Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

“Calcio d’inizio” in via Beltrame per il nuovo campo in erba sintetica

Saranno il Sindaco Concettina Monguzzi, il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, Marino Nava, l’assessore allo Sport, Renzo Perego, e il presidente della Pro Lissone Calcio, Claudio Benetti, a battere sabato mattina il “calcio d’inizio” del nuovo campo da calcio in sintetico nel Centro sportivo “Edoardo Mauri” di via Beltrame.

L’inaugurazione della rinnovata struttura si terrà alle 11,30 proprio sul campo sintetico dove, in presenza delle autorità istituzionale e del Consiglio direttivo della Pro Lissone Calcio, verrà presentata l’opera. Già la giornata di sabato sarà l’occasione per i piccoli “tigrotti” di testare il campo nel corso di tre partite di campionato.

L’intervento, dal costo di 40mila euro interamente stanziati dall’Amministrazione Comunale, è stato attuato per sostituire il manto superficiale in erba sintetica ormai usurato, con un nuovo manto in erba artificiale, altamente performante ed idoneo per garantire un miglior allenamento dal punto di vista fisico e tecnico delle squadre dell’Attività di Base della Pro Lissone.

 Grazie a questo intervento, realizzato nell’arco di tre settimane, è stato sostituito il manto superficiale in erba che risultava essere ormai in condizioni precarie e non più adeguato agli standard qualitativi minimi di sicurezza.

Complessivamente, l’intervento ha riguardato circa 1.500 metri quadrati completamente riqualificati con materiale artificiale di ultima generazione. I lavori hanno comportato il livellamento della superficie con un nuovo strato di massicciata utile a dotare il campo delle pendenze necessarie per agevolare il drenaggio in caso di pioggia. Sono state mantenute le recinzioni precedentemente presenti mentre le panchine sono state spostate sul lato opposto, esternamente alla recinzione per aumentare lo spazio si sicurezza tra il bordo del campo e le panchine stesse.

Il nuovo impianto è così a disposizione e del settore giovanile della Pro Lissone Calcio che ha in gestione il Centro di via Beltrame sia per gli allenamenti che per le partite delle squadre dei Primi Calci e Pulcini.

“L’opera è la dimostrazione concreta della vicinanza del Comune ai ragazzi che praticano discipline sportive nel nostro territorio - dichiara il Sindaco Concettina Monguzzi - Sono felice di poter offrire ai nostri ragazzi un impianto che sia performante e degno del gioco del calcio. Il nostro impegno prosegue nel monitoraggio di tutte le strutture in cui viene praticato sport a Lissone, con l’obiettivo di incrementare gli standard qualitativi degli spazi. Considero la pratica sportiva un’attività essenziale per una crescita armonica e per il benessere psicofisico dei ragazzi e non solo, oltre ad una grande opportunità ed esperienza educativa”.

Grande la soddisfazione anche in casa Pro Lissone dove il Presidente Claudio Benetti non nasconde l’emozione: “Si tratta di un grande risultato che ci inorgoglisce e di cui diamo atto all’Amministrazione per la sensibilità dimostrata nell’ascoltarci. Si tratta di un’opera che per il nostro Settore Giovanile ha una valenza primaria in quanto estremamente funzionale alla nostra idea di mettere il bambino al centro del progetto. Una dedica particolare la facciamo a Edoardo Mauri perché siamo certi che una buona parola per i Tigrotti l’abbia spesa”.

Lissone, 16 novembre  2017

La Biblioteca di Verano Brianza inaugura un Music Corner, un piccolo angolo per ricreare la magia dei negozi di dischi, per conoscere e ascoltare la musica e riscoprire dettagli e coordinate che si stanno perdendo.

Si chiamerà Alta Fedeltà come l’omonimo film tratto dal betsellers di Nick Hornby che verrà proietettato durante una delle tre serate della rassegna che la biblioteca ha organizzato per promuovere questo nuovo progetto.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

Domenica 18 novembre ore 18

Inaugurazione del Music Corner e concerto della cult band di Nashville The Orphan Brigade. Seguirà rinfresco.

