Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Primo incontro pubblico di discussione dell’Associazione MonzAttiva

Sala Maddalena,17 Maggio 2018 ore 20:45

Via Santa Maddalena 7, Monza

“Economia Circolare e Nuove Professioni”

Programma

21:00

Introduzione e conduzione dell’evento

Fabio Lombardi

Il Giorno

21:10

Presentazione dell’Associazione MonzAttiva

Carlo Abbà

21:20

Presentazione dei relatori

Gianni Tartari

21:25

Economia circolare (EC) e agroindustria; un’unione feconda

 

Nicoletta Ravasio,

CNR-ISTM

21:50

Ricadute economiche e professionali dell’EC

Lucia Visconti Parisio,

Università degli Studi di Milano Bicocca

 

22:10

Il Progetto del “Polo del Riuso” promosso dalla Amministrazione Comunale della Città di Verbania

Greta Moretti,

Consigliera Comunale

 

 

22:30

Interventi di discussione ad invito

Università degli Studi di Milano Bicocca, Assolombarda, Unione Artigiani di Milano e di Monza e Brianza, APA Confartigianato Milano - Monza e Brianza, Distretto di Economia Solidale della Brianza (DESBRI), Fondazione Green, Insegnanti degli ITI di Monza, CIGL Monza e Brianza e CISL Monza Lecco.

Roberto Battocchi

23:00

Domande e risposte

 

23:10

Conclusioni

 

Entrata libera

MonzAttiva

L'Associazione MonzAttiva, nell’ambito dei propri obiettivi, si propone di organizzare convegni, conferenze, dibattiti, seminari ecc. che abbiano interesse sociale e culturale avendo come riferimento la buona amministrazione e lo sviluppo sociale e economico del territorio.

Presentazione dell’evento

L’Associazione MonzAttiva ha scelto l’economia circolare come primo incontro pubblico, per coniugare le nuove forme di crescita economica con quella di una proposta formativa attenta a dare risposte sulle nuove professioni. L’economia circolare, a differenza di quella lineare, il sistema economico usato per secoli che si sviluppa sullo sfruttamento incondizionato delle risorse, è basata sulla loro valorizzazione e sul principio delle tre R: Ridurre gli sprechi, Riusare i prodotti e Riciclare. Le Nazioni Unite, l’Unione Europea, i docenti e gli imprenditori più illuminati credono che sia possibile creare un modello di sviluppo del genere umano completamente nuovo per un Pianeta finito sempre più popolato e soggetto, per questo, a cambiamenti globali in grado di incidere significativamente sulla qualità della nostra vita e di quella dei nostri figli e incisivamente su quella dei nipoti. Obiettivo della serata è quello di partire dal concetto concreto di economia circolare, considerato nelle diverse sfaccettature delle pratiche industriali e della sostenibilità. Il tema verrà presentato e discusso dal punto di vista scientifico ed economico, ma anche per le rilevanti ricadute in termini di nuove professioni. Il contributo fornito dall'esperienza di una Amministrazione Comunale che ha deciso di scommettere sul riuso, da portare come esempio trasferibile, consentirà di valutare cosa già si può fare a livello locale. Ricreare un nuovo modello di sviluppo è, però, una impresa complessa che richiede un significativo cambiamento dei processi formativi. Per questo si prevede il contributo di Confartigianato, sindacati, scuole superiori, ITS e università presenti nell’area briantea.

Finalità dell’incontro

L’Associazione ambisce a illustrare ai cittadini elementi di indirizzo per nuove professioni, alle strutture formative la segnalazione di bisogni didattici in risposta a nuove esigenze industriali, agli amministratori l’occasione per una riflessione su concrete possibilità di avviare più incisive forme di sostenibilità.

A chi si rivolge

L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza: a coloro che intendono raccogliere idee per la propria formazione professionale futura, a chi ha la possibilità di contribuire al cambiamento paradigmatico da economia lineare a circolare, e infine quanti possono aiutare il cambiamento con la loro esperienza.

Brevi informazioni sui relatori

Fabio Lombardi

Redattore de Il Giorno. Da 20 anni si occupa delle vicende economiche e sindacali legate in particolare al territorio della Brianza.

Nicoletta Ravasio

CNR-ISTM (Istituto di Scienze e Tecnologie Molecolari)

Laureata e Dottore di ricerca in Chimica, è primo ricercatore CNR.La sua attività riguarda soprattutto la trasformazione di materia prima vegetale in bio-prodotti e biomateriali, con particolare riguardo alle materie prime seconde, residui in campo o residui post processo.  E' membro del Consiglio Direttivo del Gruppo italiano di Chimica Verde e Sostenibile, del Comitato Scientifico della piattaforma italiana Biofuels e di Federcanapa, nonché del CdA di BCC Milano.

Lucia Visconti Parisio

Università degli Studi di Milano Bicocca

 

 

Greta Moretti

Professore ordinario di Scienza delle Finanze all’Università di Milano-Bicocca e Direttore del Dipartimento di Economia, Metodi Quantitativi e Strategie d’impresa e Membro del Senato Accademico. Ha conseguito un Master of Science in Economics (York, UK) nel 1991 e un Ph.D in Economia presso l’Università di Pavia nel 1995. La sua attività di ricerca si concentra sulla teoria economica dei meccanismi d’asta con applicazioni all’architettura dei mercati e alla teoria dei contratti. Studia in particolare i mercati dell’elettricità con particolare riferimento all’impatto delle tecnologie rinnovabili sulle allocazioni e sul funzionamento dei mercati.

Consigliera Comunale di Verbania, Gruppo PD

Impegnata da tempo nel volontariato collabora con Mani Tese partecipando ai campi estivi e a conferenze nelle scuole, ma soprattutto collaborando al progetto di realizzazione del Centro del riuso nella città di Verbania, dove si cerca di dare nuova vita agli oggetti che non si usano più.

 

 

Contatti

Per informazioni inviare una email a: MonzAttiva@gmail.com