Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Occupazione dei lavoratori disabili e responsabilità sociale di impresa

Al via un bando della Provincia MB per azioni di collocamento mirato per oltre 2 milioni di euro

Monza, 12 giugno 2017. Investire sull’inserimento lavorativo delle persone con disabilità è una forma di responsabilità sociale di impresa che la Provincia MB vuole continuare a sostenere anche attraverso la presentazione di bandi finanziati con il Fondo Regionale disabili ex art. 7 L.R. 13/2013.

Da oggi, nella sezione web dedicata al piano provinciale LIFT http://www.provincia.mb.it/lavoro/index.html sono online tutte le informazioni utili per partecipare al bando, che mette a disposizione 2.475.415,45 euro nella formula della “dote” per favorire azioni di collocamento mirato negli anni 2017 e 2018.

Gli obiettivi. Il bando prevede incentivi alle assunzioni e alle esperienze di tirocinio delle persone con disabilità, insieme a interventi volti ad aiutare le imprese coinvolte, come contributi per consulenze, acquisto di ausili e adattamento delle postazioni lavorative. Una parte delle risorse a bando saranno destinate a sviluppare esperienze di cooperazione sociale, con la creazione di nuove opportunità lavorative. 

Sostenendo l’ingresso e la permanenza nel mercato del lavoro delle persone con disabilità si riducono i rischi di emarginazione, esclusione sociale e precariato e si promuove nel contesto produttivo una più consapevole cultura dell’inclusione.

I destinatari. Sono destinatari degli interventi le persone con disabilità, di età compresa tra i 16 ed i 64 anni, residenti o domiciliati in Lombardia e in possesso della certificazione richiesta come di seguito specificato:

  1. a)gli iscritti alle liste di collocamento mirato in condizione di disoccupazione;

  2. b)i giovani uscenti dalle scuole, fino a 6 mesi dopo la conclusione del percorso scolastico, in possesso della certificazione del grado di disabilità in coerenza con i criteri previsti dall’art. 1 della l.68/99;

  3. c)il personale dipendente delle aziende con riduzione della capacità lavorativa acquisita nel corso della carriera lavorativa e certificata dal medico competente, con la specifica finalità di riposizionamento della persona nel percorso lavorativo aziendale e di accompagnamento nel percorso di riconoscimento e certificazione dell’invalidità.

I beneficiari: possono accedere all’agevolazione le imprese private di qualsiasi dimensione e settore di attività, con sede legale e/o operativa e/o minimo una unità produttiva e/o una filiale nel territorio della Regione Lombardia.

Le risorse e le misure di intervento. Entro il 30 dicembre 2018 possono essere presentate domande o per finanziare azioni presentate nei tre Assi di interventi così suddivisi per l’anno 2017:

  • ASSE I – incentivi: incentivi per assunzione; attivazione tirocini (75% dello stanziamento nel 2017 pari a 529.218,47 Euro)

  • ASSE II – Consulenza e servizi: consulenza e accompagnamento alle imprese; contributi per ausili; isola formativa (10% dello stanziamento nel 2017 pari a 70.562,46 Euro)

  • ASSE III – Cooperazione sociale: creazione di coop sociali di tipo B e rami di impresa cooperativa; inventivi per la transizione (15% dello stanziamento nel 2017 pari a 105.843,69 Euro)

Sono già prenotabili le risorse disponibili sull’asse I, mentre verranno aperte successivamente le prenotazioni per gli assi II e III.

Modalità presentazione delle domande di contributo. Le imprese (o il soggetto delegato nel caso di tirocini) possono partecipare al bando esclusivamente per mezzo del sistema informativo “Sintesi” della Provincia di Monza e della Brianza, territorialmente competente per la sede di lavoro presso cui avviene l’assunzione o l’erogazione dei servizi, all’indirizzo http://sintesi.provincia.mb.it/serviziPiMin/legge68/incentivi/IncNuovo.aspx

L’assegnazione del contributo avverrà con procedura “a sportello” e sarà subordinata al rispetto delle modalità di presentazione della domanda e alla verifica dei requisiti di ammissibilità previsti dal presente Bando e alla effettiva disponibilità contabile delle risorse.

Tutte le info qui: http://www.provincia.mb.it/lavoro/disabili/incentivi.html