Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Sigla dell’accordo con Regione Lombardia a Monza

La Provincia si prepara a cedere 35 Km di viabilità strategica della Brianza

Ponti: “Un patrimonio prezioso di investimenti, progetti e manutenzioni garantite nonostante tutto”

 Da lunedì 8 maggio lavori notturni programmati per rifacimento asfalti su Milano-Meda

 Monza, 5 maggio 2017. Viene sottoscritto oggi a Monza il protocollo d’intesa tra Provincia e Regione in merito alla gestione della rete stradale ad elevato flusso di traffico in Brianza, le cosiddette strade ex Anas.

Pertanto rispetto alla rete stradale provinciale MB, che conta complessivamente 238 Km, entro la fine dell’anno verrà ceduto poco più del 10% pari a 35,1 Km complessivi, distribuiti tra i 26,2 Km della Milano Meda ex SS35 Dei Giovi, compresi svincoli e relative pertinenze; 6,3 Km della Rho-Monza ex SS SS527 Bustese 2,6 km complessivi tra la ex SS342 Briantea e la SP41 Agrate Brianza – Usmate. 

“Le strade della Brianza da sempre sono chiamate a svolgere un compito strategico: rispondere a un’elevatissima domanda di mobilità – ha spiegato il Presidente della Provincia MB, Gigi Ponti - Per questo la Provincia ha ritenuto prioritario investire nelle manutenzioni, anche nei momenti più difficili dal punto di vista finanziario: lo dimostra l’appalto da 1,8 milioni in corso sulla Milano-Meda, sulla quale abbiamo già realizzato interventi urgenti l’anno scorso, considerando che sulla tratta MB transitano almeno 100.000 veicoli al giorno”.

Milano-Meda: la manutenzione straordinaria e l’operazione ‘ponti sicuri’Per fare fronte alle esigenze di una strada priva di manutenzione da anni, la Provincia MB – che l’ha ricevuta in gestione il 19/3/2016 – ha messo in campo un progetto di manutenzione straordinaria, attualmente in corso, per 1,8 milioni di Euro.

Ad oggi sono già state completate le attività di sfalcio verde, ripristino barriere di sicurezza, e raccolta rifiuti per complessivi 900.000 euro. Mentre partiranno dal prossimo lunedì 8 maggio i lavori notturni per il rifacimento di asfalti per circa 20.000 mq, con il ripristino della segnaletica orizzontale.

Nel frattempo la Provincia aveva avviato nel 2016 una prima verifica ispettiva per i 36 ponti della Milano-Meda, effettuando analisi complete e alcune indagini più approfondite, tra cui anche prove di carico, sulle quattro situazioni più critiche, per oltre 72.000 euro. A fronte di ciò è ora in corso la progettazione esecutiva degli interventi di rinforzo strutturale e di ripristino tecnologico per un totale di 70.000 euro.

E’ evidente che una rete stradale così impegnativa richiede interventi tempestivi, professionali e puntali, che le Province hanno dimostrato di saper bene garantire fino a quando le leggi finanziarie non le hanno depauperate delle risorse necessarie – riflette il Presidente – Ora si tratta di ripristinare e mantenere gli standard qualitativi attesi: un obiettivo sfidante per la nuova società voluta da Regione Lombardia”.

Milano-Meda: identikit Il tratto oggetto di trasferimento è compreso tra Varedo a Lentate sul Seveso, per una lunghezza complessiva di 26 km compresi gli svincoli e 36 tra ponti e opere di attraversamento stradale. In competenza alla Provincia MB dal 19 marzo 2016, in soli 14 mesi la strada è stata oggetto di un primo pacchetto di interventi urgenti di manutenzione straordinaria: 110.000 euro investiti la scorsa estate per il ripristino dell’illuminazione e la sistemazione dello spartitraffico centrale, oltre ai rappezzi di asfalto nelle tratte più ammalorate.“Un’operazione di responsabilità” l’aveva definita il Presidente Ponti, che pur in assenza di bilancio, aveva chiesto che fossero avviati i lavori più urgenti per la messa in sicurezza.

L’accordo con Regione Lombardia: il nodo delle risorseLe risorse indicate da Regione nell’intesa siglata oggi con le Province prevedono finanziamenti per il trasporto pubblico locale e per l’edilizia scolastica: “Confido in questa intesa – ha aggiunto il Presidente Ponti – che costituisce anche un banco di prova importante per Regione Lombardia, che si troverà a far fronte a servizi all’utenza per onorare i quali le Province in questi anni hanno fatti miracoli”.

Ponti si riferisce in particolare ai finanziamenti per i servizi bus extraurbani e per l’impegno ottenuto da Regione Lombardia ad erogare 5 milioni di Euro a valere sui fondi europei per l’edilizia scolastica. La Provincia MB, in accordo con i Comuni interessati, investirà le risorse trasferite per realizzare gli interventi già previsti all’Istituto Omnicomprensivo di Vimercate, per i quali sono programmati lavori negli spazi comuni oltre alla revisione degli impianti di sicurezza.   

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)