Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

L'altro Binario - Sala Picasso

Venerdi 13 aprile ore 21.00

TRAINSPOTTING

 una storia metropolitana sapida, beffarda, splatter

 di Irvine Welsh

versione Wajdi Mouawad

traduzione Emanuele Aldrovandi

regia Sandro Mabellini

con Marco Bellocchio, Valentina Cardinali, Michele Di Giacomo, Riccardo Festa

costumi Chiara Amaltea Ciarelli

drammaturgia scenica Marco Bellocchio, Valentina Cardinali, Michele Di Giacomo, Riccardo Festa

produzione Viola Produzioni S.r.l.

 Venerdì 13 aprile alle 21 andrà in scena il nono appuntamento della stagione L’Altro BinarioTrainspotting,

camaleontica pièce teatrale nella versione di Wajdi Mouawad, con la traduzione di Emanuele Aldrovandi e la regia di Sandro Mabellini. 

Trainspotting è conosciuto al grande pubblico come il film di Danny Boyle, uscito nel 1993, e interpretato da ma è soprattutto un romanzo scritto da Irvine Welsh.

 Terra. Musica, voci e paesaggi sonori - Sala Chaplin

Sabato 14 aprile ore 21.00

FIGARO QUA, ROSSINI LÀ

con Equivoci Musicali Ensemble

Sabato 14 aprile alle 21:00, prosegue al Teatro Binario 7 la stagione Terra. Musica, voci e paesaggi sonori - diretta da Rachel O’Brien – con il suo ottavo appuntamento, che celebra il grande compositore Gioachino Rossini.

 Lunedì 16 aprile ore 21.00 

Sala Picasso

OVIDIO - I dialoghi dell'arte

Pittura e letteratura. Due modi espressivi che spesso si sono incontrati, in una vicendevole seduzione e contaminazione.

Il tema letterario ha sempre affascinato gli artisti, ma talvolta anche l'influenza delle arti visive è stata determinante per la creatività degli scrittori.

Questa serie di incontri gioca sul rapporto tra i due universi, accostando la lettura di brani tratti dalle più celebri opere dei letterati di tutti i tempi a percorsi iconografici storico-artistici a essi ispirati o che, al contrario, ne hanno costituito una fonte di ispirazione.

 In una conduzione a due voci, alternando i punti di vista, le serate - pensate sia per un pubblico di neofiti che di appassionati e addetti ai lavori - propongono un modo nuovo, interessante e soprattutto molto piacevole di indagare la storia dell'arte e della letteratura di tutti i tempi.

 

Quarto appuntamento con Ovidio.