”.

Le associazioni coinvolte sono 15, ciascuna delle quali porrà l’accento su un diverso aspetto della Costituzione italiana. Parte attiva del progetto sono – in ordine alfabetico – A.MUS.LI - Associazione Musicale Lissonum, A.N.P.I. - Associazione Nazionale Partigiani Italiani, Athena, Circolo Don Bernasconi, Club Natalia Ginzburg, Compagnia Teatro Instabile, Consonanza Musicale, Corpo Bandistico Santa Cecilia, F.A.L. – Famiglia Artistica Lissonese, Il Soffio di Artemisia, MeC – Musica e Canto, Musicarte, Pro Loco Città di Lissone, QDonna e Teatro dell’Elica. In un evento, parte attiva sarà il Liceo Scientifico Enriques di Lissone.

L’iniziativa è inoltre caratterizzata dalla presenza di un logo identificativo selezionato fra i 60 proposti dall’Istituto Giuseppe Meroni, cui è stato chiesto di rappresentare graficamente l’anniversario della Costituzione italiana.

“La cosa bella è proprio l’entusiasmo con cui associazioni, scuole e persone del territorio hanno aderito alla proposta dell’Amministrazione di celebrare degnamente questo anniversario - conclude l’assessore Tremolada - ognuno mettendo in campo le proprie competenze e anche collaborando trasversalmente, per compiere insieme un percorso che ha portato ad un risultato veramente vario ed eterogeneo di iniziative ed eventi che ci hanno permesso e fino a fine anno ci permetteranno di parlare delle varie sfaccettature di questa bellissima carta costituzionale”.

Lissone, 4 Settembre 2018






















































































































































































































































































































































































































































































 

Print Friendly, PDF & Email

Costante monitoraggio per prevenire drastici interventi, razionalizzare le manutenzioni e ridurre i costi. È grazie ad un costante monitoraggio attraverso sopralluoghi ed indagini visive e strumentali che l’Amministrazione Comunale e gli uffici tecnici sono in possesso di un quadro generale e dettagliato dello stato di salute del patrimonio arboreo comunale composto da circa 8.500 piante. Una fotografica della salute che permetterà di calibrare una manutenzione più mirata e che al tempo stesso garantisca elevanti livelli di sicurezza per i vimercatesi. Nell’ottica di razionalizzazione e riduzione dei costi, il monitoraggio proseguirà per i prossimi 2 anni in modo tale da prevenire alcune situazioni critiche e permetterà di intervenire in caso di necessità evitando ulteriori aggravi di costi dovuti ad interventi urgenti e non previsti. Dalle ultime analisi sono state evidenziate 7 necessità di abbattimento e in altre essenze altri interventi di potatura e/o rimonda del secco. I lavori saranno programmati nelle prossime settimane in base anche agli interventi di manutenzione già previsti. Martedì 4 settembre sono previsti gli abbattimenti di 2 calocedri a Oreno in via Rota lungo la recinzione dell’oratorio e all’angolo tra via Rota e via Santa Caterina. Vimercate, 3 settembre 2018

 

Print Friendly, PDF & Email

Dopo la laboriosa ricerca di una nuova sede, finalmente possiamo annunciare 

che la Fondazione Bellani di Monza ci ha concessol'uso di alcuni locali

presso la RSA Cambiaghi in via Arnaldo da Brescia 10/a, dietro il vecchio ospedale.

 Ringraziamo di cuore tutti coloro che in questi mesi ci hanno aiutato,

anche solo mostrando interesse e partecipazione alla nostra vicenda,

incominciando proprio dalla stampa locale.

 L'appuntamento da settembre è quindi nella nuova sede, 

incominciando dagli incontri della domenica mattina, dalle ore 9,30 alle 12,00.

 Inoltre sabato 15 settembre saremo presenti sotto i portici dell'Arengario

dalle ore 14,30 fino alle 19,00,

per promuovere i tradizionali Corsi Serali di Lingua Latina e Greca.

 La riunione informativa sui corsi si terrà venerdi 5 ottobre, presso la nuova sede.

 Grazie di nuovo a tutti,

 Il Presidente, Antonio Sala

 

Print Friendly, PDF & Email

Nasce il sindacalista virtuale per aiutare i precari. E un bando Cgil destina gratuitamente 15 postazioni coworking ai più giovani

Ciao, sono Hernan Miura, il sindacalista virtuale di Officina Giovani, come posso esserti utile?”.

Officina Giovani, il nuovo progetto della Cgil di Monza e Brianza pensato per i più giovani e per dare risposte concrete alle esigenze dei lavoratori freelance e della gig economy, sbarca su Linkedin e lo fa con Hernan Miura, un sindacalista virtuale.

