Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Attenzione allo Sport: in cinque anni più di 150 eventi e oltre 400.000 euro di contributi a società e associazioni

Più di 150 eventi supportati a livello logistico, tecnico e organizzativo, patrocinati e promossi dall’Amministrazione Comunale per favorire il diffondersi della pratica sportiva sul territorio comunale. E, nel concreto, oltre 150.000 € di contributi erogati alle associazioni sportive dal 2012 al 2016 per supportare eventi di rilevanza locale, regionale o nazionale, ai quali si aggiunge l’importo di 250.000 € stanziato nello stesso periodo per il sostegno all’attività annuale delle associazioni.

Sono questi i numeri che riassumo il quinquennio amministrativo durante il quale la pratica sportiva ha rappresentato una delle priorità dell’azione amministrativa. Attraverso il sostegno all’associazionismo locale e con la promozione sportiva negli Istituti Scolastici, l’Amministrazione Comunale ha facilitato la conoscenza e la pratica delle diverse discipline, oltre alla diffusione del concetto di attività sportiva quale momento essenziale di crescita e sviluppo armonico della personalità.

Ma il supporto all’attività sportiva delle associazioni del territorio si è tradotto anche in acquisto di materiale tecnico, nel supporto promozionale per la realizzazione di tornei, nel rilascio alle associazioni aventi diritto di autorizzazioni all’utilizzo delle palestre scolastiche. Ad oggi, sono 42 le società in possesso dei requisiti che consentono l’iscrizione al Registro Comunale delle associazioni sportive.

Proprio per offrire una maggior visibilità alle associazioni e società sportive del territorio, è stato completamente rinnovato il format di “Sport e Sport”, organizzato prima in Piazza Libertà e nel 2016 in via don Minzoni, il riscontro di pubblico è andato oltre le aspettative e l’evento ha rappresentato una straordinaria vetrina di presentazione alla città delle attività proposte.

Di fondamentale importanza anche l’adesione nel 2014 a Territori di Sport: Lissone è tra i cui comuni fondatori che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa.

La novità di un tavolo composto da 15 Comuni insieme per lo sport (Barlassina, Bovisio Masciago, Carate Brianza, Cesano Maderno, Cogliate, Desio, Meda, Monza, Nova Milanese, Lentate sul Seveso, Lissone, Seregno, Seveso, Varedo, Vedano al Lambro) è nata dall’idea che la pratica dell’attività sportiva sia alla base del benessere dei cittadini di tutte le età, soprattutto se praticata in uno spirito di lealtà e rispetto reciproco.

Il primo traguardo raggiunto è stato proprio la creazione di un Protocollo d’Intesa condiviso denominato “Territori di Sport”, uno strumento di collaborazione ufficiale tra le singole amministrazioni, che permette di progettare e ideare iniziative condivise con l’obiettivo di sostenere e promuovere le attività delle singole società sportive.

Come detto, “Lissone Città Cardioprotetta” si sviluppa proprio dall’obiettivo di “Territori di Sport” denominato “adotta un defibrillatore”, progetto che ha impegnato le Amministrazioni comunali a dotare la città e le società sportive di un defibrillatore. «Lissone città cardioprotetta»  nasce con l’obiettivo di incentivare e diffondere la pratica sportiva in sicurezza, con particolare attenzione all’uso dei defibrillatori e già nel 2013 si sono organizzati corsi di primo soccorso con Croce Verde, rivolti ad associazioni sportive (70 partecipanti).

Il progetto si è concretamente realizzato attraverso l’impegno del Settore Sport con l’installazione di defibrillatori tramite sottoscrizione di un comodato d’uso gratuito con Gelsia Reti (oggi Reti più) per fornitura e manutenzione di 4 defibrillatori (Palazzo Terragni, Piazza IV novembre, Piazzale Umiliati, Bosco Urbano); con la Croce Verde si è invece sottoscritto un comodato d’uso per un defibrillatore collocato presso il Municipio, il Comune ha provveduto all’acquisto di un defibrillatore collocato in zona Stazione.

Con un contributo comunale erogato nel 2014, è stato inoltre sostenuto l’acquisto di ulteriori defibrillatori da parte delle associazioni e collocati nelle palestre cittadine. Complessivamente, ad oggi, sono 20 i defibrillatori presenti sul territorio comunale. Si sono inoltre realizzati corsi per l’uso del defibrillatore.

“Abbiamo avuto l’onore di accogliere qui a Lissone atlete olimpiche e, con lo stesso entusiasmo, abbiamo sostenuto come Amministrazione le manifestazioni sportive contraddistinte dal piacere della pratica sportiva – sottolinea Elio Talarico, vicesindaco con delega allo Sport – nonostante la difficoltà nel reperire risorse economiche, non abbiamo mai fatto mancare il nostro sostegno economico a chi si prodiga sul territorio per promuovere la propria disciplina. E, nel nostro modo di agire, lo abbiamo fatto senza distinzioni fra discipline di serie A e di serie B: abbiamo semplicemente valorizzato la pratica sportiva come fondamentale elemento di aggregazione e occasione di crescita educativa”.

Lissone, 20 Febbraio 2017

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)