Martedì 28 novembre ore 21

Proiezione del film Altà Fedeltà con la partecipazione del bluesman newyorkese Jono Manson

Lunedì 11 dicembre ore 21

I migliori dischi della nostra vita. Viaggio musicale con tanti ospiti tra i dischi che hanno fatto la storia del rock, da Fabrizio De Andrè a Tom Waits, dai Beatles a Bob Dylan.

C’erano una volta i negozi di dischi. Banconi e scaffali di legno, luce soffusa, botteghe fumose d’altri tempi. I negozi di dischi sono stati luoghi fondamentali di formazione, aggregazione, promozione culturale, luoghi autentici che le nuove generazioni non conosceranno. La musica ora si pesa in giga, i nostri ipod, telefonini possono contenere milioni di canzoni. È un delirio dell’onnipotenza della cultura ma siamo sempre più miseri perché non abbiamo più gli strumenti per riconoscere la qualità e affinare i nostri gusti.

La biblioteca di Verano Brianza, con l’obiettivo di offrire queste coordinate preziose, ha stretto delle sinergie con alcune realtà del territorio abituate ad aperture e slanci significativi.

In primis la rivista Buscadero, nata in un piccolo negozio di dischi di Gallarate, che il celebre quotidiano inglese The Guardian ha eletto come uno dei 5 più importanti record store al mondo. Il Buscadero resiste su carta e ha tagliato lo scorso maggio il traguardo delle 400 copertine e in questi anni ha svolto un ruolo fondamentale di promozione e diffusione della grande musica americana in Italia. Ruolo sostenuto anche da IRD, storico distributore di musica con sede proprio in Brianza, a Tregasio di Triuggio che a partire dai primi anni settanta si è dedicato all’importazione della musica da tutto il mondo. Uno dei dischi che sono arrivati in Italia grazie alla IRD è Buena Vista Social Club, che ovviamente non mancherà nel Music Corner di Verano. LaIRD lo importò prima che arrivasse il successo legato all’omonimo film e Buscadero si accorse immediatamente del valore di quel disco mettendolo in copertina.

Grazie alla collaborazione con Buscadero e IRD International il Music Corner Alta Fedeltà sarà inaugurato con un centinaio di dischi di altissima qualità che spazieranno dalla classica al jazz, dal rock alla canzone d’autore, dalla world music al blues. Alcuni di questi dischi sono stati donati dall’etichetta discografica Appaloosa, ammiraglia del gruppo IRD, specializzata sul songwriting americano. La particolarità è che nel libretto di ogni cd sono contenute le traduzioni in italiano di tutte le canzoni.

Domenica 18 novembre ore 18.00 – ingresso libero

INAUGURAZIONE E CONCERTO DELLA BAND THE ORPHAN BRIGADE

Dopo il successo mondiale del disco Soundtrack for a Ghost Story, la cult band americana The OrphanBrigade pubblica un nuovo disco, intitolato Heart of the Cave, interamente dedicato alla città marchigiana di Osimo.

Le canzoni sono state tutte concepite (e in parte registrate) nelle grotte sotterranee di Osimo e raccontano la "discesa nelle viscere della terra" come archetipo da sempre presente nella storia dell'uomo (un viaggiometaforico introspettivo, quella ricerca interiore alla scoperta dellapropria essenza, della vera natura del sé).

Ma Osimo qui diviene paradigma di ogni cittadina italiana, di tutti quei borghi densi di un passato glorioso, di unaspiritualità profonda, di tradizioni secolari.
Osimo si fa emblema di una terra, la nostra. Diventa quasi per caso,in maniera tanto spontanea quanto genuina, anello di congiunzione tral'Italia- l'America e l'Irlanda.

C’è molta attesa per il tour della band e per questo disco che sta ricevendo straordinari consensi di critica e attenzioni che vanno dalla rivista Mojo alla BBC, da Radio Deejay alla RAI. Sarà un’occasione speciale ascoltarli live nella biblioteca di Verano e saranno i primi portavoce di questo progetto ambizioso. A tutti i partecipanti al termine della loro esibizione verrà offerto un rinfresco.

Martedì 28 novembre ore 21.00 – ingresso libero

PROIEZIONE DEL FILM ALTÀ FEDELTÀ

CON LA PARTECIPAZIONE DEL BLUESMAN NEWYORKESE JONO MANSON

Serata manifesto della rassegna con la proiezione dell’omonimo film Alta Fedeltà che descrive con pennellate ironiche, irriverenti e nostalgiche l’immagine di un piccolo negozio che fa da cornice alla storia dello scanzonato Rob (JohhnCusack).

