Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Nuovo bando per la sosta a pagamento: gratis la prima auto di residenti e attività economiche

Spazio più "sicuro" per i residenti, maggiore rotazione per le esigenze del commercio, più ordine nelle zone interessate alla sosta di lungo periodo dei pendolari. Sono questi gli obiettivi che si pone il Piano della Sosta lissonese, dal quale ha avuto origine il nuovo bando per la sosta a pagamento, ora affidato alla Cuc (Centrale unica di committenza) della Provincia per le procedure di legge che si concluderanno in autunno.

Nei prossimi mesi dunque le strisce blu saranno rimodulate secondo le direttive approvate dal Consiglio comunale con il Piano Urbano del Traffico, senza aumenti di costi per i cittadini e con facilitazioni per i residenti.

Nel dettaglio vengono previste una ridotta area centrale "rossa" comprendente le "vie dello shopping", ovvero le principali direttrici del commercio lissonese, dove la sosta sarà per tutti a pagamento (80 centesimi l'ora: la medesima tariffa attuale).

Concentrica ad essa è stabilita una zona poco più esterna "gialla", con circa 500 stalli, nella quale i parcheggi a pagamento costeranno 50 centesimi l'ora ma sarà fornito un apposito pass gratuito per la prima auto di tutte le famiglie residenti e di tutte le attività economiche con esercizio in loco. Queste due categorie potranno dunque parcheggiare gratuitamente, con alcune limitazioni temporali.

In una terza zona "azzurra" (circa 750 stalli) potranno invece essere istituiti nuovi parcheggi a disco orario (anche questi con pass di sosta libera per residenti e attività economiche), in modo da alleggerire alcune zone - come quella della stazione - oggi troppo congestionate a causa della sosta selvaggia per l'intera giornata.

Restano invariati ovunque gli orari e i giorni di applicazione del pagamento, nonché le norme per i disabili e per la sosta nei silos (abbonamenti, gratuità, eccetera) e le tariffe di abbonamento facilitato per pendolari in piazza Padania. Sarà invece istituito il pagamento di 2 euro giornalieri per la zona del Laghetto urbano (circa 250 stalli tra interno ed esterno), ma solo nei week end estivi e in caso di grandi manifestazioni; in cambio, la società appaltatrice dovrà garantire la pavimentazione e la recinzione dei suddetti parcheggi.

Il nuovo bando avrà una durata di 8 anni più due di eventuale proroga e un valore di 4,2 milioni di euro (423.000 l'anno, di cui un minimo di 150.000 euro garantito al Comune), ovviamente soggetti ai ribassi d'asta.

Inoltre il nuovo concessionario dovrà fornire alcuni pannelli luminosi dissuasori della velocità, installare 9 telecamere con riconoscimento di targa da posizionare agli ingressi di Lissone per ragioni di sicurezza (segnalazione di auto rubate) e di miglior gestione del traffico, garantire sistemi di pagamento con varie tecnologie (carta di credito, schede a scalare, eccetera), occuparsi della gestione dei permessi non solo per la sosta ma anche per la Ztl e per i disabili e infine assumere 8 ausiliari - oggi sono solo due - per effettuare i necessari controlli nelle aree a disco orario.

Lissone, 12 Maggio 2017

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?