Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Errato conferimento dei rifiuti: 302 accertamenti dall’inizio dell’anno da parte del «Vigile ecologico»

Sono 302 gli accertamenti eseguiti dall’inizio del 2018 sul territorio di Lissone dal «Vigile ecologico», servizio attivato nel novembre 2017 su volontà dell’Amministrazione Comunale con gestione operativa affidata a Gelsia Ambiente Srl.

Il servizio di monitoraggio del territorio comunale sul corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini nasce dalla collaborazione tra Gelsia Ambiente, Comune di Lissone e il Comando di Polizia Locale.

La partnership è stata istituita con l’obiettivo condiviso di contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sul territorio e del non corretto conferimento.

Un fenomeno comunque marginale a fronte della stragrande maggioranza dei cittadini che hanno fatte proprie le regole della nuova raccolta differenziata introdotte ormai più di un anno fa: la percentuale di differenziata a Lissone nel primo quadrimestre dell’anno si attesta attorno al 77%, in notevole incremento rispetto al periodo ante-sacco blu.

“Il comportamento virtuoso dei lissonesi in materia di raccolta differenziata deve ancora una volta essere sottolineato – dichiara Concettina Monguzzi, sindaco di Lissone – esistono ancora sporadiche irregolarità sulle quali vogliamo intervenire in modo puntuale, per non vanificare l’impegno profuso dalla cittadinanza”.

A livello operativo, il compito del «Vigile ecologico» è quello di monitorare il territorio e verificare le infrazioni fra le quali il conferimento dei rifiuti fuori dagli appositi contenitori o in contenitori non conformi e il non rispetto delle modalità di raccolta; il monitoraggio riguarda inoltre la qualità della raccolta, il corretto utilizzo del sacco blu, la corretta esposizione dei rifiuti e la presenza di sacchi con materiale non conforme. 

Si tratta di una vigilanza a 360 gradi che comprende anche il controllo degli abbandoni indiscriminati: a tal proposito, dall’introduzione del Sacco blu, su Lissone la media mensile è calata ad 8 del 2017, trend in decremento anche in virtù di un aumentato senso civico.

Il servizio di controllo, prevenzione e accertamento delle violazioni è effettuato da speciali figure esperte, opportunamente formate ed autorizzate a norma di legge, dipendenti della Società Gelsia Ambiente, che dal mese di novembre hanno il compito di monitorare attentamente il territorio, verificando le infrazioni alla normativa.

Gli atteggiamenti scorretti sono sanzionati con ammende che variano da 50 a 800 euro a seconda del tipo di infrazione.

Per i cittadini di Lissone, è sempre possibile segnalare le situazioni di abbandono e “non conformità” rilevate sul territorio, al servizio clienti di Gelsia Ambiente, chiamando il numero verde gratuito 800.445964. La segnalazione viene poi trasmessa agli addetti al servizio per verificarne la veridicità e conseguentemente sanzionare il comportamento scorretto.

Lissone, 9 Maggio 2018

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)