La serata sarà impreziosita dalla presenza di Jono Manson, grandissimo performer, musicista, produttore. Ha prodotto nel suo studio di Santa Fe in New Mexico i dischi di Tao Seeger Rodriguez, Jamie Michaes, Stefano Barotti, BarnettiBros Band, The Gang e molti altri. Originario di Brooklyn, New York, dove negli anni 90 è stato tra i grandi protagonisti della scena musicale insieme a Blues Traveller, Spin Doctors e Joan Osborne. Ha vissuto in Italia, a Tellaro, un piccolo paesino di pescatori della Liguria e per questo parla benissimo la nostra lingua. Amante del vino e della buona cucina, cugino dei fratelli Coen (quelli de Il Grande Lebowski), ha insegnato a suonare la chitarra a Kevin Costner e recita al suo fianco nel film The Postman, è amico di Edoardo Bennato che spesso compare a sorpresa durante i suoi concerti italiani… ma soprattutto è un grande artista con un bellissimo disco uscito da poco su AppaloosaRecords, intitolato The SlightVariations.

Lunedì 11 dicembre ore 21.00 – ingresso libero

I MIGLIORI DISCHI DELLA NOSTRA VITA

Con: 

Alessio Brunialti: voce, chitarra e narrazione

Paolo Ercoli: dobro e mandolino

Pauline Fazzioli: arpa e narrazione

Radoslav Lorkovic: voce, pianoforte e fisarmonica

Alice Marini: violino

Jaime Michaels: voce e chitarra

Andrea Parodi: voce e chitarra

L’appuntamento conclusivo della rassegna sarà un vero e proprio viaggio tra i dischi che hanno fatto la storia del rock. Verranno proiettate le copertine di alcuni dischi “fondamentali” scelti dagli artisti che li omaggeranno dal vivo.

Di seguito l’elenco dei “vinili” che saranno cantati durante la serata.

BOB DYLAN - BRING IT ALL BACK HOME
FRANCESCO DE GREGORI - RIMMELL
FABRIZIO DE ANDRE' - L'INDIANO
VAN MORRISON – ASTRAL WEEKS

PHIL OCHS – THE PLEASURES OF THE HARBOR
THE BEATLES – SGT. PEPPER’S
RANDY NEWMAN - GOOD OLD BOYS
JACKSON BROWNE - LATE FOR THE SKY
TOM WAITS – RAIN DOGS

TOM PETTY – DAMN THE TORPEDOS
PAUL SIMON - ONE TRICK'S PONY
LEONARD COHEN - SONGS FROM A ROOM

TOWNES VAN ZANDT - AT MY WINDOW
BRUCE SPRINGSTEEN - GREETINGS FROM ASBURY PARK
ROLLING STONES - STICKY FINGERS

WOODY GUTHRIE – THIS LAND IS YOUR LAND

PRESIDI, VOLANTINAGGI E INCONTRI IL 20 NOVEMBRE E SCIOPERO IL 18 DICEMBRE A SOSTEGNO DEL TAVOLO PER IL RINNOVO DEL CCNL OPERAI EDILI

Il mancato rinnovo del CCNL degli operai edili dopo 1 anno e 5 mesi dalla scadenza del precedente, è un atto ostile contro i lavoratori. Dal Luglio 2016 la trattativa non è mai entrata nel merito della piattaforma presentata dalle OO.SS.

La delegazione dell’ANCE non è in grado di esprimere la volontà di addivenire in tempi brevi alla firma del contratto. Il ridisegno degli assetti dirigenziali da un lato e la dialettica interna sulla gestione delle materie previste dal CCNL dall’altro, pone l’ANCE in una condizione di dilatare in continuazione i tempi per affrontare i temi posti dalla piattaforma.

La presentazione di una contro-piattaforma a Febbraio u.s. da parte delle delegazioni datoriali, narra dell’esplicita volontà di non dare risposte concrete alle esigenze dei lavoratori.

