Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Amministrazione Comunale e Gelsia Ambiente, task force su raccolta rifiuti e igiene urbana

Una task force congiunta fra Amministrazione Comunale e Gelsia Ambiente per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza della raccolta rifiuti e per sanare situazioni di errato conferimento dei rifiuti.

Lunedì 8 gennaio, alla presenza del Sindaco, Concetta Monguzzi, del comandante della Polizia locale, Ferdinando Longobardo, e del personale operativo di Gelsia, si è svolta la prima riunione che avrà come obiettivo principale quella di attuare concrete iniziative volte al mantenimento dell’igiene pubblica sul territorio. Il Tavolo si ritroverà con cadenza settimanale in Municipio per individuare ulteriori azioni finalizzate ad ottenere risultati visibili nel breve termine.

Grazie al lavoro svolto dal Vigile ecologico e dalle Guardie ecologiche volontarie, è stato possibile analizzare un database di informazioni che individuano punti critici sul territorio.

In particolare, una campagna di comunicazione mirata sarà predisposta entro la fine della settimana in via San Carlo – Baldironi, Largo Salvadori, via Pasubio, via XX Settembre, via Don Gaffuri e via San Giuseppe, al fine di prevenire errati conferimenti di rifiuti per giorni o per tipologie.

Il posizionamento di apposita cartellonistica segnalerà le aree in cui è prevista la raccolta rifiuti, oltre a riassumere le modalità con cui attuare la raccolta differenziata.

Prevista inoltre comunicazione specifica agli amministratori di condominio dove già si sono registrate situazioni di irregolarità: in particolare, saranno coinvolti gli amministratori delle zone 1, 2 e 5 dove anche nel periodo festivo si sono registrate un elevato numero di irregolarità che hanno generato le relative sanzioni, che vanno da un minimo di 50 ad un massimo di 600 euro.

Un ulteriore passaggio informativo sarà attuato a partire dalle prossime settimane e coinvolgerà associazioni del territorio, attività commerciali e del settore del terziario, società sportive, istituti scolastici. Particolare attenzione e maggiori delucidazioni saranno rivolte verso aziende e imprese di pulizia, perché aumenti la sensibilizzazione verso un conferimento corretto.

“Il nostro intento è quello di intensificare la campagna  di  sensibilizzazione pubblica  ad  attuare  la  raccolta  differenziata, rilanciando una campagna comunicativa mirata in quelle zone dove le situazioni di errato conferimento dei rifiuti si ripetono con insistenza - sottolinea il sindaco Concetta Monguzzi - Una città bella è frutto dell’impegno di tutti  e anche il suolo pubblico è luogo di vita come può esserlo quello privato”.

“Al tempo stesso, è fondamentale intervenire nei confronti di coloro che si ostinato a non differenziare i rifiuti e ad abbandonarli ovunque, disinteressandosi delle più elementari regole di igiene urbano - aggiunge il sindaco Monguzzi - L’introduzione del “sacco blu”, avvenuta ormai quasi un anno fa, ha permesso a Lissone di incrementare notevolmente il livello della raccolta differenziata grazie al senso civico dei cittadini che hanno a cuore la loro città. Ora è giunto il momento di compiere un ulteriore  passo e per farlo serve l’aiuto di tutti”.

Lissone, 10 Gennaio 2018

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?