Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Il personale della sanità della provincia di Monza e Brianza, a seguito dello stato di agitazione aperto nuovamente da FP CGIL, CISL FP e UIL FPL regionali, si raccoglie per far sentire la propria voce in tre presidi organizzati davanti alle principali strutture sanitarie pubbliche della provincia:

1) giovedì 16 novembre, dalle h 8.00 alle h 10.00: Ospedale San Gerardo (ASST Monza), via Pergolesi 33 _ Monza

2) venerdì 17 novembre, dalle h 8.00 alle h 10.00: ASST di Vimercate, via Santi Cosma e Damiano 10 _ Vimercate

3) lunedì 20 novembre, dalle h 8.0 alle h 10.00: ATS Monza Lecco, viale Elvezia 2 _ Monza

Regione Lombardia non dà seguito agli impegni presi nell’accordo siglato lo scorso giugno con le organizzazioni sindacali di categoria e non ha mai risposto alle richieste di incontro inviate negli ultimi quattro mesi, chiudendosi in un silenzio inaccettabile. I lavoratori pretendono risposte e soluzioni concrete per far fronte alle innumerevoli criticità organizzative e strutturali (che inevitabilmente si ripercuotono sulla qualità del lavoro e dei servizi offerti ai cittadini) e lo stanziamento delle risorse necessarie ad evitare che il costo della riforma socio-sanitaria regionale (Legge Regionale 11 agosto 2015, n. 23. “Evoluzione del sistema sociosanitario lombardo”) sia pagato solo ed esclusivamente da loro