Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Lunedì 14 maggio, presso la Camera del Lavoro di Monza e Brianza, si è tenuto un partecipato seminario dal titolo "molestie sui luoghi di lavoro".

Al seminario hanno partecipato come relatrici: la responsabile provinciale degli uffici vertenze della Cgil, Giovanna Piccoli, l'avvocatessa Caterina Casula, Mimma Carta, tra le fondatrici del Cadom e Angela Mondellini, della segreteria confederale della Cgil Brianza.

“Nel nostro paese le lavoratrici coinvolte in episodi di molestie e molestie sessuali sul proprio posto di lavoro sono moltissime.  Le cifre sono allarmanti, circa l'8%.  Ma questi numeri  -  ha dichiarato Giovanna Piccoli - sono sottostimati perché solo una minima parte denuncia".

Lo scopo del convegno era di fornire strumenti di contrasto e prevenzione contro questo fenomeno, a partire dai rappresentanti sindacali che nei luoghi di lavoro hanno un contatto diretto con le lavoratrici. “Uno strumento efficace -  ha descritto l'avvocatessa  Caterina Casula -  può essere la nomina di consiglieri di garanzia all'interno dei luoghi di lavoro, che abbiano potere di intervenire per evitare le molestie e le molestie sessuali”.

Ovviamente, importante è denunciare e dare alle lavoratrici che subiscono atti di molestie il supporto necessario.
“Per questo -  ha dichiarato Angela Mondellini  - è  necessario mettere in rete le competenze e le esperienze che abbiamo maturato sul capo. Noi vogliamo provare a farlo attraverso gli uffici vertenze e i nostri avvocati, e il Cadom che è punto di riferimento indiscusso sul territorio brianzolo. La Cgil è pronta e strutturata per dare tutela alle donne , ma anche agli uomini, che subiscono violenza nei luoghi di lavoro".

Ma accanto alla tutela e alla prevenzione, Mimma Carta del Cadom ha ricordato che “occorre fare un lavoro culturale di ampio respiro, partendo dai giovani, dalle scuole, attività che il Cadom  porta avanti da decenni con indefessa tenacia”.

Ufficio Segreteria e Comunicazione

CGIL Monza e Brianza

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)