Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

MINACCE DI MORTE E VIOLENZA VERBALE AI 5STELLE DA MEMBRO SEGRETERIA PD MONZA E BRIANZA E CDA DI BEA: ATTENDIAMO SCUSE DA ALFIERI E CHIEDIAMO DIMISSIONI IMMEDIATE.

Tra i post su Facebook di Iuri Caturelli, ex Assessore all'urbanistica di Limbiate del PD e oggi tra i membri del Consiglio di Amministrazione di BEA, la società pubblica che gestisce l’inceneritore di Desio, sono reperibili minacce di morte e offese gravissime nei confronti del M5S.
Le minacce sono ripetute nel corso del tempo e assumono varie forme verbali, tra cui “li schiacciamo come le merde”, “questi vanno estirpati come la gramigna” o “li lascerò perdere quando saranno annientati”, “se dovessi accorgermi che sto morendo chiederei la tessera del m5s così almeno una volta finita morirà un grillino”, "un giorno da bimbo seduto sulle ginocchia di mio nonno, comunista partigiano combattente, gli domandai nonno ma tu hai mai conosciuto fascisti buoni? Lui mi rispose sì ma mai vivi. Così come oggi i grillini”.
Caturelli, che è anche membro del comitato direttivo provinciale dell'ANPI e fa parte della segreteria provinciale del PD di Monza e Brianza, ammette di provare un odio viscerale (“Non ho mai odiato nessuno durante la mia attività politica ma per loro provo odio profondo”) che sfocia in una violenza verbale inaudita: “sottosviluppati mentecatti”, “accozzaglia di idioti invasati”, “peggior feccia prodotta da questo paese”, “branco di asini”, “fogna grillina”, “poveri mentecatti”, “pentadementi”, “pattume grillino”, “sorci”, “ho stretto la mano a un grillino, spero di non essermi infettato”, “branco di idioti”, “se tu fossi grillino ti piscerei addosso”, “pentamerdosi”...
Il M5S inoltre è costantemente paragonato da Caturelli ad una forza fascista: “Sono fascistelli della nuova leva”, “quelli non sono erba sono fasci”, “l'M5S è la metà della 10 mas”, “fasci pentastellati”.
Gianmarco Corbetta, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: "E menomale che i fascisti saremmo noi... Siamo allibiti da tanto livore e violenza verbale nei nostri confronti. Sono da sempre antifascista e da otto anni sono iscritto all'ANPI. Appena appreso delle invettive di questo poveretto, ho scritto al Presidente dell'ANPI di Monza e Brianza, Loris Maconi, per chiedere che Caturelli venga espulso dall'Associazione. Maconi mi ha prontamente risposto di “non condividere nella maniera più assoluta i modi e i toni usati da Caturelli, che non appartengono alla cultura dell'ANPI”, assicurandomi che la commissione di garanzia si occuperà presto della mia richiesta.
Del caso se ne è occupato anche il deputato Davide Tripiedi: “Ho inviato una lettera al Presidente Nazionale ANPI, Carlo Smuraglia, al Presidente dell’ANPI Lombardia, Tullio Montagna, e al Presidente del Comitato Provinciale ANPI di Monza e Brianza, Loris Maconi, per stigmatizzare le espressioni di odio profondo nei confronti del nostro gruppo politico da parte di Caturelli, che tutto rappresentano tranne che lo spirito antifascista di chi come noi crede nei valori della democrazia. Ho ricordato ai rappresentanti dell’ANPI da me interpellati che il M5S è quanto di più lontano rappresenti l’ideologia fascista. Prova ne è il fatto che in più di un’occasione esponenti del Movimento abbiano collaborato in eventi con membri dell’ANPI. Ho chiesto ai destinatari della mia lettera di valutare con seria attenzione il comportamento del sig. Caturelli e se non abbiano intenzione di prendere degli adeguati provvedimenti nei suoi confronti.”
Tripiedi e Corbetta concludono: “Siamo i primi ad accettare un confronto politico anche duro e aspro nei toni, ma gli insulti e le minacce da parte di chi ricopre ruoli di responsabilità politica e di rappresentanza sono inaccettabili; Caturelli offende quel 25% di italiani che hanno votato il M5S dimenticando di ricoprire una carica in una società pubblica come Brianza Energia Ambiente. Ci attendiamo che il PD provinciale assuma provvedimenti immediati allontanando questo personaggio dalle cariche pubbliche e da quelle interne al partito. Ci attendiamo le scuse del segretario regionale del PD Alfieri, nel frattempo stiamo valutando le opportune azioni legali.”