Hernan è stato progettato per intercettare e, di conseguenza, offrire servizi online agli utenti che frequentano il social network dei professionisti e del lavoro.

La Camera del Lavoro di Monza e Brianza, già molto presente su altri social network, non era ancora approdata a Linkedin: oggi lo fa con una sperimentazione. Hernan è un sindacalista virtuale, pronto a fornire informazioni in merito alle attività di Officina Giovani, il coworking gratuito destinato ai giovani che verrà inaugurato il prossimo 21 settembre alla presenza di Susanna Camusso, segretaria generale nazionale della Cgil.

Hernan Miura si candida ad essere un impiegato modello, sempre presente e molto informato: dietro questo profilo virtuale, infatti, si nascondono funzionari in carne e ossa di NIdiL-Cgil, la categoria della Cgil che si occupa di somministrati, lavoratori autonomi, liberi professionisti, precari e disoccupati.

È una sperimentazione che ha l’obiettivo di portare il sindacato lì dove ci sono i lavoratori e le loro esigenze di informazione, rappresentanza e tutela – affermaLino Ceccarelli, responsabile dell’Area Giovani e Lavoro – spesso i bisogni sono inespressi e il compito del sindacalista oggi è quello di farsi parte attiva in un società in continua evoluzione”.

Ma il sindacalista virtuale non è l’unica novità inaugurata dopo la pausa estiva. Infatti, oltre al profilo di Hernan Miura, Officina Giovani ha aperto anche una pagina aziendale (“Officina Giovani Monza”) e un gruppo di discussione dedicato ai “Coworkers di Monza e Brianza”. Questi ultimi saranno i canali preferenziali per pubblicare le attività che si svolgeranno all’interno del coworking e le opportunità per l’imprenditoria giovanile e le startup.

Una serie di strumenti nuovi che, grazie alle potenzialità del digitale, mirano a intercettare i numerosi lavoratori senza contratto che oggi svolgono la propria attività in ritenuta d’acconto o in partita iva e hanno bisogno di essere accompagnati in un percorso di formazione e crescita professionale nel tentativo di rendere meno precari i propri lavori occasionali o freelance.

Officina Giovani è un progetto di supporto per le nuove generazioni alle prese con un mondo del lavoro molto frammentato e che lascia pochi punti di riferimento. L’idea del coworking, infatti, include la volontà di creare le condizioni per l’incontro tra i diversi professionisti, ma anche con i servizi che la Cgil mette a disposizione di precari e disoccupati. Officina Giovani, infatti, sarà anzitutto un luogo di incontro per la formazione e l’orientamento: da queste condizioni speriamo possano nascere nuove esperienze di rappresentanza e tutela del lavoratore e nuova imprenditorialità che non dimentichi la responsabilità sociale collegata all’impresa economica”, ha concluso Ceccarelli.

Il bando di Officina Giovani è stato pubblicato sul sito www.cgilbrianza.it e scadrà il prossimo 10 settembre; fino ad allora sarà possibile inviare la propria domanda di partecipazione o chiedere maggiori informazioni a nidilbrianza@cgil.lombardia.it

Monza, 31 agosto 2018

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Finalmente c'è una novità per la viabilità monzese. Purtroppo però, è un'iniziativa negativa, che ci fa fare un salto indietro di parecchi anni: lungo la pista ciclabile di Via Regina Margherita sono stati installati degli ostacoli che impediscono il normale scorrimento delle biciclette.

 Ora, per attraversare strade su cui hanno la precedenza, i cittadini che si spostano in bici devono scendere e di fatto dare invece la precedenza a chi si sposta in macchina. 

Tutto questo, nel nome della "sicurezza". Ma quale sicurezza? A questi incroci esiste già una segnaletica molto chiara che dà la precedenza alle biciclette. 

Dovrebbero essere le auto che sopraggiungono in prossimità di questi incroci a rallentare o quando necessario fermarsi, come per un qualsiasi attraversamento pedonale. Se il problema fosse veramente quello della sicurezza dei cittadini, la soluzione migliore, adottata e funzionante in molte città d'Italia e d'Europa, è quella di ridurre semmai la velocità delle auto

E invece si fa il contrario, dimostrando una volta di più che costruire una città più vivibile è agli ultimi posti nell'agenda del Comune di Monza.

