Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

ANDREA SALA. PITTORE, INCISORE E MAESTRO D’ARTE

Dal 26 febbraio al 26 marzo 2017 mostra al Museo Civico Casa degli Umiliati. INAUGURAZIONE sabato 25 febbraio, ORE 17. Via Teodolinda 4, Monza

Monza, 22 febbraio 2017 - Il Museo Civico di Monza Casa degli Umiliati di via Teodolinda, anche quest’anno dedica una mostra a un artista espressione della città e del territorio. In mostra dal 26 febbraio al 27 marzo, saranno le opere di Andrea Sala (1954-2015), poliedrico pittore monzese molto conosciuto per le sue qualità artistiche e per la sua lunga attività d’insegnamento delle tecniche artistiche.

Sala per quasi quattro decenni ha insegnato la tecnica pittorica dell’affresco. La Scuola di Affresco da lui istituita e diretta ha formato tanti eccellenti artisti e continua a proporsi quale riferimento per questa antica e difficile arte.

Conosciuto per i suoi affreschi, che oltre a Monza si ritrovano in significative realtà monumentali lombarde, Sala ha padroneggiato molte tecniche artistiche e ha prodotto belle prove di dipinti a olio, incisioni, disegni: un vasto repertorio presente in mostra con una significativa scelta antologica.

Da sempre interessato a scoprire il vero nella realtà delle cose, Sala, pur non avendo mai abbandonato la figurazione, nel tempo ha dato corso a una originale ricerca formale nella quale l’uso espressivo del colore e la precisione nella descrizione di un dettaglio, diventano rivelatori di sensibilità attenta a ogni aspetto vitale e aperta alle contaminazioni di linguaggio espressivo.

Nel corso della mostra sono previste due interessanti iniziative: un laboratorio di affresco rivolto ai bambini e una tavola rotonda con critici, allievi e amici di Andrea Sala che ne rievocheranno il lascito artistico.

“Siamo molto lieti – commenta l’assessore alla Cultura Francesca Dell’Aquila – di dedicare una mostra a un artista che ha lasciato un’eredità culturale importante , non solo sul piano artistico ma anche di promozione e insegnamento dell’antica tecnica dell’affresco”.

Ufficio stampa del Comune