In aggiunta ai temi per il rinnovo del CCNL, gli operai edili sono in mobilitazione anche per l’assenza di risposte concrete sull’anticipo dei tempi di approdo alla pensione. Il 70% di respinte delle domande di Ape social da parte dell’INPS, l’innalzamento dell’età di vecchiaia fino a 67 anni proposto dal Governo Gentiloni, sono elementi che non tengono conto di quanto sia faticoso svolgere il lavoro del muratore.

 A sostegno delle ragioni degli operai edili, in tutto il territorio nazionale, il giorno 20 Novembre si svolgeranno presidi, volantinaggi, incontri e conferenze stampa. Nei territori della Lombardia, in aggiunta alla campagna di assemblee che si stanno svolgendo nei luoghi di lavoro, le iniziative di articoleranno nel seguente modo:

v  Volantinaggio in due cantieri significativi del territorio ( da individuarsi a cura delle Segreterie Territoriali) dalle ore 6.30 alle ore 8.30,

v  Presidio davanti alla sede dell’Ance Territoriali dalle ore 10.00 alle ore 12.00 con richiesta di incontro al presidente per illustrare  le ragioni, i motivi e il percorso di mobilitazione intrapreso,

v  Incontro con il prefetto per illustrare le ragioni, i motivi e il percorso di mobilitazione intrapreso per il rinnovo del CCNL e per invitarlo ad inviare una missiva al governo circa la nostra protesta per il problema dei lavori gravosi,

v  Conferenza stampa dei tre segretari generali delle strutture di Feneal Filca e Fillea per illustrare la giornata di protesta e per annunciare lo sciopero del settore del 18 Dicembre.

Queste iniziative sono propedeutiche per illustrare ai lavoratori, alle controparti territoriali, alle istituzioni e all’opinione pubblica le ragioni e i motivi dello

sciopero di settore indetto per il giorno 18 Dicembre p.v.

e della manifestazione che si svolgerà nella città di Torino.

Il diritto al rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro non può essere messo in discussione e non può essere ostaggio di dialettiche interne alla controparte.

La modifica del paradigma del comparto edile utile per affrontare la complessità del costruire in futuro, transita dalla contrattazione collettiva per adeguare i saperi degli operai, degli impiegati e dei tecnici di cantieri.

Milano, 15 Novembre 2017

Il personale della sanità della provincia di Monza e Brianza, a seguito dello stato di agitazione aperto nuovamente da FP CGIL, CISL FP e UIL FPL regionali, si raccoglie per far sentire la propria voce in tre presidi organizzati davanti alle principali strutture sanitarie pubbliche della provincia:

1) giovedì 16 novembre, dalle h 8.00 alle h 10.00: Ospedale San Gerardo (ASST Monza), via Pergolesi 33 _ Monza

2) venerdì 17 novembre, dalle h 8.00 alle h 10.00: ASST di Vimercate, via Santi Cosma e Damiano 10 _ Vimercate

3) lunedì 20 novembre, dalle h 8.0 alle h 10.00: ATS Monza Lecco, viale Elvezia 2 _ Monza

Regione Lombardia non dà seguito agli impegni presi nell’accordo siglato lo scorso giugno con le organizzazioni sindacali di categoria e non ha mai risposto alle richieste di incontro inviate negli ultimi quattro mesi, chiudendosi in un silenzio inaccettabile. I lavoratori pretendono risposte e soluzioni concrete per far fronte alle innumerevoli criticità organizzative e strutturali (che inevitabilmente si ripercuotono sulla qualità del lavoro e dei servizi offerti ai cittadini) e lo stanziamento delle risorse necessarie ad evitare che il costo della riforma socio-sanitaria regionale (Legge Regionale 11 agosto 2015, n. 23. “Evoluzione del sistema sociosanitario lombardo”) sia pagato solo ed esclusivamente da loro

Apprese le dichiarazioni dell’ Ass. Arbizzoni e dal Sindaco Allevi apparse recentemente sui quotidiani locali, di un congelamento delle consulte e di tagli considerevoli al Bilancio Partecipativo, riteniamo fondamentale per la vita civica e democratica il ruolo delle consulte di quartiere e pertanto riteniamo necessario ed opportuno valorizzare l’esperienza delle consulte che pur nei limiti della sperimentazione risultano uno strumento efficace di partecipazione democratica e civica alla vita della citta’ si in termini di condivisione dei processi decisionali, che in termini di miglioramento della qualità e vivibilita’ urbana dei quartieri, nell’ottica della coesione della socialità ed aggregativa.

