Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Mercatino dei libri in Biblioteca, il ricavato devoluto per acquistare uno scuolabus nel Comune terremotato di Acquasanta Terme

Acquistando un libro si potrà fare del bene: un gesto gratuito che unirà il piacere della cultura al sostegno verso chi si trova in difficoltà. Tutto il ricavato, infatti, sarà devoluto per contribuire all’acquisto di uno scuolabus nel Comune terremotato di Acquasanta Terme, in Provincia di Ascoli Piceno.

Dal 30 maggio al 24 giugno, la Biblioteca Civica ospiterà negli orari di apertura l’ormai tradizionale mercatino solidale di libri allo scopo di raccogliere fondi per poter donare un mezzo che restituisca normalità alle famiglie ed ai bambini colpiti dal sisma.

L’iniziativa promossa dalla Biblioteca Civica sosterrà il progetto “Due ruote di solidarietà”, promosso dalla società Velovirtus.

I membri del gruppo ciclistico lissonese, scortati dalla Protezione Civile per tutto il percorso, al termine della raccolta fondi consegneranno la somma direttamente nelle mani del sindaco di Acquasanta Terme affrontando i 600 chilometri che separano la Brianza dalle Marche.

Come sempre, in occasione del mercatino solidale dei libri, la Biblioteca Civica metterà a disposizione dell’utenza libri usati e semi-nuovi a prezzi simbolici. L’intero ricavato, a cui si aggiungeranno circa 2.800 euro già raccolti con una precedente vendita straordinaria, concorrerà al raggiungimento dell’obiettivo della donazione dello scuolabus.

Al contributo si aggiungeranno anche le donazioni raccolte dalla società Velovirtus attraverso una serie di contenitori-salvadanai distribuiti fra negozi, sedi di associazioni e altri luoghi pubblici.

I lissonesi avevano già dimostrato grande generosità partecipando numerosi all'evento «Un'Amatriciana per Amatrice», promosso lo scorso 9 ottobre dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con la Protezione civile e gli Alpini di Lissone. Durante il pranzo erano stati serviti quasi 500 piatti di amatriciana per un totale di oltre 4.000 euro raccolti.

Lissone, 23 Maggio 2017

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)