Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Venerdi 16 giugno u.s. nel tardo pomeriggio la direzione della luigi fedeli & figlio srl, azienda storica di monza produzione di maglieria e cotone di lusso, chiama 3 lavoratrici ed un lavoratore e consegna loro la lettera di licenziamento. Questa improvvisa ed inaspettata scelta aziendale e' ritenuta inaccettabile sia nei modi che nelle motivazioni dall'assemblea delle lavoratrici e lavoratori tenutasi il lunedi successivo alla riapertura dello stabilimento. L'assemblea da mandato unanime alle oo.ss. Filctem cgil e femca cisl di chiedere un incontro urgente con l'azienda per il ritiro immediato dei licenziamenti ritenuti ingiusti ed inopportuni, licenziamenti che hanno incrinato il rapporto di fiducia che da sempre esiste. Tra azienda e lavoratori. Oggi a seguito dell'incontro di ieri, dove l'azienda si dichiarava indisponibile a ritirare i licenziamenti le lavoratrici ed i lavoratori hanno proclamato per il tramite delle oo.ss. lo sciopero di due ore (ultime due ore della mattina).