Le consulte opportunamente rimodulate possono esprimere i bisogni dei quartieri anche mettendo in relazione una pluralita’ di soggetti dalle associazioni ai rappresentanti di categoria ai comitati che in modo sinergico sono interpreti e portatori di interessi comuni che animano la città.

Inoltre riteniamo utile per il buon governo della citta’ stimolare la partecipazione attiva dei cittadini attraverso forme di collaborazione nella gestione condivisa dei beni collettivi e pubblici secondo il principio di sussidiarietà previsto dalla costituzione.

A tal fine riteniamo che strumenti di coinvolgimento dei cittadini nelle scelte dell’amministrazione come il bilancio partecipativo, vadano implementati e finanziati adeguatamente ricorrendo a titolo esemplificativo ai contributi specifici per la coesione e l'inclusione, ai fondi Europei, attraverso entrate derivanti dal recupero dell’evasione o attraverso una rideterminazione degli oneri di urbanistici. 

Condividiamo  l'  iniziativa di autoconvocazione del 24/11 delle consulte con associazioni e comitati ritenendo necessario sostenere qualsiasi iniziativa volta alla promozione della partecipazione come valore democratico e civile per una citta' coesa, collaborativa, plurale, inclusiva, solidale.

POSSIBILE  -   MDP Art. 1  -  S.I.  -  LAB. MONZA  -  RIFONDAZIONE COMUNISTA

 

                                                           COMUNICATO  STAMPA

L’attenzione alla persona e la tutela della fasce più deboli  sono questioni che da sempre  ci stanno particolarmente a cuore.

Sollecitiamo pertanto l’Amministrazione Comunale a dare risposte concrete ad alcune problematiche sociali urgenti che ci risulta non essere state ancora  affrontate o rese note.

Ci riferiamo per esempio al tema  della morosità incolpevole, che si traduce nella difficoltà di far fronte al pagamento del canone di affitto causato prevalentemente dalla perdita del lavoro. Quali supporti economici e di vicinanza alle famiglie si intende adottare?

 Il piano “ Progetto MonzaAbitando”,  messo in campo dalla precedente Amministrazione in collaborazione  con la Regione Lombardia, che prevedeva contributi specifici alle famiglie  come sostegno al canone in alloggi di proprietà comunale e di libero mercato, potrà continuare?  E se così non fosse   quali altri misure verranno messe a disposizione degli interessati?

Il suddetto progetto comprendeva anche “CittAbitando” per la ricerca di appartamenti più piccoli e meno costosi per favorire il contenimento dei canoni di locazione con agevolazioni fiscali per i proprietari  disponibili (-0,75% sull’IMU).  Questo progetto continuerà e in alternativa che cosa intende fare questa Amministrazione?

Emergenza freddo:  l’inverno è alle porte.  L’anno scorso sono state assistite 32 persone senzatetto da novembre ad aprile nello stabile di Via Borgazzi (ex uffici TPM).  Quali i numeri di quest’anno e quali le condizioni di assistenza?

Questione migranti:  nel 2016 Monza ha aderito al Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) con una propria proposta progettuale ammessa  e finanziata.  Nel 2017 ha avviato la nuova formulazione dello SPRAR adulti per un totale di 36 posti. Va ricordato che i comuni che aderiscono allo SPRAR ricevono dei finanziamenti statali di circa 500 euro/ospite e per essi  scatta la clausola di salvaguardia prevista dal protocollo ANCI/Ministero Interno che fissa un limite di presenze non oltre la percentuale del 3x1000. Sarebbe interessante sapere se abbiamo già ricevuto i contributi, come si intende utilizzarli,  e come ci si interfaccia con la Prefettura. In questo contesto vi è il Consiglio Territoriale per l'Immigrazione che si è insediato presso la Prefettura con il compito di gestire le informazioni, le problematiche e gli interventi. Monza ha sempre partecipato a nome dell'Ambito Territoriale di Monza, Brugherio e Villasanta facendosi carico di aggiornare i rappresentanti degli altri comuni sullo svolgimento dei lavori. L’Amministrazione Comunale ha nominato un suo rappresentante e pensa di confermare questo impegno oppure non è più interessata al progetto?

