Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

«Il Sapere non ha età», ultimi posti disponibili per l’annualità 2018-2019

Ultimi posti disponibili per l’annualità 2018-2018 de «Il Sapere non ha età», ampio ventaglio di proposte formative per tutti i cittadini di Lissone.

Giunta all’11esima edizione ed organizzato dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo I di Lissone, il CPIA - Centro Provinciale Istruzione Adulti di Monza e Brianza e con le Associazioni del territorio, la proposta interessa quest’anno argomenti inediti per i quali sono ancora disponibili alcuni posti.

L’Associazione LIVE propone ben due corsi legati agli ambiti dell’animazione teatrale e dello spettacolo:

  • • “Animatori del tempo libero” è un corso che mira a fornire elementi pratici e teorici sulla conduzione di gruppi di bambini e adolescenti tramite esercizi di gioco e mimica teatrale;
  • • “Il tecnico luci, audio video e palcoscenico” è invece incentrato sull’apprendimento teorico e pratico dei fondamenti sull’allestimento e la gestione di attrezzature audio, video e di illuminazione scenica.

L’Associazione Binario440 propone invece il corso “Inglese in Musica” che tramite la selezione e traduzione, da parte dei partecipanti, di testi di canzoni famose dà la possibilità di apprendere la lingua inglese.

È nuovo anche il corso proposto dall’Associazione MeC - Musica e Canto: “Storia delle donne” si propone di narrare la vita, spesso ingiustamente trascurata dagli storici, della donna lungo tutta la storia dell’umanità, per ricostruire un mosaico di insieme che tocca le discriminazioni, le difficoltà e i ricorsi storici legati alla condizione della donna al fine di acquisire consapevolezza sulla situazione odierna.  

L’offerta formativa include inoltre un corso di disegno e tecniche artistiche base ed avanzato, un corso di pupazzeria e tecniche creative ed un corso amatoriale di Shiatsu; inoltre è previsto un corso di storia “Il secolo Breve”, per i quali vi sono ancora posti disponibili.    

I corsi organizzati in collaborazione con le Associazioni di riferimento saranno attivati al raggiungimento della quota minima di 12 iscritti. In caso di domande eccedenti i posti disponibili, verrà data precedenza ai residenti sul territorio comunale.

Per iscrizioni e informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Istruzione - piano terzo, via Gramsci 21, nei seguenti giorni ed orari:

martedì, giovedì e venerdì: 8,30/13,30

lunedì – mercoledì: 8,30-13,30 / 14,30-18,00

Tel. 039-7397.333 - e-mail: istruzione@comune.lissone.mb.it

Gli incontri si svolgeranno presso la Scuola Media Croce, via Mariani n. 1, Lissone, salvo diversamente indicato.

Lissone, 25 Ottobre 2018

 

Print Friendly, PDF & Email

Conferito al Monza Marathon Team il “Trofeo Monza Corre 2018”

riconoscimenti anche agli atleti più veloci e alla società più numerosa

Monza, 24 ottobre 2018. Il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore allo Sport Andrea Arbizzoni - alla presenza di Luigi Viganò, rappresentante di FIDAL Lombardia- hanno conferito oggi il Trofeo Monza Corre, giunto alla 5° edizione: vincitore assoluto è risultato il Monza Marathon Team, l’associazione sportiva dilettantistica che ha totalizzato complessivamente 915 punti. Ha ritirato il premio il Presidente Andrea Galbiati.

Il regolamento. Il Trofeo "Monza Corre" viene assegnato annualmente alla società sportiva i cui atleti hanno partecipato, in una singola stagione, alle seguenti 4 manifestazioni podistiche che si disputano tra maggio e settembre:

  • ·10K - gara individuale di km. 10
  • ·Monza-Montevecchia – gara a coppie di km. 32,5
  • ·Monza-Resegone – gara a terne di km. 42
  • ·Mezza di Monza – gara individuale di km. 21,097

Come da regolamento, nel mese di aprile dell'anno successivo lo stesso premio viene rimesso in palio.  Oltre al Trofeo, alla società vincitrice vengono consegnati 30 scudetti applicabili alle maglie sociali, con la riproduzione del logo “Monza Corre". 

