Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Ancora un morto sul lavoro in Brianza

Si chiamava  Cheikh Ibrahima  Loum  aveva 23 anni ed era originario del Senegal. E’ morto praticamente stritolato dai macchinari in un magazzino della OCV di Besana Brianza, azienda che produce filati di vetro. La ditta da cui dipendeva però era la NIP, una delle aziende a cui è stato affidato l’ appalto delle pulizie. “La dinamica dell’incidente non è ancora stata accertata – dice la Filcams CGIL di Monza e Brianza – ma è chiaro che incidenti sul lavoro di questa gravità rappresentano una tragedia non solo per il lavoratore e la sua famiglia, ma per il mondo del lavoro più in generale. Non è possibile che ancora oggi si esca di casa la mattina per andare al lavoro e non si sia certi di tornare”. Ibrahima era un iscritto alla Filcams CGIL: “bisogna sempre più pretendere dalle aziende meno precarietà e più investimenti sulla formazione e sulla sicurezza" continua la Filcams , che   esprime tutta la propria solidarietà e vicinanza alla famiglia della vittima e chiede rapidità e chiarezza nella determinazione delle cause dell’incidente e delle eventuali responsabilità.

Monza, 9 maggio 2017

Ufficio Segreteria e Comunicazione

CGIL Monza e Brianza

Via Premuda, 17 - 20900 Monza MB

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?