Resta poi aperto il discorso legato al rapporto con le Cooperative che gestiscono i richiedenti asilo in base ai bandi emessi dalla Prefettura. Quali le Cooperative, quale il numero dei profughi, dove vengono alloggiati?  A chi spetta il controllo delle condizioni sulla base delle quali è stato aggiudicato l’appalto?

Aspettiamo risposte adeguate e con noi i tanti cittadini che per ragioni di trasparenza è bene siano informati.

POSSIBILE  -   MDP Art. 1  -  S.I.  -  LAB. MONZA  -  RIFONDAZIONE COMUNISTA

Un ricordo di Gianna Beretta Molla si svolgerà venerdì 17 novembre, alle 21, presso la Parrocchia del Sacro Cuore di Limbiate. All'incontro, che si inserisce all’interno del ciclo di iniziative organizzate dall’Amministrazione di Limbiate in occasione del mese per il contrasto alla violenza sulle donne, interverranno il Sindaco di Limbiate, Antonio Romeo, l’Assessore alla cultura e alle pari Opportunità, Elena Centemero, il figlio di Gianna Beretta Molla e il giornalista Renato Farina. “Per noi è molto importante ricordare la figura di Gianna Beretta Molla come esempio di coraggio: una donna del nostro territorio che prima di essere Santa è innanzitutto il simbolo della maternità", spiega Elena Centemero, promotrice dell'iniziativa insieme alle parrocchie. "Oggi da più parti si cerca di svilire il valore della genitorialità. Il nostro vuole essere un messaggio di segno opposto, per ricordare che la maternità è un grande dono”.

TARI: il Comune di Lissone calcola in modo corretto

Con riferimento alle problematiche inerenti il calcolo della TARI – Tassa sui Rifiuti, emerse nei giorni scorsi in alcuni Comuni Italiani ed inerenti l’applicazione della quota variabile anche sulle pertinenze delle abitazioni, il Comune di Lissone precisa che il calcolo è stato correttamente effettuato, per ogni abitazione e relative pertinenze la quota variabile viene calcolata e versata solo una volta, di conseguenza Lissone non rientra tra i Comuni italiani chiamati ad effettuare i rimborsi, come indicato sugli organi di stampa.  A questo proposito è necessario considerare che il vigente regolamento IUC, nella sezione relativa alla TARI, come approvato dal Comune nell’anno 2014, contiene la seguente esplicita disposizione all’art. 32 comma 8: “Le utenze domestiche, intestate a soggetti residenti nel Comune, costituite da garages, cantine o locali accessori e pertinenziali a quelli ad uso abitativo, anche se ubicati ad indirizzo diverso da quello dell’abitazione, sono soggette soltanto alla quota fissa della TARI, in quanto la quota variabile è già corrisposta per i locali di abitazione e non sono conteggiate ai fini della determinazione della predetta quota variabile”. Si precisa, infine, che la stessa disposizione era già prevista per la TARES nell’anno 2013 (articolo 15, comma 8 del regolamento).

Lissone, 15 Novembre 2017

PUNTO LAVORO E GIOVANI VAREDO: UN’ALLEANZA VINCENTE

 Due realtà territoriali che hanno sposato un obiettivo comune:

supportare tutti i cittadini alla ricerca di lavoro e costituire un tramite tra domanda e offerta

 

Desio, 15 novembre 2017 – Sul territorio di Varedo nasce un’alleanza strategica del cui operato potranno beneficiare  tutti quei cittadini in cerca di lavoro: dai giovani appena usciti dal percorso scolastico a chi si è ritrovato senza lavoro per la chiusura, il fallimento o il ridimensionamento dell’azienda in cui era assunto, da chi chiede aiuto per potersi riqualificare a chi è arrivato in Italia da Paesi stranieri con l’intento di costruirsi una nuova vita. Sul territorio di Varedo, a tal proposito, è risultata vincente la complementarietà tra lo sportello “Giovani Varedo” (che nella fase di passaggio dalla vita studentesca all’autonomia vede uno dei focus principali della propria azione di orientamento) e il Punto Lavoro gestito da “Consorzio Desio-Brianza” (ASC che dell’inserimento lavorativo, dell’alternanza scuola-lavoro, dell’inserimento e tutela delle fasce deboli e certificate ha fatto un punto di impegno rilevante).