 

Print Friendly, PDF & Email

La Brianza e la Lombardia in scena su Rai3 col Cammino di Sant'Agostino, nella trasmissione Geo & Geo

Le bellezze paesaggistiche, storico-religiose e ambientali della Brianza e della Lombardia sono andate in scena oggi in Rai a Roma, ove è stata registrata un’intensa puntata dedicata al Cammino lombardo di Sant’Agostino nella trasmissione Geo & Geo, guidata dalla nota conduttrice Sveva Sagramola e dal fotografo naturalista Emanuele Biggi. A illustrare il Cammino, le sue caratteristiche nonché la figura di S. Agostino sono intervenuti il Prof. Luigi Beretta dell’Associazione Storico-Culturale Sant’Agostino di Cassago Brianza e Renato Ornaghi, dell’Associazione Cammino di Sant’Agostino di Monticello Brianza.

La trasmissione non ha mancato di mettere in rilievo altri aspetti peculiari di questo Cammino lombardo, quali la sua componente socio-psicologica grazie alla testimonianza del pellegrino di Nova Milanese Francesco Pasquali, e delle caratteristiche sia geo-morfologiche che “leonardesche” del territorio attraversato dai 620 km del percorso da Monza a Pavia, ben descritte dalla cassaghese Mariangela Riva, ONC (operatore naturalistico culturale) del Club Alpino Italiano.

A completare la rappresentazione del territorio non poteva ovviamente mancare la cucina locale illustrata dalla Chef Giovanna Passeri, titolare dell’omonimo agriturismo di Monticello Brianza. Giovanna Passeri si è cimentata nella realizzazione del piatto forse più classico della cucina locale: la cassoeula con polenta. Non ha però tralasciato di testimoniare la crescente vocazione enogastronomica del territorio, assai vivace grazie alla nascita di aziende agricole ed alimentari nella filiera casearia, del vino, degli insaccati (su tutti, il celebre salame Brianza) nonché di altri vecchi e nuovi cultivar locali: quello tradizionale delle erbe aromatiche ma anche i più innovativi, come ad esempio quello della spezia forse più preziosa al mondo: lo zafferano. 
Come dessert, ha infine fatto da suggello al Cammino agostiniano la cosiddetta Torta della Felicità. Questa torta è stata realizzata dal pasticcere cassaghese Fausto Colzani sulla base di ingredienti illustrati da Agostino medesimo in una sua opera: il De Vita Beata, scritta durante la sua permanenza a Rus Cassiciacum dall’autunno del 386 alla primavera del 387.

La trasmissione di Geo & Geo, integrata da un’uscita “sul campo” da parte di una troupe Rai lungo il fiume Adda, andrà in onda su Rai3 nel pomeriggio del prossimo Venerdì 2 novembre alle ore 17:00.

Associazione Cammino di Sant’Agostino

www.camminodiagostino.it
i
nfo@camminodiagostino.it 

 

Print Friendly, PDF & Email

M5S Lombardia. Riforma Sanità. No a Ospedale di Desio con Vimercate.

“Con la revisione della riforma della Sanità Lombarda stanno addirittura peggiorando la riforma di Maroni; le novità introdotte porteranno meno controlli e più privato. Sono passi indietro inaccettabili ed è un peccato che la Maggioranza abbia bocciato tutte le nostre proposte emendative che avrebbero migliorato nettamente l’impianto generale delle proposte di modifica della Legge sulla sanità. Anche le proposte più conciliative non sono state accettate. Evidentemente si vuole avere mano libera nella gestione delle immense risorse della sanità lombarda”, così Marco Fumagalli, consigliere regionale del M5S Lombardia. La Maggioranza ha bocciato anche l’emendamento del Movimento che chiedeva di ripristinare l’assetto esistente prima della riforma sanitaria, sancita con la L.23/2015, che prevedeva che l’Ospedale di Desio fosse unito all’Ospedale di Vimercate in un’unica Azienda Ospedaliera. “Quello che accade poi in relazione alla Brianza è emblematico della situazione, con una correzione, quella dell’Ospedale di Desio con Vimercate che risponde a una esigenza emersa sul territorio”, aggiunge Fumagalli. “Si sta facendo di tutto per distruggere la sanità pubblica con liste di attesa lunghissime e con ripartizioni territoriali dannose per i cittadini. Con la riforma della cronicità è poi chiaro il disegno di commercializzazione della nostra salute. Le nostre patologie finiscono nel supermarket della sanità privata. La responsabilità di tutto questo è di Lega e Forza Italia che si pongono in assoluta continuità con il modello di sanità formigoniano. Ci opporremo con tutte le nostre forze a questa impostazione”.


 

Print Friendly, PDF & Email

“ANGELA MONDELLINI ELETTA SEGRETARIO GENERALE.