Un “ospedale pu-pazzesco”: alla scuola primaria Volta di Monza il progetto con i Clown della Croce Rossa e gli operatori del Sism

Monza, 21 marzo 2017 – Un tricheco a cui curare il mal di denti e un orso bianco a cui fare una flebo. Ma anche conigli, istrici e cagnolini, ognuno con la propria patologia. Lunedì 20 marzo sono stati quasi 160 i peluche curati da trenta tra Clown della Croce Rossa Italiana e operatori del Sism, il Segretariato italiano studenti di medicina, alla presenza di altrettanti bambini delle classi prime, seconde e terze. Alla scuola elementare Volta il progetto dedicato all’ospedale “pu-pazzesco” è entrato nel vivo: ieri negli spazi della palestra è stata allestita una sorta di nosocomio, con tanto di tavolo per il triage e reparti di medicina, chirurgia, ortopedia e farmacia, a cui i bambini e i rispettivi pupazzi sono stati indirizzati a seconda delle patologie riscontrate. Un progetto nuovo per la Cri di Monza, che intende avvicinare i più piccoli al mondo della sanità, ed educarli a non temere visite in ospedale, medici e corsie e che ha subito suscitato l'interesse dei docenti e degli allievi della scuola. Lo patrocinano il comune di Monza e la Fondazione Comunità Monza e Brianza. Lunedì 3 aprile in programma il momento conclusivo del progetto, dedicato alla discussione dell’attività con le classi coinvolte e alla raccolta dei disegni, realizzati in ricordo della giornata trascorsa all’interno dell’ospedale pu-pazzesco. Il materiale sarà poi esposto e premiato a fine maggio, durante la festa della Cri di Monza.

Croce Rossa Italiana – Monza

Monza - Venerdì inaugurazione del nuovo spazio polifunzionale comunale di via Pier della Francesca. Con sindaco e assessore Longoni (ore 16.30)

Monza, 21 marzo 2017 – Sarà inaugurato venerdì 24 marzo alle ore 16.30 il nuovo spazio polifunzionale del Comune di Monza aperto in via Pier della Francesca 11 a beneificio dei cittadini residenti nei quartieri Regina Pacis San Donato. Interverranno il sindaco Roberto Scanagatti e l’assessore alla Partecipazione Egidio Longoni. La ristrutturazione dello spazio rientra nei progetti realizzati nell’ambito della prima edizione del bilancio partecipativo. Il progetto prevedeva la ristrutturazione e la realizzazione di un open space destinato ad attività socioeducative e culturali. I servizi disponibili saranno costituiti anche da una sala studio, da attività di sostegno scolastico e animazione per bambini e ragazzi e da incontri della consulta di quartiere. Maggiori informazioni potranno essere richieste al Centro Civico Regina Pacis - San Donato di via Buonarroti 115, tel. 039 830327

Ufficio stampa del Comune

Non un palco ma un parco:

quattro domande e una richiesta a Papa Francesco

 

Le domande:

 

  • I 109 firmatari della Lettera a Francesco – ricevuta dalla Segreteria Vaticana il 2 dicembre 2016 – facevano presente la particolarità e fragilità del Regio Parco di Monza, dunque la preoccupazione per il grande afflusso di pubblico previsto per la celebrazione della Messa del 25 marzo 2017. Addolorati e mortificati, sono rimasti inascoltati. Perché?

  • Il grande prato del Mirabello, una delle più belle e rappresentative visioni paesaggistiche del Regio Parco di Monza è stato trasformato in un cantiere, danneggiato da canalizzazioni nel prato, tracciati di ghiaia sull'erba, spostamenti di piante, compattamenti del terreno per allestire un palco e strutture definite dall'Arcidiocesi “di grande impatto scenico”: c'era bisogno di spettacolizzare così tanto una manifestazione già di per sé eccezionale senza pensare alle conseguenze che ci sarebbero prodotte sul monumento?