Il Punto Lavoro di Varedo si affianca a quelli già aperti a Desio e Nova Milanese dall’Azienda Speciale Consortile “Consorzio Desio-Brianza” e , nello specifico, è al servizio dei cittadini disoccupati con uno staff di operatori a disposizione per fornire informazioni sui progetti e i servizi a sostegno dell'occupazione promossi da Codebri stesso e dagli altri enti accreditati per i servizi al lavoro; in particolare, corsi di formazione e riqualificazione professionale, dote unica lavoro, garanzia giovani, tirocini e apprendistato. Gli operatori inoltre, sono disponibili negli orari di apertura per la stesura e l'aggiornamento dei curricula e per fissare momenti personalizzati di incontro e colloquio. La banca dati di Punto Lavoro raccoglie i profili di chi si rivolge al servizio e viene utilizzata per incrociare la domanda con l’offerta, in questa fase gli operatori divengono un vero e proprioponte di connessione tra le aziende e le persone in cerca di lavoro ottimizzando i tempi di ricerca e, per le aziende, offrendo un servizio di preselezione gratuito. Le aziende alla ricerca di personale possono rivolgersi direttamente via mail al Punto Lavoro formulando la propria richiesta di profilo professionale o per avere consulenza e supporto nell’attivazione di tirocini.

Per accedere alle funzionalità di Punto Lavoro Varedo e Giovani Varedo è possibile recarsi il lunedì dalle 9.30 alle 12.30 e il giovedì dalle 17 alle 18 presso la sede del Municipio in via Vittorio Emanuele II, 1. Per informazioni si può prendere contatto con gli operatori al n. 0362.587203 (attivo negli orari di apertura) e agli indirizzi emailpuntolavoro@comune.varedo.mb.it e info@giovanivaredo.it.  

****************************

Il Consorzio Desio-Brianza è un ente pubblico che si occupa di Formazione Professionale, di orientamento e dei servizi al lavoro, compresi quelli per persone con disabilità. Gestisce quattro Centri Diurni per Disabili, una Comunità Socio-Sanitaria per disabili e il servizio SID (Servizio Integrazione Disabili nelle scuole del territorio e di Assistenza domiciliare). Punto di riferimento fondamentale per il territorio, il Consorzio eroga i suoi servizi basandosi sulla riservatezza, l'uguaglianza, l'imparzialità, la continuità e la massima trasparenza. Il Consorzio Desio-Brianza si preoccupa inoltre di migliorare continuamente, perseguendo efficienza ed innovazione, sia per quanto riguarda strutture e strumenti, sia per quanto riguarda l'aggiornamento degli operatori.

Nella giornata di ieri martedì 14 novembre 2017, la delegazione Canali e la Società sono state convocate al Ministero dello Sviluppo Economico per l’annunciata cessazione di attività del sito produttivo di Carate Brianza. Al Rappresentante del Ministero la Delegazione Sindacale ha illustrato quanto avvenuto e tutto il giudizio negativo per la modalità di gestione da parte della Società.

La Società Canali, rappresentata dal Dott. Bondavalle, ha ripetuto quanto già contenuto nella comunicazione di apertura della procedura e confermando l’indisponibilità ad un confronto sul problema occupazionale. Il Ministero, ascoltate le parti, ha confermato la necessità di un approfondimento giudicando incomprensibile la modalità di gestione da parte dell’azienda di un problema di questa portata, accogliendo la richiesta che le organizzazioni sindacali hanno da subito posto di affrontare i problemi del Gruppo Canali con una visione complessiva e senza forzature e azioni unilaterali di questa gravità.

