Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Dichiarazione di Gabriele Fiore, Fim Cisl Monza Brianza.

Lecco Albertini Cesare Spa: Avviare subito una discussione con la nuova proprietà Bosch sul piano industriale e occupazionale

Nella giornata di ieri 1 giugno, la Albertini Cesare Spa ha comunicato alle OOSS e alla RSU aziendale che la Società è stata acquisita dal Gruppo Bosch e che questa operazione si concluderà nei prossimi giorni a seguito delle autorizzazioni da parte dell’autorità Antitrust. Per la Fim Cisl Monza Brianza Lecco, l’acquisizione da parte del Gruppo Bosch, attuale maggior cliente, è positiva, perché come più volte detto al tavolo del Ministero della Sviluppo Economico e nelle assemblee ai lavoratori, il piano industriale presentato il 24 maggio c.m., metteva a rischio la continuità dell’intera azienda e di tutti gli attuali livelli occupazionali, circa 430 dipendenti. Ora è fondamentale, avviare al più presto un tavolo con la nuova proprietà per discutere di un nuovo piano industriale, per il futuro dei siti produttivi e dei livelli occupazionali.

Monza 2 giugno 2017