  • C'era bisogno di invadere il fragile parco con centinaia di migliaia di persone che, per quanto civili e rispettose, non potranno certo volare?

  • Come si concilia tutto questo con l'insegnamento sul rispetto dell'ambiente e del dialogo che sono alla base del pontificato di Francesco?

La richiesta:

 

  • che durante l'omelia il Papa faccia sentire la sua voce in difesa della tutela del Regio Parco di Monza, anche per evitare che questo evento d'eccezione venga preso ad esempio per avallare manifestazioni con grande impatto di pubblico e strutture come i concerti che provocano i danni che abbiamo documentato; danni ancora ben visibili sul prato della Gerascia, dove un'erbetta che sta crescendo a stento sarà pronto a Giugno per essere nuovamente distrutto dai concerti già previsti.

IL REGIO PARCO MERITA LA SUA VOCE

Dall'Enciclica Laudato sì (VI,95):

 L’ambiente è un bene collettivo, patrimonio di tutta l’umanità e responsabilità di tutti. Chi ne possiede una parte è solo per amministrarla a beneficio di tutti

Monza 20 marzo 2017

Mafia: Centemero (Fi), Limbiate ricorda Lea Garofalo
“Il valore della legalità e il contrasto alla criminalità organizzata sono per la nostra amministrazione pilastri dell’educazione delle giovani e dei giovani. La testimonianza che oggi avete proposto di Lea Garofalo è un esempio significativo per tutte e per tutti noi". Così Elena Centemero, deputata di Forza Italia e assessore alla cultura e pari opportunità del Comune di Limbiate, durante l'incontro con le studentesse e gli studenti dell'Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci di Limbiate. "Lea Garofalo è l'esempio di una donna coraggiosa che ha saputo dire 'no' alla 'ngrangheta e alle leggi non scritte della criminalità organizzata. Per questo è e resta nei nostri cuori e nelle nostre menti. Ho inoltre indirizzato ai dirigenti scolastici del territorio una lettera, in occasione della giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, per far sì che studentesse e studenti riflettano sull'importanza di questa celebrazione. Occorre insistere in un percorso formativo in grado di associare il rispetto verso gli altri a quello verso la società e le leggi. In questo senso è stato pensato anche lo spettacolo teatrale ‘Viole per Enza’, promosso all’interno del progetto ‘Un paese per le Donne’. Un'iniziativa che ho fortemente voluto e che ha visto, tra le storie messe in scena, proprio quella di Lea Garofalo. Ringrazio la Preside Origgi, le insegnanti e gli insegnati per lo straordinario lavoro svolto" ha concluso.

Aspettando Francesco, da domani all'Arengario (ore 19) mostra fotografica "Papi in soggettiva"

Monza, 21 marzo 2017 - Nell'ambito della rassegna "Mi illumino d'immenso -  Insieme aspettando Papa Francesco" promossa da Comune di Monza e Arcidiocesi di Milano, inaugura domani mercoledì 22 marzo alle ore 19 all'Arengario, la mostra fotografica "Papi in soggettiva: i pontefici, il cinema, l'immaginario". La mostra sarà aperta tutti i giorni fino  al 2 aprile  con i seguenti orari: ore 10/13  - 15/19 . Ingresso libero. All'inaugurazione sarà presente l'assessore alla Cultura Francesca Dell'Aquila. 

Ufficio stampa del Comune

Nuovo itinerario europeo dedicato ai Longobardi: il 28 marzo presentazione allo Sporting Club di Monza

Monza, 21 marzo 2017 – Si terrà martedì 28 marzo alle ore 21 allo Sporting Club di viale Brianza 39 l’incontro pubblico, promosso dal club e con il patrocinio del Comune di Monza, per illustrare lo stato di avanzamento del progetto per l’istituzione di un nuovo itinerario culturale europeo dedicato ai Longobardi, che vede Monza comune capofila istituzionale dell’iniziativa. Saranno presenti l’assessore alle Attività economiche e marketing territoriale, Carlo Abbà, il presidente dello Sporting Club, Carlo Cappuccio e la giornalista de Il Giorno, Monica Guzzi.

