Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

M5S Lombardia. Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma prosegua attività, ma necessaria verifica puntuale su cause buco di bilancio.

Nessun documento sulla Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma è stata trasmessa al M5S Lombardia che aveva presentato una formale richiesta di accesso agli atti. “E' un atto totalmente arbitrario e illegittimo della Giunta Regionale che ci impedisce di andare a fondo nella disamina di quanto realmente sta accadendo a una Fondazione che ha ottenuto fin qui ottimi risultati nella cura dei piccoli malati. L'attività dell'ente, che è a rischio, deve senza dubbio proseguire, ma vanno  indagate le cause e le responsabilità che hanno portato alle enormi difficoltà economiche attuali”, così Gianmarco Corbetta, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle della Lombardia. “Se sono tre anni – continua il portavoce del M5S -, che le sofferenze a bilancio crescono, non si capisce perché nessuno si sia accorto dei grossi debiti che si accumulavano? Se Regione Lombardia avesse controllato per tempo è probabile che il futuro della Fondazione oggi non sarebbe a rischio”. “Ma anche la gestione economica della fondazione, stando a quanto leggiamo sulla stampa, sembrerebbe aver mancato di rigore. Per noi la priorità assoluta è quella garantire la continuità operativa della Fondazione che offre un preziosissimo servizio ai bambini malati, ma con una gestione economica attenta e un controllo rigoroso dell'uso delle risorse donate dai cittadini. Si faccia luce sulle reali cause del debito accumulato, anche nell'interesse stesso della Fondazione, di modo da evitare in futuro di metterne a rischio l'esistenza”, conclude Corbetta.
 

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)