Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Comunicato dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, Sezione di Limbiate. Il 27 Gennaio, GIORNO DELLA MEMORIA , l' Amministrazione comunale di Limbiate lo ricorderà con un taglio del 50% dei contributi agli studenti che si accingono a partecipare al Viaggio della Memoria 2017. I Viaggi con le scuole nei campi di sterminio sono un patrimonio della città iniziati una ventina di anni fa, a cui l'ANPI ha subito aderito offrendo sostegno e supporto storico e organizzativo e che hanno portato, nel corso degli anni, almeno un migliaio di studenti delle scuole limbiatesi in visita ai Lager dove si è consumata la più orrenda pagina della Storia dell'umanità. La formula adottata per questi Viaggi è quella di una Delegazione cittadina composta da 20 alunni di Terza media, 20 studenti delle Scuole superiori accompagnati dai loro docenti, da una decina di cittadini e da un Rappresentante dall'Amministrazione comunale. Il contributo comunale copre il 35/40 % della quota intera e viene utilizzato interamente ed esclusivamente per facilitare la partecipazione degli studenti. Gli adulti, Amministratori comunali compresi, hanno sempre pagato la quota intera di tasca propria. I vari Progetti didattici sulla Memoria, organizzati dalle Scuole cittadine e dall'ANPI, sono un percorso formativo che ha come obiettivo quello di fornire, a giovani e adulti, stimoli affinché sviluppino il senso di Cittadinanza attiva attraverso la conoscenza del passato per guardare ad un futuro libero dall’antisemitismo, dal razzismo e dall’intolleranza. I progetti si compongono di varie fasi il cui culmine è il Viaggio in uno dei luoghi simbolo della persecuzione, della deportazione, dello sterminio, ma che comprendono anche altri momenti rivolti all'intera città come l'organizzazione di Mostre, eventi nel Teatro comunale, l'annuale incontro (il 27 gennaio) fra gli Studenti del Liceo ebraico di Milano e i nostri giovani, ec. Mettere a rischio o ridimensionare il Viaggio della Memoria significa spezzare la catena di queste iniziative, vanificandole tutte. Seppur promosso dalle scuole e dall'ANPI, il Viaggio della Memoria è diventato, nel corso degli anni, un vero e proprio Progetto istituzionale. Sovvenzionare il Viaggio della Memoria agli studenti non è uno “spreco”, ma un Valore e, pertanto, risulta incomprensibile la volontà della nuova Amministrazione comunale di volerlo dimezzare. Partecipare a questi Viaggi è un’esperienza coinvolgente che lascia impressa nella memoria quella brutta pagina della nostra storia più di tante letture, di visioni di film e documentari. E’ una sorta di vaccino perché quella storia non si ripeta mai più. Sarebbe bene che gli Amministratori comunali tenessero presente, quando si parla di Bilancio comunale, che non sono certo queste le iniziative su cui si possano fare “tagli”. L'ANPI esprime l'auspicio che il Sindaco voglia rivedere la sua decisione: nessuna ristrettezza di bilancio giustifica questa infelice decisione. Quando fuori Limbiate, negli Uffici scolastici territoriali e regionali, persino in Prefettura, si parla delle scuole limbiatesi, si parla dei Progetti didattici sulla Memoria. Questa esperienza didattica viene portata ad esempio in tante scuole sia in Lombardia che in altre Regioni e sarebbe una scelta grave penalizzare queste eccellenze. IL DIRETTIVO A.N.P.I. LIMBIATE

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)