Ufficio stampa del Comune

Da mercoledì 22 marzo a martedì 28 marzo

Mostra "Rigenerazione Urbana" - Urban Center

Antidoto al consumo di suolo e nuove opportunità per generare economia, socialità, occupazione, trasformazione sostenibile.

Inaugurazione mostra mercoledi 22 marzo ore 17.30

 

Martedì 28 marzo, ore 18.30 - 20, incontro pubblico:

"Ex Fossati Lamperti: un'ipotesi di rigenerazione urbana"

Relatori:

Roberto Scanagatti - Sindaco

Marco Dettori - Presidente di Assimpredil Ance

Stefano Della Torre - Docente presso il Politecnico di Milano

Stefano Capolongo - Docente presso il Politecnico di Milano

Carlo Abbà - Assessore alle attività produttive

Claudio Colombo - Assessore alle politiche del territorio

Alessandro Timpano - Architetto, Timpano Creative Professional Services

Moderatore:

Marco Lamperti -  Presidente Commissione TerritorioComune di Monza

La mostra e l'incontro pubblico si terranno presso la Sala Espositiva dell' Urban Center, via Turati 6.

Dove

Urban Center

Via Filippo Turati, 6

Ingresso libero.

Orari:

lunedì: ore 15.00 - 18.00

da martedì a venerdì: ore 10.00 - 18.00

sabato e domenica: ore 10.00 - 12.00 e 15.00 -18.00

Sabato 25 marzo la mostra resterà chiusa in concomitanza con la visita del Papa a Monza.

Organizzatore

Comune di Monza


In collaborazione con:

Assimpredil ANCE e Dipartimento di Architettura, ingegneria delle costruzioni e ambiente costruito ABC - Politecnico di Milano.

Con il contributo di FarmaCom Monza e Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza di Milano.

Rassegna teatrale Ridi e Sorridi: "Lo scherzo" sbarca a Novate Milanese

Domenica 26 marzo alle 17.00, nuovo appuntamento con la rassegna Ridi e Sorridi, promossa dall'associazione Must di Saronno. Il Teatro Testori di Novate Milanese ospita la prima assoluta di "Lo scherzo", commedia brillante scritta dall'esordiente Dario Alesani. Questa volta in scena troviamo gli attori di Spazio Must, diretti alla regia da Ottavio Bordone, presidente dell'associazione. Lo spettacolo ci porta in vacanza in Sardegna insieme a un gruppo di amici storici con la mania di inventarsi scherzi sempre nuovi, che tra spiagge, piccoli litigi e molte risate, lascerà venire a galla qualche scheletro nell'armadio. La loro amicizia resisterà anche allo scherzo di quest'anno o finirà per naufragare al largo di Porto Pollo? Rassegna "Ridi e Sorridi" - spettacolo "Lo Scherzo" di Dario Alesani. Domenica 26 marzo ore 17.00  Sala teatro Giovanni Testori  Via Vittorio Veneto 18 - Novate Milanese Regia di Ottavio Bordone, aiuto regia Tiziana Abbà. In scena: Marcello Bizzozero, Massimiliano De Pisapia, Riccardo Monza, Giovanni Pane, Clarissa Pavan, Luca Sabbioni, Elena Tandin, Elena Tartarelli, Irene Tonelli. Info e prenotazioni: web: www.spaziomust.it/teatro/rassegna-teatrale-2017/ fb: www.facebook.com/SpazioMust/

Mercoledì 22 Marzo

Presentazione del "Viaggio nella Memoria 2017"

Villa Mella, ore 17

"La persecuzione, la deportazione e la Resistenza

nell'Europa centrale, le vicende francesi".

Durata del viaggio: 5 giorni (in pullman gran turismo)

Data di partenza da LIMBIATE: 04 Aprile 2017, h 6

Città di transito: LIONE – PARIGI - DIGIONE

Quota di partecipazione in camera doppia: € 416

TRATTAMENTO DI ½ PENSIONE

Per gli studenti, grazie ai Contributi del Comune e di alcuni sponsor

privati, la quota è di 285 Euro

- Accompagnatore/interprete per tutto il viaggio

- Supplemento camera singola per adulti per tutto il viaggio € 160

· Tasse di soggiorno da pagare direttamente in hotel all’arrivo per persona

Per informazioni e adesioni (fino ad esaurimento posti):

Rosario Traina, 338-7612991

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?