PRIMA DONNA ALLA GUIDA DELLA CGIL DI MONZA E BRIANZA”

Nei giorni  23 e  24 ottobre 2018 a Seregno si è svolto il IX Congresso della CGIL di Monza e Brianza. Nelle due giornate una platea di 231 delegate e delegati si sono riuniti presso l’Auditorium del Comune di Seregno per discutere i progetti futuri della maggiore Confederazione italiana - CGIL.

Si sono susseguiti innumerevoli interventi con video che hanno raccontato il lavoro svolto  negli ultimi 4 anni  e gli obiettivi futuri da raggiungere.  Il  Congresso  ha salutato Maurizio Laini, che lascia per scadenza di mandato la guida della CGIL MB al quale va il  riconoscimento  di  tutta l’Organizzazione per aver guidato la Camera del Lavoro della CGIL MB con grande capacità,  competenza  e spirito innovativo.

Il Congresso si è concluso con l’elezione dei   nuovi Organismi dirigenti, che sono stati immediatamente convocati per l’elezione del segretario generale. Su proposta della  CGIL Lombardia la votazione si conclude con l’elezione di   Angela  Mondellini    a segretaria generale della CGIL di Monza e Brianza. Successivamente  è stata  altresì eletta la segreteria della Camera del Lavoro  con la riconferma di tutti i precedenti componenti:  Eliana Schiadà, Simone Pulici, Walter Palvarini e Giulio Fossati .

Angela Mondellini, 42 anni, sposata e mamma di due bimbe, prima donna alla guida della Camera del Lavoro della CGIL di Monza e Brianza ha un curriculum di tutto rispetto. Laureata in giurisprudenza, dopo un Master in Scienze del Lavoro,  a 26 anni entra nel sindacato dei metalmeccanici FIOM- CGIL di Milano; nel 2011 viene eletta nella segreteria della FIOM CGIL MB che guiderà poi con l’incarico di segretario generale dal  2013 al 2018. Ha seguito le più importanti crisi aziendali del territorio (Micron, Nokia, Candy, Linkra…) ed ha contribuito allo sviluppo di progetti territoriali sul lavoro. Dal 2004 è componente del Comitato Centrale della FIOM Nazionale e dal 2014 componente del Comitato Direttivo nazionale della CGIL.  Nel 2017 entra a far parte della segreteria Confederale CGIL MB occupandosi di mercato del lavoro, formazione e politiche per la parità di genere.

Sono orgogliosa e riconoscente per la grande responsabilità che mi viene affidata – dichiara Angela Mondellini -   La CGIL MB è una grande squadra ricca di risorse umane  competenti e motivate che mi impegno  a guidare con spirito di squadra. Collaborazione e rispetto delle diversità devono essere le nostre parole d’ordine. Un grazie va a Maurizio Lainiper il generoso ed eccezionale lavoro svolto”.

Monza, 24 ottobre 2018

 

Print Friendly, PDF & Email

M5S Lombardia. Milano-Meda. Opera utile, avviare al più presto la riqualificazione

I portavoce regionali del M5S Lombardia Marco Fumagalli e Massimo De Rosa e il consigliere comunale Dario Pizzarelli di Cesano Maderno hanno incontrato l’Amministratore Unico di Infrastrutture Lombarde Giuliano Capetti  per prendere conoscenza dello studio di fattibilità del progetto di riqualificazione della Milano Meda dal tratto da Bovisio Masciago fino a Cormano. Lo studio commissionato nel 2016 è costato 58.000 euro, redatto da PRO ITER - ERREVIA - Milano Serravalle Engineering, e consegnato il 31 agosto 2018 a Regione Lombardia per la sua approvazione, prevede la riqualificazione e messa in sicurezza oltre alla previsione della terza corsia e svincoli tra Bovisio Masciago e Paderno Dugnano e due corsi oltre ad una terza “dinamica” per il tracciato tra Paderno Dugnano e Cormano. Il costo stimato è molto contenuto e ammonta a 115 milioni di euro di lavori oltre a 60 milioni per le opere extra tracciato a supporto degli svincoli e della viabilità ordinaria. “Il progetto è molto interessante e chiederò una audizione in commissione al fine di procedere alla sua approvazione in tempi brevi e prendendo l’impegno di spesa per l’affidamento a Infrastrutture Lombarde di tutte le altre fasi di progettazione per giungere all’affidamento dei lavori il prima possibile” dichiara Fumagalli aggiungendo che “chiederemo anche che vengano stanziati 100 mila euro per la redazione di uno studio di fattibilità anche per il tratto Meda fino a Bovisio, in modo da far capire che con la terza corsia la Pedemontana diventa assolutamente inutile”. Per De Rosa “la terza corsia da Bovisio a Paderno permette di raggiungere la Rho-Monza e la Tangenziale Nord in tempi brevi e ridurre il traffico. Il tratto da Paderno a Milano verrà solo riqualificato e messo in sicurezza per mancanza di spazi per una eventuale terza corsia. Il progetto qui sarà molto meno impattante, ma va necessariamente integrato con la celere riqualificazione della metrotranvia Milano-Limbiate e la progettazione della metropolitana fino a Paderno in modo da intercettare il traffico diretto a Milano da nord”. Il portavoce di Cesano Maderno Pizzarelli dichiara “che faremo degli eventi sul territorio per sensibilizzare affinché si arrivi al prima possibile all’avvio dei lavori” mentre per Fumagalli “Concessionaria Autostradele Lombarde ha sul conto corrente 80 milioni di euro erogati dal Ministero destinati a Pedemontana che è una pia illusione. Questi soldi devono essere messi subito a disposizione per Infrastrutture Lombarde per la riqualificazione della Milano Meda. Per rilanciare l’economia servono opere utili come la riqualificazione della Milano Meda. Chi persegue la realizzazione della Pedemontana è per garantire ai privati guadagni con i soldi pubblici”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Monza, quattrozampe al cimitero? Da oggi si può!

