Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

In relazione alla variante di tracciato per la futura Monza Metropolitana (M5) annunciata oggi dal sindaco Dario Allevi, il portavoce dell'Associazione HQMonza Isabella Tavazzi dice: "Il nuovo tracciato urbano del metrò in Monza risponde ad una logica comprensibile e positiva. Il fatto di incrociare la stazione FS rende più efficienti le due dorsali di trasporto di massa, ferrovia stessa emetrò. Lo diciamo con trasparenza e onestà, anche se questo tracciato allontana la M5 ancora di più dai quartieri più densamente abitati di Monza, cioè San Fruttuoso e Triante." "L'importante è che le analisi sulla capacità di raccogliere passeggeri direttamente, senza che usino l'auto per raggiungere le fermate, siano migliori di prima. E che sin da ora si inizi a pensare ad una rete di superifice con bus piccoli ed elettrici da sviluppare intorno ai due assi fondamentali, ferrovia e M5." "Però, è davvero l'ora di stringere i tempi: dopo le belle parole e gli studi preliminari, bisogna passare rapidamente alla progettazione e al reperimento dei fondi (lo Stato, come è abitudine, ci metterà al massimo il 60 percento). I veri passi avanti saranno questi".
Associazione HQMonza
www.hqmonza.it

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)