Siamo veramente sconcertati nello scoprire questo ulteriore ostacolo: se non si vuole migliorare, almeno potremmo evitare di peggiorare

Sì perché la situazione della mobilità monzese la conosciamo bene purtroppo: Monza ha circa 28 chilometri di piste ciclabili "spezzatino", scollegate tra loro, che non danno quella continuità, e quindi quella sicurezza, di cui avrebbero bisogno i cittadini che utilizzano la bicicletta per andare al lavoro, a scuola, per la spesa o le commissioni. 

Su quel poco che c'è, non viene fatta manutenzione, obbligando chi usa la bici a dover usare le strade normali anche quando la ciclabile ci sarebbe.  Ricordiamo che FIAB MonzainBici ha più volte presentato un progetto di collegamento delle ciclabili che non è mai stato preso in considerazione.

Ma oltre la questione delle ciclabili, questo ennesimo passo indietro ci dice di più sull'intero sistema della mobilità cittadina: la macchina privata ha sempre la precedenza su tutto, nella pianificazione e negli interventi. In questo modo, non si incentivano mezzi alternativi e non si possono trovare soluzioni a traffico, smog e incidentalità

Quindi chiediamo che si prenda in considerazione, almeno una volta, la voce di chi, inascoltato, cerca di promuovere una mobilità diversa che, se supportata, avrebbe dei vantaggi per la qualità della vita di tutti, visto che, per fare anche solo un esempio, Monza è oggi una delle città più inquinate d'Europa

Questi paletti, o cancelletti, sono un piccolo gesto ma significativo: rimuoverli sarebbe un primo, incoraggiante segnale.

Monzainbici è, come sempre, disponibile a mettere al servizio dell'amministrazione comunale la sua esperienza quasi ventennale di pianificazione urbana e mobilità ciclistica per un confronto utile e positivo per Monza.

FIAB MonzainBici

 

Print Friendly, PDF & Email

«Scuole aperte per ferie», lavori in corso in vista della riapertura di settembre

«Scuole aperte per ferie»: volgono ormai al termine i lavori all’interno degli istituti scolastici cittadini in vista della riapertura di settembre.

Su decisione dell’Amministrazione Comunale, il periodo estivo è stato utilizzato per la manutenzione interna alle aule, agli spazi comuni e alle aree esterne delle scuole e dell’asilo nido, per migliorare ancor più l’estetica e la fruibilità degli spazi in cui si svolgono le lezioni.

Un intervento massiccio ha riguardato l’asilo nido Tiglio con la tinteggiatura completa delle aule e il rifacimento delle pareti divisorie della sezione Grandi e Mezzani. È stato completato anche il rifacimento completo del rivestimento delle pareti dell’antibagno (Sezione Mezzani), mentre a partire dal mese di settembre saranno installati nuovi giochi nel giardino al termine della posa del tappeto antitrauma. Sempre nelle prossime settimane, prenderà il via il rifacimento delle pareti finestrate della sezione Grandi e Mezzani.

Alla scuola elementare San Mauro si è completata la tinteggiatura del primo piano ed è stata installata una nuova insegna sull’ingresso principale della scuola. Contestualmente, è stata completata la riqualificazione del giardino che quotidianamente ospita i momenti di pausa dalle lezioni.

Nella Scuola elementare Dante, oltre alla tinteggiatura delle aule, è stata creata una nuova aula didattica al piano terra nell’ottica di una rinnovata razionalizzazione degli spazi fruibili.

La scuola media Faré è stata interessata dalla tinteggiatura completa del primo blocco-scuola posta al primo piano, mentre la scuola media Croce è stata interessata dalla formazione di una nuova aula didattica.

Lavori in corso anche alla scuola media Tarra che, dopo la posa del rivistimento antitrauma sui pilastri e sui gradoni della palestra interrata effettuata in Primavera, ha visto ora la tinteggiatura completa dell’area destinata all’attività fisica.

Tinteggiatura dell’ingresso, del corridoio e dell’aula polifunzionale nella scuola materna Tiglio, mentre l’elementare De Amicis sarà interessata prossimamente dalla tinteggiatura e dal risanamento degli spogliatoi della palestra.

“Un lungo elenco di interventi che conferma la nostra attenzione verso le scuole cittadine, dove i nostri ragazzi crescono per diventare uomini - dichiarano il sindaco Concettina Monguzzi titolare della delega all’Asilo Nido, Renzo Perego, assessore all’Istruzione, e Marino Nava, assessore alla Città Vivibile - Ringrazio il lavoro degli uffici, dei tecnici e degli operai che, nonostante il periodo estivo, hanno assicurato il massimo impegno per garantire agli studenti di ritrovare una scuola ancora più bella, sicura e in ordine”.

Lissone, 28 agosto 2018

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)