Lo dice il nuovo regolamento di polizia mortuaria.

La notizia non è di quelle che passano inosservate nel mondo dell'animalismo: in virtù del nuovo regolamento di polizia mortuaria approvato dal Consiglio Comunale di Monza il 15 ottobre, gli animali di affezione potranno finalmente avere accesso al cimitero cittadino (art. 32 comma 6).

Il regolamento prevede, per la custodia degli animali, l'utilizzo di un guinzaglio o del trasportino e l'obbligo della museruola per i cani di grossa o media taglia. È inoltre doveroso non disturbare la quiete che il luogo richiede e raccogliere le deiezioni del proprio animale.

ENPA non può che plaudere alla caduta di un'altra barriera che conferma la vocazione animalista dell'attuale giunta: i proprietari, infatti, spesso vedono nel proprio amico a quattrozampe un vero e proprio sostegno psicologico dopo la perdita di una persona cara e poter far visita al proprio congiunto in sua compagnia può essere senz'altro una cosa positiva. Qualche perplessità potrebbe essere espressa sull'obbligo di museruola per i cani di media e grande taglia, che non sono necessariamente mordaci e la cui corretta gestione andrebbe demandata al proprietario e al suo senso civico.

ENPA ricorda a tutti che il cimitero non deve essere considerato né un parco giochi né tantomeno un'area cani per far scorrazzare i propri animali. Il fatto che i cani vengano considerati membri della famiglia è senza dubbio positivo, ma questa opportunità offerta dal Comune di Monza non deve essere sciupata o vanificata con comportamenti irriguardosi e incivili in un luogo la cui sacralità, invece, impone assoluto rispetto.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Sabato 27 e domenica 28 ottobre alle 21.00, prosegue al Teatro Binario 7 la quattordicesima stagione di prosa Teatro+Tempo Presente, ideata da Corrado Accordino in collaborazione con Elio De Capitani.

In scena Coma quando fiori piove, spettacolo di Carlo G Gabardini - volto noto della TV per Colorado Cafè, per l'impegno a proposito delle tematiche LGBT, e per la presenza su Radio24 e Walter Leonardi - protagonista del primo film de Il Terzo Segreto di SatiraSi muore tutti democristiani” (maggio 2018); coprotagonista dell’ultimo film di LIGABUEMade in Italy” (Gennaio 2018).

Un uomo il giorno del suo 50° compleanno si ritrova in macchina, assieme a un misterioso autostoppista che lo accompagna, a fare un bilancio della propria vita.

L'autostoppista sembra Dio, ma non è facile credergli nel 2017.

Si sviluppa così un dialogo, sospeso e stravagante, che porta l'uomo a ripercorrere gli avvenimenti più importanti della sua vita e a rivivere, anche attraverso la lente degli occhi del suo accompagnatore onnisciente, gli amori perduti, i sogni incompiuti e gli attimi rimpianti.

Rincontrerà il suo primo amore, parlerà ancora una volta con la madre morta qualche anno prima, ripenserà alle amicizie di una vita e al lavoro mai cambiato nascondendo le insoddisfazioni, in un continuo movimento tra passato e presente, sogno e realtà, possibilità ormai perdute e consapevolezze acquisite, coma e veglia.

Un gioco tra malinconia e speranza, con la leggerezza di chi, pur dovendo fare i conti con l'inesorabile avvicinarsi della fine, in fondo sa che è sempre possibile fare una lista di cose per cui vale la pena vivere.

