Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Approvato il Piano territoriale degli orari a Lissone: più tempo per vivere meglio insieme

Risparmiare tempo non per lavorare o accumulare di più, ma per vivere meglio insieme. E, per far questo, il Comune introdurrà progressivamente alcune “buone pratiche” per consentire ai cittadini di usufruire dei servizi comunali in modo sinergico, così da poter poi cogliere il «kairòs» - ovvero il “momento giusto” - che ogni tempo della vita può offrire.

Venerdì 20 gennaio, il Consiglio comunale ha approvato il Piano territoriale degli orari (PTO), un documento di indirizzo strategico che ha lo scopo di definire e sperimentare politiche, strategie e linee di azione per promuovere un migliore coordinamento dei tempi e degli orari, intervenendo sull’organizzazione della vita sociale e di conciliazione dei tempi di vita, di cura, di lavoro e per sé.

La legge che introduce formalmente le politiche temporali nel nostro ordinamento è la legge nazionale n. 53 dell’8 marzo 2000. La legge 53/2000 è stata recepita da Regione Lombardia tramite la Legge regionale del 28 ottobre 2004, n. 28 "Politiche regionali per il coordinamento e l'amministrazione dei tempi delle città", definita al fine di individuare “nel coordinamento e amministrazione dei tempi e degli orari uno strumento per promuovere la qualità della vita e le pari opportunità tra uomini e donne”.

Nel concreto, il Comune si impegna a portare avanti e sviluppare i progetti Piedibus, Carpooling, Icaro, Lissone Più F@cile, Lissone in una App, Wi-fi, Ti accompagno e Mi fido di noi, che avranno come ulteriore obiettivo quello di incrementare il tempo personale a disposizione dell’utenza, investendolo per il proprio “piacere”. Un ulteriore controllo all’attuazione del Piano sarà garantito dall’Amministrazione stessa, che istituirà una specifica delega alle Politiche Temporali, da attribuirsi con apposito decreto sindacale entro 15 giorni dall’approvazione del PTO.

Il Comune di Lissone ha scelto di introdurre nella realtà cittadina – cominciando dagli stessi servizi comunali – uno stimolo per un cambiamento di mentalità. Una prospettiva che vuole porre al centro le persone, con le loro esigenze uniche e irripetibili, piuttosto che aderire a una filosofia efficientista - e magari anche molto «brianzola» -, consumista del tempo come pura risorsa da «spendere».

Per questo l’Amministrazione lissonese, al momento di stendere il Piano Territoriale degli Orari, ha deciso di intitolarlo «Kairòs», privilegiando con ciò stesso una visione del tempo che enfatizzi la sua qualità piuttosto che la quantità, l’estensione o lo stesso valore economico («Il tempo è denaro»).

Per la corretta gestione e realizzazione del PTO verrà conservato il modello di partecipazione organizzativa trasversale. Anche perché gli ambiti interessati dal Piano sono fra loro molto differenti.

Proseguirà e verrà incentivato il progetto Piedibus, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita ponendo le necessità dei bambini centrali nella progettazione e nella definizione degli spazi e dei servizi urbani. Le famiglie degli alunni delle scuole secondarie di primo grado lissonesi saranno coinvolti nella promozione del Carpooling scolastico, un sistema ecosostenibile per la mobilità verso gli edifici scolastici.

Sarà ulteriormente promosso il servizio Icaro, un sistema informatico in grado di gestire tutte le incombenze burocratiche legate all'evento nascita direttamente dalla struttura sanitaria: dalla registrazione del nato, alla trasmissione degli atti in Comune, all'attribuzione del codice fiscale, alla scelta del pediatra. Prosegue Lissone più f@acile, progetto finalizzato al graduale ampliamento della gamma dei servizi comunali disponibili on line, accessibili attraverso il sito web comunale da qualunque postazione fissa o mobile connessa a internet e senza limitazioni di orario, autenticandosi mediante il Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID.

