Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Lissone - 383 Carte d’identità elettroniche nel primo mese di attivazione

Sono 383 le Carte di identità elettroniche (CIE) emesse dall’Ufficio Anagrafe del Comune di Lissone nel corso del primo mese dall’introduzione della procedura telematica, nel periodo compreso fra lunedì 19 settembre e martedì 18 ottobre.

Un numero che conferma la validità della sperimentazione che ha visto Lissone fra le prime 199 città italiane ad adottare la procedura per il rilascio – non più da parte del Comune ma dall’Istituto Poligrafico dello Stato – del nuovo documento digitale.

Nonostante le novità, infatti, i numeri confermano lo stesso standard dell’analogo periodo 2015, quando dal 19 settembre al 18 ottobre erano state 399 le carte di identità cartacee rilasciate. «Una reazione assolutamente positiva dei lissonesi - osserva l’assessore alla Trasparenza, Roberto Beretta -, che hanno mostrato di accettare senza problemi i disagi dovuti al cambiamento, anche per la consapevolezza di ottenere così un documento più affidabile e moderno, al posto dell’obsoleto cartaceo».

I cittadini hanno utilizzato a larga maggioranza la possibilità di prenotare direttamente via Internet all'apposito sito (https://agendacie.interno.gov.it/) l’appuntamento per il rilascio della CIE, per poi recarsi in municipio nella data prescelta muniti di un documento di riconoscimento e di una fototessera recente che rispetti i requisiti ministeriali (www.cartaidentita.interno.gov.it). L’Ufficio Relazioni col Pubblico rimane comunque a disposizione anche telefonicamente (039/7397275 -357) di tutti i cittadini che non abbiano una connessione internet o si trovino in difficoltà nella procedura di autenticazione.

Una volta forniti i dati anagrafici all’Ufficio Anagrafe, dall'apposita nuova postazione il Comune li trasmette in modo istantaneo all'Amministrazione centrale dello Stato, che li elabora e li imprime nella carta digitale elettronica. Sarà poi il Poligrafico dello Stato stesso a inviarla al domicilio del richiedente entro sei giorni lavorativi. Anche il sistema di consegna si è confermato più che affidabile: sul totale di 383 Carte di identità elettroniche, solo due sono stati i casi di disguidi.

Da notare infine la possibilità di segnalare direttamente sulla Cie la volontà di donare gli organi, in caso di decesso. L'Ufficio Anagrafe del Comune può infatti raccogliere e registrare la dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti.

Il Comune di Lissone mette infatti a disposizione dei cittadini l'opportunità di dichiarare la propria volontà alla donazione degli organi al momento del rilascio o del rinnovo della carta d'identità.

Il cittadino ha quindi la possibilità di effettuare questa scelta in totale libertà e nel modo più rapido possibile. Questa modalità si aggiunge alle altre già esistenti e che permettono alle persone di manifestare le proprie intenzioni in ordine alla donazione di organi, tessuti e cellule.

Lissone, 24 Ottobre 2016

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)