Ha quindi riconvocato le parti in tempi brevi chiedendo esplicitamente che la proprietà non si sottragga al confronto e sia in prima persona interlocutrice per le Istituzioni, anche con il diretto coinvolgimento del Ministro. Successivamente la delegazione delle lavoratrici CANALI di Carate Brianza è stata ricevuta dalla Presidente della Camera dei Deputati On. Laura Boldrini, che ha ascoltato con visibile partecipazione e coinvolgimento quanto sta accadendo a queste lavoratrici garantendo un personale e diretto interessamento, ed esprimendo loro piena solidarietà e vicinanza, evidenziando la sua preoccupazione per la questione che riguarda l'occupazione femminile , l'occupazione in generale , il lavoro i diritti e la dignità dei lavoratori. Esprimiamo piena soddisfazione per la posizione assunta dal ministero dello sviluppo e economico e per il vivo interessamento della Presidente della Camera dei deputati.  

le OO.SS. Monza Brianza

Filctem CGIL – Femca Cisl                        

                

Monza, 15 novembre 2017

Giovedì 16/11/2017, ore 21.00 a Bernareggio, presso il nuovo Auditorium comunale di Via Pertni, ci sarà un incontro con l’Amministrazione Comunale, il Parco Agricolo Nord Est e BrianzAcque per illustrare alla cittadinanza gli interventi di miglioramento ambientale in programma nei prossimi mesi. Per il Sindaco Andrea Esposito “Per qualsiasi Comune è oramai indispensabile creare attorno a sé una rete di collaborazioni istituzionali che permettano di essere efficaci ed efficienti nella gestione del territorio, non solo sulle tematche di stretta competenza degli uffici comunali, ma anche su tematiche più ampie, in cui il Comune non è soggetto competente ma al quale comunque i cittadini guardano e da cui si aspettano risposte.” Ancora il Sindaco Esposito “Per fortuna sul nostro territorio insistono due realtà ben radicate e assolutamente disponibili al confronto e alla collaborazione con i Comuni: BrianzAcque per tutta l’enorme tematica del ciclo delle acque e il Parco Agricolo Nord Est per la tutela e valorizzazione dell’ambiente. Due realtà che sappiamo aver recentemente sottoscritto una convenzione”. Sottolinea il Presidente di BrianzAcque Enrico Boerci: “La nostra azienda intende valorizzare la collaborazione con i comuni soci per la risoluzione delle problematche legate agli eventi meteorici che provocano allagament. Contestualmente, il lavoro congiunto con il P.A.N.E. ci consentrà di realizzare soluzioni idrauliche capaci di valorizzare il territorio con interventi fruibili da parte dei cittadini e al contempo in grado di regimare la componente parassita delle acque di scorrimento provenienti da aree non urbanizzate per preservare la funzionalità delle rete fognarie ed evitare gli allagamenti nei centri abitati.” Per il Presidente del Parco Agricolo Nord Est Silvano Brambilla “La collaborazione che si è instaurata in quest anni con il comune di Bernareggio è il paradigma di tutta una serie di attività analoghe che il Parco ha sviluppato con i suoi comuni consorziati fa piacere che la collaborazione si sia instaurata anche con un comune non ancora associato.” Ancora il Presidente Brambilla “D’altro canto le tematiche che affrontiamo con Bernareggio sono collegate ad una visione di corridoio ecologico e quindi si travalica il confne amministrativo del singolo Comune, da qui la necessità di una visione di più ampio respiro, che solo un Ente sovracomunale può garantre. Inoltre i nostri uffici hanno professionalità specializzate per affrontare temi squisitamente naturalistici e ben si affiancano e integrano le professionalità degli uffici comunali.” A Bernareggio partranno lavori di miglioramento forestale nel così detto “Castagneto” con la rimozione delle piante morte, la loro sostituzione con nuove piante e il ripristno dell’area umida che era presente al centro del bosco. Sono inoltre previst lavori di rimboschimento su circa 3000 mq in frazione Villanova. Tutti questi interventi sono inseriti nell’ambito del Progetto A.P.t.I.t.E. fnanziato da Fondazione Cariplo, dal Parco Agricolo Nord Est e dal comune di Bernareggioi sono opere già progettate e in parte già appaltate, che verranno realizzate nel corso dell’inverno 2017/18. Più articolato il progetto di gestione delle acque meteoriche nella zona CTL3, dove si andranno a validare dei modelli di gestione del defusso delle acque dai campi in modo razionale, per evitare che si creino problemi alla rete fognaria e nel contempo siano un supporto per l’incremento della naturalità dei luoghi. Durante la serata verranno illustrati i progetti.

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?