Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

RIPENSIAMOCI

  Incontri, dibattiti, film, spettacoli teatrali

 sul tema della ricerca e della conoscenza del reale e della verità.

CHE VERITA’ CI RIPORTA LA FOTOGRAFIA?

INCONTRO CON ROBERTA VALTORTA

Prosegue la seconda parte del  ciclo di incontri all’interno del programma  Ripensiamoci – La forza della ragione nell’epoca della comunicazione globale, con una serata dedicata agli amanti e agli appassionati di fotografia e delle arti visive che cercherà, con l’aiuto di uno dei personaggi italiani più noti internazionalmente nel mondo della cultura fotografica, di analizzare il presente e il futuro della fotografia in Italia come forma artistica, tecnica espressiva e come opportunità per i giovani. Partendo dall’analisi della veridicità dell’immagine fotografica attraverso l’uso del mezzo fatto dai maggiori artisti del passato e del presente, analizzando il contributo delle tecnologie digitali e l’evoluzione che esse hanno causato e causeranno sull’evoluzione del linguaggio fotografico e sul futuro della fotografia stessa.

Per capirne meglio e di più, un dibattito sulla verità nella fotografia con  Roberta Valtorta, storica e critica della fotografia, intervistata da Massimo Vanzi , componente del Circolo Fotografico Monzese 

GIOVEDÌ,  1 FEBBRAIO, ORE 21
OASI DI S. GERARDO (Sala del camino)
VIA GERARDO DEI TINTORI 18 – MONZA
 

Saper distinguere tra verità e falsità è difficile in un mondo sovraccarico di parole, di pensieri e prospettive diverse; ben più facile potrebbe essere guardando le immagini che ritraendo il fatto o il soggetto tal quale , non dovrebbero riportarci verità  diverse.

Rimane al contrario arduo individuare  un’unica verità dalle immagini e dalla loro riproposizione attraverso la fotografia: l’immagine può cambiare o avere un significato diverso per chi la guarda o anche semplicemente modificando la posizione dell’obiettivo e l’inquadratura. Per non parlare della vera e propria manipolazione ora facilmente attuata con il mezzo digitale ma già presente nei più maldestri ma efficaci fotomontaggi.  
 

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?