Nel 2017 è prevista l’attuazione del progetto “Lissone in una App”, che consentirà di accedere al portale comunale e di ricevere tutte le notizie del Comune in tempo reale. Il Comune potrà inoltre inviare direttamente ai cittadini messaggi urgenti relativi a emergenze, eventi climatici particolari, strade interrotte, allerta neve, chiusura scuole ecc. attraverso la funzione “notifiche”.

Massima accessibilità sarà garantita al Wi-Fi mediante la promozione del servizio gratuito già entrato a regime, mentre entro il 2018 è prevista la piena attuazione del progetto “Ti accompagno” che avrà l'obiettivo di facilitare la mobilità degli anziani sul territorio comunale, risvegliando il senso di comunità e costruendo legami di solidarietà tra le persone.

Entro la fine del 2017 è prevista l’attuazione di “Mi fido di noi”, che nasce con lo scopo di offrire un sostegno ai cittadini costretti a confrontarsi con periodi di difficoltà, dovuti alla perdita o alla riduzione del lavoro. Tra le  numerose azioni è prevista l’attivazione di una banca del tempo per lo scambio di beni e competenze permettendo così l’accesso alle risorse anche a chi si trova in difficoltà e favorendo lo scambio tra le persone e la creazione di nuove reti di comunità: il progetto “Mi fido di noi” aspira a creare  una comunità sorretta da una moneta complementare (FIDO) che potrà permettere a tutti gli aderenti di scambiare beni, informazioni e conoscenze.

Tre azioni, propedeutiche alla stesura del progetto Kairòs, sono in realtà già state attuate dall’Amministrazione comunale.

Modifica e ampliamento degli orari di accesso agli uffici e ai servizi comunali Dal 2013 nuova articolazione settimanale dell’orario di lavoro, di servizio e di apertura al pubblico degli uffici comunali, con aperture al pubblico per 5 mattinate, 2 pomeriggi e alcuni servizi anche il sabato mattina. Con qualche rara eccezione l’orario di apertura al pubblico è stato uniformato per tutti i servizi dell’ente, in modo da facilitare l’accesso alla cittadinanza. I nuovi orari hanno registrato un ottimo gradimento sia degli utenti sia dei lavoratori, ma nello stesso tempo hanno permesso significativi risparmi per l’amministrazione attraverso l’introduzione della chiusura quasi totale del municipio al sabato mattina, permettendo in tal modo una drastica diminuzione dei consumi delle utenze (riscaldamento e raffrescamento, energia elettrica).

Lissone più f@cile

Si è incentivato l’utilizzo degli strumenti informatici e telematici per fornire servizi «da remoto», a qualunque ora e in qualunque luogo. L’obiettivo 2017 punta a rendere completamente compilabili e inviabili on line tutti i circa 120 moduli oggi in uso per i servizi comunali (asili, scuole, mense, servizi sociali vari, richieste per pratiche di commercio, reclami, richieste contributi e patrocinii, eccetera eccetera), in modo che il cittadino possa svolgere da casa praticamente tutte le principali funzioni di contatto con il suo Comune e – dall’altra parte dello sportello – l’amministrazione risparmi tempo e risorse utilizzando per il trattamento della pratica gli stessi dati inseriti (con una precisione certamente più accurata) dall’utente medesimo.

Adesione alla rete regionale Icaro

L’adesione consente la contemporanea iscrizione del neonato ai principali servizi pubblici (Anagrafe comunale, Servizio Sanitario Nazionale, Agenzia delle Entrate) con notevole risparmio di tempo e di spostamenti. La realizzazione del progetto ha preso avvio nell’ottobre del 2013 mediante la sottoscrizione di due accordi di collaborazione, il primo con la Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma per il centro nascite di Monza, in data 7.10.2013, e il secondo con l’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate per i centri nascite di Desio, Carate e Vimercate, in data 9.10.2013.

Lissone, 23 Gennaio 2017

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)