Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

AI NOSTRI POSTI CI TROVERETE

Sabato 18 febbraio 2017, ore 14.30

Piazza Citterio, nei pressi della lapide che ricorda il partigiano Gianno Citterio

Presidio antifascista e antirazzista contro il corteo di Lealtà Azione

https://boccaccio.noblogs.org/post/2017/02/14/ai_nostri_posti/

Sabato 18 febbraio nelle adiacenze della Villa Reale è previsto il concentramento di un corteo promosso dai neonazisti di Lealtà Azione sul tema della "verità infoibata": si ripropone quindi lo scenario inquietante già vissuto a Monza nel 2007 quando decine di naziskin provenienti da tutta Lombardia sfilarono indisturbati per il centro cittadino. Sulla strumentalizzazione del Giorno del Ricordo messa in atto dai soggetti di estrema destra è stato detto e scritto abbastanza (si veda il dossier realizzato nel 2008, ancora attualissimo, "Quando il giorno del ricordo diventa il giorno dell'orgoglio fascista") e anche in questo caso le "motivazioni" della manifestazione risultano evidentemente pretestuose. L'associazione che formalmente propone la il corteo di sabato (A.D.ES.) non è niente altro che un soggetto di facciata utile a nascondere la reale matrice del corteo: Daniele Ponessa, presidente di tale associazione (già nel 2007), è allo stesso tempo membro attivo di Lealtà Azione, nonché diretto responsabile dell'organizzazione del convegno annullato dal Comune di Milano settimana scorsa presso la Palazzina Liberty di Milano in cui avrebbe dovuto esibirsi l'artista nazirock Skoll.

L'obiettivo di Lealtà Azione è ritagliarsi un forte momento di visibilità cittadino, nel tentativo di allargare i propri margini di agibilità politica al di fuori della sede di via Dante 3, sede che da 5 anni è uno dei luoghi nell'area metropolitana milanese più pericolosamente popolati da individui che si ispirano direttamente a ideali e immaginari nazisti, con l'aggravante di una saldatura ufficiale avvenuta con il gruppo ultras del Monza SAB, che condivide gli stessi spazi di aggregazione e fornisce un bacino utile per il proselitismo politico neonazista.

Dal 2007 fino a oggi da parte di realtà, associazioni e soggetti antifascisti cittadini si sono sempre messe in campo efficaci iniziative che impedissero il ripetersi di manifestazioni di simile gravità e che nulla hanno a che fare con la storia monzese e la sua tradizione antifascista. Per questo motivo riteniamo urgentissimo attivarsi per contrastare in ogni modo l'eventualità che la manifestazione neonazista abbia luogo e presidiare nel corso del pomeriggio di sabato 18 le strade della città di Monza: rilanciamo quindi la partecipazione al presidio antifascista indetto a partire dalle ore 14.30 in piazza Citterio, sotto la lapide che ricorda Gianni Citterio, medaglia d'oro della Resistenza monzese, ucciso in combattimento dai nazifascisti esattamente 73 anni fa. Facciamo quindi appello a tutte le realtà monzesi, brianzole e metropolitane che si riconoscono nei valori e negli ideali antifascisti e antirazzisti a confluire in massa a Monza per dare una risposta compatta e determinata a questo ennesimo tentativo di emersione da parte di soggetti xenofobi e ultranazionalisti.

FOA Boccaccio 003

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)