Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Papa Francesco: Lissone è pronta ad accogliere i fedeli

Quasi 80 agenti di Polizia locale presenti sul territorio per regolare il traffico, oltre 100 volontari e 250 transenne lungo il percorso protetto che porterà i fedeli dalla stazione di Lissone all’ingresso di Vedano del Parco di Monza.

La Città di Lissone si prepara ad accogliere le circa 30.000 persone che giungeranno in città con i treni speciali previsti per sabato 25 marzo in occasione della visita pastorale di Papa Francesco, che avrà come momento cardine la celebrazione eucaristica al Parco di Monza.

In accordo con RFI, e sulla base delle opere pubbliche già programmate dall’Amministrazione Comunale, lo scalo ferroviario presenterà ai visitatori la sua veste migliore: privo di barriere architettoniche, con una tinteggiatura completamente rinnovata e un’operazione di pulizia straordinaria che interesserà le aree immediatamente adiacenti al percorso e tutto il tragitto percorso a piedi dai pellegrini.

I 20 agenti di Polizia locale operativi sul territorio nella giornata del 25 marzo saranno affiancati da altri 57 provenienti dai Comandi di Milano, Seregno, Desio, Nova Milanese, Meda e Guanzate. Complessivamente saranno 36 i punti di viabilità presidiati. Lissone non attuerà un blocco totale della circolazione, ma verranno escluse dal traffico veicolare le strade riservate al percorso dei pellegrini. Sono pertanto possibili gravi disagi per la circolazione, per cui si consiglia ai residenti di limitare al minimo necessario le uscite con mezzi a motore.

Oltre agli agenti di Polizia locale, sul percorso saranno presenti 80 volontari di Protezione civile e 10 volontari del Gruppo Alpini Lissone, oltre ad una rappresentanza dei Carabinieri in congedo e delle Guardie ecologiche volontarie di Lissone. La stazione ferroviaria sarà presidiata fin dal primo mattino dagli agenti della Polizia di Stato in collaborazione con il Comando dei Carabinieri di Lissone.

Presso l’Osservatorio Colore, nelle immediate vicinanze dello Scalo ferroviario, sarà collocato il Punto di Coordinamento avanzato (PDCA) costituito da Polizia locale, Carabinieri, Polizia di Stato, Protezione civile e Areu (Azienda Regionale Emergenza Urgenza). A scopo informativo, il personale del Comune di Lissone sarà presente vicino alla stazione ferroviaria con un apposito Info Point in cui saranno distribuiti pieghevoli con istruzioni di pronto muso.

Il tragitto sarà protetto da 250 transenne, di cui circa 100 saranno utilizzate per canalizzare i flussi dei fedeli verso i treni per il ritorno. Sempre sul percorso, saranno collocati 40 cestini per il conferimento dei rifiuti (svuotati per l’intero arco della giornata dal personale di Gelsia Ambiente) e 60 wc chimici. Inoltre nel cortile dell’oratorio San Luigi – eccezionalmente riaperto per l’occasione - è prevista un’area di sosta e di riposo con 400 sedie, 50 panche, 25 tavoli.

Il percorso che dalla stazione di Lissone porta agli ingressi di Vedano del Parco misura complessivamente 4,1 chilometri: i pellegrini cammineranno sul territorio di Lissone per 2,5 chilometri. Tutto il percorso cittadino sarà contrassegnato da segnaletica e metrica di ben riconoscibile colore arancione. Sulla strada del ritorno i pellegrini potranno anche seguire le indicazioni per il centro, dove troveranno pronti ad accoglierli numerosi punti di ristoro a cura delle attività commerciali locali. Nei pressi della stazione invece il Museo di arte contemporanea (MAC) offrirà un’occasione di sosta culturale grazie a un’apertura straordinaria con ingresso gratuito fino alle 22.

«Ho personalmente seguito l’intero iter dei preparativi per il 25 marzo – sottolinea il sindaco Concettina Monguzzi – e mi sento di dire che non stiamo tralasciando nulla affinché la nostra città assicuri la miglior accoglienza possibile ai fedeli. Tutti sono stati mobilitati: dipendenti comunali, forze dell’ordine, realtà dell’associazionismo, gruppi di categoria… Lissone vivrà un momento storico con l’arrivo del Papa a Monza; ai lissonesi mi sento di chiedere uno sforzo di pazienza e comprensione per i disguidi che ovviamente non mancheranno, consapevoli che stiamo vivendo un evento unico per la nostra città».

Lissone, 14 Marzo 2017

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)