Un viaggio fisico che si fa viaggio mentale, a tratti lisergico, con la propria coscienza; un pretesto per riflettere e ridere su temi che pesano come macigni sulla vita di tutti i giorni. 

Un racconto comico, cinico, onirico, messo in scena con semplici immagini, oggetti ed espedienti che, traendo ispirazione dal nouveau cirque, generano sorpresa e incanto.

 

TEATRO BINARIO 7

COMA QUANDO FIORI PIOVE

 

di Walter Leonardi, Carlo G. Gabardini

con Walter Leonardi, Flavio Pirini, Alice Redini, Paola Tintinelli

regia Walter Leonardi

una produzione BUSTER con La Corte Ospitale

Spettacolo vincitore de I Teatri del Sacro 2017

 

 

Date spettacolo:

sabato 27 e domenica 28 ottobre, ore 21.00

 

Biglietti:

intero € 18, Carta Più Feltrinelli € 15, ridotto € 12 (under25, over65, abbonati altre stagioni e convenzionati), under18 € 6

Per info e prenotazioni:

Teatro Binario 7

Via Filippo Turati 8, Monza

Tel. 039 2027002 | biglietteria@binario7.org

 

Print Friendly, PDF & Email

  Venerdi 26 ottobre 2018, alle ore 20,30,

 c/o la Sala Polifunzionale della RSA Bellani, via Lipari 7, Monza.

 avrà luogo la Conferenza di Maurizio Boerci su:

 Gli Umiliati, una storia lombarda: Lavoro, Preghiera e Denaro. 

E' la prima conferenza che teniamo nella nuova location messa a disposizione dalla RSA Bellami.

 

Print Friendly, PDF & Email

Gli studenti dell’Ipsia Meroni «disegnano» la Costituzione Italiana

Sei stendardi progettati dagli studenti dell’Istituto Giuseppe Meroni per raccontare la Costituzione Italiana con gli «occhi» dei ragazzi.

Su proposta dell’Amministrazione Comunale nell’ambito delle iniziative per il 70esimo anniversario della Costituzione italiana, gli studenti dell’Istituto Meroni sono stati coinvolti nella realizzazione grafica degli stendardi da collocare sulle colonne di Piazza Libertà e che accompagneranno lo svolgersi degli ultimi eventi in programma.

Già conclusi dal punto di vista progettuale e grafico, gli stendardi saranno collocati nel Centro storico in concomitanza con la Sagra di Lissone.

Dopo essere stati coinvolti nell’ideazione di un logo identificativo che rappresentasse graficamente l’anniversario della Costituzione italiana, il Comune ha proposto agli studenti dell’Istituto di istruzione superiore un’altra sfida: «disegnare» la Costituzione, reinterpretandola in chiave moderna e “giovanile”.

Gli stendardi sono stati ideati dai ragazzi di terza dell’anno scolastico 2017-2018 (ora in quarta) dell’indirizzo tecnico grafica e comunicazione. Tutti hanno mostrato le loro abilità grafico-creative, definendo sei stendardi in cui emergono vari estratti dagli articoli principali della Costituzione.

Le scelte degli studenti sono ricadute su articoli fondanti quali l’Art. 1 e l’Art. 5, le cui rappresentazioni da parte di Chiara Allegretti e Francesca Brivio sono state delle rielaborazioni grafiche dello stivale italiano. Gaia Racioppi, Luca Priore e Aurora La Fauci hanno invece selezionato articoli che riguardano la libertà di espressione e di pensiero, come l’Art.21 riguardo la libertà di stampa, l’Art. 19 sulla libertà di religione e l’Art. 48 sul diritto di voto. Infine Marco Priore attraverso la raffigurazione di tre volti che parlano in libertà, ha rappresentato l’Art. 3, che prevede pari dignità e uguaglianza per tutti cittadini davanti alla legge.

“Il progetto realizzato dai ragazzi dell’Istituto Meroni unisce, simbolicamente, le iniziative promosse dall’Amministrazione Comunale per il 70esimo anniversario della Costituzione italiana e i tanti eventi organizzati dalla scuola per celebrare il 140esimo anno di attività - dichiara Alessia Tremolada, assessore alla Cultura - proseguiranno fino al 18 novembre le iniziative programmate per riscoprire i principi ed i diritti fondamentali della vita civile e democratica. Una manifestazione fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con numerose associazioni e vari istituti scolastici del territorio, che ha permesso di proporre alla cittadinanza un variegato contenitore trasversale”.

Lissone, 19 Ottobre 2018

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)